SORRIDIAMO ALLA... VITA

20 maggio 2015 ore 14:04 segnala

STRINGIAMO I DENTI E...SORRIDIAMO
Ho imparo a farmi condizionare solo dalla mia testa, per dialogare con me stessa , e solo così sono cresciuta.La mia non è superba e ne orgoglio.
La superbia è figlia dell'ignoranza, e l’orgoglio è alla base di tutti i grandi errori.
Un giorno capirò che nessuno potrà essere tanto forte al posto mio.Sarò davanti a tutte le mie paure e dovrò affrontarle con coraggio .Ogni giorno affronterò la vita come se fosse un "campo di battaglia" Arrendermi è un lusso che non posso permettermi.L'unica lotta che posso perdere è quella che abbandono.
Non mi è stato dato di scegliere la cornice del mio destino, ma ciò che ci metterò dentro giorno per giorno, è solo mio.
Non mi resta che stringere i denti e indossano la "forza"del mio sorriso , e se so che qualcosa può rendermi felice - la faccio- Se so che qualcosa può farmi male la evito- Se so che un mio sorriso può farmi star bene sorrido - E visto che la vita è una sola ...Vivo.
E anche se stento a crederlo,ma arriverà un giorno in cui tutto mi sembrerà perfetto come io lo sognavo, dove ogni tassello sarà al posto giusto, io mi sentirò in un mondo fatto apposta per me . La felicità è una conquista...
CHE DURA SOLO UN ATTIMO .TUTTO IL RESTO E'...VITA .Lina Viglione
****************************
SOSPESA TRA' GIOIE E DOLORI
La vita e fatta è di gioie e dolori.Solo che le nostre gioie non "pesano"e spesso non le apprezziamo le diamo per scontate o "dovute"Il dolore al contrario ci lascia tracce troppo profonde e spesso riaffiorano nei ricordi, cicatrici che saranno sempre ben visibili.
Ma non tutti i dolori sono uguali . Ci sono dolori veri, reali e quelli inutili, dovuti alla pigrizia mentale, alle piccole cattiverie, e questi sarebbero evitabili se guardassimo con purezza il nostro cuore.
Se vogliamo bene veramente a noi stessi,facciamo attenzione a quella parte che sfugge alla nostra superficiale attenzione ed immergerci ogni tanto sott’acqua, per scoprire cosa nascondiamo al nostro interno.
E per fare questo, ecco l’esigenza di essere testimoni di noi stessi, e dei nostri pensieri ,in definitiva del nostro comportamento, al fine di apportare quelle modifiche che man mano si presentano necessarie:
Alcuni dicono:“la gioia è più grande del dolore”e altri: “il dolore è più grande”in realtà sono inseparabili.
Essi giungono insieme e quando una siede con noi alla nostra mensa,l’altro è disteso sopra il vostro letto. E noi siamo come bilance, siamo sospesi...
TRA' GIOIA E DOLORI .Lina Viglione
************************
LE CICATRICE DELLA VITA
Scrive un saggio: Tutti sorridiamo. Ma non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo, ma per qualcosa di buono che succederà perché sorridiamo. Tanto si sa che nessuno è realmente felice in questo mondo. Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto; porto su di me le cicatrici come se fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto quanto quello della schiavitù. L'unica differenza è che si paga con piacere e con un sorriso...
ANCHE QUANDO QUEL SORRISO E' BAGNATO DI LACRIME .Lina Viglione
:angel
9da2d922-b9d7-44df-b7af-ab31e1fee7d8
« immagine » STRINGIAMO I DENTI E...SORRIDIAMO Ho imparo a farmi condizionare solo dalla mia testa, per dialogare con me stessa , e solo così sono cresciuta.La mia non è superba e ne orgoglio. La superbia è figlia dell'ignoranza, e l’orgoglio è alla base di tutti i grandi errori. Un giorno capirò...
Post
20/05/2015 14:04:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Lina14 20 maggio 2015 ore 14:17
    Scrive un saggio:Ci sono delle volte che il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta ogni volta la direzione del suo percorso. Per evitarlo cambiamo l’andatura. E il vento cambierà andatura, per seguirci meglio. Noi allora cambiamo di nuovo, e di nuovo il vento cambia per adattarsi al nostro passo. Questo si ripete infinite volte, come una danza sinistra con il dio della morte prima dell’alba. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da noi . È qualcosa che abbiamo dentro. Quel vento siamo noi . Perciò l’unica cosa che possiamo i fare è entrarci , in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia.Il destino, quando ci apre una porta,poi ne chiude un’altra. Ricordiamoci però che :Dati certi passi avanti, non possiamo tornare indietro.Lina :batacaldo
  2. 1967perlanera 23 giugno 2015 ore 21:01
    ciao sono belli i tuoi post :bye :bye :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.