UN GIORNO SCOPRIRò................

13 giugno 2007 ore 09:46 segnala
Un giorno forse scoprirò tanti misteri, ..........tante cose che ora non so comprendere...darò spiegazioni a ciò che ora mi tormenta, a tutto quello che sembra inutile e sofferente......capirò la vita nel suo insieme, le persone e le cose sbagliate, forse troverò risposte che mi feriranno, o che placheranno la mia curiosità, il mio bisogno di sapere.....ma ora lascio spazio all'immaginzazione, al dubbio, al mistero che si cela dietro agli avvenimenti di questa esistenza ...........perchè a volte è bello vivere come sopra una nuovla e lasciarsi cullare dall' inconsapevolezza di ciò che accade intorno...............!!!!!

TRASCINATI DALLA PASSIONE.......

12 giugno 2007 ore 09:43 segnala
La schiena appoggiata al tavolo e che preme contro appiccicandosi, facendomi contorgere in quella posizione strana,....il buoi e il silenzio della notte fanno risuonare i gemiti come  note dolci e calde....forse è l’estate o la voglia di contatto...che scioglie ogni inbizione, che pur stremati ci avvolge e ci cattura....la voglia di sentirsi uno nell’altro, come fosse per sempre....come un unico elemento....in questa sfrenata passione............

UN ANGOLO DI PARADISO.........

12 giugno 2007 ore 08:21 segnala

Vorrei rifugiarmi in un posto del genere ogni tanto e fuggire dal caos e dai riti quotidiani,dalla solita routine che ti si aggrappa e ti rende apatico , senza stimoli........vorrei circondarmi di rumori dolci e immagini belle per i miei occhi, seduta su un dondolo a pensare e magari scrivere senza badare alla parole e all’italiano....sentire ogni cosa venir fuori.............privarmi di ogni piu’ possibile contatto per essere solo con me stessa e fare i conti con i miei pensieri, lasciare che ogni emozione si faccia strada davanti a me per mostrarmi il mio reale stato d’animo, oscurato a volte dalla distrazione e dal caos.....mi piacerebbe molto sentirmi come in un angolo di paradiso dove ancora esiste la possibilità di essere felici come bambini  ed entusiasti per poco....!!!! voglio far brillare i miei occhi di questi colori accesi e veri....forse quel giorno arriveràe potrò vivere a modo mio senza problemi.............................

RICORDI............

11 giugno 2007 ore 12:47 segnala
Che bello tuffarsi ogni tanto nei ricordi::...ma solo quelli in cui ti rivedi sorridente............. dove hai vissuto momenti di completa spensieratezza, dove ti sembrava di avere tutto il mondo in mano, dove ti sentivi davvero grande e senza paure........che bello ripensare a vecchi amici e serate calde e dolci, chiacchierate e divertenti battute........fermarsi solo a pensare a ciò, solo per un minuto e poi tornare a quello che hai lasciato, e andare avanti......sogno ad occhi aperti e mi passano davanti proprio tutti i giorni piu' belli.....anche i particolari che ti rimangono dentro, anche senza rendersene conto....oggi ho proprio voglia di galleggiare tra queste onde , per  sentire ancora i brividi di quei sorrisi  già vissuti..........................

VICENDE STRANE............................

11 giugno 2007 ore 10:52 segnala

Natascha Kampusch, la giovane austriaca fuggita dalle mani del suo rapitore dopo essere rimasta otto anni chiusa in un garage non vuole vedere sua madre. A rivelarlo è stato il portavoce della famiglia, che ha inoltre annunciato che durante i 3.079 giorni della sua prigionia la ragazza ha tenuto un diario che, per ora, non verrà rivelato. Inoltre la polizia ha annunciato che Natasha ha avuto "contatti sessuali" con il suo rapitore.

La madre, Brigitta Sirny, ha dichiarato al quotidiano Die Presse che sua figlia non vuole più vederla dopo il primo incontro avvenuto a poche ore dalla sua fuga. "E' meglio per lei. Noi non sappiamo veramente cosa fare e quindi l'abbiamo messa nelle mani di professionisti", ha dichiarato Sirny, che qualche anno fa ha divorziato dal padre di Natascha. 'Die Presse', citando fonti della polizia, scrive inoltre che Natascha "è chiusa in sé stessa" e che "è difficile farle domande". A parte coloro che si occupano del caso, nessuno, nemmeno sua madre, sa dove si trovi ora la ragazza.

In questi giorni ogni incontro con i familiari è avvenuto in commissariato. "Natascha ha vissuto nel suo mondo. Deve imparare come rapportarsi con il nostro mondo, deve imparare a costruire nuove relazioni, anche con la sua famiglia", ha spiegato l'avvocato Monika Pinterits. Natascha Kampusch, 18 anni, è ancora molto provata sia psicologicamente che fisicamente (pesa solo 40 chili per 1,60 metri di altezza), tanto che i fotografi ammessi a ritrarla sono stati allontanati quasi subito perché la ragazza non ce la faceva a tenersi in piedi. "Praticamente non ha mangiato altro che cose fredde come pane e salsicce e mai frutta o legumi", ha dichiarato la mamma al 'Kurier'. Secondo il quotidiano, in alcune foto ritrovate nel garage dove era segregata, la ragazza è ritratta mentre mangia dei biscotti con succo d'arancia e in altre indossa il vestito blu a quadretti che portava il giorno del suo rapimento."Sembra che lei volesse sempre tenerlo sotto gli occhi - ha commentato la madre - era il suo unico legame con il mondo esterno" Il 'Kurier' racconta che alla notizia del suicidio del suo rapitore Natascha è scoppiata a piangere.

Secondo gli esperti questa reazione potrebbe indicare una "sindrome di Stoccolma", una patologia nella quale l'ostaggio solidarizza con il sequestratore. Gerhard Lang, della polizia giudiziaria, ha sottolineato che, essendo maggiorenne, la ragazza "ha il diritto di decidere se e con chi parlare della sua esperienza". "Ci ha chiesto di non dare per nessun motivo nessuna informazione a persone terze", ha aggiunto Lang. Il ministro degli Interni austriaco Liese Prokop aveva dichiarato ieri che Natascha non verrà interrogata prima di lunedì.

"Natasha ebbe contatti sessuali con il suo rapitore"
Il portavoce della polizia austriaca, Eric Zwettler,  ha confermato che Natasha aveva contatti sessuali con il suo rapitore senza chiarire quale dramma si celi sotto quel termine 'contatti'. Fin da quando la giovane ha riconquistato la libertà, si sono susseguite indiscrezioni sulle violenze che Priklopil l'ha costretta a subire. Natasha avrebbe raccontato a una poliziotta di avere avuto "di sua volontaà" rapporti con il tecnico informatico che per 3079 giorni l'ha tenuta prigioniera nel garage sotto la sua abitazione alla periferia di Vienna.. Quando ha saputo del suicidio di Priklopil, è scoppiata in lacrime e ha pianto a lungo.

 

P.S. Ci sono ancora  moltio misteri su questa vicenda..nonostante i suoi pianti avvenuti davanti alla telecamera si è potuto notare la tranquillità e il suo modo preciso e diretto di parlare, molto chiaro e controllato...non si capisce come non sia mia scappata prima dal suo rapitore nonostante andasse con lui al supermercato, addirittura il pianto per il suo suicidio....la mente di una persona è davvero complicata da capire, certi comportamenti sembrano assurdi se non vissuti........questa storia mi ha incuriosito molto, in america o comunque in posti stranieri sono davvero tanti questi casi, come anche il cannibalismo....

"Cannibalismo, uccide l'amico
e usa il corpo per cucinare

MOSCA - In una remota regione della Siberia meridionale un ubriacone ha ucciso e smembrato un amico e ne ha utilizzato il corpo per preparare dei ravioli. Per l'omicidio è stato condannato a 14 anni di carcere a regime duro.

Il nuovo caso di cannibalismo è accaduto in Buriazia, dove nella città di Gusinoosiorsk - riferisce il sito russo di notizie Newsru.com - è appena finito il processo contro Cinghiz Bubeiev, finito alla sbarra perché il 22 febbraio scorso uccise l'amico durante una violenta rissa scoppiata dopo una bevuta. Con l'aiuto di un altro amico (Serghei Cupishev, condannato a 2 anni di reclusione per complicità) Bubeiev ha fatto a pezzi il morto. Durante il processo è emerso un altro particolare agghiacciante: l'assassino riuscì a vendere una consistente quantità del cadavere ai vicini, spacciandola per carne di cavallo. Ha poi tritato le parti più tenere e le ha usate per la preparazione dei pelmeni (la versione siberiana dei ravioli, in genere con ripieno di carne, cipolla e pepe). Dopo il pasto ha venduto quelli avanzati.

In Russia purtroppo non sono rari i casi di cannibalismo. Solo un mese fa, in un villaggio vicino a Rostov, due fratelli appena maggiorenni ma già dediti all'alcol, hanno soffocato un amico e ne hanno mangiato il cuore e il fegato per cena. La regione di Rostov, bagnata dal Don, vanta il più terribile cannibale russo di tutto i tempi: il maestro elementare Andrei Shikatilo, giustiziato nel 1994 per aver torturato, sbranato e divorato 52 vittime tra il 1978 e il 1991. "

Ci sono veramente dei pazzi in giro..............................!!!!


GATTO..........

11 giugno 2007 ore 09:10 segnala
Questo è il mio animale preferito perchè esprime sensualità e mistero....da sempre è considerato un animale che proviene dal mondo della magia.......è indipendente ma è pronto a farsi coccolare quando ne ha voglia...

PERDERE..........

11 giugno 2007 ore 08:45 segnala

Ho delle idee ben radicate in me, cose in cui credo o per lo meno spero, cose che sembrano tenermi viva e poi  d’un tratto qualcosa sembra far crollare tutto e in quel momento abbandonerei ogni cosa per perdermi ancora nella mia spensieratezza e non avere pensieri e basi su cui fare affidamento....e non rimanere delusa dopo , per non soffrire e sentirmi fragile....ma ciò è anche scappare ed io non mi sentirei viva se non mi facessi trascinare dall’amore....perchè ne ho bisogno per dare luce al mio modo d’essere e far uscire la mia parte migliore....ho paura di essere logorata dalla gelosia e ho paura di non vivere d’istinto e godermi questo sentimento senza problemi e incertezze....ho paura di perdere..........

A LETTO..........................

08 giugno 2007 ore 09:41 segnala

Corpi che si perdono nella notte, in questo caldo mantello stellato....bagnati e sfiniti......... che precipitano nel piacere...solo la voglia di continuare............... rapiti da un eccitamento e un bisogno di contatto che è piu' forte della stanchezza....che trascina ogni senso e fa perdere il controllo.....che fa assaporare l'istinto ed elimina ogni inibizione....e la fantasia che scorre a fiumi.........che ti rapisce e ti stimola la mente, ti coinvolge e ti rapisce.....ed il momento si fa piu' intenso, ti spoglia dell'immagine del giorno....

P.S. perchè  a letto siamo tutti uguali, in quel momento non esiste ne razza, ne ricchezza o povertà, ne età o qualificazione.............................

TU NON LO SAI...............

08 giugno 2007 ore 08:57 segnala
Sento la tua manina che mi stringe e il tuo debole sorriso che vorrebbe farsi + forte...I tuoi occhietti sono spenti e questa malattia te ne ha tolto la luce...ma tu rimani a guardarmi paziente e incosciente di ciò che hai. Perchè tu non ne hai colpa piccolo tesoro.......non sai che la vita dovrebbe essere diversa e tu ne hai conosciuto solo il dolore...Non sai e non puoi sapre ...ma la tua innocenza ti rende ancor + una continua rabbia x altri....ma tu no, rimani lì, a fare domande con quella vocina dolce. E nessuno potrà darti risposte, ne aiuto e ne salvezza, ma posso darti un sorriso e del calore perchè tu possa sapre per sempre che la vita è fatta anche di persone chiamate "angeli"!!!!!!

TEMPO CHE CORRE...........

08 giugno 2007 ore 08:15 segnala

Ecco che arriva un altro week end ed io ogni volta all'inizio della settimana non aspetto altro, facendo correre i giorni perchè volino via e spesso non li vivo intensamente. Li lascio andare senza farli miei, senza afferrarli con nuovi propositi e azioni che possano renderli speciali. Ma ogni giorno andrebbe vissuto a pieno perchè il tempo passa ed io sola, possa rendere la mia vita ricca di momenti e ricordi intensi. Sento che ho volgia di sentire la mia vita dare un impronta forte in questo mondo.......di essere una persona che ha sfruttato al meglio questa esistenza..............

Voglio vivere ed essere me stessa!!!!!!