EVA

21 settembre 2019 ore 20:20 segnala

Eva che cogliesti
la prima mela
non per avidità
ma per curiosità
e nella natura
ti vedesti nuda.
Alla luce del sole
scopristi il pudore
da giustificare
con il bene e il male.
Provasti con il pianto
a lavar quel danno,
ma la terra
divenne fango
dove affondava
ogni tuo passo.
Cercasti in cielo
un altra via
e trovasti nel sogno
la fantasia,
ma la verità
fuggiva via.
Sconti la pena
del folle agire
e per sapere
devi soffrire
Unica speranza
in un mare di rabbia,
ricevere in dono,
dall'amore, il perdono.
050a44df-c85d-4284-90f6-dfb29fede0ef
« immagine » Eva che cogliesti la prima mela non per avidità ma per curiosità e nella natura ti vedesti nuda. Alla luce del sole scopristi il pudore da giustificare con il bene e il male. Provasti con il pianto a lavar quel danno, ma la terra divenne fango dove affondava ogni tuo passo. Cercasti i...
Post
21/09/2019 20:20:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

INIZIA LA SCUOLA

16 settembre 2019 ore 20:12 segnala

Primo giorno di scuola,
un’emozione che si rinnova
ad ogni esperienza nuova,
se devi affrontare una prova.
Un bacio a mamma e papa
e l'avventura inizierà;
per un attimo ti senti solo,
poi con gli altri prendi il volo.
Inizi a conoscere il mondo
oltre quel che avevi attorno,
la tua ancor piccola identità
con altre si confronterà.
Nuovi amici per giocare
e i primi dubbi da confidare,
affrontare le prime rivalità
di una vita nella società.
Comincerai a dar un verso
a segni fatti senza senso,
un significato da imparare,
rileggendo ricordare,
per non dimenticare
i sogni da raccontare.
Scoprirai cose nuove
e come il tempo si muove,
per dare senso ai tuoi perché
e andare a cercare da te
dove la verità nascosta è.

ISTANTI

14 settembre 2019 ore 15:21 segnala

Guardati dentro
se vuoi andare
ancora avanti,
la vita è fatta
di tanti istanti
se corri perdi
tutti quanti.
Ci son belli,
se li lasci
poi ti penti;
ci son brutti,
ma servono
pure quelli.
Fermati, ascolta,
c'è il sole,
c'è l'ombra,
la natura racconta,
il silenzio ti parla;
e tu, lì guarda.
Solo una cosa
devi imparare,
non dove andare,
ma con chi restare
e non è fuori
che devi cercare.
Se accetti te stesso,
anche con gli altri
Ognuno è diverso,
ciò che conta
è solo il rispetto.

DEVE PARTIRE

13 settembre 2019 ore 00:51 segnala

Una rondine ascolta,
appollaiata su un filo,
della stagione bella
ancora un sospiro.
Sta per arrivare
la gelida tramontana
che la porterà lontana.
Di un'estate che muore
bacia l'ultimo sole;
qui lascerà il suo cuore,
deve partire, ma tornerà
a sognare l'amore.
La sua vita, un lungo viaggio
per inseguire il caldo raggio.
Sfida il tempo con coraggio,
ma fedele ritorna,
se la sorte la conforta,
a fare il nido all'ombra
della sua natia gronda:
Il posto dove nacque mai scorda.
a648b3a0-256d-4c68-9980-58c5f1a5b0f0
« immagine » Una rondine ascolta, appollaiata su un filo, della stagione bella ancora un sospiro. Sta per arrivare la gelida tramontana che la porterà lontana. Di un'estate che muore bacia l'ultimo sole; qui lascerà il suo cuore, deve partire, ma tornerà a sognare l'amore. La sua vita, un lungo vi...
Post
13/09/2019 00:51:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

FUNGHI

07 settembre 2019 ore 19:34 segnala

Nella stagione clemente
il sole non è più opprimente
e il freddo ancor non si sente.
La magia di terra, acqua e sole,
risveglian dal sonno le spore.
Nel bosco che cambia colore,
sotto la foglia che muore,
la nuova vita trova il tepore
e della muffa si sente l'odore.
Allora un insolita animazione,
nel bosco in cerca d'emozione
anche chi non è cacciatore
ora s'improvvisa predatore.
Ognuno li raccoglie come sa
chi è fortunato più ne troverà,
ma il bello è stare in libertà.
La natura ci fa un gran dono,
ma, però sta a noi distinguere
quel cattivo dal quello buono.
950f789e-f2f6-4b21-9209-268fdc13dda2
« immagine » Nella stagione clemente il sole non è più opprimente e il freddo ancor non si sente. La magia di terra, acqua e sole, risveglian dal sonno le spore. Nel bosco che cambia colore, sotto la foglia che muore, la nuova vita trova il tepore e della muffa si sente l'odore. Allora un insolita...
Post
07/09/2019 19:34:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

CALABRONE

04 settembre 2019 ore 19:34 segnala

Appoggiato a quel tronco,
un volare infernale intorno
e un pianto a dirotto.
L'unica cosa che ricordo
è della mamma il racconto,
eppure ogni volta che sento
quel ronzare sospetto
la paura mi entra dentro,
paralizzato dal terrore
del terribile calabrone.
La sua puntura fa male
e può essere mortale.
Al nido non ti avvicinare,
se si scatena il branco
allora non c'è scampo.
In natura ha il suo scopo
aiutandoci anche un poco:
È predatore di altri insetti
molto più dannosi e molesti,
ma non disdegna i frutti
e a volte li danneggia tutti.
Quando diventano troppi
gli offro volentieri da bere
su una bottiglia aceto
e gli passa fame e la sete.
d8b90eb9-6af5-4303-a35a-fd9d0007b191
« immagine » Appoggiato a quel tronco, un volare infernale intorno e un pianto a dirotto. L'unica cosa che ricordo è della mamma il racconto, eppure ogni volta che sento quel ronzare sospetto la paura mi entra dentro, paralizzato dal terrore del terribile calabrone. La sua puntura fa male e può es...
Post
04/09/2019 19:34:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

CIVETTA

01 settembre 2019 ore 22:03 segnala

Nella notte scura
un brivido di paura:
Pare una risata
triste e beffarda
di una vecchia
cattiva strega
che nella sorte
della vita guarda,
oppure un lamento
di un incubo disperso
nell'oscuro tempo.
Colora la fantasia,
questo solitario
lugubre richiamo,
di superstizione
presagi e magia.
Poi, la mattina
la vedi appollaiata,
a quel palo in cima
e ti accorgi che erano
solo i tuoi dubbi
che quel grido
avevan suscitato
e nel buio vagavano
2b003dc6-f94c-4b9f-8632-ab6d7c050880
« immagine » Nella notte scura un brivido di paura: Pare una risata triste e beffarda di una vecchia cattiva strega che nella sorte della vita guarda, oppure un lamento di un incubo disperso nell'oscuro tempo. Colora la fantasia, questo solitario lugubre richiamo, di superstizione presagi e magia....
Post
01/09/2019 22:03:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

DIFETTI

31 agosto 2019 ore 16:13 segnala

Cosa saremmo
senza i nostri difetti,
macchine,
o solo oggetti
senza emozioni
e sentimenti.
Se ogni idea
fosse vera,
inutile pensare;
se tutto fosse certo,
come sognare.
In natura
tutto è diverso
ed è solo questo
che fa cercare
il bello.
L'esistenza
è un continuo
cambiamento,
altrimenti
non avrebbe senso.
Il più gran difetto
è quello
di credersi perfetto.
a54eb238-9c18-4d9f-8ea7-196420717050
« immagine » Cosa saremmo senza i nostri difetti, macchine, o solo oggetti senza emozioni e sentimenti. Se ogni idea fosse vera, inutile pensare; se tutto fosse certo, come sognare. In natura tutto è diverso ed è solo questo che fa cercare il bello. L'esistenza è un continuo cambiamento, altriment...
Post
31/08/2019 16:13:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

TEMPORALE

28 agosto 2019 ore 23:41 segnala

Un cupo ciel sulla terra incombe,
poi un tuono il silenzio rompe.
Alle prime, grosse, fredde gocce,
che la polvere tolgon dalle rocce,
ognuno in cerca di un riparo corre
e chi è in difficoltà lesto soccorre.
La chioccia richiama il suo pulcino,
li vuole tutti al sicuro a se vicino.
Chi corre a prendere l'ombrello,
chi sprovveduto sotto un alberello
si rifugia, in attesa di trovare
un posto migliore dove andare.
Quando è tutto zuppo si decide,
mentre chi è all'asciutto se la ride
indifferente a chi fuori si bagna,
ma il vetro subito si appanna:
Par che la pioggia entri nella stanza,
si confonde dell’esterno la visione,
mentre fuori infuria l'acquazzone.
Il vento scrolla l’appesantita fronda,
mentre l'acqua che dal tetto gronda
lungo la via scorre sempre più forte.
In una torbida pozza si raccoglie,
dove si forma il gioco delle bolle,
una si crea e l'altra si rompe;
finché una macchina le spruzza via
cancellando quella strana magia.
Poi, un raggio di sole in lontananza
ridà al giorno un poco di speranza:
Tra le nere nubi timidamente appare,
un’anatra esce subito a giocare,
un gallo sbatte le ali e torna a cantare

TARTARUGA

25 agosto 2019 ore 11:15 segnala

Lei porta sempre
il solito vestito,
quello che Dio
addosso gli ha cucito.

Si sente al sicuro
dentro la corazza,
non si cura di chi
veloce la sorpassa.

Gli basta un po' di sole
che gli riscaldi il cuore
e lentamente si muove
in cerca del suo amore.

Solo quello dalla vita vuole,
certo non si domanda dove,
sempre inutilmente corre
chi la felicità illuso rincorre.
6275f4ff-6313-4e49-b707-d8b382b55044
« immagine » Lei porta sempre il solito vestito, quello che Dio addosso gli ha cucito. Si sente al sicuro dentro la corazza, non si cura di chi veloce la sorpassa. Gli basta un po' di sole che gli riscaldi il cuore e lentamente si muove in cerca del suo amore. Solo quello dalla vita vuole, cert...
Post
25/08/2019 11:15:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment