Siamo tutti esseri speciali........

01 ottobre 2016 ore 21:38 segnala


Siamo tutti esseri speciali e nulla e nessuno può toglierci la nostra unicità. Gli accadimenti avversi, nella vita sono tanti, ma se la nostra forma mentis ha le sue radici, nulla ci cambia e, il tempo struttura e accresce sempre più quel che siamo.



Durante il cammino della nostra vita, impieghiamo tempo e forze per ritrovarci dopo esserci persi, rialzarci dopo le cadute più rovinose, irriducibili scalatori impavidi arrampicati sulle pareti più scoscese che possano esistere.



La costanza di credere che nessuna notte è mai infinita ci dona quello slancio necessario per non cedere il passo alla resa. D'innanzi a noi, sempre fisso il centro perfetto dei nostri pensieri, dei valori.




Noi e quella splendida capacità di non farci imbrattare l'animo dalla banalità. Noi lontani dal ronzio generale che induce a seguire la massa, come fossero automi attirati da una sorta di suono mistico che li porta a fare tutti la medesima cosa.


Noi no, nonostante la tentazione di cedere il passo e omologarsi alla scia generale sia forte, si resta comunque indietro a tutti, ma per scelta. Abbiamo versato lacrime amare davanti ad occhi immeritevoli, altre volte le abbiamo trattenute di fronte a chi avrebbe saputo asciugarle con amore.




Il nostro cuore è passato in mille cose, distrutto dalla menzogna di coloro in cui avevamo riposto estrema fiducia, violentato dal dolore ogni qual volta parole ingiuste tagliavano a fette l'anima.



Eppure, non abbiamo mai smesso di credere in quello che siamo e neppure le peggiori delle situazioni ci hanno cambiato.



Il segreto è crederci sempre, credere in quello che siamo e compiere il nostro cammino fondandolo sui nostri valori. Nessuno può annientare il nostro valore se non siamo noi a permetterglielo.


b3a6f9b8-cde9-417b-829b-72443a0d318f
« immagine » Siamo tutti esseri speciali e nulla e nessuno può toglierci la nostra unicità. Gli accadimenti avversi, nella vita sono tanti, ma se la nostra forma mentis ha le sue radici, nulla ci cambia e, il tempo struttura e accresce sempre più quel che siamo. « immagine » Durante il cammi...
Post
01/10/2016 21:38:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Blog momentaneamente chiuso

28 giugno 2016 ore 23:57 segnala


SCUSATE LA MIA ASSENZA MA VARII PROBLEMI PURTROPPO MI LIMITANO. UN ARRIVEDERCI E BUON ESTATE A TUTTI KISSONI
de8f2991-4095-4e41-861a-a5c19e79be55
« immagine » SCUSATE LA MIA ASSENZA MA VARII PROBLEMI PURTROPPO MI LIMITANO. UN ARRIVEDERCI E BUON ESTATE A TUTTI KISSONI « immagine »
Post
28/06/2016 23:57:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Giovanni Falcone – Un vero uomo.. un vero giudice ed un eroe

23 maggio 2016 ore 01:53 segnala


Il 23 maggio di 23 anni fa… la Strage di Capaci
colpì il giudice, che era il simbolo della lotta alla Mafia,
sua moglie e gli uomini della sua scorta…




Ancora non tutto è chiarissimo…


Ci sono zone d'ombra che non si riescono ad illuminare…
ma quel che è certo è che un giudice in prima linea
nella lotta alla criminalità organizzata
era il bersaglio che doveva essere eliminato
ad ogni costo…


Il giudice Falcone e la moglie Francesca Morvillo vittima anche lei della strage




Desidero ricordarlo
insieme a tutti coloro che con lui condivisero
giorni, affetti, ideali ed ahimè la fine.. .
come la moglie e gli uomini della scorta…


Falcone con Borsellino.. collega ed amico anche lui vittima di strage poco dopo


Desidero farlo con 3 sue citazioni ed un video…
perché in un momento in cui ancora imperano…
velinismo e prostituzione intellettuale…
e si vedono insensati attacchi alla magistratura…
il suo esempio, le sue parole ed il suo sacrificio
non siano dimenticati…


Palermo 18.5.1939 – Palermo 23.5.1992


Questi suoi brevi ma significativi pensieri
ci mostrano la grande statura dell'uomo e del magistrato




Il coraggioso muore una volta,
il codardo cento volte al giorno.

Gli uomini passano, le idee restano.
Restano le loro tensioni morali
e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.

La mafia non è affatto invincibile.
è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio,
e avrà anche una fine.
Piuttosto bisogna rendersi conto
che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave
e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini,
ma impegnando in questa battaglia
tutte le forze migliori delle istituzioni.



VIDEO OMAGGIO A FALCONE






Non possiamo non ringraziare Falcone,
la moglie, anche lei magistrato, la loro scorta
e tutte le altre vittime della mafia…
per il loro immenso sacrificio in nome
della legalità, dell’onestà… e della vera libertà
che non può mai esser disgiunta dal diritto…





Beata la nazione che non ha bisogni di eroi…
Brecht


Purtroppo non è il caso dell'Italia
anche se lui è stato un eroe… “normale”
in quanto voleva fare solo il suo dovere
nel miglior modo possibile
e questo da noi, ahimè, è spesso
una cosa… straordinaria…

1a84e94c-9dc8-48dd-83e7-c3f8add60f3d
« immagine » Il 23 maggio di 23 anni fa… la Strage di Capaci colpì il giudice, che era il simbolo della lotta alla Mafia, sua moglie e gli uomini della sua scorta… « immagine » Ancora non tutto è chiarissimo… Ci sono zone d'ombra che non si riescono ad illuminare… ma quel che è certo è ...
Post
23/05/2016 01:53:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

ADORO IL CONCETTO DEL "TENERSI PER MANO"...

03 febbraio 2016 ore 22:57 segnala
Da sempre, m'incanta l'idea di due mani che si tengono strette.
Un padre che stringe la manina del proprio bimbo mentre muove i primi passi.
Un fidanzato che afferra dolcemente la mano della fidanzata, la poggia sul petto e ne bacia il palmo. Un amico che t'afferra sull'orlo del baratro, ti stringe forte e ti tira a sé.
Il nipotino che prende la mano della nonna e l'aiuta ad attraversare la strada senza mai lasciargliela.
Una mano che stringe la tua per amore, conforto, tenerezza, sensualità e tant'altro.
Mille modi di trasmettere un concetto di base molto forte, ossia, io ci sono, non aver paura, non mollerò la tua mano, stringi forte la mia e cammina con me.
Quel gesto così semplice e comune, non solo mi regala un senso infinito della grandezza dell'amore, ma riesce a donarmi persino tutto il calore racchiuso nella forza incrociata di dieci dita che s'incontrano e creano quel magico intreccio che esiste solo tra quelle due mani.
b20f2a16-3efe-4e75-b898-bb6d1d577391
« immagine » Da sempre, m'incanta l'idea di due mani che si tengono strette. Un padre che stringe la manina del proprio bimbo mentre muove i primi passi. Un fidanzato che afferra dolcemente la mano della fidanzata, la poggia sul petto e ne bacia il palmo. Un amico che t'afferra sull'orlo del baratr...
Post
03/02/2016 22:57:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

IL BUON ESEMPIO...

30 gennaio 2016 ore 19:00 segnala
Quando si vestono alcuni ruoli, come ad esempio l'esser genitori, occorre saper dare il buon esempio. Non si può pretendere che un figlio cresca col senso dei valori se noi per primi diamo il cattivo esempio con i nostri comportamenti alquanto discutibili. Capita spesso di "bacchettare" i nostri figli per qualcosa di sbagliato che fanno, ma poi, a guardar bene, la colpa di determinati atteggiamenti è imputabile unicamente a noi. È facile dare la colpa alla società malata, perversa o quant'altro, ma non dimentichiamo che la società siamo anche noi. È facile addossare la colpa agli insegnati se i nostri figli vanno male a scuola, difficile è ammettere che se non apprendono, fatta eccezione per problemi conclamati di apprendimento, è da imputare alla malavoglia. In buona sostanza, il buon esempio comincia sempre dal genitore e si estende su tutti i fronti. Se partiamo da un principio sano possiamo solo dare il buon esempio, ma se alla base del nostro agire genitoriale tutto c'è fuorché un buon esempio, perlomeno non scarichiamo le responsabilità su terzi, ma facciamocene carico.
f0ec1866-a0ad-4606-83fb-c5d0fa04a3ee
« immagine » Quando si vestono alcuni ruoli, come ad esempio l'esser genitori, occorre saper dare il buon esempio. Non si può pretendere che un figlio cresca col senso dei valori se noi per primi diamo il cattivo esempio con i nostri comportamenti alquanto discutibili. Capita spesso di "bacchettare...
Post
30/01/2016 19:00:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

A COSA AMBISCO? VE LO DICO SUBITOOOOOOOO

22 gennaio 2016 ore 19:34 segnala
Non chiedo molto, miro solo a quel minimo di serenità umanamente contemplata per un individuo.
Non pretendo chissà cosa, mi accontento di poco, purché, quel poco sia vero, sentito e desiderato da ambo le parti.
Non mi interessano i bei vestiti, la collezione di scarpe firmate o le mete più ambite dove andare in vacanza, l'unica meta nella quale vorrei giungere e restare è quella in cui vedi splendere negli occhi di coloro che ami quel luccichio dorato che si chiama serenità.
Sono una di quelle persone a cui non gliene frega un emerito cazzererrrr delle competizioni, gli antagonismi, le rivalità, gli insulsi meccanismi dell'invidia e quant'altro, a me basta avere accanto le persone che amo e vederli sorridere con gli occhi e col cuore.
Nella vita ho vissuto così tanto dolore che sono arrivata al punto di non tollerare più un sacco di cose, inoltre, ho imparato a fare a meno di tutto e tenere solo quello che conta, persone incluse. Inutile circondarsi di superficialità, di persone che, di te, vedono solo quello che vogliono vedere o, peggio ancora, ti dipingono attraverso il loro modo di essere dando per legge assoluta che tutto sia come lo vedono loro.
Sono stufa del superfluo, e per tale, intendo tutte quelle persone e situazioni che hanno la capacità di appesantirti la vita con le loro stronzate, cose che, a te, non ti passano neanche per il più remoto dei pensieri.
A cosa ambisco?
Mi basta poco, la stima e l'amore di chi davvero mi porta nel cuore, tutto il resto può anche scomparire, non è affar mio.
0778a892-9663-4f80-9049-5b5133282205
« immagine » Non chiedo molto, miro solo a quel minimo di serenità umanamente contemplata per un individuo. Non pretendo chissà cosa, mi accontento di poco, purché, quel poco sia vero, sentito e desiderato da ambo le parti. Non mi interessano i bei vestiti, la collezione di scarpe firmate o le mete...
Post
22/01/2016 19:34:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

E COME DICO SEMPRE, AVANTI TUTTA!

20 novembre 2015 ore 14:05 segnala
Poco importa le cadute che faremo nella vita, quel che davvero conta è rialzarsi e proseguire il cammino. Nell'arco della nostra esistenza, tante le figure che incontreremo e con le quali ci misureremo per imparare il mestiere di vivere.
Ci sarà chi ci deluderà, chi ci farà un male cane, chi ci amerà, chi ci donerà la gioia di vivere, chi ce la toglierà. Noi stessi saremo artefici delle medesime cose, perché vuoi o non vuoi, nell'arco della vita si incespica in tutto, non saremmo allievi se non cadessimo nelle cose per apprenderne la lezione.
In ogni caso, occorre sempre avere la capacità di rialzarsi da ogni cosa, altrimenti saremmo tutti un po' piegati alla resa.
Ecco perché, sostengo che, occorre avere la forza di un leone e la calma di un tramonto per affrontare tutto con la giusta misura e fare tesoro d'ogni insegnamento nato dal vissuto.
Se riusciremo a trattare il successo e l'insuccesso delle varie situazioni che ci capiteranno nella vita, mettendo i due "impostori" sullo stesso piano, saremo in grado di mettere in atto il motto: "avanti tutta, nonostante tutto". Unico "strumento" di cui mai dobbiamo far a meno è la dignità, avere l'umiltà di domandare scusa laddove pecchiamo di presunzione, indelicatezza o altro e comprendere che, chiunque abbiamo di fronte, merita di non essere calpestato gratuitamente.
ea09a87e-c4ad-440f-ad94-ac7ae3760002
« immagine » Poco importa le cadute che faremo nella vita, quel che davvero conta è rialzarsi e proseguire il cammino. Nell'arco della nostra esistenza, tante le figure che incontreremo e con le quali ci misureremo per imparare il mestiere di vivere. Ci sarà chi ci deluderà, chi ci farà un male can...
Post
20/11/2015 14:05:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

SONO COME I GIRASOLI...

16 ottobre 2015 ore 02:43 segnala
Amo il paragone col mio fiore preferito per una semplicissima ragione, come loro, a sera piego la testa al buio della notte stremata dalle fatiche diurne e dalle mille difficoltà in cui devo barcamenarmi. Tuttavia, cosi come fa il girasole, ad ogni alba sono pronta a rialzare la testa e a direzionarla verso il sole per assorbire la sua luce e proiettarla nella vita di coloro che amo.
Sono una collezionista di colore, emozioni e sorrisi, né accumulo in quantità di quelli ricevuti e cerco di donarne a larghe mani. Sono una di quelle persone che coltiva con passione la propria interiorità e cerca di fiorire ogni giorno profumando di buono la vita di chi mi circonda.
Avrei mille ragioni per essere una persona negativa e piangermi addosso, ma amo essere positiva, nonostante a volte, la vita faccia veramente schifo.
Ho fatto pace con me stessa, anche se non è stato semplice riuscirci. Ora ho imparato a vivere col giusto "distacco" da quello che non mi appartiene e a tenere a portata di cuore chi m'assomiglia e, come me, vive come i girasoli.
Infine, ho imparato ad apprezzare quelle rare persone che possiedono la capacità di entrare nella nostra vita in punta di piedi portando con loro una ventata di positività e che sanno improntare i rapporti come fossero una grande e unica opportunità e mai come un problema.
Sono come i girasoli e amo chi sa essere lo stesso, nonostante nell'animo abbiano rovi pungenti che gli fanno sanguinare il cuore.

df8c6cb0-f715-46ea-aa3c-5c7309bf41fb
« immagine » Amo il paragone col mio fiore preferito per una semplicissima ragione, come loro, a sera piego la testa al buio della notte stremata dalle fatiche diurne e dalle mille difficoltà in cui devo barcamenarmi. Tuttavia, cosi come fa il girasole, ad ogni alba sono pronta a rialzare la testa ...
Post
16/10/2015 02:43:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

QUEL DOLORE CHE TI LACERA DENTRO....

30 luglio 2015 ore 22:10 segnala
C’è quella sensazione di non riuscire a respirare,quel dolore che non sai da dove parte,che ti ferisce e ti taglia,ti esplode dentro,la voglia di piangere e buttare giù tutte le lacrime del mondo,un qualcosa che ti fa talmente male dentro da stringerti in una morsa. C’è la voglia di gridare con parole indistinte perchè non sai cosa vuoi dire…E’ come trovarsi davanti ad uno schermo su cui non appaiono immagini…E non sai se sei tu che non vuoi che appaiano o è così che realmente è…Hai voglia di piangere senza un motivo o forse quel motivo lo conosci con la parte istintiva di te e non con quella razionale.Perchè non è un taglio reale,non è un coltello che puoi allontanare,non è qualcosa che tocchi,che puoi curare con un semplice cerotto…E’ qualcosa di più profondo,che scava dentro,che graffia l’anima;è un pugno ma non fa male come un pugno,è un lacerare che non fa male come un taglio…E’ talmente forte da toglierti il fiato,da farti singhiozzare,da desiderare di accasciarti con le spalle al muro e lasciare che tutto venga fuori…Poi ci sono domande e perchè ai quali non vuoi trovare risposta…No,non puoi. Non puoi risponderti perchè ti faresti ancora più male.E c’è chi pensa che solo perchè piangi,soltanto perchè tiri fuori quello che senti,sei fragile,sei debole,sei indifesa…E c’è chi vuole convincerti a vedere tutto sotto un’altra ottica,ma,non si siede per un attimo accanto a te e prova a guardare dal tuo lato.C’è chi si stanca presto di te,c’è chi ti lascia da solo,chi parla troppo,chi non sa ascoltare…Sono poche le persone che comprendono che a volte basta sedersi,star in silenzio e aspettare che passi…Non stai chiedendo nulla,non ti aspetti che venga fatto qualcosa…Semplicemente sei lì,nel silenzio,ma non sei sola…Poi ti alzi,riprendi in mano la tua vita,noti più colori,più suoni,più profumi,dopo la tempesta e non ti giri dalla parte sbagliata. Tendi la mano a chi è stato lì accanto a te e per nulla al mondo ti ha creduto pazza,per nulla al mondo ti ha creduto persa,per nessun istante in cui hai navigato in un mare agitato ha dimenticato che sei una persona.Ha creduto in te,ha sperato in te,ha sofferto con te,gioito con te,ma,soprattutto non ha fatto null’altro che esserci silenziosamente.Per alcuni questo è chiedere troppo,per chi ti vuole realmente bene è aver fatto poco e sono queste persone che non ti abbandonano mai nella gioia e nel dolore quelle che ti amano di più,che si sentono male perchè pensano di non esserci state abbastanza,che anche con il broncio si preoccupano di te,quelle che danno sempre per scontato quello che fanno senza sapere di aver donato molto di più.
34de5e80-4d79-48fe-b304-c67a49f37b8e
« immagine » C’è quella sensazione di non riuscire a respirare,quel dolore che non sai da dove parte,che ti ferisce e ti taglia,ti esplode dentro,la voglia di piangere e buttare giù tutte le lacrime del mondo,un qualcosa che ti fa talmente male dentro da stringerti in una morsa. C’è la voglia di gr...
Post
30/07/2015 22:10:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

La felicità si raggiunge essendo soli.. o in 2?

08 maggio 2015 ore 23:27 segnala
“Questo è il dolore della vita:
che per essere felici bisogna essere in due”
(Edgar Lee Masters)
PER ESSER FELICI E' MEGLIO ESSER SOLI O IN 2?
Ebbene sì… amo la solitudine…
l'adoro… sia come amica che come espressione di libertà…Non solo!


La trovo anche capace di farmi scoprire cose belle e profonde…
nel campo dei miei hobby… dei miei interessi… etc etc…
Ma… ma… la vera felicità…
quella che ti fa innalzare da terra… e ti fa… volare…
beh quella la si vive in 2… e solo in due…
Certo ciò accade solo ed esclusivamente
se c'è vera corrispondenza, complicità
e grande intensità… d'amorosi sensi…
So bene… che mi si può contestare il fatto che… l'amore… a volte…
come ci fa volare tra le stelle… così ci precipita negli abissi…
come pure può scadere nella noia… nell'incomprensione… etc…
Sì… certo… è assolutamente vero…
ma quel fantastico emozionante
volo lì… in 2…
di un minuto…
di un'ora
di una settimana
di un mese…
di un anno…
di una vita…
è per me…,
il bello della vita…
il meglio della vita…
ed è quel che la rende degna d'esser vissuta…
Concludo questo mio modesto pensiero
con una delle poesie d'amore che amo di più…
per il suo ritmo caldo e travolgente…
Sonetto dell'amore totale
SONETTO DELL’AMORE TOTALE
Vinicius De Moraes

Ti amo tanto, amore mio…non canti
il cuore umano con maggiore verità….
Ti amo come amico e come amante
in una sempre diversa realtà.
Ti amo per affinità, di un quieto amore prestante
e ti amo al di là, presente nella nostalgia.
Ti amo, infine, con grande libertà
per l’eternità e a ogni istante.
Ti amo come un animale, semplicemente
di un amore senza mistero e senza virtù
con un desiderio massiccio e permanente.
E amandoci così, molto e sempre
un giorno nel tuo corpo all’improvviso
morirò per aver amato più di quanto ho potuto.
Josephine Wall
Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate…

Ciao da Loredana kissss
32deaa4d-88ba-48bc-b5a9-8a88d20a7be0
« immagine » “Questo è il dolore della vita: che per essere felici bisogna essere in due” (Edgar Lee Masters) « immagine » PER ESSER FELICI E' MEGLIO ESSER SOLI O IN 2? « immagine » Ebbene sì… amo la solitudine… l'adoro… sia come amica che come espressione di libertà…Non solo! La trovo anche ca...
Post
08/05/2015 23:27:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2