QUESTA SONO IO......SEMPLICEMENTE IO.

25 agosto 2018 ore 22:33 segnala


Sono una persona qualunque, anonima tra’ la gente.
Sono cresciuta con valori semplici ma importanti
valori che in questo tempo non fanno piu’ tendenza e che vanno dileguandosi sempre piu’ nel vortice di questa frenetica vita.
Sono una persona semplice
amo il mare, il sole e mi basta una bella giornata per farmi sentire positiva.
Accetto la vita con i suoi momenti si…e quelli no..credo che nella vita tutto abbia un senso e che nulla avvenga per caso senza una ragione.
Cerco di trarre il meglio da tutto cio’ che accade, perchè ogni attimo della vita ci insegna qualcosa.
Sono un pò schiva….
mi piace stare da sola con me stessa e non ha nulla a che vedere con la “solitudine” anzi….
quando sono sola, sono un volo libero…sono l’alba dei miei giorni e il risveglio dai miei incubi, solo restando sola con me stessa raggiungo il mio equilibrio.
Odio la superficialità in tutte le sue sfaccettature…
non mi piacciono le persone che invece di parlare insinuano…
quelle che con la bugia manovra le persone
quelle che quando parlano non ti guardano negli occhi
quelle che si dichiarano ricche di animo ma che in realtà sono povere di spirito.
Ecco perchè mi piace stare sola …
io non sono perfetta io sono un essere umano e come tale commetto tanti errori ma non persevero in essi.



Io sono una persona semplice, mi piace guardare negli occhi le persone e mostrarmi cosi come sono nel bene e nel male…
ho bisogno di cose vere, la superficialita’, la bugia,l’inganno le lascio a chi per noia o impersonalità non puo’ farne a meno…io le ho vissute per un breve periodo della mia vita e anche da esse ho preso il meglio e buttato fuori quello che non fa parte del mio essere..
Io continuo a vivere ritagliandomi da tutto il resto spazi della mia “solitudine”
Quello che sono oggi lo devo alla vita che ho vissuto, ai momenti belli e quelli bui,
agli errori che ho commesso e alle cose positive che ho fatto,
alle persone che nel cammino mi hanno affiancata restandomi vicine e a quelle che nella mia vita ci sono solo per un attimo passate ma che comunque hanno lasciato un segno, sulla pelle o nel cuore.Le cose belle mi hanno resa felice….gli errori mi hanno fatto crescere,i dolori mi hanno fortificata, le esperienze mi hanno resa cio’ che sono….una persona semplice, un anonima tra’ la gente che non perderà mai la speranza che nella vita si possa sempre volare.


1b5b9fcb-f3df-4132-bdef-13125745cd51
« immagine » Sono una persona qualunque, anonima tra’ la gente. Sono cresciuta con valori semplici ma importanti valori che in questo tempo non fanno piu’ tendenza e che vanno dileguandosi sempre piu’ nel vortice di questa frenetica vita. Sono una persona semplice amo il mare, il sole e mi basta ...
Post
25/08/2018 22:33:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Le persone speciali profumano di semplicita', luccicano nel

04 agosto 2018 ore 23:38 segnala







La persona speciale è quella che sa capirti, sa ascoltarti e non ti giudica... quella che sorride quando tu sorridi, quella che sa consolarti quando sei giù di morale, quella che dimostra di volerti bene anche solo con un gesto o con un semplice sguardo, o una parola, quella che non ti farebbe mai del male e che ti rispetta in tutto.



È quella che ti fa sentire importante e che ti fa vedere la vita come un arcobaleno.








Le belle persone restano sempre belle.
Anche se passano gli anni, anche se sono senza trucco,
se sono stanche, se hanno le rughe.



Perchè la bellezza che è dentro di noi non invecchia mai.
Diventa con gli anni più fragile e preziosa.
Le belle persone non smettono mai di brillare.














33ca21d4-29be-4781-83a7-3b8fee5aed8f
« immagine » « immagine » « immagine » La persona speciale è quella che sa capirti, sa ascoltarti e non ti giudica... quella che sorride quando tu sorridi, quella che sa consolarti quando sei giù di morale, quella che dimostra di volerti bene anche solo con un gesto o con un semplice sgua...
Post
04/08/2018 23:38:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

L' Amore si muove...Per venirci incontro...

22 luglio 2018 ore 22:43 segnala



L'amore è sempre nuovo.

Non importa che amiamo una, due,

dieci volte nella vita




ci troviamo sempre davanti a una situazione che non conosciamo.



L'amore può condurci all'inferno o al paradiso,

comunque ci porta sempre in qualche luogo.




È necessario accettarlo, perché esso è ciò che alimenta la nostra esistenza.





Se non lo accettiamo,

moriremo di fame pur vedendo i rami dell'albero della vita carichi di frutti:

non avremo il coraggio di tendere la mano e di coglierli.




È necessario ricercare l'amore là dove si trova,

anche se ciò potrebbe significare ore, giorni,

settimane di delusione e di tristezza.




Perché nel momento in cui partiamo in cerca dell'amore,

anche l'amore si muove per venirci incontro. E ci salva.




ff1eb7ec-92ae-4cad-8699-1e9b789b8baa
« immagine » L'amore è sempre nuovo. Non importa che amiamo una, due, dieci volte nella vita « immagine » ci troviamo sempre davanti a una situazione che non conosciamo. « immagine » L'amore può condurci all'inferno o al paradiso, comunque ci porta sempre in qualche luogo. « ...
Post
22/07/2018 22:43:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La ragione di un cuore è diversa dalla ragione della vita

14 luglio 2018 ore 23:00 segnala



La ragione di un cuore è diversa dalla ragione della vita. Quella del cuore è irrazionale e incoerente, quella della vita deve essere per forza razionale e coerente, per bilanciare e saldare le strade prese.



La vita non è un morbido cuscino dove addormentarsi e accomodarsi, guardando da lontano lo scorrere del tempo privi d’interessi. La vita è una realtà delirante, che lascia graffi sull’anima e se non sai usare i pugni e difenderti con tutta la forza che hai in corpo, non ti sarà concessa la felicità.



Perché si, è così solo chi combatte duramente, lealmente, testardamente potrà sul suo viaggio, incontrare piccole felicità e piccole complicità di emozioni, che forse un giorno lo faranno riposare con serenità sul letto della vita.






La verità la si trova nel cuore, qualunque siano le realtà che ci circondano. La bocca può raccontare quello che vuole, ma il cuore no! I suoi battiti parlano e quando aumentano cantano, senza fermarsi mai. L’amore ascolta solo ciò che dice il cuore, il resto è solo esperienza che scorre lungo il tratto della vita.



Non sai quanto mi manca disse il cuore. Mi manca tutto di lui. Il suo sguardo, il suo sorriso. Tutto. Il tempo rispose e ribadì: “forse domani”, quando sarai lontano, lontano nella necessità di cambiare, lontano dalle emozioni di oggi e di ieri, forse DIMENTICHERAI. Disse la sua anche la ragione, e d’accordo con il tempo esclamò “ lontano dagli occhi lontano dal cuore”!!!! No!!!! Affermò contrariato il cuore, non potrò mai dimenticare chi ha rubato la mia (Anima)!!!.




bdbbc2fc-156d-41b6-916b-8fec07ab38bf
« immagine » La ragione di un cuore è diversa dalla ragione della vita. Quella del cuore è irrazionale e incoerente, quella della vita deve essere per forza razionale e coerente, per bilanciare e saldare le strade prese. « immagine » La vita non è un morbido cuscino dove addormentarsi e acco...
Post
14/07/2018 23:00:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

25 APRILE – FESTA DELLA LIBERAZIONE E… DELLA LIBERTA'

25 aprile 2018 ore 16:24 segnala







Certo parlar del 25 aprile può sembrar una fuga dalla difficile realtà di un Paese che cerca, ancora tra tanti problemi (non ultimi quelli politici), di riprendersi.

Tuttavia un Paese… una Nazione… e dei Cittadini (con la C maiuscola) possono definirsi tali solo se hanno il senso della storia e della memoria collettiva.




In qualunque modo si voglia vederla… questa festa (siamo giunti al 73° anniversario), dovrebbe esser una festa di tutti…


Festa di tutti, anche di quelli che fecero scelte diverse… e che però ora non possono non apprezzare, vivendolo anche loro, l'alto valore della libertà…


Liberta dall'oppressore e libertà di pensiero.













63036baa-80e6-41da-baab-b61939e06d7d
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » Certo parlar del 25 aprile può sembrar una fuga dalla difficile realtà di un Paese che cerca, ancora tra tanti problemi (non ultimi quelli politici), di riprendersi. Tuttavia un Paese… una Nazione… e dei Cittadini (con la ...
Post
25/04/2018 16:24:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Lo scivoloso scoglio dell’autismo

27 dicembre 2017 ore 10:39 segnala


Intervista all’educatrice Valeria Mucci

Scardinare i muri della propria coscienza è un esercizio praticato da pochi, ridurre le distanze tra noi e chi ci sta accanto è, invece, una missione. L’autismo ha, da sempre, suscitato grande interesse da parte di accreditati esperti, ma gli studi scientifici a cui è stato sottoposto il fenomeno non hanno mai rivelato l’infinito mistero che si cela dietro due occhi innocenti, occhi di chi sa guardare altrove, occhi che hanno conosciuto mondi lontani ma che non hanno ancora trovato la maniera per descriverceli. Chissà, forse in una società dove si presta attenzione all’abilità comunicativa, essere, orgogliosamente e incoscientemente, silenti ci scandalizza, come se le parole fossero più importanti dei sentimenti, come se la realtà fugasse ogni onirica evasione. Sul volto di Valeria ho scorto i segni dell’amore verso i più deboli, un amore incondizionato, vero, una passione che trascende le responsabilità lavorative per approdare su lidi impregnati di forza e tenacia. Valeria è una roccia, uno scoglio a cui aggrapparsi se si è in alto mare. Allungo i miei tentacoli, mi stringo a lei, e curioso le chiedo:

Ciao Valeria. Cos’è l’autismo?



L’autismo è un disturbo dello sviluppo, anzi più specificatamente potremmo definirlo un disturbo dello sviluppo mentale. Molti associano questa particolare patologia esclusivamente all’età infantile in quanto si riesce ad individuarne i sintomi attorno ai 2/3 anni, ma ahimè è una disfunzione mentale che accompagnerà il soggetto anche nell’età adulta. È molto facile confonderla con altre sindromi poichè presenta svariate caratteristiche con sfumature più o meno marcate a seconda dell’età o del soggetto stesso. Attraverso innumerevoli ricerche effettuate potremmo affermare che ci troviamo dinnanzi ad un caso di sindrome autistica quando sono presenti tre caratteristiche fondamentali nella persona: l’isolamento sociale, ovvero la difficoltà di relazionarsi con i propri coetanei mostrando un disinteresse oggettivo nei confronti persino, della loro esistenza (ricordiamo che la parola autismo deriva proprio da “autos” ovvero “sè”); scarsa comunicazione; stereotipi e e ripetitività nei gesti e nel linguaggio. Questo corrisponde ad un atteggiamento ossessivamente ed ansiosamente costante, come dondolii, fisime, ecc..

È possibile fermare in tempo l’incedere del disturbo o è una patologia destinata ad accompagnare costantemente l’individuo anche in età adulta?



Purtroppo non c’è modo di guarire dall’autismo. Ma la cosa più difficile è combattere con l’ostilità di un genitore nell’accettare il fatto che il figlio non sia l’essere perfetto. Ovviamente prima si interviene, più facile sarà il percorso educativo per il bambino. Quando diagnostichiamo un caso di sindrome autistica nei bambini molto piccoli, si tratta sempre di una probabilità, ovvero non esistono ancora strumenti che ci evidenzino la presenza certa della patologia. Però certi comportamenti sono inequivocabili e, quando i bambini vengono catapultati in un ambiente diverso, quale l’asilo, le maestre, vedendoli a contatto con una comunità, sono le prime ad accorgesi che qualcosa non va. Il primo passo sarebbe quello di intervenire con interviste sottoposte da professionisti che chiariscano i tipici comportamenti genitoriali nei rapporti quotidiani con i proprio figlio. Man mano che il paziente cresca, sarà facile giungere ad una diagnosi certa. Come dicevo prima non si può assolutamente guarire dalla sindrome autistica ma con le giuste misure sarà possibile ridurre (per quanto possibile) l’incidenza della patologia.

Esiste una classificazione della patologia che favorisca l’inserimento dei casi specifici in diversi livelli di gravità? Pensiamo, ad esempio, alla Sindrome di Rett, la Sindrome di Asperger o il disturbo disintegrativo dell’infanzia.



Ovviamente quando parliamo di autismo intendiamo un disturbo specifico. Esistono altre tipologie simili che potrebbero trarci in inganno nella tenera età come ad esempio la sindrome di Aspenger, di Rett, dell ‘X fragile’, ma queste hanno caratteristiche proprie. Ad esempio la sindrome di Aspenger è stata definita come “autismo ad alto funzionamento” ovvero sono presenti attributi simili all’autismo ma con una gravità meno rilevante anche perchè molto spesso questa non è accompagnata da un ritardo mentale. Oppure ancora la sindrome di Rett è invece molto più invasiva dell’autismo in quanto si presenta estremamente dannosa a livello cerebrale e fisico, al contrario dell’autismo che non presenta alcune anomalie nella parte corporea, anzi, i soggetti con sindrome autistica sono, spesso, dotati di una bellezza angelica e fuori dal comune tanto da non poter mai immaginare che dietro quella perfezione possa celarsi un errore. Comunque gli studiosi affermano che in realtà tutte le patologie sopra elencate non siano altro che sfumature di caratteristiche diverse ma con lo stesso problema di fondo, ovvero il danno cerebrale.

Ammesso che ce ne siano, quali potrebbero essere le cause dell’autismo?



Le cause dell’autismo sono ancora oggi un mistero ed in questo senso le ricerche sono bipolarizzate in cause genetiche o ambientali. Sono stati effettuati degli studi a livello familiare cercando di capire se ci fosse una qualche ragione congenita. In realtà non hanno riscontrato nulla che potesse accertarlo, è molto difficile trovare nello stesso nucleo familiare due casi di autismo, a meno che non si tratti di gemelli omozigoti. Invece altri ipotizzano che questo derivi da una questione metabolica, cioè quando l’organismo non riesce a metabolizzare la fenilalanina, presente, tra l’altro, in moltissimi alimenti. Oppure ancora hanno parlato del trauma da parto, di vaccini e dell’autismo provocato dalla rosolia. La più grande assurdità, personalmente, è stata quella di leggere un articolo in cui si parlava dell’autismo causato dalle “madri frigorifero”, causato dalla noncuranza da parte delle madri professioniste e quindi l’arrivo di una punizione divina. Ma come ben sappiamo i traumi emotivi sono ben diversi da quelli cerebrali e l’autismo insorge in tutti i paesi del mondo e nelle più disparate situazioni familiari, quindi anche questa tesi a mio parere può essere bocciata alla grande.

Di recente, hai maturato un’esperienza tirocinante e professionale in una Scuola di Prima Infanzia. Stando a stretto contatto con i bambini, hai riscontrato differenze sostanziali fra la teoria e la pratica pedagogica?



La mia esperienza è stata assolutamente positiva. Parlo da grande amante dei bambini quindi sono di parte. Per quanto possa sembrare facile non lo è affatto sia dal punto di fisico ma soprattutto psicologico. Devi concentrarti su te stessa prima di tutto perchè per loro sei un esempio da seguire e poi ai tanti pericoli in cui potrebbero incorrere. La preparazione pedagogica è essenziale all’interno di centri educativi, se poi vogliamo parlare di “parcheggi per bambini” allora siamo tutti in grado di intrattenerli. Un insegnante deve educare l’alunno ad essere autonomo, a condividere e deve, soprattutto, facilitargli l’apprendimento con strumenti propedeutici alla sua individualità.



Progetti futuri?




La speranza è quella di sentirmi utile e cogliere i frutti del mio percorso. La questione economica passa in secondo piano davanti alla convinzione di apportare un oggettivo beneficio alla vita delle persone. L’impegno non manca, la vita farà il resto.



((QUESTO ARGOMENTO MI STà MOLTO A CUORE MI TOCCA NELL'ANIMA MI SERVONO I VOSTRI COMMENTI PER SAPERNE DI PIù RINGRAZIO TUTTI DI CUORE A CHI COMMENTERà....)) :cuore
18932a05-8c0c-44ff-be25-9bdcc1be9e5c
« immagine » Intervista all’educatrice Valeria Mucci Scardinare i muri della propria coscienza è un esercizio praticato da pochi, ridurre le distanze tra noi e chi ci sta accanto è, invece, una missione. L’autismo ha, da sempre, suscitato grande interesse da parte di accreditati esperti, ma gli ...
Post
27/12/2017 10:39:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

DEDICATO A UNA PERSONA CHE NON è PIù QUI....

07 settembre 2017 ore 13:17 segnala


NELLA VITA CREDIAMO CHE TUTTO SIA PER SEMPRE E LI CHE SBAGLIAMOSE UNA PERSONA LANCIA SEGNALI D'AIUTO DOVREMMO ESSERE PIù ATTENTI A PERCEPIRLI PERCHè CALATO IL SIPARIO NON DOBBIAMO POI DIRCI POTEVO FARE E NON HO FATTO POTEVO TENDERE LA MANO.....A VOLTE SIAMO COSI SUPERFICIALI PRESI DA NOI STESSI DAL NOSTRO IO.....E NON CI ACCORGIAMO DI CHI HA BISOGNO ANCHE DI UN APPOGGIO MORALE TANTE VOLTE SI DANNO GIUDIZII FRETTOLOSI SENZA SAPER GUARDARE NEL PROFONDO DELL'ANIMA.A VOLTE UNA BUONA PAROLA DETTA CON DOLCEZZA DANDO SICUREZZA EVITEREBBE CHE I RIMORSI TI DICANO POTEVO QUANDO ERA POSSIBILE. MORALE DELLA FAVOLA è TENDIAMO UNA MANO A CHI Dà SEGNALI DI AIUTI..... :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-(
a2271e38-da29-48a7-b99b-8214bf0ca3e7
« video » NELLA VITA CREDIAMO CHE TUTTO SIA PER SEMPRE E LI CHE SBAGLIAMOSE UNA PERSONA LANCIA SEGNALI D'AIUTO DOVREMMO ESSERE PIù ATTENTI A PERCEPIRLI PERCHè CALATO IL SIPARIO NON DOBBIAMO POI DIRCI POTEVO FARE E NON HO FATTO POTEVO TENDERE LA MANO.....A VOLTE SIAMO COSI SUPERFICIALI PRESI DA NO...
Post
07/09/2017 13:17:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Non permettere mai alla paura di gestire la tua vita....

19 luglio 2017 ore 09:58 segnala




Spesso non si comprende perchè la vita ci delude,
ma bisogna avere fiducia e coraggio e vedere sempre
quello che di più bello ci offre.
E'cos'ì che la fortuna può venirci incontro
e colmare ogni giorno con la speranza di...
un domani migliore.




Non permettere mai alla paura di gestire la tua vita.
Quando ti trovi davanti a delle porte chiuse...
trova sempre il coraggio di aprirle.
Non vivere nel rimpianto di non aver aperto quell'uscio...
perchè dietro una di quelle porte avrebbe potuto esserci...
ciò che vai cercando disperatamente.



Guarda al di là di ciò che è negativo...
pensa alla vita come a un dono e pensa a te
come a una persona che deve raggiungere una meta...
che stai sicura,riuscirai ad arrivarci,
solo se amerai con tutta te stessa la vita...


Non ti arrendere mai...
neanche quando la fatica si fa sentire,
quando il tuo piede inciampa...
o quando i tuoi occhi bruciano e...
i tuoi sforzi sono ignorati...
quando la delusione ti avvilisce
e quando il tradimento ti ferisce...
o quando il successo ti abbandona.


Non ti arrendere mai,
neanche quando l'ingratitudine ti sgomenta
e l'incomprensione ti circonda...
quando tutto ha l'aria del niente...
Stringi i pugni, sorridi e ricomincia!


Non perdere mai quella luce speciale,
che ti illumina gli occhi e che proviene
direttamente dalla tua anima...
e se dovesse accadere,combatti,
combatti ogni giorno per conquistarla.





Che la speranza scaturisca
una nuova luce
a chi ha paura e vede intorno a sé
solo delusioni e amarezze.
A chi ha perso la speranza e non trova il coraggio di...
rialzarsi.
E' la vita che a volte incute paura e fa perdere la
speranza...
E' necessario essere forti e trovare il coraggio di
ricominciare...
Sicuramente non sarà stato un bel periodo,ma...
non per questo si deve smettere di lottare.
8e880370-d1fe-4cc2-833d-e01cd541727d
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » Spesso non si comprende perchè la vita ci delude, ma bisogna avere fiducia e coraggio e vedere sempre quello che di più bello ci offre. E'cos'ì che la fortuna può venirci incontro e colmare ogni giorno con la speranza di... un domani...
Post
19/07/2017 09:58:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Perdonare....

30 maggio 2017 ore 15:01 segnala


Perdonare :condonare un torto subito
un offesa gratuita,un tradimento
inaspettato.
Non tutto pero' si puo' perdonare...




Un padre ke ha visto il figlio
pikkiato e massacrato x una parola
di troppo..Una madre ke ha perso
una figlia torturata ,stuprata e uccisa
da un branco di maledetti viziati
e depravati.




Come si puo' perdonare a ki
con mani sudice ti strappa
i vestiti e il cuore...devastandoti la vita?
Ogni notte rivivere quell'incubo
quell'orrore,quell'infamia subita?





pikkiare,abusare,stuprare una donna con la forza ti fa sentire uomo?
NO!!sei solo un lurido sporco vigliacco!!! una bestia skifosa!!





Non esiste perdono x coloro ke
si makkiano di atrocita'e di crudeltà
lasciando macerie e disperazione
Se ti è impossibile dimenticare non
potrai mai perdonare.



Le tragedie e le violenze sono
ferite sanguinanti,
dolori indelebili ke nessuno
perdono potrà mai cancellare.






d61decc1-d430-445e-8492-3eb1370ae10d
« immagine » Perdonare :condonare un torto subito un offesa gratuita,un tradimento inaspettato. Non tutto pero' si puo' perdonare... « immagine » Un padre ke ha visto il figlio pikkiato e massacrato x una parola di troppo..Una madre ke ha perso una figlia torturata ,stuprata e uccisa da un b...
Post
30/05/2017 15:01:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

UN AUGURIO A TUTTE LE DONNE E VI DICO FIERE DI ESSERE DONNE

08 marzo 2017 ore 15:20 segnala




IO NON FESTEGGIO MAI LA FESTA DELLA DONNA ACCETTO GLI AUGURI... MA MAI MI SON PERMESSA DI ANDARE FUORI A CENA O ALTRE COSE SIMILI ................ PER ME RIMANE SOLO UN RICORDO DELLE DONNE CHE SONO STATE UCCISE PER DEI DIRITTI COMUNQUE MAI AVUTI .... IN MEMORIA DI TUTTE LE DONNE AMMAZZATE DERISE VIOLENTATE SFRUTTATE.....A TUTTE DICO FIERE DI ESSERE DONNE....







Le donne hanno un valore molto profondo,
da loro nasce la vita, e la vita di ognuno di noi merita rispetto.
Auguri a tutte le donne che ogni giorno lottano per una vita migliore..
Auguri a te...

d0573ce8-d17e-4289-84eb-18df453719cf
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » IO NON FESTEGGIO MAI LA FESTA DELLA DONNA ACCETTO GLI AUGURI... MA MAI MI SON PERMESSA DI ANDARE FUORI A CENA O ALTRE COSE SIMILI ................ PER ME RIMANE SOLO UN RICORDO DELLE DONNE CHE SONO STATE UCCISE PER DEI DIRITTI COMUNQUE MAI ...
Post
08/03/2017 15:20:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1