LETTERA A .......LUI

07 dicembre 2019 ore 21:45 segnala
Buongiorno, immagino sarai a pezzi per la stanchezza ma ti ho pensato con un sorriso ricordando che bello era stare al cellulare a ridere per ore fino al mattino
so perfettamente come ti senti dentro al cuore, hai un mix di emozioni e rifiuti, il SI e il No stanno facendo a pugni, lo so perchè sono le paure che riemergono e l'incognito spaventa tutti io per prima
ti ho sempre sentito accanto a me,
ma non posso essere indifferente all'evidenza, ti ho sempre scritto che quando non ci sei mi manchi
mia figlia mi ha aperto gli occhi su di te e mi ha fatto riflettere molto
mi ha rimproverata del fatto che invece di correre da te me ne sto qui ad aspettare i tuoi cambiamenti di umore
ho un caos dentro ma non è un caos spiacevole anzi.....mi piace
certo è che mi sento un elastico, tiro e mollo,voglio ma non voglio, ti penso avvinghiato a me che mi sussurri parole d'amore poi scarto l'idea perchè mi fa paura, sono un mare di contraddizioni
ma posso dirti una cosa di sicuro, quando mi hai dato alcune risposte nella nostra ultima conversazione il mio cuore è scoppiato di felicità
non ho mangiato nulla perchè ho lo stomaco in subbuglio come un'adolescente alle sue prime esperienze ma alla fine per me è così e tu lo sai il perchè
proviamoci, io non ti prometto niente perchè sono un groviglio di difetti e contraddizioni ma di una cosa stai sicuro che io non mento MAI e se ci saranno baci e carezze saranno esclusivamente veri , la sincerità è sempre stata la base della nostra conoscenza
ti chiedo una cosa, parlami sempre,qualche volta posso arrabbiarmi perchè sono permalosa ma poi corro a cercarti e te l'ho dimostrato mille volte,mi piacerebbe leggerti nel cuore
quanto altalenante è la nostra mente, un attimo si è convinti di una cosa e poco dopo tutte le certezze ci sfuggono perchè subentra la razionalità
ed è quella che preferiamo per evitare di soffrire perchè alla fine siamo convinti che abbiamo ancora molto da fare e da dare a prescindere da situazioni dove è implicato il cuore...già il cuore
mi chiedo come fa ad essere cosi importante, alla fine è solo un muscolo grande poco più di un pugno e come fa a contenere tutti i sentimenti che abbiamo
in realtà penso che il cuore sia solo un contenitore, un cappello magico da dove si può tirare fuori di tutto anche i famosi coniglietti che escono dal cilindro nero di un mago
è la mente che comanda ogni nostra parte del corpo, la mente che ci guida più o meno male, la mente che ci fa amare e odiare, la mente che riesce anche a farci impazzire
ecco perchè io mi innamoro della testa di una persona che sia un amore o un amico poi segue il resto
è ancora la mente che ti fa apprezzare il bello della vita, uno sguardo, una carezza, un abbraccio, la voglia di amare, il desiderio, la gioia di vivere
in fondo noi siamo quello che abbiamo in testa e non un corpo, tette, fisico atletico, oppure un fisico decadente per colpa degli anni e delle sofferenze della vita, noi siamo quello che abbiamo in testa
e quando qualcosa ci fa andare in confusione mettiamo in atto le armi che ci permettono di proteggerci e sopravvivere a situazioni spiacevoli
ma la vita non ci mette a disposizione solo cose spiacevoli anzi ci propone momenti belli e situazioni indimenticabili, sta a noi cogliere l'invito oppure chiuderci in noi stessi rifiutando la possibilità di sorridere e di essere amati
io ho sempre desiderato essere amata e tanto anche, la mia sete di amore è sempre stata molto pressante e direi necessaria per poter fare ogni gesto della vita, non riesco a fare nulla senza amare, anche un pensiero brutto in fondo ha dentro un pizzico d'amore perchè altrimenti non sarebbe brutto ma semplicemente un pensiero senza sentimento
io so dove e come stai lo so perfettamente perchè nonostante il tuo modo di essere orso ti capisco perfettamente e ti leggo nell'anima
vorresti come me provare un qualcosa di bello, qualcosa che vada oltre alle normali cose del quotidiano, qualcosa che ti faccia sentire meno solo, qualcosa che ti faccia apprezzare per quello che sei, qualcosa che ti riporti alla vita e non nella nebbia della tristezza infinita, qualcosa che ti riporti alla gioia di vivere ogni momento che si ha a disposizione anche bevendo un semplice caffè o restare abbracciati come siamo stati io e te
ma la paura che nasce dalla razionalità è ben più forte e distrugge tutti i propositi belli e sani che ci poniamo
ti ho detto molte cose in tutti questi mesi, mi sono vuotata l'anima con te a volte subendo conseguenze spiacevoli ma che ho elaborato come gesti di affetto e forse di inconsapevole amore
ti ho messo in confusione mentale me ne rendo conto e mentre nella realtà si riesce a nascondere la nostra follia qui in chat è difficile farlo perchè ci arrivano prima le stupidaggini e le pazzie poi il resto e spesso ci si accolla un giudizio che non è quello reale, alla fine come sempre ci si deve conoscere restando più o meno vicini parlando e vivendo le cose più banali del quotidiano
abbiamo parlato d'amore e di banalità tutte le notti, siamo riusciti ad esternare le nostre passioni senza doverci scusare o imbrazzare per frasi più o meno piccanti
ti sei meravigliato per le reazioni del tuo corpo come mi sono meravigliata io perchè certi impulsi pur avendoli avuti sempre nel cassetto dei desideri li ho messi da parte per tutta una serie di motivazioni
per me non sarebbe difficile allargare le gambe e farmi prendere per godere e sfogare istinti normalissimi e piacevoli anche perchè per fortuna o sfortuna uomini che lo vorrebbero fare ne avrei a decine ma scattano le mie armi di difesa e alzo muri invalicabili per timore di illudermi anche solo per un attimo e.. scappo perchè non sei tu e spesso cerco la discussione per farmi odiare e quindi allontanare
sono considerta una donna irraggiungibile e forse è per questo che sono così cercata nonostante la mia età, forse per molti vale il mio stesso modo di pensare, attiro gli uomini con la mia testa e dopo con le mie tette ed il resto
come sempre con te mi apro a libro e ti racconto i miei segreti più intimi
ma ritornando a quelle famose parole che ti ho detto te le ripeto anche adesso che non è notte e non sono presa dal romanticismo del momento ...ti voglio....
io non ti conosco sotto certi aspetti e mi piacerebbe farlo, chi me lo proibisce? tutta la vita ho obbedito agli altri come un bravo soldato ma adesso ho la libertà e le facoltà mentali per scegliere quello che mi piace da quello che voglio evitare
ho fatto cose che non rientravano nella mia rigidità di vita, ho cambiato modo di pensare e sono diventata più aperta e tollerante e quindi perchè non esternarti i miei pensieri erotici su di te
mi hai dato la risposta ad alcuni dubbi che avevo,con te non è la prima volta che senza accorgermi accavallo le gambe e per me è il primo segno che mi sto eccitando, ti ho pensato e desiderato e ti avrei voluto accanto a me, dentro di me, con una voglia folle di fare l'amore
i tuoi messaggi tesoro sono chiarissimi e anche tu lo vuoi ma ti freni per paura di soffrire ancora
potremmo soffrire certo ma potremmo anche godere di tutto quello che sentiamo e c'è fra di noi
te lo ripeto .....io ti voglio amare....e so che anche tu lo vuoi
basta barriere e basta seghe mentali, basta paletti e basta sensi di colpa
è possibile che il nostro incontro resti unico ma è possibile anche che possano nascere tanti altri ancora, belli, bellissimi , unici
mi hai già detto SI ma io lo vorrei rileggere o meglio sentire dalla tua voce a mente fredda senza il coinvolgimento della notte
io amo il rischio ma ponderato e sono pronta a rischiare
d1c361e2-9bf7-4663-a65c-719704a2a1da
Buongiorno, immagino sarai a pezzi per la stanchezza ma ti ho pensato con un sorriso ricordando che bello era stare al cellulare a ridere per ore fino al mattino so perfettamente come ti senti dentro al cuore, hai un mix di emozioni e rifiuti, il SI e il No stanno facendo a pugni, lo so perchè sono...
Post
07/12/2019 21:45:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

IO E MAURO

30 settembre 2019 ore 11:34 segnala
La mia testimonianza di un amore di chat

Oggi per me ricorre una data molto triste, la morte del mio compagno Mauro, un uomo fantastico conosciuto
in chat molti anni fa. Ci siamo approcciati come si fa di solito con un semplice “ ciao”. In realtà lui chattava
con mia cugina che ne era innamoratissima ed io per forza di cose ero la confidente perchè trascorrevo le serate in chat o al telefono ma per parlare di lei, tanto che dalla noia qualche volta mi addormentavo e luiinvece di chiudere ascoltava il mio respiro e talvolta il mio russare. Come si sa prima o poi arriva il fatidico momento dell’incontro.L’arrivo alla stazione di Trieste era stato
programmato nei minimi particolari, mia cugina Magda voleva assolutamente la mia presenza d’altra parte però non mi andava di fare la famosa candelina quindi ho pensato di chiamare altre due amiche per poi andare tutti in pizzeria a divertirci..Il loro incontro è stato disastroso infatti Mauro voleva prendere il treno per ritornare subito indietro ma sapeva che fuori dalla stazione c’ero io e voleva a tutti i costi conoscere chi stava ore e ore in chat e al telefono a chiacchierare e ad ascoltare musica nel silenzio della notte.
I miei occhi definiti da tanti brillanti e magnetici lo ha spiazzato e dopo un bacio amichevole è iniziata una vita insieme durata 16 anni, una vita piena di tante cose belle perchè lui era fotografo professionista di televisione e spettacolo e mi ha portata dapperutto, eravamo sempre in giro nei più bei teatri, televisioni e manifestazioni importanti nel mondo.Mi ha fatto conoscere tantissimi personaggi famosi e dovevamo trasferirci a Los Angeles per lavoro, lui a fotografare sul set dei film ed io a realizzare costumi per i film,il nostro sogno si stava realizzando. Fotografavo anch’io insieme a lui perchè era diventato il mio maestro e a suo dire ero me la cavavo molto bene.Mauro aveva 10 anni meno di me ma nessuno si era mai accorto di questa differenza di età per via della mia esuberanza che ancora oggi mi contraddistingue, abbiamo vissuto insieme 16 anni come due ragazzini e mi rendo conto che lui era innamorato molto più di me. Non mi ha mai chiamata per nome ma sempre “amore mio”, e ogni sms finiva con un “ti amo”. Mi ha riempito sempre di mille attenzioni tanto che prima di arrivare nei alberghi delle varie città dove andavamo a fotografare trovavo sempre mazzi di fiori ad accogliermi, lui cucinava per me perchè era la sua passione e faceva tutto a forma di cuore con le nostre iniziati, e anche poco prima di morire mi ha chiesto “amore mio vuoi un dolce?” io ho risposto “si grazie” poco dopo è salito al piano superiore a guardare la tv e quando sono andata su per spegnere
il mio pc....lui era morto.Gli ho preso le mani e gliele ho baciate stringendole al cuore e l’ho baciato sulla fronte chiedendogli scusa per il mio poco amore in confronto al suo, gesti che lui aspettava come un assetato nel deserto e poi sono rimasta senza fiato........ Il resto è storia.
Ho voluto portare la mia testimonianza sulla chat, perchè tutti siamo consapevoli
che è un contenitore di inganni,di porcaggini,di tentazioni, di truffe ma è anche un mezzo per trovare l’amore e l’amicizia, forse è raro ma credetemi esiste un Karma
che lavora per noi e fa si che le energie che passano attraverso le nostre menti si
incontrino per caso, qui, mentre chattiamo e rispondiamo ad un semplice “ciao”
o ad un bellissimo “toc toc... permesso” ed io ne sono la prova.
. Buon proseguimento e buona vita a tutti.
by Lory

Mauro, ovununque tu sia ti ringrazio per avermi tanto amata!
30d8920a-36c5-4eff-9666-6e8fe0b0f404
La mia testimonianza di un amore di chat Oggi per me ricorre una data molto triste, la morte del mio compagno Mauro, un uomo fantastico conosciuto in chat molti anni fa. Ci siamo approcciati come si fa di solito con un semplice “ ciao”. In realtà lui chattava con mia cugina che ne era...
Post
30/09/2019 11:34:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Lettera a Ricky Belloni dei New Trolls

05 settembre 2019 ore 09:51 segnala
ciao Ricky , sono Lory ( Babu ), oggi è una mattina un pò strana e ho sentito il desiderio di scriverti , ho una nostalgia immensa di rivederti e soprattutto di risentire tutti voi, mi manca la musica, mi mancano le zingarate che fino a qualche anno fa facevano parte della mia vita seguendo Mauro nei suoi impegni fotografici. I ricordi e le serate belle trascorsi con voi sono indimenticabili e le conservo nel cuore per potervi attingere nei momenti un pò tristi. I vostri concerti purtroppo sono tutti molto lontani da me, ma ho deciso che devo assolutamente raggiungervi per ascoltare la vostra musica che mi ha sempre accompagnata. Spero che tu e gli altri amici stiate bene, a guardavi nelle foto siete sempre in gran forma. Un abbraccio immenso al gruppo più fantastico di sempre e ...a presto. Ciao

UN GRANDE AMORE DI CHAT

04 settembre 2019 ore 18:47 segnala
....Dalla portafinestra entra un filo d'aria piacevolissima, è l'aria di settembre più fresca e delicata dopo il caldo estivo e la mia musica preferita riempie la stanza mentre i miei ricordi vanno a lui, Davide. Non riesco a dimenticarlo e la sofferenza che provo è come un macigno che mi schiaccia il cuore, quel cuore che ha toccato il cielo e l'universo per la felicità di amare e di essere amata da un uomo fantastico. E'successo tutto all'improvviso come un forte tzunami ci ha travolti in un'unione di anime e abbiamo raggiunto con la mente il tantra, l'amore assoluto. Nella mia vita non ho mai provato emozioni così intense, piene di ogni sensazione inimmaginabile da oltrepassare la dimensione terrena. Tutto era perfetto tranne il momento, sono stata io la sbagliata nel pormi sia per una sorta di mia difesa sia per le tante batoste subìte nella vita infatti non avevo più posto per l'amore e me lo ripetevo continuamente ma lui ha ribaltato tutte le mie difese e senza chiedere si è instaurato nel mio cuore. Un periodo di parole immense d'amore, di progetti, di sogni da realizzare fino ad arrivare alla sofferenza per il troppo amore, la sua sofferenza. Ed è stata la mia morte, mi ha abbandonata nel culmine della nostra folle pazzia, per quasi tre mesi ho scritto ogni giorno sulle sue pagine bianche della chat raccontandomi a volte piangente a volte descrivendo tutte le cose che mi succedevano ma non ho mai lasciato quel filo di speranza che mi teneva legata a lui. Non ho mai accettato la corte spietata di molti uomini conosciuti in chat, ho sempre rifiutato incontri reali perché la mia vita l'ho regalata a Davide in una promessa fatta in un momento particolare del nostro amore. Ho tentato molte volte di usare gli uomini per allontanare il suo ricordo ma con risultati disastrosi, sapevo solo scappare e piangere, ho esagerato oltrepassando i miei limiti nel pormi per cercare di dimostrare quella che non sono mai stata, una donna facile. E'ritornato da me poco tempo fa ma dopo un attimo di intensa felicità mi ha dilaniato il cuore per la seconda volta facendomi sentire colpevole di tante situazioni che in realtà non ho accettato perché distorte dalla realtà ma non ha voluto ascoltarmi, non mi ha dato nessuna possibilità di difesa.So quanto mi ama ancora, ma la paura di soffrire è tanta e ha preferito ancora allontanarmi invece che stringermi al suo cuore, quel cuore che ha battuto all'unisono con il mio. Ho deciso di scrivere un romanzo sulla nostra storia perché i amori di chat nascono continuamente e finiscono con la stesa facilità, appena realizzato vorrei regalarlo a tutte le persone innamorate e anche a lui forse in quelle righe capirà quanto è stato amato e quanto lo amo ancora.Il titolo lo so già ed è bellissimo.

MESSAGGIO DI UN'AMICA

27 agosto 2019 ore 11:18 segnala
Stamattina ho ricevuto un messaggio da una carissima amica che mi conosce molto bene e che conosce la mia vita, leggendo questo racconto mi ha riconosciuta e l'ha postato. Io desidero farvelo leggere perchè sono convinta che molte persone si rivedranno in questo personaggio.
.....Stanca di aspettare che arrivasse un principe a salvarla la principessa raccolse tutto il suo coraggio, impugnò la spada e andò dritta verso il drago per ucciderlo.
“ Non ho paura di te “ gli gridò anche se dentro si sé tremava
Il drago la guardò negli occhi stupito e le disse” Non c’è davvero alcun bisogno di essere violenta. Io non ti ho detto di rimanere, anzi mi sono sempre chiesto perché restassi così a lungo”
“ Bene allora”rispose la principessa in grande imbarazzo. E non appena si allontanò dalla tana del drago realizzò che ciò che l’aveva davvero imprigionata erano le sue paure e l’attesa che qualcuno si facesse avanti per salvarla, mentre lei stessa avrebbe potuto salvarsi da sola in qualsiasi momento.

RELAX

14 agosto 2019 ore 20:13 segnala
Ascoltare questa musica è semplicemente stupendo, rilassante e senza tempo
https://www.youtube.com/watch?v=_-m3YhxJ8U0