Sguardo di lupo.

17 agosto 2018 ore 10:01 segnala


Che lucentezza, quell'ora calda d'estate, ricordi? Con i rumori della campagna d'allora: squittii, frinire di grilli, e le palme che poco ondeggiavano,..... e ora vedo, quelle stoppie giallastre che facevan da cuscino alle membra molli e ridenti, le tue dita sulla mia fronte, e il mio sguardo di lupo alle tue gambe.
Prima di tutto, c'era il posto, nella memoria una gruccia per l'anima: posto che ho, oggi, cercato, vicino al lavatoio, tra il ruscello piu' in alto.
Poi, noi! Grassi di desiderio, con i cuori nel palmo delle mani...mani che si stringevano, per mischiare i battiti: era tuo, o mio, l'ultimo, il piu' forte, quello che zittì i sospiri? Che importa....oggi, saperlo: eran le nostre labbra, furiose a dirimer contrasti e paure; s'avvinghiarono ai sospiri dell'altro, e preludio di incendio, dimenticarono di viver di vita propria.


Non so amare, non come tu ami,
ma so parlar d'amore,
non so, a sera, aspettar che parli al mio cuore,
ma so desiderar tutto di te, i tuoi occhi,
i tuoi seni, il tuo tocco.
Non so dirti quell'ultima frase,
quella che tutta te aspetta come la luce del giorno,
ma so immaginar cieli infiniti e mari sconfinati,
e so di essi farti veder i colori,
soffiar nelle tue nari i loro profumi.
Sono anima persa in un nulla, in un limbo di sogni da sognare,
posso sembrar ciò che vuoi, ma non esserlo,
no, non so amare,
ma so parlar d'amore.



38691a16-88ed-454b-bae5-58f5a668ef2e
« immagine » Che lucentezza, quell'ora calda d'estate, ricordi? Con i rumori della campagna d'allora: squittii, frinire di grilli, e le palme che poco ondeggiavano,..... e ora vedo, quelle stoppie giallastre che facevan da cuscino alle membra molli e ridenti, le tue dita sulla mia fronte, e il mi...
Post
17/08/2018 10:01:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Delicatezze.

07 agosto 2018 ore 11:18 segnala


Frulla e tituba, il tuo messaggio azzarda una volè, sembri impacciata ma decisa sono certo, tu sai quello che vuoi....ma non sono bravo, lo sai a leggere tra le tue righe, sono una tua propaggine e di te, vivo.
Ma riesco a sorridere anche di cose stupide,....non che lo siano per davvero, ma che penso lo siano, e scusa se è poco.
Essere delicato, come la spuma cremosa del tuo caffellatte, è un piacere, attardarsi a sfiorare l'ansa del tuo gomito piegato, una nenia mielosa, baciare la punta delle tue dita, il premio della mia audacia.
Delicatezze, bruma dei sentimenti, in una mattina di domenica.




A che servono le parole?
A dar corpo a gesti che per pudore, nascondo.
Ma la tua anima, è abile;
mi legge nella lievità
d'un gesto.


059ac9f2-bc59-4a77-a25e-e6690b3440df
« immagine » Frulla e tituba, il tuo messaggio azzarda una volè, sembri impacciata ma decisa sono certo, tu sai quello che vuoi....ma non sono bravo, lo sai a leggere tra le tue righe, sono una tua propaggine e di te, vivo. Ma riesco a sorridere anche di cose stupide,....non che lo siano per davv...
Post
07/08/2018 11:18:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Via Toma.

21 luglio 2018 ore 22:05 segnala





Non scordo nulla dei nostri cieli,
della ghiaia, delle risa, delle urla,
non scordo nulla dei tuoi fratelli,
della tua casa, dei tuoi occhi, nulla.
E di quanto il mio cuore batteva nel vederti, quelle scale,
scendere,
del tuo vestitino, del tuo profumo, delle urla delle madri.
Era un universo non una via,
un brulicar di corpi acerbi,
era una scuola dove imparare ad amare,
era un insieme di bande, di cuori, di corse e ferite.
E ,non un istante ho scordato,
non una corsa ho corso riandando
a quelle corse.
Conservo il desiderio nascosto dal tuo pudore,
quel bacio che mi sono sempre dentro
portato.
094d430c-f3ea-49a5-987f-5e9515b37d8e
« immagine » Non scordo nulla dei nostri cieli, della ghiaia, delle risa, delle urla, non scordo nulla dei tuoi fratelli, della tua casa, dei tuoi occhi, nulla. E di quanto il mio cuore batteva nel vederti, quelle scale, scendere, del tuo vestitino, del tuo profumo, delle urla delle madri. Er...
Post
21/07/2018 22:05:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Dicitencello vuje.

16 luglio 2018 ore 09:16 segnala




E trovassi oggi, quel coraggio che, ieri,
la mia infanzia a corredo aveva,
e sapessi contare i battiti del cuore,
nel guardare quello smarrimento
nei tuoi occhi,
non sarei qui a pregar te,
di dipingere quel che del mio amore
resta,
ai suoi occhi.
Fallo prima che nulla resti
del mio corpo,
del mio amore.


8f6d22f5-5b52-487b-ac22-ac60f40d2844
« immagine » E trovassi oggi, quel coraggio che, ieri, la mia infanzia a corredo aveva, e sapessi contare i battiti del cuore, nel guardare quello smarrimento nei tuoi occhi, non sarei qui a pregar te, di dipingere quel che del mio amore resta, ai suoi occhi. Fallo prima che nulla resti del ...
Post
16/07/2018 09:16:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Xxxxxx 38 - House.

15 luglio 2018 ore 21:52 segnala



Della tua anima VORREI assaporare gli odori attraverso le tue cose, gli oggetti lasciati lì, alla rinfusa, quasi fosse stata una fuga, la tua uscita.
E guardare quel pulviscolo che galleggia su un raggio di luce che, come un ladro, di sbieco, entra nelle stanze, raccogliere una calza dimenticata, chiudere un rubinetto che gocciola, accostare l'anta di un armadio.

Vorrei sedermi e vagare con lo sguardo per una casa che amo, una casa che ti accoglie, a sera, che ascolta le tue risa, che accarezza le tue lacrime, si, è vero, di essa invidio una presenza che non ho, una vivacità che non vivo, ma davvero, vorrei essere le mura di un nido che e' solo tuo, forse sarei non solo un concetto ma oggetti, ricordi, qualcosa dunque da usare, magari, con amore.
Vorrei....

Quel maneggiar il ritual del vivere,
è voglia d'aver qualcosa di te,
qualcosa che ieri non presi,
pensando d'aver diritto a tutto,
sempre.



02b6a278-ef76-486b-8f20-18a587dc90aa
« immagine » Della tua anima VORREI assaporare gli odori attraverso le tue cose, gli oggetti lasciati lì, alla rinfusa, quasi fosse stata una fuga, la tua uscita. E guardare quel pulviscolo che galleggia su un raggio di luce che, come un ladro, di sbieco, entra nelle stanze, raccogliere una calz...
Post
15/07/2018 21:52:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Tempus fugit.

06 luglio 2018 ore 16:37 segnala




Avevo ancora molto da dirti,
volevo che sentissi il rumore del mio tempo
che passa,
t'avrei detto che ricordavo il tuo riso, il tuo vestitino,
le corse nei cortili, l'eco delle nostre grida
là sulle scale,
volevo raccontarti di quando dissi d'amarti
pur non sapendo cosa volesse dire.
Volevo chiuder gli occhi sul ricordo di quei pomeriggi
di quelle urla delle madri che impietosamente
ci dividevano.
Ma il tempo passa,
e la paura di restar soli,
ci ha dato una vita che, allora,
non avremmo voluto vivere.
Avevo ancora molto da dirti,
te lo dirò
in un'altra vita.



5073b4e6-89b7-4744-9337-fe1935eedc49
« immagine » Avevo ancora molto da dirti, volevo che sentissi il rumore del mio tempo che passa, t'avrei detto che ricordavo il tuo riso, il tuo vestitino, le corse nei cortili, l'eco delle nostre grida là sulle scale, volevo raccontarti di quando dissi d'amarti pur non sapendo cosa volesse di...
Post
06/07/2018 16:37:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Nulla della mia vita.

05 luglio 2018 ore 16:24 segnala




Nulla della mia vita.

Nulla della mia vita,
nulla che i miei occhi non vogliano raccontarti,
nulla dell'azzurro dei miei cieli
del verde dei miei prati,
nulla del mio desiderio,
del mio cercarti,
delle lacrime piante per te,
nulla....
nulla ti devo,
nulla ti darò.



e1c884fb-c907-41c1-9c07-0b1fb13570b5
« immagine » Nulla della mia vita. Nulla della mia vita, nulla che i miei occhi non vogliano raccontarti, nulla dell'azzurro dei miei cieli del verde dei miei prati, nulla del mio desiderio, del mio cercarti, delle lacrime piante per te, nulla.... nulla ti devo, nulla ti darò. « video »
Post
05/07/2018 16:24:52
none

Mó famo ed caso......

13 giugno 2018 ore 21:06 segnala



La sento, la sento, l'essenza dei tuoi pensieri,
come una marmellata che titilla le papille, e con scarabocchi, materializzo le tue idee, o quello che penso siano le tue idee.
Ma infine, ammettiamolo, che c'e' di male.....
vorrei tu fossi qui, a maramaldeggiare, con la mia tranquillita',
a squittire per ogni goccia di allegria,
vorrei assecondare le tue corse,
aspettare con pazienza la tua ispezione, minuziosa, di vetrine e luci,
vorrei essere un tuo accessorio, di quelli che hai da sempre,
vecchio, consunto ma amichevole al tatto,
rassicurante nella sua usura, un qualcosa di cuoio,
magari,...una piccola bisaccia.
Vorrei tu fossi qui....ora.



Mo' famo er caso, che de sera se incontramo,
e che dopo un fiasco de quello bono,
manco te guardo,.... tanto nun ce vedo,
e t'arritrovo er giorno dopo
a mezzo delle cose belle e intelligenti:
e ce lo sapevo che er vino è 'na livella
pure li brutti parono belli....e intelligenti.
Vor di' che me faro' tutte l'osterie,
puranco quelle fori porta, tanto ce lo sai,
che per vedette bella e intelligente,
me mbriaco tutte e sere.



58253270-a014-4c2c-870d-d44601c04cef
« immagine » La sento, la sento, l'essenza dei tuoi pensieri, come una marmellata che titilla le papille, e con scarabocchi, materializzo le tue idee, o quello che penso siano le tue idee. Ma infine, ammettiamolo, che c'e' di male..... vorrei tu fossi qui, a maramaldeggiare, con la mia tranquill...
Post
13/06/2018 21:06:46
none

Figlia bella.

13 giugno 2018 ore 15:40 segnala





Non ti fermare all'apparenza, questa è un'esortazione, una preghiera, non pensare che potrai cambiarlo, si, cambierà, ma in peggio, non ti innamorare della sua avvenenza, o almeno, non solo. Se ti dice "taci, tu non capisci", mollalo subito, dopo, per farti tacere, non te lo chiederà piu', ti mollerà un ceffone.
Non sottovalutare MAI, ogni piccolo segnale di soperchieria, anche se non è rivolto a te personalmente: se lo fa con gli altri, può farlo anche con te.
Non credere, MAI, che avere interessi in comune, cancella altri difetti: l'uomo, è spesso una merda, e se la prende con quelli piu' deboli di lui, e tu, lo sei. Pochi anni fa, una ragazza, si mise con un tipo che conoscevo bene; droga, alcool, etc. lei, giovanissima (25) si invaghi' del suo aspetto, del suo modo di vestire, ma io, la misi in guardia: "sta' attenta"" le dissi, è un balordo.
Niente. L'ha gettata dal balcone....quinto piano, è stata in fin di vita, e per le lesioni che ha, meglio che muoia.
Lui, alla polizia, dice che è caduta, ma io lo so: l'ha buttata lui!!!!
Figlia, otto volte su dieci, prestando attenzione a questi particolari, rimarrai in vita.....perche' vi attraggono cosi' tanto i pezzi di merda che dovrebbero solo essere messi a morte senza processo? Mistero.
Mi vengono in mente gli assassini, che ricevono in carcere, centinaia di lettere d'amore: pazze! Ammazzerà anche voi, prima o poi.

Verrà anche un sonno di morte
e il nome che t'ho dato, non cambierebbe
saresti una goccia in oceani d'amore,
qualcosa che nemmeno tu
potresti uccidere



cda7c9aa-54a9-40db-bda6-368953dffd04
« immagine » Non ti fermare all'apparenza, questa è un'esortazione, una preghiera, non pensare che potrai cambiarlo, si, cambierà, ma in peggio, non ti innamorare della sua avvenenza, o almeno, non solo. Se ti dice "taci, tu non capisci", mollalo subito, dopo, per farti tacere, non te lo chied...
Post
13/06/2018 15:40:41
none

Banjo.

11 giugno 2018 ore 21:48 segnala



Un cane rimane fedele sempre, non importa quanto il suo proprietario non lo merita. I volontari del Kings SPCA-Rescue in Lemoore, California, lo hanno visto per l’ennesima volta, quando hanno salvato un cagnolino abbandonato nell’immondizia ai margini di una strada.


Le condizioni di Banjo erano così disperate che un membro del centro ha scritto una lettera aperta all’uomo che lo ha abbandonato, per dire quanto sia stato disumano.
Il cane infatti, nonostante fosse sfinito e denutrito, non voleva lasciare la strada e i volontari ci hanno messo parecchie ore per convincerlo a seguirli. Una volta recuperato, Banjo ha pianto per giorni.

Ecco la lettera di uno dei suoi salvatori
“Proprietario,
Abbiamo ricevuto numerose mail che ci indicavano un cane abbandonato lungo la strada. Stando ai messaggi, era lì da giorni. Noi avevamo molto lavoro e non siamo riusciti ad andare subito, ma quando siamo arrivati lui era ancora lì che ti aspettava.
È stato un bravo cane e non si è mai allontanato dal posto dove aveva visto per l’ultima volta la sua persona preferita. Era sicuro che saresti tornato e non importava quanta fame o freddo avesse, lui ti aspettava.
Alcuni gli hanno lasciato del cibo ma lui comunque non si è mosso. Lui è un cane splendido. Tu sei stato un pessimo amico e non lo troverai più ad aspettarti.
Lo abbiamo portato via ma sono servite ore. Ha mangiato il cibo che gli offrivamo ma quando cercavamo portarlo via, lui non voleva perché ti aspettava. Siamo riusciti a convincerlo dopo molte ore. Ha pianto per tutta la strada e si voltava indietro a cercarti.
Non meriti un cucciolo così e non meriti di avere altri cani. Lui troverà qualcuno che lo ama, ora. Non mi interessano le tue scuse, spero davvero che tu abbia un anno pieno di karma negativo è cattiva salute.
Brooke”


Per fortuna la previsione di Brooke si è avverata e ora Banjo, a distanza di poche settimane, ha una nuova famiglia che lo ama e che non lo lascerà mai.
81a6ad83-32d7-4ccc-a61f-53ab635a1e80
« immagine » Un cane rimane fedele sempre, non importa quanto il suo proprietario non lo merita. I volontari del Kings SPCA-Rescue in Lemoore, California, lo hanno visto per l’ennesima volta, quando hanno salvato un cagnolino abbandonato nell’immondizia ai margini di una strada. Le condizioni ...
Post
11/06/2018 21:48:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment