L'anno, il posto, l'ora.

08 dicembre 2016 ore 20:30 segnala


Non mi eri dovuta, non da una vita terrena,
ma mi eri promessa, da un ascetismo di virtuosita';
e dopo aver visto foglie e foglie morire,
venne l'anno....
come un colore di giusto splendore, intuii, annuii,
ma in silenzio....si' quello era l'anno.
Cosi' vagai per lande e un brullio di andare le scarpe, sporco',
si, quello era il posto, me lo disse un immoto calore,
un calore sulla pelle, qualcosa, dunque, nel quale, credetti.
Allora per non perder una corriera che forse, sarebbe, all'orizzonte
arrivata,
sedetti e mi coprii con una coperta di attese,
sino a che l'ora venne, l'ora che di minuti l'aria riempi'
eccolo il minuto giusto
ecco il caracollare del tuo sguardo,
ecco chi mi era promesso,
tu, eri alla fine del tuo viaggio giunta.
Vicino sedesti, al battito del mio cuore:
poco dopo una cosa sola, fummo.


37b29a32-8e98-48bc-a1f8-2ae5973022a9
« immagine » Non mi eri dovuta, non da una vita terrena, ma mi eri promessa, da un ascetismo di virtuosita'; e dopo aver visto foglie e foglie morire, venne l'anno.... come un colore di giusto splendore, intuii, annuii, ma in silenzio....si' quello era l'anno. Cosi' vagai per lande e un brullio d...
Post
08/12/2016 20:30:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Dita.

06 dicembre 2016 ore 21:47 segnala





Mi piace quel tuo titillar i lobi,
quell'affusolar gesto preciso
quell'orecchino che gronda come una fatalità,
un obbligo non richiesto.

Mi piace quel tuo intuirmi dietro te
a studiare gesti mai visti
ad aspettare che quel tuo rito si compia
e che t'accorga della sera che cade là fuori.

Mi piace il salir regolare del tuo seno
quando compiaciuta inarchi e offri allo specchio
il respiro, e rimiri il risultato di bellezza
tua e solo tua. Io, passavo per caso
nella tua vita.
e2be0a82-10ce-4535-844d-5bda31d3d4b5
« immagine » Mi piace quel tuo titillar i lobi, quell'affusolar gesto preciso quell'orecchino che gronda come una fatalità, un obbligo non richiesto. Mi piace quel tuo intuirmi dietro te a studiare gesti mai visti ad aspettare che quel tuo rito si compia e che t'accorga della sera che cade là...
Post
06/12/2016 21:47:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Qualcosa di te.

04 dicembre 2016 ore 07:12 segnala





Qualcosa di te, magari scordato,
che so
un orecchino spaiato, quello shampoo mezzo usato,
qualcosa che abbia il tuo profumo.
Qualcosa a cui attaccare un nome, un ricordo,
da stringer tra le dita,
da ritrovar in un cassetto,
che mozzi sul piu' bello una risata,
un dejavu, un intermezzo tra attimi pieni di nulla.

Qualcosa della tua casa, del tuo mare, della tua vita
che non ti costi nulla
o molto poco,
una foto di te a una festa,
di te che pensi a me affacciata alla tua finestra,
ad aspettar un amore
che non esiste.


910229c7-643f-40aa-87b6-27c9f297c4d6
« immagine » Qualcosa di te, magari scordato, che so un orecchino spaiato, quello shampo mezzo usato, qualcosa che abbia il tuo profumo. Qualcosa a cui attaccare un nome, un ricordo, da stringer tra le dita, da ritrovar in un cassetto, che mozzi sul piu' bello una risata, un dejavu, un interme...
Post
04/12/2016 07:12:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Invenzioni.

28 novembre 2016 ore 20:52 segnala


Amor io t'invento nelle scurità d'ogni sera,
amor diafano spirito
d'una vita vissuta da morto.
Amor, cultura, ricerca, spasmo e morte..
che sai del passar del mio tempo? Nulla,
nulla e niente che tu sappia immaginare,
nulla che abbia il colore del nostro passato.
Amor io t'invento e di te vivo,
resto immortale, a tua insaputa ,
amor mio che resti solo mio,
ingiallisco d'inedia, di passione ma resisto.
Ora t'invento bruna di bellezza
tu non andar a morire nel tramonto lì in fondo.


f0de98a6-6bd7-4925-a3ce-df5fb6b95cb7
« immagine » Amor io t'invento nelle scurità d'ogni sera, amor diafano spirito d'una vita vissuta da morto. Amor, cultura, ricerca, spasmo e morte.. che sai del passar del mio tempo? Nulla, nulla e niente che tu sappia immaginare, nulla che abbia il colore del nostro passato. Amor io t'invento e ...
Post
28/11/2016 20:52:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Sempre e per sempre.

27 novembre 2016 ore 07:07 segnala





Sempre e per sempre

Il mattino sembra un collirio
per uno sguardo malato, stanco e...
e nelle pieghe di questa notte che svanisce
ci trovo tutto, tutto e centinaia di sospiri.

Sempre e per sempre come una promessa,
sempre con il cuore incollato alla tua foto
al tuo pensiero,
come una crema da spalmare,
un singulto da strozzare in gola.

E così questo sorger di sole s'adagia, come ieri
sulle rassegnazioni, sui desideri e...
sempre per sempre
fino a che
un'altro mattino non vedrò.


0ff34b62-9344-4f5a-bb53-c71038ea58f5
« immagine » Sempre e per sempre Il mattino sembra un collirio per uno sguardo malato, stanco e... e nelle pieghe di questa notte che svanisce ci trovo tutto, tutto e centinaia di sospiri. Sempre e per sempre come una promessa, sempre con il cuore incollato alla tua foto al tuo pensiero, com...
Post
27/11/2016 07:07:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Dura di piu'.

25 novembre 2016 ore 06:31 segnala






Dura di piu'

A me piace,
ora,
quel morir per te,lentamente,
senza fretta,
a me par,
ora,
d'esser quello che volevi
se nel tempo la distesa gioia
nei tuoi occhi vedo.

Ora, dura di piu', si,
quel sentir la tua anima volare in cielo,
ora la vecchiezza non pesa, anzi,
ora sono quello che alla stazione
se ne va solo dopo
che il tuo treno è partito
verso il paradiso che
meritavi.


83a92b9f-4a4b-4276-8c73-2e538b3fad1a
« immagine » Dura di piu' A me piace, ora, quel morir per te,lentamente, senza fretta, a me par, ora, d'esser quello che volevi se nel tempo la distesa gioia nei tuoi occhi vedo. Ora, dura di piu', si, quel sentir la tua anima volare in cielo, ora la vecchiezza non pesa, anzi, ora sono que...
Post
25/11/2016 06:31:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Quasi blu.

23 novembre 2016 ore 10:13 segnala



Quelle luci erano onde,
brillii su gocciole bagnate,
m'intrigava il ticchettio dei tuoi tacchi
sull'afrore
di asfalto e passione.
Quasi blu'
ma era solo la mia passione,
il turgore dei sensi che
alle tue gambe
s'avviluppava fradicio di te,
tu, non sapevi nulla
di mari e tempeste
che il mio cuore
agitavan....
tu, eri tu,
il resto....
quasi blu.


Perchè, in fondo, nulla abbiam deciso, se non viver mancandoci, quasi il non esserci fosse l'essenza dell'averci.
E cambiamo colore ad ogni luna, pensando di cristallizzare un dolore, in un colore, il colore dell'astinenza, del ritrovarci sempre allo stesso posto senza mai....incontrarci.


85a78a6f-bf92-49ee-9a7f-d1c610f2594d
« immagine » Quelle luci erano onde, brillii su gocciole bagnate, m'intrigava il ticchettio dei tuoi tacchi sull'afrore di asfalto e passione. Quasi blu' ma era solo la mia passione, il turgore dei sensi che alle tue gambe s'avviluppava fradicio di te, tu, non sapevi nulla di mari e tempeste che...
Post
23/11/2016 10:13:13
none

Non aver paura.

20 novembre 2016 ore 10:19 segnala



Non aver paura di me,
del mio modo d'amarti, del mio riso
o del pianto,
non aspettarmi all'angolo della via,
non tornerò dallo stesso posto
due volte.

Non viver di vite normali,
non in questa vita (ne avrai altra?)
non creder a tutto quel che dico
specie quando a sera c'è luna.
Non trattener la tua rabbia,
poi, me lo rinfaccerai.

Non stare lì a leccarti le ferite,
non dirmi va bene quando vado a ubriacarmi,
piuttosto vieni con me e ucciditi di birra,
ma non guardarmi con dolore e rassegnazione,
domani potrei nemmeno vederti,
ma oggi vivi il mio modo d'amarti.
8dd576a5-4029-4135-894b-b0eb3aab00f8
« immagine » Non aver paura di me, del mio modo d'amarti, del mio riso o del pianto, non aspettarmi all'angolo della via, non tornerò dallo stesso posto due volte. Non viver di vite normali, non in questa vita (ne avrai altra?) non creder a tutto quel che dico specie quando a sera c'è luna. Non...
Post
20/11/2016 10:19:46
none

Pioggia dentro.

18 novembre 2016 ore 21:49 segnala



È bruma, stillicidio di tristezze,
è un ansimar veloce, di salita, di ertitudini,...
quasi gronda sfacciata, sul viso della mia anima,
questa acqua di amare partenze;
ricordo ora, d'aver sentito parlar di “saudade”,
di non aver ad essa dato peso, forma,
ed ora che sembra di liquefarmi in senso di morte,
di quella dolce, quasi nenia,
ecco, ora, la sento anch'io,
la sento percolar fascino funereo,
la percepisco, la accarezzo in combutta con l'attrazione di voler....
in essa svanir....
vorrei tu non mi cercassi,
almeno fino al giorno
d'una risurrezione.
0f62202f-1834-4393-b349-5aaa78003077
« immagine » È bruma, stillicidio di tristezze, è un ansimar veloce, di salita, di ertitudini,... quasi gronda sfacciata, sul viso della mia anima, questa acqua di amare partenze; ricordo ora, d'aver sentito parlar di “saudade”, di non aver ad essa dato peso, forma, ed ora che sembra di liquefar...
Post
18/11/2016 21:49:42
none

Non volevo altro.

17 novembre 2016 ore 21:53 segnala


Non volevo altro che
invecchiar con te,
contare i giorni, riconoscendoli tutti.
Non volevo altro che
le tue labbra sentir sulle mie,
contar le tue rughe e vederci qualcosa,
come buffe forme nelle nuvole.
Non volevo altro che
il tuo pianto ascoltar dal mio letto di morte,
vederti assorta a leggere le mie odi
giocar ancora con la tua voce
che mi cerca.
0cfaf151-dec7-47b6-a44e-0d7090d05f3b
« immagine » Non volevo altro che invecchiar con te, contare i giorni, riconoscendoli tutti. Non volevo altro che le tue labbra sentir sulle mie, contar le tue rughe e vederci qualcosa, come buffe forme nelle nuvole. Non volevo altro che il tuo pianto ascoltar dal mio letto di morte, vederti asso...
Post
17/11/2016 21:53:18
none