Mó famo ed caso......

13 giugno 2018 ore 21:06 segnala



La sento, la sento, l'essenza dei tuoi pensieri,
come una marmellata che titilla le papille, e con scarabocchi, materializzo le tue idee, o quello che penso siano le tue idee.
Ma infine, ammettiamolo, che c'e' di male.....
vorrei tu fossi qui, a maramaldeggiare, con la mia tranquillita',
a squittire per ogni goccia di allegria,
vorrei assecondare le tue corse,
aspettare con pazienza la tua ispezione, minuziosa, di vetrine e luci,
vorrei essere un tuo accessorio, di quelli che hai da sempre,
vecchio, consunto ma amichevole al tatto,
rassicurante nella sua usura, un qualcosa di cuoio,
magari,...una piccola bisaccia.
Vorrei tu fossi qui....ora.



Mo' famo er caso, che de sera se incontramo,
e che dopo un fiasco de quello bono,
manco te guardo,.... tanto nun ce vedo,
e t'arritrovo er giorno dopo
a mezzo delle cose belle e intelligenti:
e ce lo sapevo che er vino è 'na livella
pure li brutti parono belli....e intelligenti.
Vor di' che me faro' tutte l'osterie,
puranco quelle fori porta, tanto ce lo sai,
che per vedette bella e intelligente,
me mbriaco tutte e sere.



58253270-a014-4c2c-870d-d44601c04cef
« immagine » La sento, la sento, l'essenza dei tuoi pensieri, come una marmellata che titilla le papille, e con scarabocchi, materializzo le tue idee, o quello che penso siano le tue idee. Ma infine, ammettiamolo, che c'e' di male..... vorrei tu fossi qui, a maramaldeggiare, con la mia tranquill...
Post
13/06/2018 21:06:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Figlia bella.

13 giugno 2018 ore 15:40 segnala





Non ti fermare all'apparenza, questa è un'esortazione, una preghiera, non pensare che potrai cambiarlo, si, cambierà, ma in peggio, non ti innamorare della sua avvenenza, o almeno, non solo. Se ti dice "taci, tu non capisci", mollalo subito, dopo, per farti tacere, non te lo chiederà piu', ti mollerà un ceffone.
Non sottovalutare MAI, ogni piccolo segnale di soperchieria, anche se non è rivolto a te personalmente: se lo fa con gli altri, può farlo anche con te.
Non credere, MAI, che avere interessi in comune, cancella altri difetti: l'uomo, è spesso una merda, e se la prende con quelli piu' deboli di lui, e tu, lo sei. Pochi anni fa, una ragazza, si mise con un tipo che conoscevo bene; droga, alcool, etc. lei, giovanissima (25) si invaghi' del suo aspetto, del suo modo di vestire, ma io, la misi in guardia: "sta' attenta"" le dissi, è un balordo.
Niente. L'ha gettata dal balcone....quinto piano, è stata in fin di vita, e per le lesioni che ha, meglio che muoia.
Lui, alla polizia, dice che è caduta, ma io lo so: l'ha buttata lui!!!!
Figlia, otto volte su dieci, prestando attenzione a questi particolari, rimarrai in vita.....perche' vi attraggono cosi' tanto i pezzi di merda che dovrebbero solo essere messi a morte senza processo? Mistero.
Mi vengono in mente gli assassini, che ricevono in carcere, centinaia di lettere d'amore: pazze! Ammazzerà anche voi, prima o poi.

Verrà anche un sonno di morte
e il nome che t'ho dato, non cambierebbe
saresti una goccia in oceani d'amore,
qualcosa che nemmeno tu
potresti uccidere



cda7c9aa-54a9-40db-bda6-368953dffd04
« immagine » Non ti fermare all'apparenza, questa è un'esortazione, una preghiera, non pensare che potrai cambiarlo, si, cambierà, ma in peggio, non ti innamorare della sua avvenenza, o almeno, non solo. Se ti dice "taci, tu non capisci", mollalo subito, dopo, per farti tacere, non te lo chied...
Post
13/06/2018 15:40:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Banjo.

11 giugno 2018 ore 21:48 segnala



Un cane rimane fedele sempre, non importa quanto il suo proprietario non lo merita. I volontari del Kings SPCA-Rescue in Lemoore, California, lo hanno visto per l’ennesima volta, quando hanno salvato un cagnolino abbandonato nell’immondizia ai margini di una strada.


Le condizioni di Banjo erano così disperate che un membro del centro ha scritto una lettera aperta all’uomo che lo ha abbandonato, per dire quanto sia stato disumano.
Il cane infatti, nonostante fosse sfinito e denutrito, non voleva lasciare la strada e i volontari ci hanno messo parecchie ore per convincerlo a seguirli. Una volta recuperato, Banjo ha pianto per giorni.

Ecco la lettera di uno dei suoi salvatori
“Proprietario,
Abbiamo ricevuto numerose mail che ci indicavano un cane abbandonato lungo la strada. Stando ai messaggi, era lì da giorni. Noi avevamo molto lavoro e non siamo riusciti ad andare subito, ma quando siamo arrivati lui era ancora lì che ti aspettava.
È stato un bravo cane e non si è mai allontanato dal posto dove aveva visto per l’ultima volta la sua persona preferita. Era sicuro che saresti tornato e non importava quanta fame o freddo avesse, lui ti aspettava.
Alcuni gli hanno lasciato del cibo ma lui comunque non si è mosso. Lui è un cane splendido. Tu sei stato un pessimo amico e non lo troverai più ad aspettarti.
Lo abbiamo portato via ma sono servite ore. Ha mangiato il cibo che gli offrivamo ma quando cercavamo portarlo via, lui non voleva perché ti aspettava. Siamo riusciti a convincerlo dopo molte ore. Ha pianto per tutta la strada e si voltava indietro a cercarti.
Non meriti un cucciolo così e non meriti di avere altri cani. Lui troverà qualcuno che lo ama, ora. Non mi interessano le tue scuse, spero davvero che tu abbia un anno pieno di karma negativo è cattiva salute.
Brooke”


Per fortuna la previsione di Brooke si è avverata e ora Banjo, a distanza di poche settimane, ha una nuova famiglia che lo ama e che non lo lascerà mai.
81a6ad83-32d7-4ccc-a61f-53ab635a1e80
« immagine » Un cane rimane fedele sempre, non importa quanto il suo proprietario non lo merita. I volontari del Kings SPCA-Rescue in Lemoore, California, lo hanno visto per l’ennesima volta, quando hanno salvato un cagnolino abbandonato nell’immondizia ai margini di una strada. Le condizioni ...
Post
11/06/2018 21:48:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Today.

10 giugno 2018 ore 11:14 segnala


Oggi le ho telefonato.
Di nascosto.
Come due amanti.
E' stato bello.
Lei rideva, chiusa nella sua auto, rideva di tutto, mentre un cane fuori abbaiava e lei rideva anche di questo;
ci siamo ricordati di come eravamo, dei jeans sdruciti,
mancava la pioggia....e il dottor Zivago, anche il tempo scorreva in un modo diverso, a me sembrava di vederla, nel suo vestito inadatto al posto, con le mani piene di oggetti e la voce che tendeva al pianto.
Poi se ne è andata, e il telefono, lampeggiava di segnali eleganti:
un buco nello stomaco gorgogliava e mi ha spinto a muovermi...
mi sono fatto un caffè, e il suo amore, riempiva la stanza.
Oggi.


Ti sei stancata di portare il mio peso



Ti sei stancata di portare il mio peso

ti sei stancata delle mie mani

dei miei occhi della mia ombra



le mie parole erano incendi

le mie parole eran pozzi profondi


verrà un giorno un giorno improvvisamente

sentirai dentro di te

le orme dei miei passi

che si allontanano



e quel peso sarà il più grave

Nazim Hikmet



5c36abfe-7177-4e0f-9c27-408247bd65ae
« immagine » Oggi le ho telefonato. Di nascosto. Come due amanti. E' stato bello. Lei rideva, chiusa nella sua auto, rideva di tutto, mentre un cane fuori abbaiava e lei rideva anche di questo; ci siamo ricordati di come eravamo, dei jeans sdruciti, mancava la pioggia....e il dottor Zivago, ...
Post
10/06/2018 11:14:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

XXXXXX - 37. Del vociar che brusio pare.

09 giugno 2018 ore 22:00 segnala


Dove finiscono le parole....
...inizi tu.
Con un gorgheggio che pare una supplica,
scoppi dinanzi a un gesto usuale,
e senza una vera ragione, ti insinui in un sorriso,
Lasciami respirare, esci dalla mente,
non aver paura
dove tutto finisce, dove la stanchezza è una fermata d'autobus,
ci sei tu,
tu ritta e esile in una casacca rossa,
che sa della tua casa, del frinire della tua creatura,
sei un monito, il leit motiv d'una passione,
che tutto ha, tranne la voglia
di smettere.



Come sa di partenze, di solinghi orizzonti, la nebbia qui, al bordo del bosco.
E nel pastrano sdrucito avvolgo una marea di ricordi, di piccole risa, di magie notturne....poi penso che quel freddo che sale come fumo, potrebbe farmi odiare quel poco che di te, ricordo.
E allora, mi avvio.
So dove andare.
Quello che mi davi, costa poco.


ffaad2ec-fa11-4d8d-91d2-d34f849c30d1
« immagine » Dove finiscono le parole.... ...inizi tu. Con un gorgheggio che pare una supplica, scoppi dinanzi a un gesto usuale, e senza una vera ragione, ti insinui in un sorriso, Lasciami respirare, esci dalla mente, non aver paura dove tutto finisce, dove la stanchezza è una fermata d'autobus...
Post
09/06/2018 22:00:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

XXXXXX - 36. Del bacio che non mi desti.

03 giugno 2018 ore 22:26 segnala




Un bacio, non un atto di coraggio, ma uno slancio, un brillio in un buio che opprime.
Un bacio come rilassatezza, con un avvicinamento complice, con me che si protende e aspetta.
Un bacio, come promessa di cieli infiniti, come un paio di ali in regalo.
Un bacio per cedere una parte di te, la piu' preziosa,....senza proferir parola.
Un bacio per farti compagnia, ora che vai, e di me, il profumo conserverai.
Un bacio, il piu' bello...quello che mi darai, forse, domani.

Non bacio nessuno, da secoli,
non con l'anima che sfrigola di commozione,
non con l'idea che il farlo sia immenso,
no, non bacio nessuno,
da secoli.
Non bacio nessuno perchè non sono stato
audace,
non abbastanza.
Non politically scorrect, non amabilmente invadente,
ma ho carezzato con il rispetto di un amico
le labbra del tuo desiderio,
e così, a turno, se ne sono andate tutte,
tutte quelle che amavo,
sono rimaste poche anime piene di sesso
e tu non eri lì ad aspettare che di te m'accorgessi,
ma non bacio nessuno
da secoli,
non con l'anima.
a356aa7e-ee93-49c5-a579-7dd3abc37e77
« immagine » Un bacio, non un atto di coraggio, ma uno slancio, un brillio in un buio che opprime. Un bacio come rilassatezza, con un avvicinamento complice, con me che si protende e aspetta. Un bacio, come promessa di cieli infiniti, come un paio di ali in regalo. Un bacio per cedere una parte...
Post
03/06/2018 22:26:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Via del campo.

02 giugno 2018 ore 21:17 segnala


Mi sono comprato l'amore,
per semplificare,
non ho dovuto dire nulla,
né che ero uomo,
maschio,
né che fossi vivo o morto.
Mi sono detto che in fondo
era come mangiare un panino,
che chiudendo gli occhi
avrei visto te,
che le tue dita eran le sue
che i miei sogni
eran i suoi sogni.

Ma non è stato così,
no,
tu non eri li,
non come madre al mio capezzale,
non come un amico che mi sveglia al mattino.
Tu sei rimasta lì,
come sempre d'altronde,
lì nei miei sogni.
Ma per poco, molto poco,
mi sono comprato il tuo amore,
quella cosa che entra ogni giorno nella mia casa,
quando tu,
ci entri
6


83cd6919-dfc9-4f59-bd6e-c8c8f789402b
« immagine » Mi sono comprato l'amore, per semplificare, non ho dovuto dire nulla, né che ero uomo, maschio, né che fossi vivo o morto. Mi sono detto che in fondo era come mangiare un panino, che chiudendo gli occhi avrei visto te, che le tue dita eran le sue che i miei sogni eran i suoi sogni. ...
Post
02/06/2018 21:17:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Anima e musica.

01 giugno 2018 ore 13:19 segnala



La musica, spesso è la voce della nostra anima....non sempre, ...spesso.
Quasi tutti i momenti belli o tristi della nostra vita hanno avuto come accompagnamento una voce, una musica, una amica.
e col passare del tempo abbiamo adeguato all'età questi compagni: ribelli in gioventu', amichevoli con il passare del tempo, rassegnati e introspettivi nella maturità.
Ogni amore, amicizia, perdita di un caro, nascita, morte è in relazione con una voce che canta i nostri sentimenti e in quei momenti ci sembra che canti esclusivamente per noi.

Quella voce in quel preciso momento è la voce della nostra anima, una supplica al cielo, un esalare ciò che di piu' bello e struggente è in noi.
E' poesia sulle note.

Ció che il mio cuore
deve dirti,...
al postino,
affido,
nell'aria.... vola il mio cuore
corre,.... corre,
e nella buca lettere del tuo amore,
ci infila ora un bacio,
ora un sospiro,
ora tutto me
chiuso in una
metafora.


208947bb-5bb2-44ac-9ddb-f31504df878b
« immagine » La musica, spesso è la voce della nostra anima....non sempre, ...spesso. Quasi tutti i momenti belli o tristi della nostra vita hanno avuto come accompagnamento una voce, una musica, una amica. e col passare del tempo abbiamo adeguato all'età questi compagni: ribelli in gioventu', a...
Post
01/06/2018 13:19:34
none

XXXXXX 35 - Della fatica d'amar te.

30 maggio 2018 ore 21:28 segnala


Posso esse te, ombra di ombra, posso aggiunger rumore a rumore, imitar il tuo passo, lo scalpiccio,il fruscio della tua gonna, il tuo sorriso al giornalaio, il tuo magone che dilaga nell'ascoltar una canzone.
Posso irridere il disprezzo di chi non ama come me, la noncuranza di chi non vuole ascoltare, posso questo ed altro, e a sera raccoglier tutto in poche righe, tacitar il cuore e pensare a te, a come sarai domani,....perché lo so che domani sarai un'altra cosa, un altro colore, un altro amore.

Amarti, e' una fatica, un immane, cruda agonia,
amarti, è un'ispezione di tutti i respiri,
un centellinare piccoli tocchi, e lacrime d'incanto.
Amarti, e' un inventarti come il cangiar di stagione,
un attaccamento a un vecchio pastrano,
un crudo sapore d'addio.
Eccoti inventata, amata mia.


e gli attimi si sovrappongono ad attimi, sicchè il tempo par una costruzione, una esile tela a maglie larghe, una promessa che dietro a quell'angolo, quello in fondo alla via, ci sia, ancor prima di vederti, il profumo del colore dei tuoi capelli.

Abbi di me,
fame,
cercami, sempre, anche quando
non hai di me
bisogno:
la mia anima
lo ricorderà.
Cercami

4ed9343e-0409-4fa7-adf3-b242912e3d53
« immagine » Posso esse te, ombra di ombra, posso aggiunger rumore a rumore, imitar il tuo passo, lo scalpiccio,il fruscio della tua gonna, il tuo sorriso al giornalaio, il tuo magone che dilaga nell'ascoltar una canzone. Posso irridere il disprezzo di chi non ama come me, la noncuranza di chi no...
Post
30/05/2018 21:28:14
none

XXXXXX - 34. M'aspetto.

28 maggio 2018 ore 15:38 segnala


M'aspetto di incontrar il tuo sguardo
aldilà del vetro,
della strada,
che m'osservi mentre vivo senza te.

M'aspetto di sussultar dentro,
di deglutir acido d'emozione....
m'aspetto di cercarti tra la folla,
di dubitar che tu sia davvero tu,
quasi d'aver scordato lo smeraldio dei tuoi occhi,
il rosa delle tue labbra.

M'aspetto di sentir il tocco della tua mano
sulla spalla,
l'umido delle tue labbra sulla guancia
il baluginar del tuo sguardo che ride.
M'aspetto..... di svegliarmi.


c7e8b36a-d144-48cb-98ba-1ebddc60ec71
« immagine » M'aspetto di incontrar il tuo sguardo aldilà del vetro, della strada, che m'osservi mentre vivo senza te. M'aspetto di sussultar dentro, di deglutir acido d'emozione.... m'aspetto di cercarti tra la folla, di dubitar che tu sia davvero tu, quasi d'aver scordato lo smeraldio dei tuoi...
Post
28/05/2018 15:38:06
none