Respect.

07 luglio 2019 ore 13:18 segnala





V'è un solo cielo
per gli eroi per i codardi,
uno solo.
E si muore, tutti,
si lascia il centellinar d'attimi,
gli amori, le vittorie, le paure
e nel buio dell'ultimo istante,
quando a tu per tu con la propria anima
quello che è la risultante di tutta la vita è
rispetto.
Una sola parola,
un sospiro,
una speranza.




1aa0dbe4-10b6-48ee-96cc-0e19bfd9d8c7
« immagine » V'è un solo cielo per gli eroi per i codardi, uno solo. E si muore, tutti, si lascia il centellinar d'attimi, gli amori, le vittorie, le paure e nel buio dell'ultimo istante, quando a tu per tu con la propria anima quello che è la risultante di tutta la vita è rispetto. Una sola p...
Post
07/07/2019 13:18:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Bocca di rosa.

06 luglio 2019 ore 22:36 segnala




Mi sono comprato l'amore,
per semplificare,
non ho dovuto dire nulla,
né che ero uomo,
maschio,
né che fossi vivo o morto.
Mi sono detto che in fondo
era come mangiare un panino,
che chiudendo gli occhi
avrei visto te,
che le tue dita eran le sue
che i miei sogni
eran i suoi sogni.

Ma non è stato così,
no,
tu non eri li,
non come madre al mio capezzale,
non come un amico che mi sveglia al mattino.
Tu sei rimasta lì,
come sempre d'altronde,
lì nei miei sogni.
Ma per poco, molto poco,
mi sono comprato il tuo amore,
quella cosa che entra ogni giorno nella mia casa,
quando tu,
ci entri


3fb35245-f95f-4373-9dda-1883eb4c22b1
« immagine » Mi sono comprato l'amore, per semplificare, non ho dovuto dire nulla, né che ero uomo, maschio, né che fossi vivo o morto. Mi sono detto che in fondo era come mangiare un panino, che chiudendo gli occhi avrei visto te, che le tue dita eran le sue che i miei sogni eran i suoi sogni....
Post
06/07/2019 22:36:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Doctor Zivago.

05 luglio 2019 ore 09:52 segnala



Oggi le ho telefonato.
Di nascosto.
Come due amanti.
E' stato bello.
Lei rideva, chiusa nella sua auto, rideva di tutto, mentre un cane fuori abbaiava e lei rideva anche di questo;
ci siamo ricordati di come eravamo, dei jeans sdruciti,
mancava la pioggia....e il dottor Zivago, anche il tempo scorreva in un modo diverso, a me sembrava di vederla, nel suo vestito inadatto al posto, con le mani piene di oggetti e la voce che tendeva al pianto.
Poi se ne è andata, e il telefono, lampeggiava di segnali eleganti:
un buco nello stomaco gorgogliava e mi ha spinto a muovermi...
mi sono fatto un caffè, e il suo amore, riempiva la stanza.
Oggi.


Ti sei stancata di portare il mio peso



Ti sei stancata di portare il mio peso
ti sei stancata delle mie mani
dei miei occhi della mia ombra
le mie parole erano incendi
le mie parole eran pozzi profondi
verrà un giorno un giorno improvvisamente
sentirai dentro di te
le orme dei miei passi
che si allontanano
e quel peso sarà il più grave

Nazim Hikmet



66530576-3da1-49b7-b4ea-613084569f19
« immagine » Oggi le ho telefonato. Di nascosto. Come due amanti. E' stato bello. Lei rideva, chiusa nella sua auto, rideva di tutto, mentre un cane fuori abbaiava e lei rideva anche di questo; ci siamo ricordati di come eravamo, dei jeans sdruciti, mancava la pioggia....e il dottor Zivago,...
Post
05/07/2019 09:52:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Pane quotidiano.

04 luglio 2019 ore 22:13 segnala




Vorrei cuocere per te
un pane di farro,
regalarti lo spander per casa di un odore di terra,
far si che le tue nari fremano di commossa gioia
e stringerti delicatamente con le mani
sporche di farina.

Vorrei esserti utile,
giocare con il tuo disordine,
rincalzar le coperte sul tuo mento,
e leggerti una favola dal tuo sussidiario.

E vorrei infine saper di morire
con la gioia d'esserti caro,
saper che sul tuo trumeau, lì, al centro,
ci sia una mia foto,
di quando amavi tutto di me,
tutto, anche l'odiabile.


af145660-9999-4b9b-8600-6d94f0eb5f1f
« immagine » Vorrei cuocere per te un pane di farro, regalarti lo spander per casa di un odore di terra, far si che le tue nari fremano di commossa gioia e stringerti delicatamente con le mani sporche di farina. Vorrei esserti utile, giocare con il tuo disordine, rincalzar le coperte sul tuo ...
Post
04/07/2019 22:13:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Elemosina.

03 luglio 2019 ore 22:40 segnala




Il silenzio fa paura,
sembra una foresta che dorme e solleva il suo petto
per spaventarci.
Il silenzio non è proprio della notte,
non germina nel buio della mente,
s'appressa alle spalle e scompiglia quel poco che rimane
della considerazione degli altri.
E così s'elemosina considerazione,
spettro di un rispetto che non c'è,
come la pretesa di guadagnar denaro senza far nulla,
o l'attenzione di una donna che ci ignora.
e quando un qualsiasi rumore esplode,
non c'è rimorso, pentimento a sporger dalle nostre labbra.
Elemosino un che di te,
un piccolo cenno che m'avvicini
al tuo cuore.
2974a39e-096d-4819-b1ee-88913beb1f70
« immagine » Il silenzio fa paura, sembra una foresta che dorme e solleva il suo petto per spaventarci. Il silenzio non è proprio della notte, non germina nel buio della mente, s'appressa alle spalle e scompiglia quel poco che rimane della considerazione degli altri. E così s'elemosina consider...
Post
03/07/2019 22:40:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Kajal.

02 luglio 2019 ore 15:18 segnala


Spazio/tempo:zero.
Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle,
nulla,
nè la riga nera di kajal che ti stravolge,
no,
nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte,
no,
ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi
no,
è un amor rasoterra,
che sbatte, disperato, le ali sull'asfalto.
Torna a quel rider furioso d'infanzia,
a quel planar veloce sui baruffii pieni di strepiti
e di desideri annegati in incendi delle guance.
Ah, occhi di brace spenti dal tempo,
non riesci più a decollare
verso l'infinito della mia anima,
no.


1d8f9acf-a821-41e5-869d-d634f59fa8ce
« immagine » Spazio/tempo:zero. Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle, nulla, nè la riga nera di kajal che ti stravolge, no, nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte, no, ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi no, è un amor rasoterra, che sbatte, disperato, l...
Post
02/07/2019 15:18:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Del tuo corpo.

30 giugno 2019 ore 09:37 segnala





Del tuo corpo conosco tutto.
Ore ed ore ad osservar movenze,
a scardinar pudore e discrezione,
e di tutto godo con l'amore del mio sguardo.
Le pupille si distendono, attente, socchiuse
e forse lo senti questo mio ardore, chissà...
so della distanza tra il bacino e la tua rotula,
del turgore del tuo polpaccio,
di quella voglia che pare un tramonto.
Del tuo corpo ho fatto una chiesa,
un tiepido ombroso incunabolo,
un rifugio nelle sere di pioggia.
E nulla vorrei di piu'
che star qui ad aspettar che passi qui, davanti,
come una visione in un meriggio d'agosto,
quando l'ombra di un agave vestito d'un verde
sbiadito e stanco,
accompagna il mio terrore
che tu vada via.


4e1e91d8-c504-4b89-8a1e-6af10e888774
« immagine » Del tuo corpo conosco tutto. Ore ed ore ad osservar movenze, a scardinar pudore e discrezione, e di tutto godo con l'amore del mio sguardo. Le pupille si distendono, attente, socchiuse e forse lo senti questo mio ardore, chissà... so della distanza tra il bacino e la tua rotula, ...
Post
30/06/2019 09:37:15
none

Figlia bella, figlia cara.

29 giugno 2019 ore 13:47 segnala



Eccoti in paradiso,
nel paradiso degli eroi,
figlia bella, coraggio di vivere.
Non saprai mai quanto è profondo il buio dell'egoismo,
non andrai mai nell'eden del benessere.
Ma io ti amo, libera o incarcerata,
ti amo per quello che pagherai,
e mille figlie come te,
il mondo salveranno.
Figlia mia, figlia del mondo,
anche stasera, come in quelle sere buie
in fondo al mare dell'insensibilità,
pregherò per te,
figlia mia, figlia bella.



ec6cf51c-cdaf-4a07-ad08-d9835e84ec1a
« immagine » Eccoti in paradiso, nel paradiso degli eroi, figlia bella, coraggio di vivere. Non saprai mai quanto è profondo il buio dell'egoismo, non andrai mai nell'eden del benessere. Ma io ti amo, libera o incarcerata, ti amo per quello che pagherai, e mille figlie come te, il mondo salveran...
Post
29/06/2019 13:47:35
none

Buio.

28 giugno 2019 ore 20:53 segnala




Era buio
ero solo,
la notte mi sussurrò
all' orecchio...
guardala;
e ti presi per mano...
il tuo nome
non so,
quanto mi sei costata,
si.



Anche l'umor acqueo, parla ai miei sensi,
che sai fare con l'anima del tuo
desiderio;
dopotutto avrei potuto morirne e...
nemmeno
accorgermene.



9d551a54-c89c-4ded-84ea-81a06283f4fb
« immagine » Era buio ero solo, la notte mi sussurrò all' orecchio guardala; e ti presi per mano... il tuo nome non so, quanto mi sei costata, si. Anche l'umor acqueo, parla ai miei sensi, che sai fare con l'anima del tuo desiderio; dopotutto avrei potuto morirne e... nemmeno accorgermene. ...
Post
28/06/2019 20:53:19
none

M'aspetto.

27 giugno 2019 ore 13:28 segnala




M'aspetto,
sempre,
che ci sia il tuo sguardo,
dietro quel nulla che nella vita
mia,
entra.

M'aspetto e l'aspetto,
il tuo esiger ciò che ti spetta,
le cose che, nella fretta,
non ti dissi.

M'aspetto di sentir, ancora,
l'odore del tuo mare,
lo sciabordio di onde amiche,
il sapor della tinta dei tuoi capelli.

T'aspetto,
ed è il solo motivo che
non mi spinge via di qui:
il timor d'aver perso anche l'ultimo tuo sguardo
quello che avevi la prima volta che
i miei occhi
guardasti.
M'aspetto e t'aspetto.



e2e838eb-bf1e-4f82-9f45-f0235ceb42df
« immagine » M'aspetto, sempre, che ci sia il tuo sguardo, dietro quel nulla che nella vita mia, entra. M'aspetto e l'aspetto, il tuo esiger ciò che ti spetta, le cose che, nella fretta, non ti dissi. M'aspetto di sentir, ancora, l'odore del tuo mare, lo sciabordio di onde amiche, il sapor d...
Post
27/06/2019 13:28:48
none