XXXXXX 33 - Dell'amar tutto di te.

26 maggio 2018 ore 18:59 segnala


Vorrei amarti, ma...
vorrei non innamorarmi di te,
vorrei esser l'ansia del non esserci
e la tranquillità dell'esserci.
Vorrei che tu ci fossi, sempre,
con la leggerezza di me che...
non ci sono,
aprire gli occhi e....trovarti,
lì,.....ma non sempre,
esser un eroe,
il frutto di una eterna prima volta .
Vorrei amarti, e t'amo,
ma non innamorarmi di te.


E, quando a sera, la parte buona di me siede al bordo del letto, la mia anima ringrazia te e quello che ci dai, anche senza saperlo o volerlo.


a0c81346-cca1-45f3-99a1-9495309f0dcf
« immagine » Vorrei amarti, ma... vorrei non innamorarmi di te, vorrei esser l'ansia del non esserci e la tranquillità dell'esserci. Vorrei che tu ci fossi, sempre, con la leggerezza di me che... non ci sono, aprire gli occhi e....trovarti, lì,.....ma non sempre, esser un eroe, il frutto di una e...
Post
26/05/2018 18:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

XXXXXX - 32. lontano da te.

24 maggio 2018 ore 21:20 segnala



Tu sei piccola e minuta, e la tua anima, gentile,... sono stato attento a non invader in altezza, quella parte di cielo che delimitava il guardo, a non escludere linee brevi, arbusti magri e lignei, tutto, insomma cio' che a te mi facesse pensare, quando non ci sei.
Non ci sei con il corpo,... a volte, con la mente; sono un limite al tuo volo, lo so, e allora apro la porta della tua gabbia e tu....voli, voli d'un volo ribelle, quasi a dirmi che....senza me, riesci ad innalzare il corpo, oltre l'orizzonte, quello dal quale io vengo, quello che è cosi' lontano dal tuo.

T'amo per consunzione
per dar un senso a stagioni che passano,
t'amo per gravita'
come ineluttabilmente foglia bacia la terra
su cui cade,
t'amo per ordine d'un destino
che ha il mio cuor timbrato come cartolina postale,
che, tarda, tarda, ma
arriva,
t'amo per poterlo dire a un amico....
per mostrargli lo splendore d'un mio sguardo
quando inutilmente cerco di spiegargli quanto
t'amo.
304876ef-6563-46f2-8acb-432005539d6b
« immagine » Tu sei piccola e minuta, e la tua anima, gentile,... sono stato attento a non invader in altezza, quella parte di cielo che delimitava il guardo, a non escludere linee brevi, arbusti magri e lignei, tutto, insomma cio' che a te mi facesse pensare, quando non ci sei. Non ci sei con i...
Post
24/05/2018 21:20:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment

XXXXXX - 30. Della tua considerazione.

23 maggio 2018 ore 18:33 segnala



Gli amori sicuri, definiti da "certo, sicuro", non sono amori, ma progetti, cunicoli stretti e dritti.
Amori senza nuances, sfumature, indefiniti dubbi che spingono a vette e abissi, a cui non chiedere informazioni sicure, sono giuramenti sulla direzione del vento: impossibili. Quindi mi ritrovo, straniero, in una landa di esseri ben vestiti che si aspettano documenti certi da me, apolide dei sentimenti, mendicante di comprensione, purtroppo, inesistente.
E allora, mi camuffo da "man in project", da cortigiano del sapere, ma ogni tanto mi scappa da ridere, e, le carte che ho in mano, si scoprono.
Il mio e' un bluff, ma te l'avevo detto, ricordi, e, se vuoi, posso far finta d'essere qualcosa che non sono: pensavo fosse essenziale solo una cosa, che t'amo, semplicemente, ma posso a gentile richiesta, indossare una cravatta, che mi dia l'imprimatur di tuo proprietario.
Non volevo essere un padrone del tuo corpo, ma l'essenza che fa vivere la tua anima.
Scusa.


Una goccia dei tuoi
sensi,....
un sospiro dei miei
desideri.
Pelle di sale.



12b36cda-b7f3-4ee5-8c37-9a95ba976b94
« immagine » Gli amori sicuri, definiti da "certo, sicuro", non sono amori, ma progetti, cunicoli stretti e dritti. Amori senza nuances, sfumature, indefiniti dubbi che spingono a vette e abissi, a cui non chiedere informazioni sicure, sono giuramenti sulla direzione del vento: impossibili. Qui...
Post
23/05/2018 18:33:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

XXXXXX - 30. Della solitudine.

22 maggio 2018 ore 12:11 segnala



Non credo alle maledizioni, ma a scelte, magari diluite nel tempo, come sottili trasformazioni, e il divenir soli, a poco a poco, gradualmente, non è poi così orribile.

Mi sforzo di farlo sembrare un passaggio transitorio questo stato di indipendenza forzata, ma mento a me stesso, e per piacere ad altri mi accomuno al generale senso di struggimento che la solitudine sembra generare..... ma non è così: assolti gli obblighi verso i propri istinti, l'assenza fisica di qualcuno, ha anche dei lati comodi, e innegabilmente, piacevoli.
Certo ad ascoltare ciò che la maggior parte dice, scrive, canta, sin dall'infanzia, sono stato portato a immaginare la vita come una comunione di persone, almeno due, dove sfogare tutti gli istinti piu' o meno confessabili.
Ma vi è un'alternativa! Peccato aver sprecato il grosso della vita per rendersene conto, e grazie alle tecnologie, essere soli, è bello se lo fai in....compagnia.

Resta almeno nei miei pensieri,
non dirmi anche tu,
non parlarmi di stanchezze, di obblighi,
pensa a ora come alla fine della nostra vita,
pensa allo scivolio delle dita che muoion un attimo dopo
il nostro cuore.


97530de5-ea5d-4d17-9451-dca561cc5eab
« immagine » Non credo alle maledizioni, ma a scelte, magari diluite nel tempo, come sottili trasformazioni, e il divenir soli, a poco a poco, gradualmente, non è poi così orribile. Mi sforzo di farlo sembrare un passaggio transitorio questo stato di indipendenza forzata, ma mento a me stesso, ...
Post
22/05/2018 12:11:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    3

XXXXXX 29. Casa tua.

20 maggio 2018 ore 21:33 segnala



Vorrei...esser chi ti spia, ammirato,
seguir il tuo passo allegro
guardar le cose che guardi,
eh, si, vorrei scriverti nella notte,
esser lì, vicino a te, quando scopri
il mio messaggio, la mia ammirazione,
esser il tuo latte, il tuo zucchero,
vorrei, anch'io, esser il tumulto del tuo cuore,
e, magari, a sera,
aspettare d'esser l'ultima cosa
che i tuoi occhi,
vedono.



c34e8861-9623-4bf6-bf0e-f0b5c2aed41f
« immagine » Vorrei...esser chi ti spia, ammirato, seguir il tuo passo allegro guardar le cose che guardi, eh, si, vorrei scriverti nella notte, esser lì, vicino a te, quando scopri il mio messaggio, la mia ammirazione, esser il tuo latte, il tuo zucchero, vorrei, anch'io, esser il tumulto del t...
Post
20/05/2018 21:33:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Espana.

17 maggio 2018 ore 20:51 segnala




Ho amato Spagna.
Ho amato spagnoli.
Sembravano cugini non visti da tanto,
di quelli che ritrovi a un funerale,
a una comunione
Ho amato il tuo cibo, i mercati, le tue bandiere,
ho poltrito all'ombra di fresche navate,
ho dormito sul piancito del tuo sesso,
non ho avuto vergogna di piangere per un tuo abbandono.
Ti ho amato, assai, figlia di Spagna,
ma era giusto facessi le tue scelte,
non eravamo fiori dello stesso mazzo,
ma raggi dello stesso sole.
24bc8b4b-ad8e-471f-b3a0-97bd84c66a8e
« immagine » Ho amato Spagna. Ho amato spagnoli. Sembravano cugini non visti da tanto, di quelli che ritrovi a un funerale, a una comunione Ho amato il tuo cibo, i mercati, le tue bandiere, ho poltrito all'ombra di fresche navate, ho dormito sul piancito del tuo sesso, non ho avuto vergogna di ...
Post
17/05/2018 20:51:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

A man i'll never be.

10 maggio 2018 ore 10:36 segnala



Rivoglio la mia vita di stelle,
l'idea assurda di ciò che eri,
di ciò che non sei,
rivoglio i concetti, le convinzioni d'essere nel giusto,
i colori di una città che non non esiste,
rivoglio la fame dei tuoi sguardi, le lettere scritte a mano,
le virgole, le canzoni d'estate, la sabbia nelle scarpe.

E rivoglio la tua casa di sera, i lampioni, le tue lacrime,
e poi ridammi la tua verginità, i letti sfatti, i treni e le stazioni.
Rivoglio, insomma, solo una eternità che non hai,
il calore di una mano che ama il mio corpo,
e non so neanche perché quello che ti voglio dire
lo dico in una lingua che non parli,
la lingua del cuore.


7e0ba311-f15b-41d7-a5cd-f5c40741278a
« immagine » Rivoglio la mia vita di stelle, l'idea assurda di ciò che eri, di ciò che non sei, rivoglio i concetti, le convinzioni d'essere nel giusto, i colori di una città che non non esiste, rivoglio la fame dei tuoi sguardi, le lettere scritte a mano, le virgole, le canzoni d'estate, la sab...
Post
10/05/2018 10:36:37
none

Gioventù.

07 maggio 2018 ore 21:25 segnala
Sono stato forte e con un'aura di sogno,
ho vissuto in paesi d'Europa senza castelli e con molte vie,
ho avuto lunghi capelli e visioni drogate
ma mai il sole non è sorto nei miei mattini.
Ho vissuto in piccoli paesi dove tutti sapevano di me,
ho sofferto in grandi città dove sarei morto da solo,

b1f38dce-e09d-4001-8f87-e6bd3715c9a2
Sono stato forte e con un'aura di sogno, ho vissuto in paesi d'Europa senza castelli e con molte vie, ho avuto lunghi capelli e visioni drogate ma mai il sole non è sorto nei miei mattini. Ho vissuto in piccoli paesi dove tutti sapevano di me, ho sofferto in grandi città dove sarei morto da solo,
Post
07/05/2018 21:25:28
none

XXXXXX 28 - Io ci sono,...da sempre.

04 maggio 2018 ore 20:53 segnala



Era un nome, un volto o il fare la spesa insieme
quel quid che t'aspettavi per riconoscermi
magari in chi ti serve al bar
o nel passante che incroci sotto casa.
Io ci sono,...da sempre,
e non ero un tuo amico, no,
io ero il tuo amico,
ero quello che ti aspettava senza chiamarti
quello che soffiava sul tuo caffellatte.
E quando te ne andrai,
perché te ne andrai, lo sai,
non ti fermerà,
resterà qui, come sempre,
a guardar il tuo allontanarsi
senza nemmeno sapere se
tornerai a cercare qualcosa che
già hai.


60521cff-24f2-4f67-a1f7-4335995ff866
« immagine » Era un nome, un volto o il fare la spesa insieme quel quid che t'aspettavi per riconoscermi magari in chi ti serve al bar o nel passante che incroci sotto casa. Io ci sono,...da sempre, e non ero un tuo amico, no, io ero il tuo amico, ero quello che ti aspettava senza chiamarti quel...
Post
04/05/2018 20:53:40
none

XXXXXX 27 - Nulla finisce.

03 maggio 2018 ore 23:01 segnala





E ti sembrava d'aver di me scordato,
dei sogni, del colore dei miei sguardi,
poi quel bisogno di esser congiurato e vittima,
quel ricordare il mio amore che t'aspettava,
e niente finisce, forse che il sopir
morte pareva,
Sei sempre tu,
e il mio voler che tu m'appaia, vince,
era solo e sempre una questione di cuore,
e la storia continua
nonostante te,
nonostante me.
92fa29bd-8d44-4884-999a-e4086b958e8e
« immagine » E ti sembrava d'aver di me scordato, dei sogni, del colore dei miei sguardi, poi quel bisogno di esser congiurato e vittima, quel ricordare il mio amore che t'aspettava, e niente finisce, forse che il sopir morte pareva, Sei sempre tu, e il mio voler che tu m'appaia, vince, era so...
Post
03/05/2018 23:01:19
none