Le donne della primavera.

02 marzo 2019 ore 21:34 segnala


Sento il sole che s'acquieta lungo le navate,
e quell'argentinio del riso di giovane donna,
par galleggiare sulla rotondità di un raggio;
che dire..
cosa confutare a un dio d'aver pensato a loro,
alle donne della primavera,
a quel miracoleggiare con pelle e carne,
cosa?....Proprio nulla, perbacco.
E le vedi, le senti che avanzano a ondate,
e par che sappiano dove andare
forse a costruire un mito, un ideale,
a inventare storie d'amore che vivan una stagione.
E fosse questa quella stagione,
questa primavera che sa di eterno,
quel maramaldeggiare con i nostri desideri,
quel sentirsi animosamente
eterni...si,
fosse questa.


96b32451-54bf-49f2-bd27-391c16113c6c
« immagine » Sento il sole che s'acquieta lungo le navate, e quell'argentinio del riso di giovane donna, par galleggiare sulla rotondità di un raggio; che dire.. cosa confutare a un dio d'aver pensato a loro, alle donne della primavera, a quel miracoleggiare con pelle e carne, cosa?....Proprio nu...
Post
02/03/2019 21:34:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Il cuore in un pallone.

27 febbraio 2019 ore 22:47 segnala



Se fosse così poi il paradiso,
come quel rettangolo di cielo,
quel senso di magico strider di muscoli,
di digrignar denti e spinte, e sgomitii,
se fosse davvero cosi semplice sentirsi Dio,
e spingere in fondo alla rete tutto te insieme alla palla,
se, dicevo, tutto fosse un nirvana, un volar alto,
forse la vita sarebbe un film di 90 minuti,
un raccattare quel polveroso attraversare il campo
chinando il capo, guatando l'altro che s'accosta al tuo cuore,
e giurando che nulla e poi nulla
sarebbe stato simile a quel sentirsi un eroe,
un eroe per 90 minuti
e cent'anni di vita.



d293e2bc-4890-456d-ae09-06b96b65c689
« immagine » Se fosse così poi il paradiso, come quel rettangolo di cielo, quel senso di magico strider di muscoli, di digrignar denti e spinte, e sgomitii, se fosse davvero cosi semplice sentirsi Dio, e spingere in fondo alla rete tutto te insieme alla palla, se, dicevo, tutto fosse un nirvana,...
Post
27/02/2019 22:47:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Il migrante.

26 febbraio 2019 ore 21:49 segnala



Migranti.

Era il mare innanzi,
un destino liquido che la paura mordeva,
erano attimi normali di una vita terribile,
con quei figli attaccati alle mie cosce.
Era un'idea di un paradiso di carta,
popolata di gente rosa e buona,
era, ripeto solo un'idea;
dietro noi
solo la morte e il suo ghigno.
Ecco che prendemmo il largo
verso un infinito che solo nella nostra mente
esisteva.


0d7f4ba9-6a59-4b39-ad75-b918007a5faa
« immagine » Migranti. Era il mare innanzi, un destino liquido che la paura mordeva, erano attimi normali di una vita terribile, con quei figli attaccati alle mie cosce. Era un'idea di un paradiso di carta, popolata di gente rosa e buona, era, ripeto solo un'idea; dietro noi solo la morte e il ...
Post
26/02/2019 21:49:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Vorrei avere....

25 febbraio 2019 ore 07:42 segnala




Vorrei avere, ciò che non ho,
quasi a dolermi con costanza d'un fiore che mai nascerà,
d'un cielo che mai vedrò
solo che
ora, non lo so.
Vorrei ricordar d'un tempo nel quale ciò che ora ho,
era un sogno,
una chimera,
un aver un tuo sguardo nel mio a bruciar mia anima.
Vorrei che non crescessi mai, amor mio,
che tu fossi quel mattino che ora vive qui fuori,
che restassi sempre quella magia che strugge
e s'arrampica alle gambe della mia gioia,
vorrei dunque qualcosa che ,domani,
nemmeno ricorderò d'aver tanto
desiderato.




817dc1d6-83a7-499d-bef6-1ef6f40e9d9f
« immagine » Vorrei avere, ciò che non ho, quasi a dolermi con costanza d'un fiore che mai nascerà, d'un cielo che mai vedrò solo che ora, non lo so. Vorrei ricordar d'un tempo nel quale ciò che ora ho, era un sogno, una chimera, un aver un tuo sguardo nel mio a bruciar mia anima. Vorrei che no...
Post
25/02/2019 07:42:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

I tuoi cassetti.

23 febbraio 2019 ore 21:44 segnala





Quella gioventù che sfiorisce dietro il rosa delle guance,
quel non saper di camminare verso una morte che non c'è,
quel che io so, ora, e che i miei occhi nascondono,
quello ed altro mi spingon verso te.
E più ti desidero, più t'allontano,
so che se un sogno resti,
come un sogno ti guarderò.
So che m'odierai poco a poco
quando frugherò nei tuoi cassetti,
perché un amore dovrebbe sempre fermarsi
alla soglia dei tuoi bisogni,
e andar via, a sera, dalla tua casa.


0e214707-3835-4d3b-bbed-688346c62c23
« immagine » Quella gioventù che sfiorisce dietro il rosa delle guance, quel non saper di camminare verso una morte che non c'è, quel che io so, ora, e che i miei occhi nascondono, quello ed altro mi spingon verso te. E più ti desidero, più t'allontano, so che se un sogno resti, come un sogno ...
Post
23/02/2019 21:44:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Ricordi.

21 febbraio 2019 ore 16:31 segnala


Pane per anime che invecchiano con perizia, i ricordi seguono una linea solo a loro nota. Non ci è dato di sapere quale sia la priorità di alcuni di essi: spesso ricordo particolari di poco conto e dimentico avvenimenti che hanno segnato la mia vita; per esempio ricordo perfettamente una interrogazione alle elementari, e non, la morte di mio padre!
Ma di mia madre, ricordo quasi tutto, specialmente il mio feroce bisogno del suo affetto, delle sue carezze, dei suoi incoraggiamenti,...tutte cose delle quali ho beneficiato in maniera infima, inesistente.
Ora che guardo il suo modo di morire, mi sembra di scorgere nel pallore del suo sguardo, una volontà di scusarsi per il suo essere; ma forse nulla di quello che immagino, ora, esiste nella devastazione della sua mente, forse, è in ultima analisi, quello che ancora, desidero lei sia per me, forse,... maybe.
Voglio che se ne vada in pace, voglio tenere la sua mano sino alla fine facendole sentire, che quello che mi ha dato, è il meglio lei potesse fare, voglio che chiuda gli occhi pensando che, dopotutto, ha fatto un buon lavoro.

Sono i giorni della pace,
ove ti adagi sulle onde del mio dire,
in silenzio,
un silenzio che pare una preghiera, e....
tanto il suo sciacquio sberleffa la chiglia della mia voce.
E' la calma della verzura d'un sottobosco tacito
ma
vivo....e' una freschezza,
un pigolio di cardellini,
e quando ci lasciamo, e' un digradar verso
un sogno,
come il varo, lento d'una chiglia che scivola
al mare,
e, s'adagia in uno specchio di spume che s'aprono
e fluttuano, vivaci e impazienti
e rinchiudono poco a poco,
la carena della nostra vita.



Ed ora, amica mia, grazie.
Grazie per avermi dato la possibilità di togliere polvere da ricordi....scordati.
Avrei voluto tener la tua mano nella mia e parlare d'un tuo passato.
Il tempo farà il resto e modellerá per noi un....ricordo.


fbcef102-2da3-4cbf-a503-055481777f5a
« immagine » Pane per anime che invecchiano con perizia, i ricordi seguono una linea solo a loro nota. Non ci è dato di sapere quale sia la priorità di alcuni di essi: spesso ricordo particolari di poco conto e dimentico avvenimenti che hanno segnato la mia vita; per esempio ricordo perfettamente...
Post
21/02/2019 16:31:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Rasoterra.

15 febbraio 2019 ore 21:42 segnala






Spazio/tempo:zero.
Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle,
nulla,
nè la riga nera di kajal che ti stravolge,
no,
nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte,
no,
ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi
no,
è un amor rasoterra,
che sbatte, disperato, le ali sull'asfalto.
Torna a quel rider furioso d'infanzia,
a quel planar veloce sui baruffii pieni di strepiti
e di desideri annegati in incendi delle guance.
Ah, occhi di brace spenti dal tempo,
non riesci più a decollare
verso l'infinito della mia anima,
no.




423f53f5-d087-4a0e-bdcd-1905a1d63b0f
« immagine » Spazio/tempo:zero. Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle, nulla, nè la riga nera di kajal che ti stravolge, no, nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte, no, ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi no, è un amor rasoterra, che sbatte, disperat...
Post
15/02/2019 21:42:00
none

Nefertari.

14 febbraio 2019 ore 21:57 segnala





Anche oggi c'è un cuore che vive per te,
anche oggi il sole è sorto sopra le nostre vite,
anche oggi tutti sono ad aspettar il colore
dei tuoi occhi.
Regina, cruccio degli dei, respiro di mille anime,
regina scomparsa nelle sabbie,
fascino tumido di cuori adoranti.
Regina di tempi scomparsi, embrione di aspirazioni divine,
a nulla varranno i miei miseri sforzi,
a nulla,
dinanzi al tuo splendore,
alla tua
eternità.


b505c504-3b47-407b-8534-68b64075d9fa
« immagine » Anche oggi c'è un cuore che vive per te, anche oggi il sole è sorto sopra le nostre vite, anche oggi tutti sono ad aspettar il colore dei tuoi occhi. Regina, cruccio degli dei, respiro di mille anime, regina scomparsa nelle sabbie, fascino tumido di cuori adoranti. Regina di temp...
Post
14/02/2019 21:57:31
none

Faccio ciò.

10 febbraio 2019 ore 11:13 segnala




Faccio ciò perchè amo il tuo star bene,
l'accasciarsi del tuo corpo sulla mollezza di quel sofà, esausta,
il pensiero che il tormento che ti dò
sia proprio amore,....ma amore amore,
e non un assillo di eterna bellezza,
di qualcosa che è già nel tuo cuore.

Faccio ciò perchè sono te,
sono la pesantezza esausta di muscoli irrigiditi,
la gratitudine del mio sguardo che annuisce,
il calore di complice desiderio,
quel tuo "si" detto con un sorriso.

Faccio ciò perchè altro non so fare,
ho scelto il tuo amore come una missione,
ho avvicinato il mio sole al tuo cielo,
ho cambiato il finale di mille fiabe
per guardarti mentre t'addormenti felice.

Faccio ciò, ora,
farò ciò
sempre.
08acf163-7204-44f1-a402-16cd25740012
« immagine » Faccio ciò perchè amo il tuo star bene, l'accasciarsi del tuo corpo sulla mollezza di quel sofà, esausto, il pensiero che il tormento che ti dò sia proprio amore,....ma amore amore, e non un assillo di eterna bellezza, di qualcosa che è già nel tuo cuore. Faccio ciò perchè sono te...
Post
10/02/2019 11:13:34
none

Aradeo.

08 febbraio 2019 ore 15:30 segnala


Aradeo.

Ho visto il sole, la prima volta
in un posto che pareva una sierra,
in pomeriggi di sonno, di rincorrer ombra in patii,
ho visto rosseggiar la terra che si spaccava,
ho passeggiato dietro gonne svolazzanti,
e adorato sguardi che bruciavan i cuori.
Oh adorata landa, paradiso d'infanzia,
avevi un figlio che sapeva d'immenso
e gli dei l'hanno rapito,
avevi una figlia che guardava i miei occhi,
e nel suo verde annegava.
Vorrei aver una vita, un'altra vita
e tornar a bagnarmi nel tuo mare che pareva olio,
sono, un poco figlio dei tuoi cortili,
e il mio cuore ti ringrazia.
Grazie.


b3b9241c-8e93-4dd9-8987-8870b6c77297
« immagine » Aradeo. Ho visto il sole, la prima volta in un posto che pareva una sierra, in pomeriggi di sonno, di rincorrer ombra in patii, ho visto rosseggiar la terra che si spaccava, ho passeggiato dietro gonne svolazzanti, e adorato sguardi che bruciavan i cuori. Oh adorata landa, paradiso ...
Post
08/02/2019 15:30:58
none