Religioni.

01 agosto 2019 ore 10:31 segnala


Son diventato cristiano seguendoti,
guardando le tue spalle che sussultavano a un kirye eleison,
sarei diventato buddista o ebreo o musulmano,
sarei stato anche l'eco di una tua risata,
e invidiavo quel tuo viver un amore come un gioco,
uno dei tanti,
di quelli che arruffavano le nostre urla,
sarei stato la molletta che stringeva il mio messaggio d'amore,
e nella zuffa che difendeva il mio coraggio,
c'eri tu e l'universo dei nostri anni.
E quando tutto finì,
altre te, altre chiese, altri kirye eleison,
s'affastellarono giorno dopo giorno, e poco a poco
crebbi restando un bambino.


1a793694-2338-4ed3-87e9-5169dd5ed722
« immagine » Son diventato cristiano seguendoti, guardando le tue spalle che sussultavano a un kirye eleison, sarei diventato buddista o ebreo o musulmano, sarei stato anche l'eco di una tua risata, e invidiavo quel tuo viver un amore come un gioco, uno dei tanti, di quelli che arruffavano le nos...
Post
01/08/2019 10:31:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Mica lo capisci.

31 luglio 2019 ore 15:03 segnala



Mica lo capisci il canto del mio cuore,
pare tu abbia un altro pentagramma,
che le tue siano 8 o 9 note.
Mica te la immagini una vita da bohemien,
un picco di eiacular gioia,
o di sprofondissimi buchi di tristezze, no.
Mica provi qualcosa al mattino
quando i miei occhi incontri,
e cerchi un trait- d'union in quel caffè
che fuma noia e rassegnazione.
Mica trovi una logica in queste righe
che implorano una carezza,
o nel silenzio imbecille che galleggia
tra noi, no.
Mica la intuisci la miseria d'una vita
senza me,
senza la follia del mio restar bambino,
senza quell'idiota che ti cambia una lampadina
bruciata.
No, mica lo capisci.



0e3d3dc7-11ea-47a3-8889-c119d0680b35
« immagine » Mica lo capisci il canto del mio cuore, pare tu abbia un altro pentagramma, che le tue siano 8 o 9 note. Mica te la immagini una vita da bohemien, un picco di eiacular gioia, o di sprofondissimi buchi di tristezze, no. Mica provi qualcosa al mattino quando i miei occhi incontri, e c...
Post
31/07/2019 15:03:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

I ragazzi di via Toma..

30 luglio 2019 ore 18:48 segnala



Cade il cielo sul limacciume pieno di urla,
quel bagno tutti nudi con le rotule che campeggiano
vive,
come trofei di battaglie di fame,
la marana è un confessionale, un letto di piscio,
e qui, l'urlare non è violenza, no,
è un modo diverso di ridere in compagnia.

E poi venne il cortile
affogato tra oceani di tufo,
non rimase che il rimpianto
di quelle mutande grondanti acqua,
e l'asciugarsi al sole
al ponentino amoroso.
In fondo a tutto, c'eri tu, prato di lentiggini,
tu sdrucito ricordo di miseria e pane azzimo,
tu che ora accarezzi quell'invecchiar rassegnato
e spalmi amore su ogni ruga.



8f862996-48eb-41b5-8eca-09ca02236a79
« immagine » Cade il cielo sul limacciume pieno di urla, quel bagno tutti nudi con le rotule che campeggiano vive, come trofei di battaglie di fame, la marana è un confessionale, un letto di piscio, e qui, l'urlare non è violenza, no, è un modo diverso di ridere in compagnia. E poi venne il co...
Post
30/07/2019 18:48:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Quando cadrai.

29 luglio 2019 ore 22:12 segnala


I tempi volano e disegnano orrori
sui nostri visi,
le anime avvizziscono in turbinii di compromessi,
e s'accosta una zoppia carica di pene.
C'è chi s'accontenta di trascinare il corpo
di dimenticare sogni di voli e di cieli,
c'è chi ama una donna che avvizzisce con rancore,
c'è chi l'aspetta quando cadrà,
quando nessuno volgerà il capo,
e sarà lì, dove non l'ha mai visto,
lì, alle porte del suo cuore,
a raccogliere il viola dei lividi,
a guardare il suo ultimo sguardo.
Che stupidità l'amore,
una tazza di latte tiepido
una luce che non illumina
niente.


18b22c3e-f936-4608-ac1a-affeb8a1db69
« immagine » I tempi volano e disegnano orrori sui nostri visi, le anime avvizziscono in turbinii di compromessi, e s'accosta una zoppia carica di pene. C'è chi s'accontenta di trascinare il corpo di dimenticare sogni di voli e di cieli, c'è chi ama una donna che avvizzisce con rancore, c'è chi l...
Post
29/07/2019 22:12:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Ciò che non ho.

28 luglio 2019 ore 17:25 segnala



Vorrei avere, ciò che non ho,
quasi a dolermi con costanza d'un fiore che mai nascerà,
d'un cielo che mai vedrò
solo che
ora, non lo so.
Vorrei ricordar d'un tempo nel quale ciò che ora ho,
era un sogno,
una chimera,
un aver un tuo sguardo nel mio a bruciar mia anima.
Vorrei che non crescessi mai, amor mio,
che tu fossi quel mattino che ora vive qui fuori,
che restassi sempre quella magia che strugge
e s'arrampica alle gambe della mia gioia,
vorrei dunque qualcosa che ,domani,
nemmeno ricorderò d'aver tanto
desiderato.


c7be3b88-d018-4d9e-aba4-0464dcadb5a1
« immagine » Vorrei avere, ciò che non ho, quasi a dolermi con costanza d'un fiore che mai nascerà, d'un cielo che mai vedrò solo che ora, non lo so. Vorrei ricordar d'un tempo nel quale ciò che ora ho, era un sogno, una chimera, un aver un tuo sguardo nel mio a bruciar mia anima. Vorrei che non...
Post
28/07/2019 17:25:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Non lasciarmi invecchiare.

27 luglio 2019 ore 21:17 segnala


E pensavi d'aver detto tutto,
tutto d'aver provato, visto,
che quel che restava d'un viver trasandato,
fosse....stanchezza, rassegnazione.
Ma non era così, no,
sei riuscita a darmi una botta di vita,
un dolore che sa di antico,
di tempi passati, di notti d'insonnia.
E quello che mi dai
è pur sempre un dono; un atomo del tuo essere,
e l'amarti è una strada senza ritorno,
una incondizionata serie di struggimenti,
di notti illuni.
di giuramenti alla luna.
Non amar il mio riempirmi di te...
ne morirai,
com'io muoio.


e2d5b683-edf0-43aa-bea4-cf7c7735b60a
« immagine » E pensavi d'aver detto tutto, tutto d'aver provato, visto, che quel che restava d'un viver trasandato, fosse....stanchezza, rassegnazione. Ma non era così, no, sei riuscita a darmi una botta di vita, un dolore che sa di antico, di tempi passati, di notti d'insonnia. E quello che mi d...
Post
27/07/2019 21:17:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La storia siamo noi.

26 luglio 2019 ore 21:56 segnala



Queste ondate di ricordaglie varie,
questo incontrarsi a mezza strada della vita
è un procrastinar una morte che, visto da qui,
un arcobaleno sembra.
E alzarsi ancora al mattino sembra un atto d'eroismo,
un canttilenar una nenia che sa di caffelatte, di pane raffermo
quel maledetto richiamo alla strada lucida di ghiaccio,
quel tuo ricordarmi chi sono, chi ero e chi
dovrei essere.
A me che vorrei solo sopravvivere,
con quel pane da impastare,
e quella voce di figlia
che tarda a venire,
a me che poco o nulla importa di vivere ciò
da eroe o da pusillanime.
Eh si, la storia siamo noi....


0082e906-539a-4cbe-8e39-981502e3b9bc
« immagine » Queste ondate di ricordaglie varie, questo incontrarsi a mezza strada della vita è un procrastinar una morte che, visto da qui, un arcobaleno sembra. E alzarsi ancora al mattino sembra un atto d'eroismo, un canttilenar una nenia che sa di caffelatte, di pane raffermo quel maledetto...
Post
26/07/2019 21:56:34
none

Gesti.

25 luglio 2019 ore 22:27 segnala




Ho di tua bellezza, occhi,
riempito,
e del rumore del tuo passo, musica, fatto.
E fermo qui, ad aspettare che tu muova
a un qualsiasi posto, anche lontano,
quel brusco muover d'una tua ciocca indipendente,
è un sospiro che sul mio petto muore.

Ed ora volgi il capo e il mio adorare
incontri.
Solo un gesto, un muover l'aria, un aleggiar arie marine,
come l'abbraccio di padre sudato ma....paterno,
come una meraviglia che non conosco ma vedo,
te ne vai ed io ho il cure gonfio,
il granaio di gioia ho riempito.

Il tuo nome non conosco,
ciò che saresti per me,
si.




953af6c8-fdf0-4c3e-bc13-2fe1e1795870
« immagine » Ho di tua bellezza, occhi, riempito, e del rumore del tuo passo, musica, fatto. E fermo qui, ad aspettare che tu muova a un qualsiasi posto, anche lontano, quel brusco muover d'una tua ciocca indipendente, è un sospiro che sul mio petto muore. Ed ora volgi il capo e il mio adorare...
Post
25/07/2019 22:27:17
none

Respect.

07 luglio 2019 ore 13:18 segnala





V'è un solo cielo
per gli eroi per i codardi,
uno solo.
E si muore, tutti,
si lascia il centellinar d'attimi,
gli amori, le vittorie, le paure
e nel buio dell'ultimo istante,
quando a tu per tu con la propria anima
quello che è la risultante di tutta la vita è
rispetto.
Una sola parola,
un sospiro,
una speranza.




1aa0dbe4-10b6-48ee-96cc-0e19bfd9d8c7
« immagine » V'è un solo cielo per gli eroi per i codardi, uno solo. E si muore, tutti, si lascia il centellinar d'attimi, gli amori, le vittorie, le paure e nel buio dell'ultimo istante, quando a tu per tu con la propria anima quello che è la risultante di tutta la vita è rispetto. Una sola p...
Post
07/07/2019 13:18:35
none

Bocca di rosa.

06 luglio 2019 ore 22:36 segnala




Mi sono comprato l'amore,
per semplificare,
non ho dovuto dire nulla,
né che ero uomo,
maschio,
né che fossi vivo o morto.
Mi sono detto che in fondo
era come mangiare un panino,
che chiudendo gli occhi
avrei visto te,
che le tue dita eran le sue
che i miei sogni
eran i suoi sogni.

Ma non è stato così,
no,
tu non eri li,
non come madre al mio capezzale,
non come un amico che mi sveglia al mattino.
Tu sei rimasta lì,
come sempre d'altronde,
lì nei miei sogni.
Ma per poco, molto poco,
mi sono comprato il tuo amore,
quella cosa che entra ogni giorno nella mia casa,
quando tu,
ci entri


3fb35245-f95f-4373-9dda-1883eb4c22b1
« immagine » Mi sono comprato l'amore, per semplificare, non ho dovuto dire nulla, né che ero uomo, maschio, né che fossi vivo o morto. Mi sono detto che in fondo era come mangiare un panino, che chiudendo gli occhi avrei visto te, che le tue dita eran le sue che i miei sogni eran i suoi sogni....
Post
06/07/2019 22:36:19
none