Rasoterra.

15 febbraio 2019 ore 21:42 segnala






Spazio/tempo:zero.
Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle,
nulla,
nè la riga nera di kajal che ti stravolge,
no,
nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte,
no,
ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi
no,
è un amor rasoterra,
che sbatte, disperato, le ali sull'asfalto.
Torna a quel rider furioso d'infanzia,
a quel planar veloce sui baruffii pieni di strepiti
e di desideri annegati in incendi delle guance.
Ah, occhi di brace spenti dal tempo,
non riesci più a decollare
verso l'infinito della mia anima,
no.




423f53f5-d087-4a0e-bdcd-1905a1d63b0f
« immagine » Spazio/tempo:zero. Nulla pare valer più d'una sgrullata di spalle, nulla, nè la riga nera di kajal che ti stravolge, no, nè il sanguinar smalto delle unghie,..finte, no, ne il frusciar delle tue gambe che svolazzano nell'accavallarsi no, è un amor rasoterra, che sbatte, disperat...
Post
15/02/2019 21:42:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Nefertari.

14 febbraio 2019 ore 21:57 segnala





Anche oggi c'è un cuore che vive per te,
anche oggi il sole è sorto sopra le nostre vite,
anche oggi tutti sono ad aspettar il colore
dei tuoi occhi.
Regina, cruccio degli dei, respiro di mille anime,
regina scomparsa nelle sabbie,
fascino tumido di cuori adoranti.
Regina di tempi scomparsi, embrione di aspirazioni divine,
a nulla varranno i miei miseri sforzi,
a nulla,
dinanzi al tuo splendore,
alla tua
eternità.


b505c504-3b47-407b-8534-68b64075d9fa
« immagine » Anche oggi c'è un cuore che vive per te, anche oggi il sole è sorto sopra le nostre vite, anche oggi tutti sono ad aspettar il colore dei tuoi occhi. Regina, cruccio degli dei, respiro di mille anime, regina scomparsa nelle sabbie, fascino tumido di cuori adoranti. Regina di temp...
Post
14/02/2019 21:57:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Faccio ciò.

10 febbraio 2019 ore 11:13 segnala




Faccio ciò perchè amo il tuo star bene,
l'accasciarsi del tuo corpo sulla mollezza di quel sofà, esausta,
il pensiero che il tormento che ti dò
sia proprio amore,....ma amore amore,
e non un assillo di eterna bellezza,
di qualcosa che è già nel tuo cuore.

Faccio ciò perchè sono te,
sono la pesantezza esausta di muscoli irrigiditi,
la gratitudine del mio sguardo che annuisce,
il calore di complice desiderio,
quel tuo "si" detto con un sorriso.

Faccio ciò perchè altro non so fare,
ho scelto il tuo amore come una missione,
ho avvicinato il mio sole al tuo cielo,
ho cambiato il finale di mille fiabe
per guardarti mentre t'addormenti felice.

Faccio ciò, ora,
farò ciò
sempre.
08acf163-7204-44f1-a402-16cd25740012
« immagine » Faccio ciò perchè amo il tuo star bene, l'accasciarsi del tuo corpo sulla mollezza di quel sofà, esausto, il pensiero che il tormento che ti dò sia proprio amore,....ma amore amore, e non un assillo di eterna bellezza, di qualcosa che è già nel tuo cuore. Faccio ciò perchè sono te...
Post
10/02/2019 11:13:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Aradeo.

08 febbraio 2019 ore 15:30 segnala


Aradeo.

Ho visto il sole, la prima volta
in un posto che pareva una sierra,
in pomeriggi di sonno, di rincorrer ombra in patii,
ho visto rosseggiar la terra che si spaccava,
ho passeggiato dietro gonne svolazzanti,
e adorato sguardi che bruciavan i cuori.
Oh adorata landa, paradiso d'infanzia,
avevi un figlio che sapeva d'immenso
e gli dei l'hanno rapito,
avevi una figlia che guardava i miei occhi,
e nel suo verde annegava.
Vorrei aver una vita, un'altra vita
e tornar a bagnarmi nel tuo mare che pareva olio,
sono, un poco figlio dei tuoi cortili,
e il mio cuore ti ringrazia.
Grazie.


b3b9241c-8e93-4dd9-8987-8870b6c77297
« immagine » Aradeo. Ho visto il sole, la prima volta in un posto che pareva una sierra, in pomeriggi di sonno, di rincorrer ombra in patii, ho visto rosseggiar la terra che si spaccava, ho passeggiato dietro gonne svolazzanti, e adorato sguardi che bruciavan i cuori. Oh adorata landa, paradiso ...
Post
08/02/2019 15:30:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

La nona.

01 febbraio 2019 ore 13:48 segnala





Era essenza, nulla di quel che chiamavi
materia,
e tutti i sensi s'alzarono in volo quasi fosser stormo,
quasi migrassero come bisogno di stanzialità.
E con pauroso timore mi chiedesti se
qualcosa, qualcuno potesse spostar nota,
una croma, magari, di quest'adorazione che s'agitava
nelle mie notti.
Ah! Illusa,
come il genio possa esser incanalato, deriso,
da qualsiasi formicolio, da putridume delazionario,
come corregger il perfetto,
il meraviglioso perfetto d'un mio tentarti con un bacio,
illusa,
ciò che è, è,
e non ci resterà che morir l'uno dell'altro,
alla fine della nona.




446289fe-8817-4522-8222-6cf3227bdf19
« immagine » Era essenza, nulla di quel che chiamavi materia, e tutti i sensi s'alzarono in volo quasi fosser stormo, quasi migrassero come bisogno di stanzialità. E con pauroso timore mi chiedesti se qualcosa, qualcuno potesse spostar nota, una croma, magari, di quest'adorazione che s'agitava...
Post
01/02/2019 13:48:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Medaglie al valore.

31 gennaio 2019 ore 21:02 segnala





Tutto passa, muore,
resta, immensa immarcescibile
la stupidità, l'imbecillità,
medaglia al valore, passe-partout
per il paradiso degli idioti,
terra bruciata, piattume, senso di immortalità
che in un calcolo alla cistifellea,
defunge, riporta alla terra;
voli di coglioni vestiti di pelle e aria.
Tutto il pattume di questi vermi che sognano ali,
dura pochi anni,
sino a che scompaiono in oceani di ignoranza,
di povertà di spirito,
di figli che scoreggiano loro in faccia.
Una esistenza inutile, un nulla, nemmeno mezzo chilo di concime,
mai un pensiero che voli piu' alto di una cacca,
un disprezzo verso chi
in una vita vede un senso,
un'armonia,
un colore.
Miserere nobis.



7461b239-0b44-46fd-b7cd-fbd02bc32a4f
« immagine » Tutto passa, muore, resta, immensa immarcescibile la stupidità, medaglia al valore, passe-partout per il paradiso degli idioti, terra bruciata, piattume, senso di immortalità che in un calcolo alla cistifellea, defunge, riporta alla terra; voli di coglioni vestiti di pelle e aria...
Post
31/01/2019 21:02:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

L'amore è un cielo.

29 gennaio 2019 ore 22:08 segnala




E volar in due senza mai
incontrare i corpi; ma che eran poi i nostri corpi?
Uno sfaldar di carni,
un dolersi di mali, di crucci e incombenze,
un nulla dunque, un formicolio di mediocre vanesia,
ma l'amore no,
l'amore è veleggiare, planare, rincorrer l'idea di Dio,
l'amore non ha dubbi,
e l'amarti è quel cielo,
l'amore si prende tutto
e ci restituisce l'eterno.


97a872dc-63e6-493c-9005-b2254172aa92
« immagine » E volar in due senza mai incontrare i corpi; ma che eran poi i nostri corpi? Uno sfaldar di carni, un dolersi di mali, di crucci e incombenze, un nulla dunque, un formicolio di mediocre vanesia, ma l'amore no, l'amore è veleggiare, planare, rincorrer l'idea di Dio, l'amore non ha ...
Post
29/01/2019 22:08:09
none

Coscienti o meno.

29 gennaio 2019 ore 14:56 segnala


Sapevamo tutto
e coloravano di un azzurro da niente,
sapevamo che il giorno
sarebbe veleggiato via,
in quel pomeridiano rosseggiare
insieme a questo amore che come una foglia secca crocchiava
tra le mani che la stritolavano.
E ci sentivamo come dune d'uno stesso deserto
come quel brezzar che sbisciolava tra le gambe,
come se nulla ci sarebbe stato in fondo alla sera,
nulla nemmeno quella strada da fare
tra le penombre di quel budello di sentiero
tra un bosco e un prato,
nulla, dicevo.
E cosi cantammo quel motivo,
quello che ci parlava
d'un amore perduto,
ma perduto da chi?
Da quello che saremmo diventati il giorno dopo,
solo il giorno dopo.



f1a9de5c-a41c-41fb-a1be-786644d69029
« immagine » Sapevamo tutto e coloravano di un azzurro da niente, sapevamo che il giorno sarebbe veleggiato via, in quel pomeridiano rosseggiare insieme a questo amore che come una foglia secca crocchiava tra le mani che la stritolavano. E ci sentivamo come dune d'uno stesso deserto come quel...
Post
29/01/2019 14:56:54
none

L'amico.

20 gennaio 2019 ore 22:39 segnala
Non c'è peggior infamia che il tradire un amico, no.
Un amico non ti chiede di esserlo: lo è e per una simbiosi etica che sfugge a qualsiasi legge scritta dagli uomini.
Quando, in funzione di una tua qualsiasi convenienza, lo fai, tu tradisci prima di tutti te stessso.
Poi contravvieni a una legge sacra che si tramanda da millenni e sulla quale si fonda la civiltà moderna, quella che ti mette al bando da qualsiasi consesso umano quando lo contravvieni.
Un amico lo è per sempre e lo spazio o il tempo non cancella questo legame che è scritto nella tua anima e in nessun altro certificato.
ebb4fe9f-58f5-4a2d-afc3-206ef192f33e
Non c'è peggior infamia che il tradire un amico, no. Un amico non ti chiede di esserlo: lo è e per una simbiosi etica che sfugge a qualsiasi legge scritta dagli uomini. Quando, in funzione di una tua qualsiasi convenienza, lo fai, tu tradisci prima di tutti te stessso. Poi contravvieni a una legge...
Post
20/01/2019 22:39:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Stupidità.

17 gennaio 2019 ore 21:32 segnala
L'amore è una melassa
e ci resti invischiata.
Ce l'hai tra le dita, sulle guance
e tra i capelli,
e ti rende buffa e inutile.
L'amore è un'abitudine, un inchino alla stupidità,
la ricerca di cibo quando sei sazio,
il balbettio in una conferenza.
L'amore è bere da un bicchiere vuoto,
tutto, insomma ciò che a nulla serve,
ma che costa e conta di più.
54e6c3bc-fdb1-46d0-ad99-72e7204008f3
none