Com'è che non l'amo piu'?

02 gennaio 2017 ore 07:49 segnala
E' stato il colore diverso del mattino, o che so, il sapore nuovo del caffellatte, lo sguardo fuori nell'orto, il pensiero del freddo che induriva la terra, o mille altre cose che occupavano il posto che prima occupava lei, a meravigliarmi di scoprirlo che non l'amo piu', che quella che verrà, chissà, sarà il centro del mondo, il motivo per il quale mi fermerò in strada, incantato, a pensare a lei, chissà.
C'è un momento che qualcosa di immortale....muore, e lo fa senza che tu veramente lo voglia, così, di inedia, di immagini sbiadite, di lacrime che non sgorgano piu'.
E ti assale la paura di fare qualcosa di male, di brutto, e ti guardi intorno, circospetto, come un ladro; ma non succede niente, e capisci che.....è tempo di vivere: e allora....vivi.


Ho di tua bellezza, occhi,
riempito,
e del rumore del tuo passo, musica, fatto.
E fermo qui, ad aspettare che tu muova
a un qualsiasi posto, anche lontano,
quel brusco muover d'una tua ciocca indipendente,
è un sospiro che sul mio petto muore.

Ed ora volgi il capo e il mio adorare
incontri.
Solo un gesto, un muover l'aria, un aleggiar arie marine,
come l'abbraccio di padre sudato ma....paterno,
come una meraviglia che non conosco ma vedo,
te ne vai ed io ho il cure gonfio,
il granaio di gioia ho riempito.

Il tuo nome non conosco,
ciò che saresti per me,
si.


6eb539de-9f8e-4fee-8f9e-31df343078c5
E' stato il colore diverso del mattino, o che so, il sapore nuovo del caffellatte, lo sguardo fuori nell'orto, il pensiero del freddo che induriva la terra, o mille altre cose che occupavano il posto che prima occupava lei, a meravigliarmi di scoprirlo che non l'amo piu', che quella che verrà,...
Post
02/01/2017 07:49:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. Njlo 02 gennaio 2017 ore 13:41
    Lo capisco. A un certo punto, improvvisamente e sempre inaspettatamente, un amore finisce, di far bene e di far male. Chissà perché...forse è l'istinto alla vita a guidarci su altri sentieri e quello su cui si è camminato fino a quel momento diventa un vicolo chiuso. Giusto? Positivo? Sì, credo di sì, l'anima ha bisogno di nuovi orizzonti.

    Amo Troisi e amo questa song dell'indimenticabile Pino Daniele.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.