E ti faccio incazzare: Cancro!

24 novembre 2019 ore 23:13 segnala


Questo io,
in perenne arrovellio se morire in un istante o vivere per l'eterno,
ma non per una sola vendita di idee, di stupide idee.
Questo io,
sono io, e lo sono da sempre, con le valige pronte, e una doccia da fare, sempre....con un pasto da mangiare e l'occhio torvo di chi brucia, dentro.
E' come un cancro che di metastasi riempie l'anima, come una guerra da combattere, un nemico da inventare, come l'attesa dell'alba, con le tenebre che salgono poco a poco, come un amore che non avrò mai, un amore che taccia e....m'ami.


Sembra che così tutto vada al suo posto,
i baci, le carezze nella loro casella,
i sospiri in fondo all'anima.

Pare che accussì,
Chistu scuro, fuss nott, e no pavura,
Pare,.... ma 'o ssaje, che nun è accussi',... no,
stu' vllut e malincunia, si tu,.... tu che nun stai accà,
o' ssaje.

Ed ora che pure il sonno, se ne è andato,
mi manca il gusto stazzonato d'un risveglio,
una nota dolce, una qualsiasi,
Pare che accussì.....



aa429d70-b914-4191-8675-5d48bdfab3dc
« immagine » Questo io, in perenne arrovellio se morire in un istante o vivere per l'eterno, ma non per una sola vendita di idee, di stupide idee. Questo io, sono io, e lo sono da sempre, con le valige pronte, e una doccia da fare, sempre....con un pasto da mangiare e l'occhio torvo di chi brucia...
Post
24/11/2019 23:13:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. LINTERDIT 25 novembre 2019 ore 02:38
    Basta andare al supermercato. ...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.