Esaú.

27 marzo 2018 ore 21:42 segnala




Esaś era figlio di Rebecca e Isacco.
Egli aveva un fratello gemello, Giacobbe, che era nato dopo di lui.
Quindi era il primogenito con tutte le prerogative e i vsntaggi della primogenitura.
Un giorno tornando dai campi, stanco e affamato, vide Giacobbe seduto mentre mangiava un piatto di lenticchie.
Egli chiese al fratello di dargliene che disse gliele avrebbe date in cambio della primogenitura.
Esaś accettņ e da quel giorno divenne sinonimo di chi vende le proprie convinzioni per qualcosa di materiale o per una convenienza, spesso per poco o per qualcosa di poco valore.
Perché ne parlo? Perché nella mia vita ho conosciuto molte, moltissime persone simili a Esaś, e nonostante questo resto sempre fortemente sorpreso quando, puntualmente me ne capita un'altra.
Č una mia costante: scambio sempre la gazzosa per....champagne.
Ancora non capiscono (e come potrebbero) che sono loro, gli Esaś, che alla distanza perderanno
f7117d3f-c748-499a-836a-853ca7e3f046
« immagine » Esaś era figlio di Rebecca e Isacco. Egli aveva un fratello gemello, Giacobbe, che era nato dopo di lui. Quindi era il primogenito con tutte le prerogative e i vsntaggi della primogenitura. Un giorno tornando dai campi, stanco e affamato, vide Giacobbe seduto mentre mangiava un pia...
Post
27/03/2018 21:42:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. tex.965 28 marzo 2018 ore 07:39
    Ci saranno sempre gli "Esaś". Secondo me sta a noi imparare le varie lezioni di vita , dopo ogni incontro "Esaś" ;-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.