La via degli orti.

07 aprile 2018 ore 11:09 segnala



E', ricordo,
quella che in ombra stà,
dietro le case, in nascosti patii,
e fu anche dove, i tuoi occhi, seguii,
dapprima come un ladro,
poi come amante.
Nell'orto,
rapido,
d'agosto cresceva il glicine, rifugio pulito,
strinsi piano le tue mani,
e il cuore urlò i suoi battiti;
tu sussurasti un si, ad occhi bassi,
io ti giurai a piedi scalzi
d'esser tuo, oltre,
ben oltre,
la morte.


80f02fb5-b771-4995-bd4d-4adf75f75ed1
« immagine » E', ricordo, quella che in ombra stà, dietro le case, in nascosti patii, e fu anche dove, i tuoi occhi, seguii, dapprima come un ladro, poi come amante. Nell'orto, rapido, d'agosto cresceva il glicine, rifugio pulito, strinsi piano le tue mani, e il cuore urlò i suoi battiti; tu ...
Post
07/04/2018 11:09:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.