Meriggiare.

13 gennaio 2019 ore 18:40 segnala



È un meriggiare acre di sudore,
e quei fruscii di serpi sul bruciar di stoppie gialle d'estate,
è un'aspettarti tra un battito e l'altro.

Laggiù scaglie di mare, un cobalto che sciaborda sull'orlo di cielo,
un richiamo che balugina tremolante,
è l'arsura...una sofferenza che screpola pelle e brandelli di anima.

E la gazzarra di uccelli agita l'aria....
è tutto un friccicar d'attese,
un te che non arriva, un desiderio di fresco,
e quando una ventata dei tuoi capelli si posa sulla mia nuca,
quel mare non è più una scaglia, no,
è un abisso, è un te che dilaga in tutta la mia
anima.



e90aa2a6-8bc3-49d3-a481-0eff29a3c393
« immagine » È un meriggiare acre di sudore, e quei fruscii di serpi sul bruciar di stoppie gialle d'estate, è un'aspettarti tra un battito e l'altro. Laggiù scaglie di mare, un cobalto che sciaborda sull'orlo di cielo, un richiamo che balugina tremolante, è l'arsura...una sofferenza che screpo...
Post
13/01/2019 18:40:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.