Muratore.

14 marzo 2019 ore 11:55 segnala

Mi appresto a finire la nostra casa, da lontano osservo le linee, gli accostamenti a prati e alberi, e cerco di intravedere l'effetto della tua presenza davanti ad essa.
Tu sei piccola e minuta, e la tua anima, gentile, sono stato attento a non invader in altezza, quella parte di cielo che delimitava il guardo, a non escludere linee brevi, arbusti magri e lignei, tutto, insomma cio' che a te mi facesse pensare, quando non ci sei.
Non ci sei con il corpo, a volte, con la mente; sono un limite al tuo volo, lo so, e allora apro la porticina della tua gabbia e tu....voli, voli d'un volo ribelle, quasi a dirmi che....senza me, riesci ad innalzare il corpo, oltre l'orizzonte, quello dal quale io vengo, quello che e' cosi' lontano dal tuo.


3086ad41-10bd-4d8f-af94-f31bdfa8d9ba
immagine Mi appresto a finire la nostra casa, da lontano osservo le linee, gli accostamenti a prati e alberi, e cerco di intravedere l'effetto della tua presenza davanti ad essa. Tu sei piccola e minuta, e la tua anima, gentile, sono stato attento a non invader in altezza, quella parte di ciel...
Post
14/03/2019 11:55:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.