Pioggia dentro.

18 novembre 2016 ore 21:49 segnala



È bruma, stillicidio di tristezze,
è un ansimar veloce, di salita, di ertitudini,...
quasi gronda sfacciata, sul viso della mia anima,
questa acqua di amare partenze;
ricordo ora, d'aver sentito parlar di “saudade”,
di non aver ad essa dato peso, forma,
ed ora che sembra di liquefarmi in senso di morte,
di quella dolce, quasi nenia,
ecco, ora, la sento anch'io,
la sento percolar fascino funereo,
la percepisco, la accarezzo in combutta con l'attrazione di voler....
in essa svanir....
vorrei tu non mi cercassi,
almeno fino al giorno
d'una risurrezione.
0f62202f-1834-4393-b349-5aaa78003077
« immagine » È bruma, stillicidio di tristezze, è un ansimar veloce, di salita, di ertitudini,... quasi gronda sfacciata, sul viso della mia anima, questa acqua di amare partenze; ricordo ora, d'aver sentito parlar di “saudade”, di non aver ad essa dato peso, forma, ed ora che sembra di liquefar...
Post
18/11/2016 21:49:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.