Sapere.

21 novembre 2018 ore 17:43 segnala





Come se fosse oro e non rumore
quel tratto, quella zampata di sapere,
come se fossimo seduti sul mio lago e tu vedessi
cose strane, increspature e pennellate che io non vedo,
come se in un viavai, in una concitazione, in un percolar di brusii,
storie, destini tu vedessi.

Ora mi racconti di popoli, di strane tensioni,
ti arrampichi in quel quarto di cielo che delimita il guardo,
e nelle vie piu' buie t'aggiri per il gusto di...sapere.
Perch vero: il sapere ricchezza,
il sapere il saper vedere, intuire,
e odorare il sapore acre della vita.



97300a7b-03ac-48e3-84b6-5d7823b85100
immagine Come se fosse oro e non rumore quel tratto, quella zampata di sapere, come se fossimo seduti sul mio lago e tu vedessi cose strane, increspature e pennellate che io non vedo, come se in un viavai, in una concitazione, in un percolar di brusii, storie, destini tu vedessi. Ora mi ...
Post
21/11/2018 17:43:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.