°°° Questa è la Vita °°°

18 luglio 2013 ore 09:17 segnala
C’era una volta un ragazzo nato con una grave malattia, una malattia di cui non si conosceva la cura. Aveva 17 anni, ma poteva morire in qualsiasi momento. Visse sempre in casa sua, con l’assistenza di sua madre, ma un giorno stanco di stare in casa decise di uscire almeno una volta.
Chiese il permesso a sua madre e lei accettò. Camminando nel suo quartiere vide diversi negozi e passando per un negozio di musica, guardando dalla vetrina, notò la presenza di una tenera ragazza della sua età. Fu amore a prima vista. Aprì la porta ed entrò guardando nient’altro che la ragazza, e avvicinandosi poco a poco, arrivò al bancone dove c’era quel adorabile fanciulla. Lei lo guardò e gli disse sorridente: “Posso aiutarti?” Nel frattempo egli pensava che era il sorriso più bello che avesse mai visto nella sua vita e sentì il desiderio di baciarla.
Balbettando le disse: mi piacerebbe comprare un CD”. Senza pensarci, prese il primo che vide e le diede i soldi. “Vuoi che te lo impacchetti?” - Chiese la ragazza sorridendo di nuovo. Egli rispose di si annuendo; lei andò nel magazzino, tornò con il pacchetto e glielo consegnò. Lui lo prese ed uscì dal negozio. Tornò a casa e da quel giorno in poi andò al negozio ogni giorno per comprare un cd. Faceva fare il pacchetto sempre alla ragazza e poi tornava a casa per riporlo nel armadio. Egli era molto timido per invitarla ad uscire e nonostante provasse non ci riusciva. Sua madre si interessò alla situazione e lo spronò a tentare, così egli il giorno seguente si armò di coraggio e si diresse al negozio. Come tutti i giorni comprò un altro cd e come sempre lei gli fece una confezione. Lui prese il cd e, in un momento in cui la ragazza era distratta, posò rapidamente un foglietto con il suo numero di telefono sul bancone; dopo di che uscì di corsa dal negozio. Il giorno dopo squillò il telefono. Sua madre rispose: “Pronto?”, era la ragazza che chiedeva di suo figlio; la madre afflitta cominciò a piangere mentre diceva: “Non lo sai?… è morto ieri”. Ci fu un silenzio prolungato interrotto dai lamenti della madre. Più tardi la madre entrò nella stanza del figlio per ricordarlo. Decise di iniziare dal guardare tra la sua roba, aprì l’armadio e con sorpresa si trovò di fronte ad una montagna di cd impacchettati. Non ce ne era nemmeno uno aperto. Le procurò una curiosità vederne tanti che non resistette: ne prese uno e si sedette sul letto per guardarlo; facendo ciò, un biglietto uscì dal pacchettino di plastica. La madre lo raccolse per leggerlo, diceva: “Ciao, sei bellissimo! Ti andrebbe di uscire con me? TVB...Sofia.” La madre emozionata ne aprì altri e trovò altri bigliettini: tutti dicevano la stessa cosa.

Questa è la vita, non aspettare troppo per dire a qualcuno di speciale quello che senti. Dillo oggi stesso. Domani potrebbe essere troppo tardi.
26dd5efe-5a2f-478a-aaf4-22c7237123bb
C’era una volta un ragazzo nato con una grave malattia, una malattia di cui non si conosceva la cura. Aveva 17 anni, ma poteva morire in qualsiasi momento. Visse sempre in casa sua, con l’assistenza di sua madre, ma un giorno stanco di stare in casa decise di uscire almeno una volta. Chiese il...
Post
18/07/2013 09:17:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

******* 0_0 *******

11 aprile 2013 ore 08:57 segnala
OCCHIO MALOCCHIO PREZZEMOLO E FINOCCHIO...
A CHI SPARLA DI ME GLI SI STORCESSE UN OCCHIO...
A TUTTI GLI INVIDIOSI STRONZI E COPIONI ...
CHE GLI SI ARRUGGINISSERO I COJONI...

:punk :punk :punk :punk :punk :punk :punk
6f787356-5248-4d6b-8604-eea8836d553b
OCCHIO MALOCCHIO PREZZEMOLO E FINOCCHIO... A CHI SPARLA DI ME GLI SI STORCESSE UN OCCHIO... A TUTTI GLI INVIDIOSI STRONZI E COPIONI ... CHE GLI SI ARRUGGINISSERO I COJONI... :punk :punk :punk :punk :punk :punk :punk
Post
11/04/2013 08:57:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Denise...

31 ottobre 2012 ore 18:32 segnala
L'11 Agosto è nata la mia piccola Denise, non avrei mai pensato che dalla morte della mia amata Titti la mia prima cagnolina che mi ha lasciato il 1 Marzo del 2011 dopo 13 anni di vero amore reciproco, non avrei mai pensato di riprendere un altro cagnolino , ma un giorno girando per la rete ho visto un annuncio che davano via in regalo tre cucciolette e guardando le foto mi ha subito colpito questo fantastico musetto, chissà forse era un presagio oppure era la mia Titti che mi diceva ( prendila e falla vivere bene come hai fatto con me ) tempo 2 minuti ho telefonato all'inserzionista e sono andato subito a prendere quel musetto fantastico ...Premetto io ho un certo destino con i numeri e per me il numero 7 mi ha procurato sia gioie che dolori ma guarda caso quando sono andato a prendere la mia Denise era il 25 settembre 2012 e se tanto mi da tanto 2 + 5 = 7 che strano vero ? ...Comunque adesso cresce bene ed è una peste di vitalità .... %-) Adesso vi posto il video fotografico che gli ho fatto %-)


0a2aefc1-a550-4c69-9149-04bf68429169
L'11 Agosto è nata la mia piccola Denise, non avrei mai pensato che dalla morte della mia amata Titti la mia prima cagnolina che mi ha lasciato il 1 Marzo del 2011 dopo 13 anni di vero amore reciproco, non avrei mai pensato di riprendere un altro cagnolino , ma un giorno girando per la rete ho...
Post
31/10/2012 18:32:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Il Dolore...

26 aprile 2012 ore 03:26 segnala
IL DOLORE CHE SI AFFACCIA NELLA MENTE DI CHI SI RIBELLA
NONOSTANTE LE FATICHE CHE OGNI NOTTE PUR BELLA
SI FA SENTIRE DENTRO LE NOSTRE OSSA E IL BUIO è VERO
CERCHI DI SVINCOLARE TUTTE QUELLE MORSE SOFFOCANTI
CON IL RESPIRO AFFANNATO E I PENSIERI ORMAI STANCHI
FORSE è ARRIVATA LA FINE CHE STAVI ASPETTANDO
ANCHE SE NEL TUO CUORE COME SEMPRE NON STAVI SPERANDO
MA IL TEMPO CHE PASSA ORMAI NON LASCIA DUBBIO
ED è COSì CHE ARRIVò QUELL'ETERNO BUIO...(fine).
1c1ec626-63c5-465c-b4e5-973bead6d556
IL DOLORE CHE SI AFFACCIA NELLA MENTE DI CHI SI RIBELLA NONOSTANTE LE FATICHE CHE OGNI NOTTE PUR BELLA SI FA SENTIRE DENTRO LE NOSTRE OSSA E IL BUIO è VERO CERCHI DI SVINCOLARE TUTTE QUELLE MORSE SOFFOCANTI CON IL RESPIRO AFFANNATO E I PENSIERI ORMAI STANCHI FORSE è ARRIVATA LA FINE CHE STAVI...
Post
26/04/2012 03:26:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    3

il MIO ANGELO...

05 novembre 2011 ore 09:23 segnala


Tu che sei il mio Angelo prediletto
veglia su di me e rendimi perfetto
dammi la forza di combattere l'assalto
in questa vita fatta di asfalto
suona per me la musica più dura
ma che ad altri fa tanto paura
lascia una scia di passi infernali
ma non rendermi come loro così banali
la notte è il mio regno ed io t'aspetto
che muti il mio pregio per non renderlo un difetto...


( Lucien66.ilBekkino )
0c47e05b-5062-4cca-aa70-b14e36e6b4b7
« immagine » Tu che sei il mio Angelo prediletto veglia su di me e rendimi perfetto dammi la forza di combattere l'assalto in questa vita fatta di asfalto suona per me la musica più dura ma che ad altri fa tanto paura lascia una scia di passi infernali ma non rendermi come loro così banali la not...
Post
05/11/2011 09:23:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Oltre il Respiro...

04 novembre 2011 ore 18:18 segnala


Respirando l'aria che tu respiri
percorrendo strade che tu giri
scrivendo pensieri che tu pensi
tutto questo porta ad Amarsi.
I tuoi sogni saranno cieli in cui si posa
la mia bocca toccando la tua come una rosa
voleremo insieme trascurando gelosie
ma portando musiche e parole di Poesie.
Tutto quello che faremo parlerà di noi
tu ed io una sola anima se vuoi
con un solo cammino senza ritorno
respirando con te tutto il Giorno.


( Lucien66.ilBekkino )...
2c661a2d-4294-4ab7-82d5-e2aed53f469d
« immagine » Respirando l'aria che tu respiri percorrendo strade che tu giri scrivendo pensieri che tu pensi tutto questo porta ad Amarsi. I tuoi sogni saranno cieli in cui si posa la mia bocca toccando la tua come una rosa voleremo insieme trascurando gelosie ma portando musiche e parole di Poes...
Post
04/11/2011 18:18:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

????...

04 novembre 2011 ore 17:57 segnala


Ho cercato un miraggio in un mare di sabbia,
dove l'ombra sfiorisce e profuma di rabbia
Ho riempito di vuoto ogni singola fossa,
ritenendola indegna delle mie povere ossa
Il demonio mi chiama per un sorso di fuoco,
sorridendo orgoglioso del suo sardonico gioco
Ho bruciato parole di una Fede bandita,
così vendo il mio spirito regalando una vita.


( Massimiliano Ruggiu ).