A MARCO

30 maggio 2014 ore 18:43 segnala

DOMANI SONO 19 ANNI CHE NON ESISTI E NON TI POSSO TOCCARE, SE NON CON LA MENTE.
ERA SABATO SERA, UNO DI QUEI SABATI CHE IO E TE AMAVAMO TRASCORRERE CON GLI AMICI PIU' CARI.
C'ERA LA CENA DELLA PARTITA DI CALCETTO QUELLA SERA E TU CI TENEVI TANTO CHE CI ANDASSIMO.
STAVI SDRAIATO SUL DIVANO E MI DICEVO DAI NON ME NE VADO TU STAI MALE...E IO DA STRONZA CHE TI HO DETTO...NO VAI TI PREGO...VAI TANTO MI METTO A LETTO...VEDRAI CHE QUANDO TORNI LA FEBBRE MI SARA' PASSATA.
TU NON VOLEVI ANDARE....MA IO HO INSISTITO TANTO...COSI' TI SEI MESSO QUELLA FELPA ROSSA COL CAPPUCCIO CHE TI AVEVO REGALATO IO, I JEANS SDRUCITI, LE NIKE, MI HAI DATO UN BACIO, UNO DI QUEI BACI LUNGHI CHE SI DANNO LE PERSONE QUANDO DEVONO LASCIARSI PER POCO TEMPO, HAI SCESO LE SCALE, TI SEI GIRATO VERSO LA FINESTRA A FARMI CIAO CON LA MANO E INSOLITAMENTE SEI TORNATO IN CASA E MI HAI RIDATO UN ALTRO BACIO: UN BACIO LUNGO E INTENSO, CON GLI OCCHI CHIUSI, MENTRE MI ABBRACCIAVI E MI ACCAREZZAVI LA SCHIENA, POI MI HAI SORRISO, SEI RIDISCESO DI NUOVO, HAI INFORCATO LA NOSTRA MOTO E TE NE SEI ANDATO VIA.
SONO RIMASTA ALLA FINESTRA A GUARDARE IL TUO PROFILO, FINO A CHE NON TI HO PIU' VISTO.
MI SONO MESSA SUL DIVANO A GUARDARE LA TELEVISIONE E MI SONO ADDORMENTATA. NON SO QUANTO HO DORMITO, NON SO COSA HO SOGNATO, POI E' SUONATO IL TELEFONO, UN SUONO ORRENDO CHE HA SQUARCIATO IL BUIO DELLA NOSTRA NOTTE.
A QUEL TELEFONO IO NON HO PARLATO, HO ASCOLTATO MUTA ED IMMOBILE QUELLA PERSONA ESTRANEA, CHE MI PARLAVA DI TE, CHE PARLAVA DI NOI.
SONO USCITA A PIEDI NELLA NOTTE, CON LA MAGLIETTA E I CALZONCINI DEL PIGIAMA, CON LE PANTOFOLE, HO FATTO POCHI METRI..
VOLEVO URLARE....DOVE SEI MARCO? DOVE SEI? CHE TI HANNO FATTO? PERCHE' NON TI ALZI? PERCHE' NON VIENI AD ABBRACCIARMI? CHE COSA VOGLIONO TUTTI QUESTI ESTRANEI DA TE, DA ME, DALLA NOSTRA VITA?
MA LA VOCE NON USCIVA. POI TI HO VISTO, SDRAIATO SULL'ASFALTO, IMMOBILE.
TI HANNO RUBATO LA VITA MARCO E I SOGNI CHE DOVEVAMO REALIZZARE INSIEME IO E TE.
CI HANNO RUBATO I NOSTRI VENT'ANNI, I BACI, GLI ABBRACCI, I SORRISI, LA VOGLIA DI ESSERE FELICI E L'HANNO FATTO NELLA MANIERA PIU' ASSURDA.
ERI GIA' A CASA MARCO, BASTAVANO POCHI METRI E SARESTI STATO NEL NOSTRO LETTO AD ABBRACCIARMI, COME FACEVI SEMPRE.
SONO RIMASTA ORE INGINOCCHIATA SULL'ASFALTO AD ABBRACCIARTI, NELA SPERANZA CHE TU APRISSI GLI OCCHI E MI FACESSI UN SORRISO, CHE MI DICESSI ALMENO UN TI AMO.
INVECE IL NULLA PIU' ASSOLUTO. SOLO IL BUIO, LE SIRENE DELL'AUTOAMBULANZA E DEI CARABINIERI, LA GENTE SCONOSCIUTA, IL FREDDO CHE MI ATTANAGLIAVA IL CUORE E L'ANIMA E LA PAURA, QUELLA PAURA ASSURDA CHE TI PRENDE ALLO STOMACO PRIMA E LA RABBIA DI VOLERE URLARE A TUTTI DI ANDARSENE E DI LASCIARCI SOLI.
SEI DIVENTATO LUCE MARCO E CAMMINI NEI CIELI INFINITI E OGNI SERA QUANDO MI SENTO TRISTE ALZO GLI OCCHI AL CIELO E SO CHE LA STELLA PIU' BRILLANTE DEL FIRMAMENTO SEI TU.
IO SO CHE TU MI GUARDI E CHE TUTTI QUESTI ANNI E QUESTO TEMPO DELLA TUA ASSENZA, NON HANNO SCALFITO IL NOSTRO AMORE!
IO SO CHE TU MI PROTEGGI, CHE MI GUARDI E SO CHE MI ASPETTI SEMPRE!
IO SO CHE IL NOSTRO AMORE ERA BELLISSIMO E PURO E LO CONSERVO SEMPRE DENTRO IL MIO CUORE|
TI AMERO' PER SEMPRE MARCO AMORE MIO!!!!!!!!!!!
d166b4fa-3b0f-4c86-a392-7dcac389afdc
DOMANI SONO 19 ANNI CHE NON ESISTI E NON TI POSSO TOCCARE, SE NON CON LA MENTE. ERA SABATO SERA, UNO DI QUEI SABATI CHE IO E TE AMAVAMO TRASCORRERE CON GLI AMICI PIU' CARI. C'ERA LA CENA DELLA PARTITA DI CALCETTO QUELLA SERA E TU CI TENEVI TANTO CHE CI ANDASSIMO. STAVI SDRAIATO SUL DIVANO E MI...
Post
30/05/2014 18:43:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14

Commenti

  1. Ephe.ta 30 maggio 2014 ore 20:40
    Io non sono nessuno per poter mettere parola tra i tuoi sentimenti, una storia che per qualche secondo mi ha reso partecipe e fulminato. La vita è un grande dono, e Chi ce l'ha dato, ha dei grandi progetti per noi, che razionalmente noi non possiamo comprendere, solo la mitezza, la pazienza e la perseveranza ci possono aiutare a capire col tempo. Marco sarà stata e lo è ancora una persona speciale, era arrivato il suo momento, aveva già svolto il compito su questa terra, adesso avrà una vita diversa, di cui noi non possiamo essere al corrente, ma credo sia normale, ci sono svariati mondi e infinità di creature sparse nell'immenso, Marco ti ha lasciato un insegnamento, ti ha lasciato traccia della sua infinità, Marco vorrebbe la tua felicità come tu vorresti la sua, lascia che il suo volo sia benedetto, lui già lo avrà fatto con te. Le ferite sono segni, che ti lasciano capire, quanto c'è di profondo all'interno di te, e per ricordarti che quello che ti si presenta davanti agli occhi è superfluo, questo mondo passerà, noi passeremo, ma quello che ci appartiene nell'essere, Quello, no quwllo non passerà.
  2. MihaicapitasoloTu 30 maggio 2014 ore 22:05
    Mi ha fatto piangere il tuo post..Un abbraccio
  3. lunapolveredistellee 31 maggio 2014 ore 11:37
    Sei gentile davvero, ma non devi piangere, piangere non serve!!!
  4. desade1980 19 luglio 2014 ore 16:55
    E molto sensibile e commovente,devi essere forte
  5. cercotecistai81 22 luglio 2014 ore 00:40
    cazzo mi son commosso, ti faccio tanti auguri di cuore, non aggiungo altro, mi commuovo sempre quanto leggo ste cose
  6. romanticolove 19 agosto 2014 ore 05:32
    Nella vita accadono cose che trascinano con sè mille perplessità e mille domande, passa un minuto, oppure anni e poi il tempo ci risponde, ma molto spesso tutte quelle domande poste non avranno mai una risposta chiara e concreta.
    Questo succede, perché non siamo noi a decidere, ma qualcuno che sta al di sopra di noi ha già scelto il percorso della nostra vita.
    La nostra mente è invasa da pensieri e da desideri, che sono come spiriti in movimento, ma noi non dobbiamo farci sopraffare, dobbiamo andare avanti, senza mai voltarci indietro, perché ciò che è stato, non potrà mai più essere, ciò che conta è il presente, perché è attraverso esso che si può vedere al futuro.
    Ognuno ha il proprio modo d'amare... giusto o sbagliato... che sia è pur sempre Amore!
    E anche se penso che bisogna seguire sempre ciò che dice il nostro cuore, molte volte, la cosa migliore da fare è seguire la ragione, perché non importa in quanti pezzi il nostro cuore si è spezzato... la vita non si ferma aspettando che il cuore venga riparato...
  7. Pannetto 19 dicembre 2014 ore 18:28
    Forse sarebbe il caso, che dopo 19 anni .pensassi ad un altro,cosi per dire...
  8. leonebello01 19 maggio 2015 ore 12:42
    scusa ...... per tutto ...
  9. leonebello01 19 maggio 2015 ore 12:52
    post .. bellissimo ..
  10. TheSpecialist.87 29 gennaio 2017 ore 21:57
    Nel cielo brilla una nuova Stella

    che illumina questo nuovo cielo.



    La notte cala su di noi

    e ci avvolge con il suo manto

    di buio e fascino.



    La Stella vorrebbe essere ancora più luminosa

    per fare capire al sole che lei è li.



    La Stella vorrebbe che il sole notasse

    che lei è Stella

    Lei, che brilla di luce propria.



    La Stella ha versato tante lacrime

    ora disperse nel cielo,

    ma ora la Stella ha solo sorrisi,

    anche se non sa come far capire al Sole che è li.



    Lei è Stella…(#) (*)
  11. ettoreprovvisorio79 29 gennaio 2017 ore 22:36
    ringrazio il Dio in cui credo Per avermi dato la possibilità di conoscerti e di amarti…

    conserverò i tuoi sorrisi e le tue dolci parole i magici momenti trascorsi insieme e l’immagine del tuo volto sorridente mi accompagnerà nei momenti bui…

    ringrazio il Dio in cui credo per avermi dato la possibilità di rimanere tua amica…

    Chiedo al dio in cui credo di farmi capire perchè ha voluto dividere le nostre strade qui sulla terra e poi allontanarti bruscamente da tutti coloro che ti hanno voluto bene e a cui tu hai voluto bene…

    Chiedo al dio in cui credo di farti capire i motivi delle mie scelte che forse qui in terra erano a te incomprensibili…

    Chiedo al Dio in cui credo di vegliare su tutti noi che ti vorremo sempre bene e di darci la forza di sorridere pensando a te… :angel
  12. D.allapellealcuore 11 luglio 2017 ore 14:24
    Oddio .....una storia che ho vissuto anche io.
  13. lunapolveredistellee 11 luglio 2017 ore 20:02
    L'abbiamo vissuta in tanti a quanto pare.
    Anche Luca che ha perso una persona che amava sa morire
  14. Moscan.sx 30 settembre 2017 ore 20:15
    Non ho mai pianto in 16 anni di chatta,it..stasera ..si.
    Dio benedica la tua forza :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.