DOBBIAME SMETTERLA DI LAMENTARCI

05 settembre 2016 ore 21:15 segnala
iSpesso alcune persone si lamentano di cose futili: del barista che gli ha servito il cappuccino troppo freddo o del solito furbetto che in posta ha saltato la fila.
Altre criticano astiosamente tutto quello che hanno: la loro cSaa è troppo piccola, il loro lavoro poco gratificante, l'auto troppo vetusta.
Altre ancora passano le giornate ad invidiare i colleghi, gli amici, i vicini di casa: per loro tutti sono piu' fortunati, piu' belli, piu' ricchi.
Le persono trascorrono le loro giornate tra lamentele e noia per piccoli contrattempi e si dimenticano di possedere il bene piu' prezioso e che non tutti hanno: la salute.
Avete mai provato a pensare, anche solo per un istante,ad immaginare come cambbierebbe la vostra vita, se vi fosse diagnosticato un male incurabile? Che cosa fareste? Quali sarebbero le vostre priorità di li in poi?
Eppure ogni giorno nel mondo a molte persone viene diagnosticata una malattia grave, perchè incurabile, perchè invalidante ed improvvisamente la loro vita diviene un'altra.
Non possono piu' disporre del loro tempo, fare progetti, sognare un futuro migliore, perchè nessuno, nemmeno il medico piu' preparato su questa terra è in grado di stabilire con certezza la quantità dei giorni che restano loro da vivere.
Avete mai provato ad immaginare che cosa si sente la sera, quando si spegne la luce, dopo avere baciato il vostro bambino, poco prima di addormentarvi accanto alla persona, che magari solo qualche giorno prima criticavate, cosa si prova a non sapere se l'indomani potrete vedere ancora il sole, il mare, i visi di chi vi è caro, godere di un bacio o di un abbraccio?
Avete mai sentito sul cuore la pesantezza, la frustrazione di dovere lasciare un genitore bisognoso, un figlio piccolo, un parente disabile, di non potervi piu occupare di lui, perchè non avete forze ed energie sufficienti e nemmeno tempo per farlo, a pensare ogni giorno che dovrete andarvene e che quelle persone, per cui voi prima eravate tutto, adesso per quel male che vi affligge, diventerete niente?
Avete mai sentito la paura attanagliarvi lo stomaco o avete mai dovuto leggere la tristezza infinita negli occhi di chi vi ama e sa che dovra' perdervi?
Dovreste provare solo per un attimo tutte queste cose insieme, in un solo giorno, per rendervi conto che le lamentele, le invidie, le cattiverie, i pensieri negativi sono il nulla al cospetto della malattia, al dover convivere con qualcosa che lavora incessantemente dentro di voi e contro di voi,al dovere accettare le terapie invasive, le indagini mediche continue, le menomazioni, la paura, il sentirsi soli e stanchi contro qualcosa che non avra' un lieto fine.
Dovremmo imparare tutti a non sprecare cio' che di bello la vita ci riserva, perchè mentre ci lamentamo, in quel preciso istante qualquno sta morendo e qualcun altro sta incominciando a farlo
51a6960c-b1ee-4eae-bab1-50bae1bd320c
iSpesso alcune persone si lamentano di cose futili: del barista che gli ha servito il cappuccino troppo freddo o del solito furbetto che in posta ha saltato la fila. Altre criticano astiosamente tutto quello che hanno: la loro cSaa è troppo piccola, il loro lavoro poco gratificante, l'auto troppo...
Post
05/09/2016 21:15:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    23

Commenti

  1. ar.rivosubitosevuoi 05 settembre 2016 ore 21:28
    :clap Brava!!!
  2. AlexCorvis1990 05 settembre 2016 ore 21:40
    Clap Clap :ok
  3. Pablo75.11 06 settembre 2016 ore 01:29
    Pensa che mondo sarebbe se tutti penserebbero a quello che hai scritto.....
    Sarebbe un mondo piatto, non costruttivo, la fine del mondo.
  4. lunapolveredistellee 06 settembre 2016 ore 08:30
    Non ho detto che dovremmo pensarci sempre, ma una volta ogni tanto, soprattutto quando ci lamentiamo davvero per nulla
  5. max41002 09 settembre 2016 ore 23:51
    Ciao Luna....la penso come te anche se pero' penso che x capire al 100% il tuo post una persona deve vivere la situazione...io per fortuna almeno x ora non ho vissuto questa situazione di 1 mano ma solo di riflesso...un mio caro amico conosciuto qui...in questo mondo virtuale si è ammalato di Sla...prima di allora non sapevo cosa fosse....poi ho visto lo sviluppo della malattia...appena potevo andavo a trovarlo....e ho visto un'omone spegnersi nel giro di 3 anni...si hai ragione..certe cose ti cambiano la vita...ti fanno capire quanto siano futili tantissime cose...quanto siamo fragili...ciao...un sorriso
  6. lunapolveredistellee 11 settembre 2016 ore 18:06
    mi spiace per il tuo amico davvero
  7. antioco1 23 settembre 2016 ore 18:58
    complimenti scrivi molto bene ritorno aleggerti se posso saf Alessio
  8. t.aldeitali 31 gennaio 2017 ore 15:16
    brava
  9. r.iki5 04 giugno 2017 ore 15:35
    pura realtà di vita.. il tuo e un bel pensiero e anchio la penso in toto come te..mi hai rinfrescato la memoria, e ti ringrazio ti leggo volentieri..:p
  10. D.allapellealcuore 11 luglio 2017 ore 14:20
    ora dovrei essere contento perché sto in salute ma dopo aver letto tutto questo non ci riesco.
  11. lunapolveredistellee 11 luglio 2017 ore 19:56
    La chatta deve servire anche a riflettere. Purtroppo la vita , a volte anche all'improvviso, ci pone di fronte alle malattie ed allora all'improvviso ci rendiamo conto di quanto la salute valga, sopra ogni cosa... e di come spesso viviamo una vita egoistica
  12. D.allapellealcuore 11 luglio 2017 ore 20:04
    Lo so hai ragione io rifletto spesso su questo sulla mia salute e quella dei miei cari il resto è relativo
  13. lunapolveredistellee 11 luglio 2017 ore 21:09
    Infatti è così che dovremmo fare quando siamo in salute, pensare a chi sta peggio e non lamentarci
  14. Moscan.sx 30 settembre 2017 ore 20:04
    POST MERAVIGLIOSO. FELICE DI AVERE LETTO UNA COSA CHE VALE DAVVERO I MIEI PENSIERI. GRAZIE. STREPITOSA VERITA' :rosa :rosa :rosa
  15. Moscan.sx 30 settembre 2017 ore 20:12
    Brava,brava,brava..meraviglioso post , l' ho riletto tre volte
  16. Palm26 07 ottobre 2017 ore 08:38
    Non sempre si riesce a capire cosa una persona stia passando. A volte un sorriso, un saluto o un messaggio possono essere preziosi per chi li riceve.
  17. lunapolveredistellee 17 dicembre 2017 ore 10:39
    si chiama empatia

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.