Last to know

29 febbraio 2012 ore 17:51 segnala
Impara ad ascoltare
Soffermati un minuto
E non criticare

Guarda nel tuo cuore
Ciò che hai vissuto
Ed impara a giudicare

Non essere istintivo
Sii cosciente di ciò che dici
E cerca di essere intellettivo

Negli sbagli del tuo passato
C'è una ricca confusione
Come un cervello oramai malato

E per questo che in alcuni momenti
Parli e agisci in modo sbagliato
Ferendo le persone e i suoi sentimenti

Poiché ciò che hai dentro
Ti rende vulnerabile
Alle azioni colorandole di nero.

Sguardo vuoto dagli occhi assenti.

23 febbraio 2012 ore 18:51 segnala


Sono i pensieri della notte che ti lasciano ferite dentro, sono i pensieri della notte che ti scavano nel cuore senza pietà.
È come vivere in una stanza piena di vetri,non sai quando ti ferirai, ma ti ferirai.
9e343075-0bd4-4765-8288-dae379c380a5
« video » Sono i pensieri della notte che ti lasciano ferite dentro, sono i pensieri della notte che ti scavano nel cuore senza pietà. È come vivere in una stanza piena di vetri,non sai quando ti ferirai, ma ti ferirai.
Post
23/02/2012 18:51:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

****

08 febbraio 2012 ore 03:49 segnala
Ci sono momenti in cui ciò che vedi davanti ai tuoi occhi è il nero, il buio, il male, il negativo… uno dopo l’altro gli insuccessi, le delusioni, le perdite, i colpi inferti da parole o atteggiamenti si sono susseguiti nella tua vita, molte volte sei caduto a terra ma ti sei subito rialzato, altre volte attendevi una mano che ti aiutasse a farlo ma quella mano non è venuta in soccorso, altre volte ancora hai pensato di rimanerci a terra perchè forse stando così in basso avresti visto le cose e le persone da un altro punto di vista. Ci sono momenti in cui ti sfrecciano come fotogrammi impazziti ricordi di attimi che pensavi aver cancellato e che senza preavviso tornano a galla, facendo affogare te nel dolore e nella sofferenza che ti hanno provocato certe parole, certe persone, certi comportamenti. Ti sforzi di essere forte, di non dare peso al passato e di guadare al futuro, alle tue soddisfazioni, alle piccole sorprese che nonostante tutto la vita ti ha regalato , alle gioie e ai sorrisi che ti hanno riempito i giorni e le notti, ai momenti in cui hai provato quella sensazione di felicità e di grandezza quando hai visto un tuo sogno realizzarsi. Ti sforzi di pensare che a maggior ragione non bisogna vedere tutto nero, che a volte hai solo un paio di occhiali scuri che nascondono la luce del sole che splende sempre in alto nel cielo. Ti sforzi di non sentirti solo ma di sentirti amato e compreso, aiutato e supportato dalle persone che credono in te, e invece giorno per giorno cominci a capire che l’unica persona che può amarti davvero è solo te stesso, l’unica persona di cui puoi fidarti davvero è te stesso, l’unica persona a cui dovresti dare retta è te stesso, anche se fai degli errori, anche se cadi ma poi trovi il coraggio di rialzarti, anche se il mondo intorno a te ti osserva scettico e mette i puntini sulle “i” di tutto ciò che fai. Ci sono momenti in cui l’unica cosa che forse può aiutarti a stare meglio è piangere… piangere a dirotto, piangere come un bambino, a singhiozzi, senza pensare, senza ricordare. Spegnere il cervello, chiudere la memoria a chiave per un po’ e piangere… lasciare che quelle lacrime salate e amare al tempo stesso bagnino il tuo viso, i tuoi abiti, il tuo cuore. Piangere a volte è l’unico aiuto che possiamo avere da noi stessi e che nessun altro può darci.


''Se vuoi essere triste nessuno al mondo può renderti felice.''
e795922c-3068-4833-80f9-ef0e93997d96
Ci sono momenti in cui ciò che vedi davanti ai tuoi occhi è il nero, il buio, il male, il negativo… uno dopo l’altro gli insuccessi, le delusioni, le perdite, i colpi inferti da parole o atteggiamenti si sono susseguiti nella tua vita, molte volte sei caduto a terra ma ti sei subito rialzato, altre...
Post
08/02/2012 03:49:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Back in myself,good luck.

27 gennaio 2012 ore 00:29 segnala


Ho superato il limite, stanchezza fisica e mentale.
Ho superato il livello di guardia.
Ho finito pazienza,
correttezza,
educazione.
La rabbia è praticamente inevitabile.
Giorno dopo giorno,
mesi su mesi,
stronzi su stronzi,
casini su casini,
ho riempito il colmabile.
Troverò la soluzione per far esplodere tutto la mia rabbia e nervosismo,
tirerò su muraglie per salvare le persone a me care,
ma non tutte faranno in tempo a salvarsi.
Una settimana di fuoco,
una settimana di vero inferno,
una settimana decisiva.
Provocherò sicuramente cause,
con la conseguenza dell'effetto,
ma aspetto l'effetto,
mi sento incrollabile,
imponente,
intoccabile.
Distruggerò quei colpevoli,
risorgerò nel meglio,
con conoscenza,
virtù e,
accuratezza.
Così potrò infine,
scrivere la parola fine.


Another year without you

20 gennaio 2012 ore 04:13 segnala



La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza. La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo. Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.



Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengono i loro occhi pieni di gloria puntati nei nostri pieni di lacrime.
445497f7-585d-49da-9b72-45c47300e214
« VIDEO: hdi7uA98680 » La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’...
Post
20/01/2012 04:13:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Io d'avanti, il resto del mondo dietro.

03 gennaio 2012 ore 20:30 segnala
*Amo l'ignoranza, quella degli altri... è il miglior promemoria per ricordare quanto sia fortunata a non averla adottata.*





''C'è anche un'altra umanità
dietro a sé non lascerà
leggi e monumenti
gente destinata a perdere
e nessuno canterà
i suoi fallimenti.
Uomini in balia
di un Dio e della disallegria
che non li abbandona mai
aghi nei pagliai
nascosti fra i passanti.

Sono le persone inutili
gente che non riesce a vivere
che non mostra i denti e i muscoli
che si arrende prima o poi.
Sono le persone inutili
le più vere le più umili
che non troveremo mai
sui giornali o nei cortei
ma che amano ogni giorno molto più di noi.

E continuano così
rassegnati a dire sì
a tirare avanti
sempre condannati a illudersi
di trovarsi dentro a un film
finalmente amanti.
Uomini in balia
dei sogni e della nostalgia
che non cresceranno mai
nani in mezzo ai guai
col cuore di giganti.

Sono le persone inutili
gente destinata a perdersi
che nell'anima ha troppi lividi
che non si difende più
e si ammala prima o poi.
Perché le persone inutili
sono sole sono fragili
e non prenderanno mai
né medaglie né trofei
ma amano ogni giorno
molto più di noi .

Tutte le persone inutili
vinceranno prima o poi
ma non lo sapranno mai
e nel loro paradiso
non ci andremo noi.''



*L'auto-ironia è una via di mezzo tra l'auto-critica e l'auto-apprezzamento, ma visto che posso scegliere scelgo, di apprezzarmi mettendo in risalto i difetti.*
b5a86d31-427e-491a-8734-707beca230a0
*Amo l'ignoranza, quella degli altri... è il miglior promemoria per ricordare quanto sia fortunata a non averla adottata.* « VIDEO: VnXNDOmoeig » ''C'è anche un'altra umanità dietro a sé non...
Post
03/01/2012 20:30:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

About me

20 dicembre 2011 ore 21:55 segnala
'' Timidezza ed insicurezza sono insieme un unico problema relazionale complesso, che produce non pochi inconvenienti a chi ne soffre. Pur non essendo la stessa cosa, esse compaiono quasi sempre insieme nello stesso soggetto, anche perché chi è timido è anche insicuro e chi è insicuro è anche timido.
Diciamo che la timidezza è figlia dell'insicurezza. Spesso, può succedere che si nasconda la propria timidezza esibendo un'estroversione, che, in realtà, non fa parte della propria indole, ma essa c'è come la nostra insicurezza.
la timidezza è quello stato d'animo di chi nel rapportarsi con gli altri ha paura di essere giudicato, criticato, di fare figuracce da niente, di mettersi in cattiva luce e che, per evitare che ciò accada, inibisce la sua azione più di quanto non sia dettato dalla necessità del caso.
L'insicurezza, è definibile, invece, come lo stato d'animo di chi non crede in se stesso e che non ha fiducia nelle proprie possibilità. Essa sta alla base della timidezza, perché non basta avere paura degli altri per essere timidi, ma è necessario pure avere poca fiducia in se stessi,l'insicurezza spinge a sottovalutare se stessi e a sopravvalutare gli altri( complesso di inferiorità), ponendo l'individuo in quella posizione, che è detta in analisi transazionale, io non sono ok-tu sei ok.
Per sconfiggere la propria timidezza ed insicurezza, bisogna conoscerne l'origine.''



La timidezza, fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore.

Emil Cioran, Squartamento, 1979


5d3b5683-09d0-4c14-9f6c-6e041cf66c68
'' Timidezza ed insicurezza sono insieme un unico problema relazionale complesso, che produce non pochi inconvenienti a chi ne soffre. Pur non essendo la stessa cosa, esse compaiono quasi sempre...
Post
20/12/2011 21:55:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Cold nights

11 dicembre 2011 ore 22:17 segnala

Radiazioni di odio mi assalgono, percezioni di notti fredde che uccidono.
Non resisto a quest'odio, lascio che mi spezzi dentro.
Tormenti di grida, vuoti che non riempirò.
Nera questa notte mi entra dentro.
Le spalle accolgono pioggia, la testa scoppia di ricordi.
Peccatrice, stupida, innocente, fantasma della mia vita.
Tra lenzuola stracciate io riposo la mia rabbia.
Apatia che mi prende e mi trasporta tra dolci giorni vuoti.


M.

24 novembre 2011 ore 00:59 segnala
Le persone speciali ti aiutano a dire sempre quello che pensi, a metterti in gioco ogni volta, ad essere sempre te stesso.

Persone speciali sono quelle che conosci una sola volta nella vita. Sono quelle che basta uno sguardo che ti creano quella chimica speciale nel cuore. Persone speciali sono quelle che, anche se il destino ti separa da lui e il cervello vorrebbe comandarti di dimenticare, il cuore non potrà cancellarle più e ne dimenticarle, semplicemente perché sono persone speciali.

LE PERSONE “SPECIALI” SONO QUELLE CHE TI CAPISCONO….
PERFETTAMENTE e che sanno tutto di te… sono quelle persone che ti leggono dentro e che sentono i tuoi pensieri, e che sono capaci di regalarti con un gesto, quella serenita’, la felicita’ che avevi dimenticato,
sono quelle persone che non ringrazierai mai abbastanza per averle incontrate sul tuo cammino…


..Queste non sono parole scritte da me,ma esprimono esattamente ciò che provo e penso di te..
b4bf7661-6b78-4895-82a8-f3ff2f5d61ee
« VIDEO: y9NcjmDpcB8 » Le persone speciali ti aiutano a dire sempre quello che pensi, a metterti in gioco ogni volta, ad essere sempre te stesso. Persone speciali sono quelle che conosci una sola ...
Post
24/11/2011 00:59:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Gli uomini sono sempre sinceri.Cambiano sincerità,ecco tutto

08 novembre 2011 ore 01:22 segnala

Non voglio udir mai più bugie,

le odio,

le detesto

e basta con il pretesto che le si è dette a fin di bene

è solo una maschera da indossare,

quando tutta la verità sta per venire a galla.

Detesto le bugie

è un vestito che mi va stretto,

anche se lo ammetto che primo o poi le indossiamo tutti,

chi per costrizione,

chi per suo difetto,

chi perché della verità ha una paura strana.

Odio le bugie,

ti complicano la vita

e se ne dici tante

devi anche aver una memoria buona,

altrimenti puoi risvegliarti un giorno,

con troppe “verità” che ti gireranno intorno;

e quel che è ancor più grave sarà, quando tu,

ti accorgerai che l’unica verità non la ricordi più.

62a1e59d-e03c-4fd6-bd94-cbfe8d9242f5
« VIDEO: I4XbZuog9A4 » Non voglio udir mai più bugie, le odio, le detesto e basta con il pretesto che le si è dette a fin di bene è solo una maschera da indossare, quando tutta la verità sta pe...
Post
08/11/2011 01:22:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1