Alzheimer

21 giugno 2014 ore 23:23 segnala
Hai vissuto così intensamente
Che tutto quel vissuto ha intasato la tua mente
Mi guardi e in te si fondono ricordi
Carnefice o salvatore
Vedo domandarti nei tuoi occhi
Da anni non ricordo la tua voce
E tu non ricordi il mio volto
Che strana malattia
Ti lascia la vita futura
Portandosi via quella passata
e la mente resta un contenitore vuoto
dove all’interno potrai mettere solo la paura
dell’ignoto che ti circonda
senza comprendere il dolore di chi ti ama
nel vedere la tua paura quando la sua mano
ti accarezza il viso cercando ancora di strapparti
un sorriso
d8ef0c15-8283-4653-9e6d-c31076383e89
« immagine » Hai vissuto così intensamente Che tutto quel vissuto ha intasato la tua mente Mi guardi e in te si fondono ricordi Carnefice o salvatore Vedo domandarti nei tuoi occhi Da anni non ricordo la tua voce E tu non ricordi il mio volto Che strana malattia Ti lascia la vita futura Portandosi ...
Post
21/06/2014 23:23:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. Poesilandia 13 gennaio 2015 ore 05:24
    Sublime poesia nella sua triste verità!
    Elisa
  2. tal.yta 20 aprile 2017 ore 08:28
    Molto belle queste tue parole ... una malattia che devasta ...travolge ...sia l'assistito sia chi l'assiste nel suo lungo cammino ...
    Hai detto bene "che strana malattia" ...peggio del cancro ...ti porta via la coscienza ..i ricordi ...ti porta via l'amore ...
    http://www.seguonews.it/cache/2014/09/Alzheimer-Caregivers_920x450.jpg
  3. xspirito.liberox 16 gennaio 2018 ore 21:31
    porta via la dignita'
    cancella i ricordi piu' belli
    annienta ...
    fino al punto di renderti cio' che non sei ...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.