A te

20 maggio 2013 ore 01:11 segnala



Quante volte ci siamo divertiti
perché il rincorrerci diventava
quasi un gioco a nascondino:
ma poi quante risate a ritrovarci
e a raccontarci il bello del quotidiano,
pur conoscendo la gravità della situazione.
Quando siamo assieme non ci vuoi pensare..
Sei arrivato in un questo mattino ventoso
con quel sorriso scanzonato e bambino,
mi hai guardata e mi hai detto
che sono ancora più bella,
e poi hai avvicinato il tuo viso al mio dicendo
“non mi dai un bacio?”
Sento una stretta a cuore,
ma non conosciamo il nostro tempo
e quanto ancora ci resta..
Poi mi guardi col broncio, per finta
e dici di nuovo, quanto mi resta?
Non sono io e nemmeno tu a deciderlo,
ma ci vedremo presto, lo so…
079a595d-6450-43f8-aed5-3c95d24b198e
« immagine » Quante volte ci siamo divertiti perché il rincorrerci diventava quasi un gioco a nascondino: ma poi quante risate a ritrovarci e a raccontarci il bello del quotidiano, pur conoscendo la gravità della situazione. Quando siamo assieme non ci vuoi pensare.. Sei arrivato in un questo ...
Post
20/05/2013 01:11:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. Eclips13 26 maggio 2013 ore 19:46
    colui che si nascondi dietro i giorni lo spogliano

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.