Ritmo di un sogno

24 settembre 2006 ore 08:57 segnala
 ...Ora la terra scotta, calda e rovente, lunghe spaccature rosse di fuoco si aprono fino alla costa, il mare ribolle e trema. Ora batte, pulsa e impazzisce come un cuore in corsa. Il calore diventa fortissimo, simile ad una palla di fuoco che pulsa sotto le rocce prima fredde e morte, ora bollenti e spaventate. Le crepe diventano enormi fino alla cima, smembrano la vetta in mille frange rosse e fumanti. Io sono un vulcano che prima silenzioso trattiene il calore, contiene emozioni ma  ora esplode violento con tutta la forza inimmaginabile, violento, lanciando lingue di fuoco e fiamme e terrore, paura al cielo, silenzioso spettatore, che in breve si oscura, si nasconde dietro l'improvvisa irruenza. E tutto cambia con la forza massima, e tutto esce, tutta la rabbia, la passione, il dolore, un'improvvisa e sconosciuta potenza. La terra stravolta, passiva, subisce assecondando il vulcano. L'aria ascolta il rumore sinistro e inquietante di tanta passione, di tanto furore, di tutto ci che il vulcano nascondeva, ma che doveva esplodere. Spietato, tanto quanto meraviglioso, imponente e trascinante. Sono il vulcano, che ora il freddo delle rocce sconquassa e distrugge, con il suo calore e la sua irruenza, con i suoi colori improvvisamente accecanti, con il suo profumo intenso che entra nella notte buia e ne cancella le stelle. Ora quieto si spegne e chi lo ha visto urlare, lo osserva affascinato, lo teme, ma desidera rivederne la forza. Ora la terra pulsa in un cadenzato ritmo, come il battito del cuore che... Torna tranquillo... Mantieni tu il ritmo di questo sogno...M.
8126439
 ...Ora la terra scotta, calda e rovente, lunghe spaccature rosse di fuoco si aprono fino alla costa, il mare ribolle e trema. Ora batte, pulsa e impazzisce come un cuore in corsa. Il calore diventa fortissimo, simile ad una palla di fuoco che pulsa sotto le rocce prima fredde e morte, ora...
Post
24/09/2006 08:57:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.