PIL or not to PIL ?

17 marzo 2011 ore 20:29 segnala
PIL o non PIL, questo è il problema:

se sia più nobile d'animo sopportare una "non crescita" italiana, o guardare con sconsolante invidia altri paesi crescere senza freni?

531c4e4b-cf9e-44ea-8727-4759248c1e49
PIL o non PIL, questo è il problema: se sia più nobile d'animo sopportare una "non crescita" italiana, o guardare con sconsolante invidia altri paesi crescere senza freni? « video »
Post
17/03/2011 20:29:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. May.BE 17 marzo 2011 ore 22:10
    la nobiltà d'animo - al pari dell'invidia sconsolante e comunque sconsolata - forse di questi tempi sono lussi che non ci possiamo concedere. non nella misura in cui vorremmo, almeno.
  2. slim.line 18 marzo 2011 ore 11:32
    I modelli di sviluppo improntati sd una crescita continua,di cui la globalizzazione è la prova evidente, sono destinati ad un drammatico fallimento.
    Questo non giustifica in nessun modo la decadenza dell'italia a livelli di efficienza da terzo mondo.
    Qualcuno tanti anni fa disse "est modus in rebus", e ciò vale a tutti gli effetti.
  3. DonnaDiClasse 21 marzo 2011 ore 21:28
    .....il 68 partecipai in prima persona alle lotte per i diritti sui luoghi di lavoro, anni di crescita, mia e dell'Italia, .........poi tutto è andato e sta andando a ramengo! Invidiare i Paesi che crescono? non serve l'invidia,non è un sentimento nobile, la nobiltà sta nella saggezza e nella voglia di fare, saggezza e voglia di fare che mancano a coloro che governano o meglio, a coloro che dovrebbero saperlo fare!
  4. ombromanto05 04 aprile 2011 ore 22:50
    A Robert Kennedy ho dedicato un post nel mio blog...
    Ed il famoso discorso sul Pil era nei miei programmi...
    Mi hai anticipato...ahahahahahahah.. :))

    Peccato che i grandi uomini vadano via sempre troppo presto...
    Lui come M.L.king, Lennon e altri...peccato davvero...
    Buona serata Marco,,,Giuseppe :-))
  5. incondizionata.m3nte 09 novembre 2012 ore 11:57
    NO PIL-il tasso di sfruttamento che schiaccia il mondo...la nostra vita gira attorno ad un moto lineare del quale siamo schiavi..altrochè nobiltà..

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.