Passione

21 febbraio 2017 ore 08:49 segnala


“Muore lentamente chi evita la passione, chi non rischia la propria sicurezza per l'insicurezza di un sogno.”
Non ricordo dove ho letto questa frase nel web, ma la trovo di una bellezza struggente.
Perché una passione devi scalarla, gustarla, inseguirla, amarla, lasciarti affascinare, affrontarla con un sorriso e a volte prenderla a calci.
Ma qualunque sia la passione della tua vita, falla scorrere nelle vene.
Qualunque sia la tua passione, vivila
1853462b-2573-45da-a71e-8ed1f7f0647d
« immagine » “Muore lentamente chi evita la passione, chi non rischia la propria sicurezza per l'insicurezza di un sogno.” Non ricordo dove ho letto questa frase nel web, ma la trovo di una bellezza struggente. Perché una passione devi scalarla, gustarla, inseguirla, amarla, lasciarti affascinare...
Post
21/02/2017 08:49:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Ieri, domani... oggi

20 febbraio 2017 ore 08:53 segnala


Mi ritrovo a pensare al futuro, a quel tempo che non viviamo, a quel tempo che aspettiamo, che immaginiamo e che spesso il destino si diverte a cambiare, stravolgendo la proiezione dei nostri sogni e delle nostre speranze.
Poi, se mi soffermo razionalmente, devo ammettere a me stesso che ci sono solo due giorni nella vita su cui non possiamo agire direttamente: ieri e domani, solo l’oggi è un giorno utile in cui possiamo amare, creare, lottare, realizzare noi stessi e soprattutto essere felici...
E allora mi sembra chiaro perché a volte vorrei tornare bambino.
Perché un bambino non si vergogna del suo passato e non si preoccupa del suo futuro, semplicemente vive.
f36ae910-232f-47ca-a5b7-7f6bf085acff
« immagine » Mi ritrovo a pensare al futuro, a quel tempo che non viviamo, a quel tempo che aspettiamo, che immaginiamo e che spesso il destino si diverte a cambiare, stravolgendo la proiezione dei nostri sogni e delle nostre speranze. Poi, se mi soffermo razionalmente, devo ammettere a me stesso...
Post
20/02/2017 08:53:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Desiderio

15 febbraio 2017 ore 08:39 segnala


Se il desiderio è nella misura delle tue parole, nell'immaginazione del tuo pensiero, nella forma delle tue mani, nella dolcezza dei tuoi baci allora io ti chiedo: ancora.
Se la mia esistenza è nella fantasia dei miei desideri, nella volontà del cercarti, nell'emozione nel sentire la tua voce, nella profondità del tuo sguardo, io ti sussurro: ancora.
Se le carte del mio gioco sono sul tavolo del volerti, tu sei la posta del mio desiderio, la partita che voglio vincere.
E il desiderio diventa schiavo dell'attesa. Nasce dall'emozione che il pensiero costruisce intorno a te, il fuoco che mi brucia la pelle, consuma la mia resistenza che precipita come cenere della ragione in polvere che mi toglie il respiro.
E infiamma la mia passione al rogo della volontà.
cbfd983f-5eec-4390-ac79-2142d8287421
« immagine » Se il desiderio è nella misura delle tue parole, nell'immaginazione del tuo pensiero, nella forma delle tue mani, nella dolcezza dei tuoi baci allora io ti chiedo: ancora. Se la mia esistenza è nella fantasia dei miei desideri, nella volontà del cercarti, nell'emozione nel sentire l...
Post
15/02/2017 08:39:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

San Valentino

13 febbraio 2017 ore 17:35 segnala


Non amo la festa di S. Valentino, non la amo perché mi chiedo se sia necessario un giorno per festeggiare un sentimento che dovremmo avere il coraggio di esprimere ogni giorno.
Non lo amo perché, come tutte le ricorrenze, è la festa della mercificazione dei sentimenti, del falso amore.
Non ho mai festeggiato S. Valentino, neanche da giovane, perché ritengo che l’amore si deve dimostrare ogni giorno nei confronti di se stesso e nei confronti degli altri.
Non sono mai riuscito a sentire questa ricorrenza come una festa che mi faccia pensare all'amore.
Io credo che ognuno debba scoprire il suo amore giorno dopo giorno, ogni istante e in ogni sorriso, in ogni azione che fai.
Io credo in quell'amore che ti permette di comunicare agli altri la bellezza della vita, che ti permette di crescere, di meravigliarti, di superare ogni difficoltà che incontri, di mitigare i dolori che viviamo.
Credo in quell’amore che incontri in uno sguardo pulito o nelle parole sincere.
Credo nella bellezza della vita che, molte volte, dimentichiamo per inseguire chimere.
Credo che una vita intera non basti ad esplorare la bellezza di questo sentimento, per capire cosa significhi, per riuscire a esprimere tutto l'amore possibile.
Credo a chi festeggia questa ricorrenza ogni giorno, dove, la normalità sia nel quotidiano e non nell'evento di un giorno.
A volte l'amore non riesce a trovare le parole giuste. A volte non riesce a trovarle e basta, fa fatica a esprimersi, non riesce a manifestare la sua intensità con le frasi o i gesti.
A volte la bellezza di un amore la lasci nascosta dentro di te, la senti agitarsi, come erba accarezzata dal vento delle emozioni, senza riuscire ad afferrarle, in continuo mutamento attimo dopo attimo.
A volte l'amore trova la sua dimensione nel silenzio.
A volte c'è un amore che parla di sé, adagiandosi, semplicemente, sul cuore di chi ama
A volte l’amore si ferma ad un passo di qualcosa di speciale, come davanti a un traguardo irraggiungibile, perchè una volta raggiunto non avrebbe più uno scopo.
L'amore è un frutto che non dovrebbe mai maturare. Solo così non cadrà dall'albero del tempo e non uscirà mai dalla nostra vita, ma se matura che sia allora un’esplosione del cuore che espanda i suoi germogli fino a rendere più dolce la nostra vita.
L'amore è una ricchezza che va spesa senza parsimonia, senza paure, senza interessi, l'amore non è un gioco di apparenze e va vissuto in piena libertà, ogni altra forma, anche se di breve durata, può far solo del male, perché chi mente lo fa per scelta senza calcolarne le conseguenze.
66ae20dc-59d2-4ceb-b6b6-3b14bf68f6fd
« immagine » Non amo la festa di S. Valentino, non la amo perché mi chiedo se sia necessario un giorno per festeggiare un sentimento che dovremmo avere il coraggio di esprimere ogni giorno. Non lo amo perché, come tutte le ricorrenze, è la festa della mercificazione dei sentimenti, del falso amor...
Post
13/02/2017 17:35:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Desiderio

10 febbraio 2017 ore 10:01 segnala


A volte penso che il desiderio può portare a una forma di sofferenza, come se una mano prendesse la tua anima stringendola fino a farla soffrire, quando preso dal desiderio ti ritrovi con lo sguardo fisso, vitreo a rimuginare.
Il desiderio porta momenti di dedizione totale, incondizionata. Momenti in cui senti il desiderio trasformarsi in dolore. Un dolore quasi fisico. Impazzisci e non c’è una spiegazione a tutto ciò, desiderare qualcuno, certe volte è come morire.
E quando un ricordo attraversa l’anima, ti chiedi se c’è un modo per tenerla in equilibrio se la mente riuscirà a porre dei limiti al cuore.
Quando il desiderio emotivo supera ogni logica razionale del vivere, e il desiderio si tramuta da sogno in necessità, mi chiedo se un banale attimo di vita possa placare quel dolore e donarmi un sorriso.
A volte invece penso che il desiderio è nella dimensione delle sue parole, nell’immaginazione del suo pensiero, nella forma delle sue mani, nella dolcezza con cui mi bacia.
Ed il pensiero di tutto questo rende il mio desiderio schiavo dell’attesa, e del pensiero che quest’emozione costruisce intorno a lei.
67bf09f5-0ba3-41f9-9896-11acc7394d67
« immagine » A volte penso che il desiderio può portare a una forma di sofferenza, come se una mano prendesse la tua anima stringendola fino a farla soffrire, quando preso dal desiderio ti ritrovi con lo sguardo fisso, vitreo a rimuginare. Il desiderio porta momenti di dedizione totale, incondizi...
Post
10/02/2017 10:01:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Non c'è nulla di male

09 febbraio 2017 ore 09:04 segnala


Non c’è nulla di male a pensare a un amore, a vestirlo di un volto, circondarlo di desideri e abbracciarlo di parole.
Non c’è nulla di male a inventarsi un amore, a costruirgli un carattere, a sentirla parlare usando le frasi che vorresti sentire.
Non c’è nulla di male a sentirne l’essenza, a immaginarne la voce, a disegnarne il sorriso, a fissare, nel tempo, un legame d’amore.
Non c’è nulla di male, no.
Ma si finisce che ti ritrovi a cercare, nelle strade deserte della tua anima, il suo passo armonioso, a sentire nel vento di un sospiro quel profumo che solo lei indossa, e coltivare inconsciamente l’illusione che qualcuna riesca ad amarti come vorresti.
Non c’è nulla di male nel tornare a letto cercando di sedurre quel pensiero d’amore, allungare una mano alla sua ricerca, accarezzando quel pensiero con carezze audaci e impudiche, coltivando l’illusione di toccare un amore.
Non c’è nulla di male a dire che amo costruendo con parole castelli di sabbia.
Non c’è nulla di male se fingo con me stesso ogni volta d’incontrare l’amore.
Credo che sia vero che non trovo nessuna che si voglia fermare nel mio mondo, qualcuna che sia capace di trovare quell’interruttore mai spento, perdendosi in un mare di dubbi.
Ma io lascio libero quell’angolo di me, che non chiede grande spazio, solo qualcuna che lo occupi. Forse per arrivarci deve passare su qualche piaga profonda e a quella donna che mi chiede come mi vuoi direi che la voglio così com’è, ma se c’è qualcosa di male nell’illudersi di essere amati, io voglio illudermi, voglio spogliarmi e vestirmi di lei.
bc508358-aebe-4612-8862-844732f77b8c
« immagine » Non c’è nulla di male a pensare a un amore, a vestirlo di un volto, circondarlo di desideri e abbracciarlo di parole. Non c’è nulla di male a inventarsi un amore, a costruirgli un carattere, a sentirla parlare usando le frasi che vorresti sentire. Non c’è nulla di male a sentirne l’e...
Post
09/02/2017 09:04:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Il tempo

06 febbraio 2017 ore 08:36 segnala


Ricordo che da piccolo avevo un concetto diverso del tempo, pensavo che un anno fosse un sacco di tempo...
Mi sembrava che i mesi a venire non arrivassero mai.
Questo quando ero piccolo, ora il tempo ha un altro senso... un altro spessore... non lo misuro più con le lancette dell'orologio sommando i secondi, i minuti, le ore, i giorni e i mesi.
Ora il mio tempo si accumula conservando i ricordi delle persone che mi mancano, aggiungendo i momenti che mi riempiono di sensazioni vere, vivendo chi mi sta veramente vicino al di là delle parole, non come quelle parole che rotolano dal luogo dove nascono e si perdono per strada, distraendosi in altri percorsi. Leggo in alcuni post di sentimenti in bilico tra l'incomprensione e i sensi di colpa, di mancanza di lealtà, di come bisogna essere, di come bisogna comportarsi, di buoni propositi, di ricordi che scivolano dall’anima come un mazzo di chiavi da una tasca bucata.
Sensazioni che io ho provato, le ho provate tutte senza tralasciarne nessuna, e allora mi dico che forse sto solo attraversando un momento di grande difficoltà, di incertezze e prospettive non esaltanti, un momento così difficile nel quale le illusioni si spengono come lampadine fulminate, lasciando la speranza gelare al freddo della realtà.
Allora provo a distendere le dita della mia mano che contiene il calore di chi mi vuole bene, aprendola come una tovaglia sulla quale ognuno può trovare il mio personale e sincero augurio, ricordando che un anno che passa non è la somma di fogli del calendario strappati e gettati, ma è anche il mezzo per mettere in ordine la nostra vita.
0c98227e-f42c-4b30-8ce5-adf291b8fabc
« immagine » Ricordo che da piccolo avevo un concetto diverso del tempo, pensavo che un anno fosse un sacco di tempo... Mi sembrava che i mesi a venire non arrivassero mai. Questo quando ero piccolo, ora il tempo ha un altro senso... un altro spessore... non lo misuro più con le lancette dell'o...
Post
06/02/2017 08:36:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

La mia isola

03 febbraio 2017 ore 13:30 segnala


Tutti abbiamo un angolo della mente che nessuno dovrebbe violare, la solitudine.
Un luogo nel quale molti si perdono come dentro un pozzo senza fine.
E più precipitano più cercano un aiuto esterno, attaccandosi alla prima mano tesa, aggrappandosi fino a che non se ne tirano fuori.
E così amano e odiano, per necessità, per non sentirsi soli.
Io non voglio che i miei sentimenti siano inquinati da tutto questo, io, l’ho sempre detto, amo la mia solitudine, le mie pause, i miei silenzi. Spesso il buio della notte fa da cornice a questi miei momenti di intimità e nella solitudine metto ordine nei miei ricordi, soprattutto quelli che sono sul punto di sbiadire e di perdersi nell’oblio, rafforzo i miei sentimenti quando sono sul punto di attenuarsi, ascolto la mia anima nella tranquillità dei miei pensieri.
La solitudine diventa la mia isola inviolata, il faro della mia coscienza che mi guida nella nebbia, che permette alla mia presenza di illuminarsi, quel piccolo scoglio che emerge dall’infinito mare dei miei pensieri immersi nella profondità della mia anima.
La mia solitudine è l’ombra del vento tra un gioco di luci, la scia delle parole perdute e la mia solitudine assume un sapore dolce e desidero che la mia solitudine non sia violata da nessuno, voglio che diventi impervia e inaccessibile.
La mia solitudine è la mia musa, ma è, soprattutto, il mio modo di stare con gli altri.


73574b48-020c-4d53-8fde-39f979d4fe75
« immagine » Tutti abbiamo un angolo della mente che nessuno dovrebbe violare, la solitudine. Un luogo nel quale molti si perdono come dentro un pozzo senza fine. E più precipitano più cercano un aiuto esterno, attaccandosi alla prima mano tesa, aggrappandosi fino a che non se ne tirano fuori. ...
Post
03/02/2017 13:30:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Mi sbaglio

02 febbraio 2017 ore 09:30 segnala


Mi sbaglio. Si, sono sicuro che mi sbaglio quando penso che tu, tra le mie braccia, sia la preda.
Mi sbaglio quando penso che tu sia mia perché i tuoi sospiri, le tue labbra dischiuse, i tuoi occhi socchiusi, le tu mani che mi graffiano la pelle e il tuo trattenermi dentro di te mi fanno sentire virile.
Mi sbaglio quando mi copri di baci e le tue mani accarezzano il mio corpo, la tua lingua ne segue il profilo, mentre provo piacere quando ti adagi su di me e credo che sia io a desiderarlo
Mi sbaglio perché tu sei quella che desideri essere, non perché ci sono io.
Ma sono sicuro di non sbagliarmi se dico che è bello parlare con te, non sei mai banale e la dolcezza della tua voce rende tutto speciale.
68ef5633-d0ce-4b1f-add3-640cf8315ac8
« immagine » Mi sbaglio. Si, sono sicuro che mi sbaglio quando penso che tu, tra le mie braccia, sia la preda. Mi sbaglio quando penso che tu sia mia perché i tuoi sospiri, le tue labbra dischiuse, i tuoi occhi socchiusi, le tu mani che mi graffiano la pelle e il tuo trattenermi dentro di te mi f...
Post
02/02/2017 09:30:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Arrivano giorni

01 febbraio 2017 ore 08:30 segnala


E arrivano giorni in cui le parole sulla tastiera si compongono quasi da sole, senza che neppure me ne accorga. Le dita scorrono veloci, come quelle di un pianista che si destreggia in un brano di ragtime. Apro un foglio di word e in un attimo è già pieno di lettere, di frasi che s’inseguono, di concetti in parte coerenti ( 8-) ) , riflessioni e tutto quello che la mia anima ha da riversare al mondo.
Ma arrivano anche giorni in cui sono lì che fisso il vuoto sulla pagina bianca, mentre le dita restano come bloccate e la mente è spenta. Di cose da dire ne avrei e ne ho, solo che rimangono assurdamente intrappolate in qualche angolo della mia mente, sospese dentro i fili di una comprensione che appartiene a una parte di me che non sono (ancora) in grado di governare coscientemente. In momenti come questi preferisco che ci sia un po' di silenzio intorno, che non intendo alla stregua di una via di fuga ma, al contrario, mi serve per guardarmi dentro e cercare il modo migliore di esprimere ciò che domani vorrà essere espresso e oggi non trova la sua via per farlo, e in questo periodo è così.
E nell'attesa mi dedico ad altro, non fosse altro per il rispetto che ho del tempo che scorre sempre più rapidamente di quanto vorrei, anche quando sembra eterno...