Ciao Natale...

27 dicembre 2008 ore 14:10 segnala
Anche quest'anno il turbine di feste e regali è andato via, come l'acqua del lavandino, giù veloce lungo uno scarico che spesso non si sa dove sbocchi. Quella parentesi rosa del sorriso altrui è già chiusa le facce tristi riempiono nuovamente le strade. Qualcuno è ancora lì a smaltire le sbornie e il cibo di questa tre giorni da urlo. Ci si prepara per il prossimo evento, che arriverà tra poche ore e, come prima del Natale nessuno (se non per inerzia) si è preoccupato del calore inesistente per quella festa tanto attesa, ora  che appartiene al ieri, non sappiamo dire altro che:< Il prossimo anno facciamo così... andiamo lì... ti compro ti porto ecc...>. Beh ad onore per il caduto Santa Clause muovo la mia mano verso destra e poi sinistra sussurando...:<Ciao Natale ci vediamo, l'anno prossimo, scusa se non eravamo in lì ad aspettarti ma, vedrai il prossimo anno ci saremo!>. :batapiange

Semplicemente.....

24 dicembre 2008 ore 09:49 segnala
Semplicemente tanti auguri di un felice e sereno Natale a tutti e sopratutto tutte!!!! Oggi è la mamma di tutte le vigilie e mi piace pensare che lassù, a nord del mondo, vi siano dei fiocchi candidi di neve che colorano di bianco il rosso di quella famosa slitta trainata con stoicità da quelle poetiche renne con al timone quel grosso omone, così anziano ma così tenero, di Babbo Natale. Che sia una serata speciale per grandi e per piccini, da dove iniziare  il cammino più sereno per l'accoglienza del nuovo anno e perchè no, di un nuovo amore. Amate e lasciatevi amare, siate felici e dedicatevi un dolce pensiero. Vi regalo un sorriso di cuore con il più classico dei BUON NATALE!!!! :batacin

Toc.... Toc....

21 dicembre 2008 ore 11:19 segnala
Il Natale è alle porte e comincia a bussare se pur senza spirito. Ah caro vecchio Natale dove sei? Sei stato investito dall'ipocrisia e dal materialismo. Dove sono finiti quei dolci sorrisi che provocavi un tempo? Dove sono finite le tue emozioni? Caro Babbo Natale pensaci tu e ridona quei colori di ilarità vera che solo tu conosci....

Occhio la neve come il mare va rispettata....

18 dicembre 2008 ore 19:45 segnala
Il fuoco è impressionante ma, se non per l'eccezione vulcanica, è controllabile perchè non è proprio offerto da Madre Natura. La neve e il mare sono sue creature e come tali vanno si ammirate ma, assolutamente rispettate. So che è triste rinunciare al calore di una sciata desiderata per tutto l'anno o anni in certi casi però, la vita vale più di quell'attimo di adrenalina e/o svago che possiamo vivere. Quindi, evitate il weekend in montagna e, se non riuscite a farne a meno, evitate i fuori pista.

Il sogno di un bacio

13 dicembre 2008 ore 12:38 segnala
Quale incredibile sapore ha un bacio? Le emozioni che solo lui sa darti...inzi con un semplice sfioro delle labbra per poi capire che quelle labbra son il sogno di una vita diventato realtà..........credo che le parole del video di seguito e il tono del bacio siano lo specchio perfetto del mio pensiero....

Il pane va a chi non ha i denti....

11 dicembre 2008 ore 12:15 segnala
La vita è veramente una carambola di stranezze. Perchè spesso chi ha il pane non ha i denti e quando li ha non ha fame? La cosa più triste di questo nodo carsiano è che gli abitanti di questa dimensione proverbiale, rovinano i cuori altrui e, quando un'anima nobile gli si presenta, ormai quella gelatina di terrore e scottatura di delusione, ha ricoperto ogni poro preposto al lasciarsi andare. Chi fa così, ahimè continua a danneggiare il sistema love senza rendersene conto. Per assurdo è come il bere o il drogarsi. Vuoi farlo? Ok ma poi non devi guidare (o rompere in generale) perchè è statistica che fai male solo ad altre persone!!! Vuoi tradire la fiducia o i sentimenti? Ok ma non fare il geloso e l'umiliatore passando per vittima delle circostanze, alla fine fai male non a chi non riesce ad infrangere quella coltre ma, a chi se l'è creata per non subire più umiliazioni e dispiaceri da persone millantatori come te.

Ehi mi occupo di sicurezza!!!

11 dicembre 2008 ore 12:01 segnala
Non so se queste mie parole saranno lette da quei fenomeni che invado la rete con i virus ma, io, mi occupo di sicurezza quindi, secondo voi posso esser a rischio delle vostre contaminazioni? Assolutamente NO!!!!!!!! Ho più guardie del corpo nel mio PC che il Papa ad una convention quindi, gentilmente, FINITELA!!!!!! :gun
Il video dovrebbe spiegarvi qualcosa....

Patrizio si sente così!!!

10 dicembre 2008 ore 15:45 segnala
La donna e la rosa
La donna è come una rosa,Dolce e Delicata.Se ad una donna le offri una rosapriva di spine,diventa gaia e gioiosa,Se ad una donna le offri una rosama con spine, diventa perfida ed assassina.By

Il mio caro amico Patrizio

:poeta







Il corteggiamento....che bella invenzione....

10 dicembre 2008 ore 15:12 segnala
Se c'è una cosa che mi piace da impazzire è il corteggiamento, o meglio corteggiare. La cosa è a prescindere dallo scopo, che sia per amicizia, amore o un semplice pranzo che non implica vincoli o aspettative, corteggiare è bello. Ai tempi che furono ci si dava del Voi e l'uomo, se pur senza coscienza, trattava la donna con grazia e divinismo, poi una volta effettuata la conquista il tutto diventava routine. Anche oggi è così: grandi passioni nel primo periodo (lungo o breve che esso sia) e poi, la fantastica routine che inevitabilmente scompone una coppia facendo passare lei per una zoc...la e lui per un cornuto (in caso passivo) o un genio del sesso (se attivito). Fortuna vuole che dopo il WWF è stata fondata un'altra associazione che tutela e riserva le eccezioni maschili....Beh dire che io sia tesserato è riduttivo, direi che a mò di panda rappresento l'ente e l'eccezione del discorso....Per chiudere, il corteggiamento secondo me è di altri tempi... ed io, come tale, amo questa forma di linguaggio che esprime dolcezza, semplicità, coerenza affermando il rispetto che da uomo porgo verso quella grandissima scoperta che siete voi donne. A noi piace esser corteggiati però...anche il pollo se mangiato con le posate non ci rende appicicaticce le dita ma è nato per esser  mangiato con le mani... ;-)

Non si sogna più...

09 dicembre 2008 ore 18:11 segnala
Mi stupisco stupidamente che il Natale non è altri che un'azione commerciale. Per assurdo hallowen è più sentito. Io forse esagero perchè continuo a scrivere la letterina a Babbo Natale, (quello vero) in Norvegia ad Oslo ma, i bambini piccoli e meno piccoli ormai sanno che son i genitori a fargli il regalo, che Babbo non esiste ecc ecc. Capisco che ci si deve svegliare nella vita ma, sognare non guasta mai....Cari genitori, anzichè mettere la televisione ovunque per casa, bagno stranamente escluso, provate a far vivere l'infanzia come va fatto ed offrite quei sogni che i vostri nonni e genitori vi hanno offerto....Viva Babbo Natale e il coraggio di sognare ancora....