Pensieri di un uomo

28 ottobre 2018 ore 10:40 segnala
“Io ho bisogno di una donna che non sappia parcheggiare, che ogni tanto abbia il mal di testa la sera, che non sappia cos’è un fuorigioco, che faccia attaccare il risotto quando cucina. Una donna normale, che quando sta per avere il ciclo è nervosissima, che ha la cellulite, che ammette di sbagliare, che mi appoggia, mi ama e mi sostiene a nessuno piace una donna perfetta in tutto, a nessuno.”
1d7c97ad-4b03-4d62-80e0-38c6df5409aa
“Io ho bisogno di una donna che non sappia parcheggiare, che ogni tanto abbia il mal di testa la sera, che non sappia cos’è un fuorigioco, che faccia attaccare il risotto quando cucina. Una donna normale, che quando sta per avere il ciclo è nervosissima, che ha la cellulite, che ammette di...
Post
28/10/2018 10:40:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Caro Dolore ti scrivo....

30 settembre 2018 ore 20:45 segnala
Penso spesso che il dolore sia una parte di noi che non possiamo cacciar via definitivamente. Sarebbe bello essere sempre felici, allegri e contenti. Ma davanti alle ingiustizie, subite o viste, come possiamo continuare a gioire? E’ duro farlo. Molto duro. E poi perché?, il pensiero positivo non ti chiede di essere uno stupido che ride mentre stanno sparando a qualcuno, è la reazione d’amore ad un gesto di un folle.
Ogni giorno nel mondo accadono cose spiacevoli, non si possono chiudere gli occhi e decidere di non vedere. Ci sono, sono lì, cosa ne vogliamo fare? Molti cambiano canale, leggono altre cose, escono per dimenticare, fanno finta che non sia accaduto proprio nulla. Ma non ci si riesce davvero perché quel dolore ci raggiungerà sempre, vuole unirsi a quel vuoto interiore che rifiutiamo, che non accettiamo di avere, perché la società ti vuole estremamente gradevole, e se non lo sei, sei out.
Il dolore ritornerà sempre fino a quando non lo accogliamo. Fino al punto in cui un giorno ci sediamo e piangiamo. Abbiamo bisogno delle lacrime, fanno bene a volte. Ci permettono di prenderci cura di noi stessi. Ecco il dolore non è soltanto dolore, è una mano che può curare le nostre ferite. Le piaghe si rimarginano più in fretta se comprendiamo, ma se nascondiamo tutto, se copriamo, se diventiamo miopi che cosa vedremo. Cosa ce ne facciamo del Paradiso, è oltre che le nostre anime vogliono andare. Ed è lì che spingo le mie parole. Questo discorso serve più a me che a chi magari mi legge. Ma se sentite dentro di voi quel dolore che urla e che rimugina, dategli per un attimo ascolto. Solo così ci compenserà con la sua dolcezza.
Scrivere una lettera dedicata al dolore è un’esperienza che mi ha fatto sicuramente bene. Lasciamo andare le parole, proviamo ad abbracciare il dolore e poi a lasciarlo andare per la sua strada. Riprendiamoci di nuovo la gioia. E se quello che abbiamo scritto è così forte, affidiamolo al vento. Metterò la mia lettera al dolore in una bottiglia e la lancerò in mare, lui saprà cullarla e si prenderà cura di quelle parole. Aspetterò che quel dolore si trasformi in gioia e, nel mio caso, in libertà dell’anima.
d930bff3-e05e-43b5-a234-ad40ff6ece4d
Penso spesso che il dolore sia una parte di noi che non possiamo cacciar via definitivamente. Sarebbe bello essere sempre felici, allegri e contenti. Ma davanti alle ingiustizie, subite o viste, come possiamo continuare a gioire? E’ duro farlo. Molto duro. E poi perché?, il pensiero positivo non ti...
Post
30/09/2018 20:45:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Io

26 settembre 2018 ore 11:32 segnala

Diavolerie

24 settembre 2018 ore 22:50 segnala
C'è una diavoleria tecnologica che consente di comunicare con dispositivi tra loro compatibili, gratuita, esclusiva, immediata, la cui batteria può durare anche novanta anni, disponibile in differenti forme e colori.
Mi pare si chiami sguardo.
d1706834-6a21-4bb9-960a-97cffd694386
C'è una diavoleria tecnologica che consente di comunicare con dispositivi tra loro compatibili, gratuita, esclusiva, immediata, la cui batteria può durare anche novanta anni, disponibile in differenti forme e colori. Mi pare si chiami sguardo. « immagine »
Post
24/09/2018 22:50:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Pesante come un cuore

23 settembre 2018 ore 01:16 segnala
Questo tuo cuore
ingombrante,
continua a far paura.
Si spaventano, fuggono.
Non sono in grado
e non hanno voglia
di sostenerne il peso.
Ricercano leggerezza.
La leggerezza
di un corpo vuoto
di cui possano disfarsi
facilmente,
una volta usato.
Spesso hai creduto
fosse una maledizione,
ti sei sentita morire,
senza capire
che questo è un dono.
Non sprecarlo più.
Tientelo stretto.
È preferibile
camminare soli
portandosi appresso
un cuore pesante,
all' inutile compagnia
di chi non ne ha affatto.
eb05c060-59f7-4c1f-9b42-d9f476a98a38
Questo tuo cuore ingombrante, continua a far paura. Si spaventano, fuggono. Non sono in grado e non hanno voglia di sostenerne il peso. Ricercano leggerezza. La leggerezza di un corpo vuoto di cui possano disfarsi facilmente, una volta usato. Spesso hai creduto fosse una maledizione, ti sei sentita...
Post
23/09/2018 01:16:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment

Girovagando

22 settembre 2018 ore 10:29 segnala
Viaggiava nella notte attraverso lunghi tunnel di strani pensieri. Poteva forse scriverne libri di tutte quelle immagini che sopraggiungevano dentro la sua mente. Si chiedeva se si trattasse di fantasia o magari di strane vite passate.
Pensava così forte da credere di stare proprio li', a viverle, e quasi a sentirne i sentimenti sopraggiungere all'improvviso e impadronirsi di lei.
Spesso ci si ritrovava così dentro, da faticare ad uscirne, e con il tempo addirittura imparò a viverci dentro, sfiorando i limiti della pazzia.
87110941-1d4f-4ae7-bf01-a65b64c86af1
Viaggiava nella notte attraverso lunghi tunnel di strani pensieri. Poteva forse scriverne libri di tutte quelle immagini che sopraggiungevano dentro la sua mente. Si chiedeva se si trattasse di fantasia o magari di strane vite passate. Pensava così forte da credere di stare proprio li', a viverle,...
Post
22/09/2018 10:29:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Uomini

18 settembre 2018 ore 15:15 segnala
Alcuni uomini hanno una Donna sotto le lenzuola...che pensano di amare...e poi ce n'è una...quella che gli prende la testa...smuove e stimola le loro fantasie...quella dei loro segreti...la nascondono sotto il cuscino...ci dormono insieme ogni notte e la portano con sè ad ogni ora del giorno...è la Donna dei loro sogni più intimi...quella che forse non conoscono completamente...ma non riescono a dimenticare...prende tutti i loro sensi. E' quella giusta...lo sanno...eppure la lasciano andare via per sempre........
db3d7847-2b4d-45ae-8344-82a79fcefb98
Alcuni uomini hanno una Donna sotto le lenzuola...che pensano di amare...e poi ce n'è una...quella che gli prende la testa...smuove e stimola le loro fantasie...quella dei loro segreti...la nascondono sotto il cuscino...ci dormono insieme ogni notte e la portano con sè ad ogni ora del giorno...è la...
Post
18/09/2018 15:15:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Sarebbe bello.....

18 settembre 2018 ore 14:54 segnala
Sarebbe bello che le incmprensioni si sistemassero...che i nostri problemi si risolvessero...che fossimo felici.
Sarebbe bello capirsi con uno sguardo...un gesto...una canzone!
Sarebbe bello ascoltare la musica e non pensare ai ricordi come ad un continuo presente e suonare le colonne sonore solo per noi stessi.
Invece qualcosa si è interrotto e non si riesce più a tenere vivo ciò che fa bene all'anima.
Ci siamo persi nel tempo...colpa di nessuno...è successo e basta.
Il vuoto e il silenzio difficilmente sono colmabili.
55da8051-48e0-4602-a913-04cbb10b2b0d
Sarebbe bello che le incmprensioni si sistemassero...che i nostri problemi si risolvessero...che fossimo felici. Sarebbe bello capirsi con uno sguardo...un gesto...una canzone! Sarebbe bello ascoltare la musica e non pensare ai ricordi come ad un continuo presente e suonare le colonne sonore solo...
Post
18/09/2018 14:54:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment