Il nome sbagliato

26 aprile 2018 ore 02:53 segnala
Giorni graffiati, come la puntina logora di un giradischi,
la canzone che scandisce la mia vita salta sempre sullo stesso punto.
E' un loop maledetto, che ripete il solito nome,
e ti accorgi che stai perdendo il controllo di te.

Prendi respiro, ma la mente è lì
ti costringe a cercare gli echi delle sue novità.
Guardi uno schermo, con lo sguardo incollato come quello di un bimbo,
sperando che nei silenzi si accorga di te.

Vorrei inseguire un sentimento
cavalcare la speranza di un'idea
avere nelle mani il potere di farla emozionare e farle dire di sì.

E' un mare con le onde all'inverso
imprevedibile follia, ho sempre più paura si sia scordata di me
mentre io, sulla bocca, inciampo sempre lì
è il copione perfetto delle mie conversazioni.

Come uno sciocco, all'improvviso, volendo parlare di lei,
accidentalmente mi ritrovo a parlare a lei!
Ma la paura è così tanta, da fuggire via perché
come spieghi al nome sbagliato che è perfetto per te
che eri lì, perché cercavi lei.

Vorrei tornasse per un momento
prezioso e sublime, per non farlo passare, lo catturerei
avere nelle parole il potere di farla tornare e farle dire di sì.
d3d460b1-92d1-49eb-886f-2efa0186eed2
Giorni graffiati, come la puntina logora di un giradischi, la canzone che scandisce la mia vita salta sempre sullo stesso punto. E' un loop maledetto, che ripete il solito nome, e ti accorgi che stai perdendo il controllo di te. Prendi respiro, ma la mente è lì ti costringe a cercare gli echi...
Post
26/04/2018 02:53:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Jirei 17 maggio 2018 ore 18:58
    Pure il blog trascuri :cry

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.