VIVA VIVA LA "COLTURA"

01 aprile 2010 ore 18:53 segnala

In diretta da quel ramo del lago di Como.... non so bene dove si trovi Paderno Dugnano.

E il buon Renzo Bossi ce l'ha fatta, eletto nella mia città; e perfino la ministra Gelmini lo ha sostenuto- Dopo tutto a cosa serve la Laurea -, se poi ti sei fatto tre volte la maturità, vuol dire che alla fine la sai bene no la storiella. E il fiero papà  Umberto dice che è stato fortunato. NON è FORTUNA. LUI CEL'HA DURO !!!! Che cosa ha di duro è facile intuirlo.

VIVA VIVA LA "COLTURA"

11503809
In diretta da quel ramo del lago di Como.... non so bene dove si trovi Paderno Dugnano. E il buon Renzo Bossi ce l'ha fatta, eletto nella mia città; e perfino la ministra Gelmini lo ha sostenuto- Dopo tutto a cosa serve la Laurea -, se poi ti sei fatto tre volte la maturità, vuol dire che alla fine... (continua)
Post
01/04/2010 18:53:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Chi ha paura dell' UOMO NERO

28 febbraio 2010 ore 08:26 segnala

Cari amici , è un pò che non scrivo , eccomi qua.

Leggo  su forum commenti che trovo superficiali e chiusi . Del tipo : chi guarda Annozero?, chi crede ai cattocomunisti?, chi crede alle intercettazioni?, chi crede alle toghe rosse? Al di là del credo politico di ognuno , che peraltro rispetto del tutto, mi stupisce come chi ha superato l'adolescenza ( pure io a quindicianni credevo che lo stipendio uguale per tutti fosse una soluzione ad ogni problema) si limiti ad ascoltare una sola campana e non cerchi di interpretare con un minimo di maturità le notizie , che si beva tutto da un solo bicchiere. A me piace molto la politica in tivu' , cerco di guardarmi e leggermi un pò di tutto per trarre le mie conclusioni.

Ma chi la beve quella della riforma della giustizia , intanto che il caso Mills è caduto in prescrizione- CHE NON E' ASSOLUZIONE- e lo scudo fiscale che aiuta gli italiani e non gli evasori , e il povero Bertolaso , l'"uomo del fare" che ha dimenticato i preservativi nella sala massaggi, e tutti i condannati o prescritti ( causa di grandi patrimoni e potere -vedi Andreotti) che ci comandano, e gli accordi con la mafia , e le stragi di mafia . Se queste cose me lo continuo a ripetere tra me e me non serve a niente.

Non mi secca- per la verità mi fa incazzare come una bestia- che si sostenga l'Utilizzatore Finale senza sapere , senza voler scavare . Se poi vuoi essere comandato da un mafioso, un puttaniere, un ladro , un falso, uno che pensa solo a risolvere i suoi guai , non lo capisco ma lo accetto , però lo DEVI SAPERE; DEVI ESSERE CONSCIO DI CIO' CHE FAI. 

Ma ditemi

13 dicembre 2009 ore 09:17 segnala

Mi ricordo che alle elementari mi avevano spigato , che la politica si diviveva in tre poteri ,: il legislativo , l'esecutivo e il giudiziario, INDIPENDENTI TRA DI LORO  , che eravamo una repubblica parlamentare fondata sul lavoro , ( oggi magari sulla mafia), e che quella foto appesa a muro con sopra il vecchio era il presidente della repubblica. Alle elementari , NON SO se ve lo ricordate . Ma è così ? devo essermi persa qualcosa in questi anni . Ma com'è che i magistrati non hanno altro che i bastoni tra le ruote, che le leggi le fa il governo e non il parlamento, con voto di fiducia ( ma fiducia di che e di chi?) , ma com'è che per strada -e le elementari le hanno fatte tutti- , alla domanda ma chi è il presidente della repubblica , sento rispondere : PierSilvio Berlusconi.

Ma le elementari sono ancora obbligatorie vero? Cercate la verità e la verità vi renderà liberi diceva Uno, uno importante. E mia mamma mi dice sempre " come si semina si raccoglie".

Ci vuole il panem !!!

09 ottobre 2009 ore 15:25 segnala

Sembra che tutti i casini politici siano venuti alla luce solo ora. Eppure i grandi Giudici sono stati assassinati da un sacco di tempo , Dell'Utri , Ghedini, l'avvocato Mills hanno già una prostata di notevoli dimensioni, Stefania Ariosto deve essere in menopausa da un pò. Il Nostro Cavaliere Emerito ha ormai il trapianto di capelli in via di ricaduta.  Perchè tutto adesso ? il lodo Alfano, con altri nomi è tipo 12 anni che gira , perchè gli Italiani lo notano solo ora.

Mi sento come nel periodo di caduta dell'impero romano, quando gli scrittori , i filosofi e i politici denunciavano la CORRUZIONE  delle coscienze. Non siamo cambiati per niente. Siamo sempre quelli, goliardici , leggeri , anticivili, sempre pronti a schiacciare gli altri , eccessivi , esagerati .  Sempre se la pancia è piena.

La crisi ci rende affamati, forse, per fortuna il Grande fratello non ci basta più, il circenses non ci riempie la pancia .  E ci sveglia e ci fa pensare, splendido , almeno serve a qualcosa .

Sento spesso dire - la politica non mi interessa- il problema è che quella si interessa di Noi, continuamente . Vedi le fabbriche chiuse, i mutui che non ti concedono, la città che ti cade in testa, il fango che ti sommerge .

Forse non tutto il male viene per nuocere, cerco di prenderla con filosofia.

USATE I VOSTRI ORGANI

24 settembre 2009 ore 15:08 segnala

E addesso arriva pure l'influenza suina , cosa ci accadrà? Ci crescerà la coda? Diventeremo tondi e sporchi di fango? Grugniremo?

Pathos da epidemia: quindici anni fa devo aver mangiato un hamburger a Londra. Mi verrà la mucca pazza! Sto già facendo MUUU nel prato e ... sto ruminando il pranzo.

Ho camminato in piazza San Marco zeppa di migliaia di piccioni scagazzanti, mi sento già le penne crescere sotto le ascelle al posto dei peli. Sarà l'aviaria.

Cosi come se si pratica sport i muscoli si sviluppano, se si mangia molto si ingrandisce lo stomaco, se si è gravide l'utero diventa enorme , se usiamo il cervello , lo teniamo acceso attivato con tutte le sue carichette che si spostano da un ganglio ad un altro, con tutti i neurotrasmettitori che si sparpagliano tra le sinapsi , Lui funzionerà meglio.

Chiediamoci insieme se le notizie con cui ci bombardano sono vere o verosimili, incrociamole , confrontiamole, è un'influenza, non è l'ebola ,non è la meningite gonococcica, l'influenza quella di quando ti viene la febbre, ti cola il naso, hai la tosse, prendi il brodino e la tachipirina. Ma ormai sono state acquistate 15 milioni di dosi di vaccino, ma dico ,  come fai a non ammalarti?

USIAMO I NOSTRI ORGANI, TUTTI I NOSTRI ORGANI

Perfino l'Inferno..perfino

05 settembre 2009 ore 16:59 segnala

Il Limbo, pensavo al limbo, quel luogo, o stato o altra dimensione , non so come definirlo. Quel capitolo descritto da Dante nella Divina Commedia , quel luogo dove Caronte scarrozzava i tiepidi , quelli non schierati, nè buoni nè cattivi, nè santi nè delinquenti , quelli che non decidono non scelgono , quelli che stanno semplicemente in mezzo e nemmeno i gironi dell'inferno li accoglie . Mi guardo attorno e vedo tanto tanto Limbo , tante teste  che nemmeno si sforzano di pensare o di scegliere , nemmeno pensano a quello che vedono a quello che fanno.  La partita , il superenalotto , il centro commerciale , il grande fratello , la play station e poi il NULLA TOTALE. Non un opinione se non da bar Acli , non una riflessione , non una decisione , anche sbagliata , anche cattiva ma QUALCOSA, a qualcosa dovrai pur pensare, a qualcosa dovrai credere, dovrai batterti e piangere per qualcosa . Un enorme Limbo mi sta attorno e tenta di soffocarmi.

Ora devo prepararmi per il lavoro. CiAO

 

 

Una splendida magia..

22 agosto 2009 ore 19:05 segnala

Da pochi giorni è nato il mio primo nipotino, è bellissimo ( almeno così mi sembra ....come si dice ... ogni scarraffone..)  morbido, profumato , indifeso , irresistibile. Come un dolcetto che ti vien voglia di mordicchiare di continuo. Un vero miracolo. Cioè una persona che fino ad un attimo prima non esisteva , ora esiste. Esiste con i suoi occhi , con il suo modo si stiracchiarsi le gambette , con quel suo modo strofinarsi il naso con le manine e dormire accarezzandosi i capelli.

Un corpicino che ti cresce tra le mani , un cervello che incamera velocissimo tutto ciò che gli sta attorno, un cuoricino che batte all'impazzata, e degli urli da cantante lirico che dicono - sono qui ,sono qui  datemi cibo subito!!!!-

Spettacolare. Io che mi sono sempre vantata di odiare i bambini , li ho sempre trovati insopportabili.

D'estate , da ragazzina, ero costretta da mia mamma a fare la "signorina " in colonia a Cesenatico , costretta, giusto per mantenere buoni rapporti con le suore, me ne fregasse qualcosa dei buoni rapporti.

I bambini alla sera telefonavano ai genitori piangendo : Voglio venire a casa!. E io , l'ultima a chiamare i miei "Anch'io voglio venire a casa , urlavo lacrimante".

Adesso non riesco a fare a meno di lui , quel piccolo uomo nuovo venuto al mondo, e non vedo l'ora di farglielo conoscere il mondo , almeno ciò che c'è di bello. Sono pazza di lui.

Mi sarà venuto l'istinto di maternità?: scream

E lo chiamavano IL FENOMENO...

10 agosto 2009 ore 19:57 segnala

Sulla strisca che scorre durante il telegiornale , velocissima e sgusciante, tra varie notizie di gossip : chi sta con chi -che è stato beccato al ristorante con chi,- il bollino nero del traffico - bere molti liquidi e non stare al sole alle prime ore del pomeriggio - e Shumi redivivo - sono riuscita a beccare il Fenomeno Ronaldo che dopo essersi sparato il taglio perfetto come scopino per il water, ha deciso di sottoporsi alla liposuzione all'addome, ma chi lo vuole un fenomeno con la panza?-  e più veloce della luce , nascosto tra mille inutili notizie  per le quali non ci mangiamo e non ci dormiamo, è scorso il PIL di quest'anno CALATO DEL 6% !!! ,  siamo a livello dei paesi sudamericani praticamente . Incredibile , del resto le fabbriche mandano gli operai in cassa integrazione, negozi storici del centro chiudono dall'oggi al domani , si bada al prezzo di ogni oggetto più che a qualsiasi altra caratteristica, si spengono le luci il prima possibile, si chiude l'acqua lavandosi i denti -cioè io la faccio-

Ma come mai se ti cerchi un posto in albergo al mare anche è bassa stagione , non lo trovi neamche a prostituirti , com'è che devo fare la fila per sedermi al ristorante , faccio la fila per la colazione , non trovo mai un buco per piazzare la macchina . Com'è che i miei vicini di casa in affitto e con due figli sono in vacanza a Rodi per 10 gg?  Cioè mi sfugge qualcosa?

 

DESTINI...

01 luglio 2009 ore 20:40 segnala

Chissà perchè nasciamo esattemente in quel luogo, in quel momento,  in quel paese. E ti ritrovi con quei genitori, propro con quei vicini di casa, proprio in quella classe, con quei professori, con quell'educazione

Al supermermercato incroci proprio quella gente , pure quelli che ti stanno sulle palle. E hai proprio que capo che stimi quanto un calzino puzzolente portato con gli scarponi da montagna per tutta una salita.

E incontri proprio quegli amici, e stai bene proprio con loro , e proprio loro, solo quelli ti capiscono.

E proprio in qul quel momento,qello specifico barboncino fa la pipì su quella ruota di quella macchina , tua ovviamente, tra le tantissime parcheggiate in fila.

E incotri proprio quella persona , e sembra proprio che sia LUI , il tuo lui, e non ne puoi fare a meno perchè è LUI.

E camminando, in quel preciso istante su quella precisa strada , si stacca un cornicione , non un  attimo prima nè un attimo dopo , proprio in qull'attimo in cui ti ci stai passando sotto.

Sarà tutto casuale, sarà solo destino...

Io credo che tutti gli eventi e tutte le persone che incontri abbiano un perchè nella tua vita , nel bene e nel male , ma c'è un motivo. Non so qual è ma so che c'è un motivo , un filo che lega tutti gli eventi.

Mi vengono alla mente Cloto , Lachesi e Atropo ( erano loro? ) le tre Parche , la prima inizia il tessuto della tua vita , la seconda lo fa scorrere e la terza lo taglia, così come è deciso che sia.

 

L'ERBA DEL VICINO... è SEMPRE PIU' BUONA

06 giugno 2009 ore 00:27 segnala

 

Riflettevo sul fatto, che non mi è chiaro ; ma come mai gli altri  sembrano sempre più fortunati , più ricchi , più felici,  senza problemi, hanno un lavoro migliore , mentre il tuo è una merda, ,,,chi è solo verrebbe essere accoppiato, chi è libero vorrebbere essere solo,  che alla fine - banalità -ma l'importante è la salute.

Perche sempra sempre che il dito che ti sei schiacciato in una portiera sia più grave di un femore rotto. E che tu sei l'impasse della sfiga , e io ce l'ho in questo periodo decisamente,

C'è che non ci accontentiamo mai di nulla , nulla ti basta mai , l'universo è infinito e a te non basta. Come il buon vecchio Leopardi ( me la voglio un pò tirare con le citazionii), perchè siamo egoisti o perche cerchiamo sempre qualcosa di più.

E' quest'ansia di non raggiungere mai un limite prefisso , l'obbiettivo è sempre lontano , e il sogno rimane impolverato nel cassetto, e quello che fai ogni giorno ti sembra sempre così inutile , non sei meglio degli altri , e tutto sommato , se non ci sei tu c'è qualcunaltro, non servi a nessuno e non salvi la vita a nessuno, anzi forse qualcuno l'ho steso io. Mi sembra dempre di non essere adeguata alle situazioni,

MI DEVO SONO ACCONTENTARE DI QUEGLI ATTIMI DI FELICITA' CHE STITICAMENTE TI CONCEDE LA VITA CONTANTA TANTA AVARIZIA.

Ma è ancora la mia sindrome della complessata adolescente ?, la sindrome di Peter Pan,  mi passerà un giorno, spero.

MI torna in mente la canzone di Guccini- sono ancora aperte come un tempo le osterie di fuori porta, aulcuni è andato per età , qualcuni perche già dottore ,  insegue una maturità , si è sposato, fa carriera ed è la morte un pò peggiore-

Guarirò? Si accettano suggerimenti.