La Grande Bellezza del Cinema

09 marzo 2014 ore 18:36 segnala
La grande bellezza del cinema

Adoro il cinema, adoro i film, in tutte (quasi) le sue forme espressive . Mi piacciono i film che mi fanno evadere per 2 ore, che fanno vivere una realtà diversa dalla vita quotidiana, quelli che emozionano, , quelli che fanno riflettere. Alcuni si basano sulla empatia, guardandoli ci si identifica nel protagonista, nell’eroe, ed allora proviamo le sue stesse sofferenze le sue gioie, altri più impegnati fanno indignare e rendere consapevoli sulle ingiustizie sociali.
Il cinema è racconto, storia , fiction (parola orrenda) ma è anche una finestra sul mondo, un modo diverso rispetto a quello televisivo di mostrare realtà, culture differenti . Il cinema è (per ora, a parte alcune eccezioni ) un racconto che nasce e finisce, è fantasia, non è serialità televisiva, ripetitività costruita sulla fidelizzazione dello spettatore a discapito della creatività.

Ho sentito letto molti commenti negativi sul film sulla presunta inconsistenza, sull’assenza di una trama, sulla noiosità, ma credo che queste opinioni siano frutto dell’impreparazione, dell’ignoranza dello spettatore. Se ascoltiamo per la prima volta un brano musicale senza aver sentito prima della musica, senza avere esperienza in materia è impossibile poter apprezzare una melodia complessa , le sue sfumature, ci sentiremo attratti di più da un brano semplice orecchiabile, questo discorso naturalmente vale per la letteratura e per altre forme espressive.

La Grande Bellezza di Sorrentino è un flusso che guida lo spettatore, un racconto onirico, allegorico freddo distaccato oggettivo , una storia senza storia dove immagini e personaggi si susseguono . Personaggi che fanno parte di un mondo, quello del protagonista dove tutto è squallido, effimero, con un umanità sconfitta che nulla ha più da dare ne chiedere alla vita se non il divertimento all’evasione fine a se stessa.
Il richiamo iniziale a Celine è una delle possibili chiavi di lettura del film, un viaggio, il viaggio! In viaggio al termine della notte il protagonista vive la sofferenza di un mondo sconfitto, lui medico cerca di lenire i dolori dei suoi pazienti figli di una società senza prospettive, appena uscita dalla grande guerra, dalla miseria morale e materiale, senza futuro ne speranza. Gambardella come Bardamu entrambi testimoni, narratori della futilità,dell’ inutilità vita, però per Sorrentino la contrapposizione, l’evidente contrasto tra le immagini di una Roma splendida, antica, classica e la povertà morale dei personaggi che appaiono nel film testimoniano che esiste la possibilità di un riscatto. Il suo abbandono alla scrittura è motivato dalla bruttezza della vita ma il ricordo della purezza di un amore acerbo ed il recupero di quei valori adolescenziali e della bellezza possono salvarlo e salvarci.

È un film che presenta e si presta a diverse interpretazioni ed ancor più importante fa riflettere
10057d83-d7a6-4faf-9841-aeaa7ada6877
« immagine » La grande bellezza del cinema Adoro il cinema, adoro i film, in tutte (quasi) le sue forme espressive . Mi piacciono i film che mi fanno evadere per 2 ore, che fanno vivere una realtà diversa dalla vita quotidiana, quelli che emozionano, , quelli che fanno riflettere. Alcuni si basano...
Post
09/03/2014 18:36:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Il Mondo dei Robot

03 aprile 2013 ore 23:35 segnala
Il Mondo dei Robot

Credo ci sia qualcosa di piu preoccupante dell'incapacità di bersani a formare un governo, dalla presenza di berlusconi ancora sulla scena politica, dall'incapacita dei grillini di diventare, dopo movimento di protesta a soggetto politico: è il PROGRESSO TECNOLOGICO, il percorso che l'uomo ha intrapreso verso un futuro che prevede un utilizzo spinto delle macchine, dei computer, dei software.

Sino a qualche decennio fa progresso era sinonomo di lavoro, opportunità , qualita della vita migliore, mi riferisco all' indusrtializzazione che se ha tolto lavoro all'agricoltura ne ha creati nelle fabbriche, oppure all'invenzione del motore a scoppio, dell'auto, che ha migliorato la mobilita dell'uomo, oppure la lavatrice che ha alleggerito il lavoro delle massaie.

Ma oggi è diverso, molto e' cambiato, vivamo gia un momento di grave crisi economica dove i paesi in via di sviluppo sono concorrenziali rispetto a noi occidentali per i minori costi e se aggiungiamo questo tipo di progresso tecnologico scopriamo che offre poche possibilità di impiego a parte chi è esperto di informatica, di software la nuova tecnologia di fatto toglie occupazione.

Se ci guardiamo attorno lo vediamo immediatamente: i benzinai sono spariti, i caselli delle autostrade ormai tutti automatici, nei centri commerciali le casse sono fai da te, gli aerei potrebbero diventare tutti droni, le metropolitane senza autista gli esmpi sono moltissimi e se aggiiungiamo la possibilita di fare acquisti tramite internet con notevoli risparmi per e' facile immaginare un futuro senza negozi per costi eccessivi. Non e' escluso un futuro senza mezzi pubblici oppure ridotti al lumicino perche molte attivita potranno essere svolte a casa grazie al telelavoro, non vorrei dimenticare che potrebbero sparire librerie o psti di aggregazione tanto da internet si puo scaricare tutto.

Qualcuno potrebbe obiettare che sono tutte cose che fanno migliorare la qualita della vita; si ma di chi se saremo miliardi di disoccupati?

Il Burlesque dei Partiti

21 aprile 2012 ore 19:53 segnala
Il nostro amato Silvio, (amato solo perchè in grado di comprare) ha imparato un nuovo termine, una parola che, secondo lui, è in grado di giustificare e spiegare i festini di arcore: BURLESQUE!
Ma a trasformazioni , travestimenti, stanno ricorrendo tutti i partiti, in particolare quelli che hanno avuto responsabilità in questi ultimi anni, decenni.

La situazione e' inseme drammatica e tragica, il paese al collasso, Il centro destra che ha governato e ci ha ridotto in questo stato, sull'orlo del baratro prima ha passato la palla ad Alfano ed ora si accinge a mettersi il trucco per presentarsi , per l'ennesima volta come il nuovo. VOMITEVOLI.

Casini che per anni ha appoggiato questa destra ed e' stato a lungo alleato di Silvio vuole creare un nuovo centro, un alternativa credibile a questa politica che ha oggi toccato il fondo come credibilit'. DISGUSTOSI.

Il PD che avrebbe potuto approfittare della caduta in disgrazia della destra e che quindi con nuove elezioni avrebbe certamente vinto ed assunto le redini del governo ha preferito appoggiare il governo tecnico Monti, di fatto mettendo i ceti sociali piu deboli, quelli che avrebbe dovuto difendere, in una situazione terribile. SCHIFOSI

La lega che e' la regina dell'opportunismo ha preferito andare furbescamente all'opposizione ma e' caduta anch'essa nalla trappola della corruzione, dell'appropiazione indebita, dell'abuso di potere. Come gli altri partiti non solo non ha tenuto conto della volontà popolare che tramite referendum aveva abrogato il finanziamento dei partiti, ma ha pensato bene che quei denari dovessero essere utilizzati a scopi personali. REPELLENTI.

Credo che sia piu che mai necessario spazzarli via. Io voto 5 stelle

Il vergognoso Monti dei Pegni

05 dicembre 2011 ore 19:54 segnala


E finalmente e' arrivato, il nuovo messia ha partorito la manovra, chissa se passerà perchè chiederà la fiducia oppure se si potranno apportare delle modifche in parlamento.

In ogni caso il risultato è lampante, Monti ha messo in pratica quello che un governo di destra non è stato in grado di fare: fare pagare ulteriori tasse a dipendenti e pensionati e attuare una pesante riforma previdenziale.

Famiglie con redditi medio bassi, pensionati e dipendenti non solo avranno ici da pagare, svalutazione delle loro pensioni a causa della mancata indicizzazone, ma dovranno far fronte ad ulteriore spese perche' il govrerno aumentera' l'iva , effetuera' tagli alla sanità e tutto questo alla faccia dell'equità.

Naturalmente l'irpef non e' stata toccata ma le pensioni si.

Come al solito fa pagare chi e' gia tartassato.

Ma quando torna il comunsimo???
70b10185-95a9-4e78-a077-f1a7b6d40c00
« IMMAGINE: http://www.cosapensidi.it/site/wp-content/uploads/2011/11/monti-caricatura-214x300.jpg » E finalmente e' arrivato, il nuovo messia ha partorito la manovra, chissa se passerà perchè chie...
Post
05/12/2011 19:54:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Un Principe per Norma

09 novembre 2011 ore 22:57 segnala
Ma quanto sei bella?



Intelligente, colta, i tuoi geni nascono dai movimenti del '68, il tuo fascino ha la carica erotica del periodo psichedelico degli anni '70.

Pop art, come la musa di Andy Warhol: Christa Paffgen ed erotismo ludico come quello di Toulouse Lautrec, un affresco scultoreo plastico.
...

Rangeri, unica, inimitabile, inavvicinabile, molto piu' di Norma Jean, coniugato con una mente vivida, una Montalcini giovane.

CHe sventura non averti incontrata.......

Norma Rangeri....ti Manifesto la mia devozione.

Resistere! Resistere! Resistere!

08 novembre 2011 ore 23:22 segnala
Nonostante la sua evidente avversità al movimento di liberazione connotato per molti da valori di sinistra, oggi possiamo annoverare il nostro Presidente del Consiglio tra i protagonisti della Resistenza.

Resistere alla logica, Resitere all'interesse comune, Resistere all'incapacità di governare, Resistere alla vecchiaia, Resistere all'inconsistenza morale, Resistere alla maggioranza dei cittadini, Resitere alla volontà popolare, Resistere alla democrazia, Resistere all' orgoglio, Resistere al mercato, Resistere anche a costo di mettere in ginocchio il paese.

Oggi un nuovo Berlusconi:

Partigiano ma non rosso perchè non conosce vergogna!!!!

6ea59822-fea1-4f85-a995-fc9aa01e4c30
Nonostante la sua evidente avversità al movimento di liberazione connotato per molti da valori di sinistra, oggi possiamo annoverare il nostro Presidente del Consiglio tra i protagonisti della Resistenza. Resistere alla logica, Resitere all'interesse comune, Resistere all'incapacità di governare,...
Post
08/11/2011 23:22:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Un Pavese Incapace di Vivere

28 agosto 2011 ore 03:46 segnala



Il 27 agosto 1950 Cesare Pavese si tolse la vita.

Si e' detto molto sul "mestiere di vivere", sul "male di vivere" dello scrittore ma sembrerebbe che tutta questa sofferenza, inadeguatezza, incompiutezza altro non sia che un banale bisogno di essere amato, di veder corrisposto il sentimento di amore ed e' cosi che quando l'attrice americana Constance Dowling decide di tornare in patria a Pavese pare che non rimanga alternativa al gesto estremo

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.

Sarà come smettere un vizio,

come vedere nello specchio

riemergere un viso morto,

come ascoltare un labbro chiuso.

Scenderemo nel gorgo muti.
b199fe5c-985d-4214-9d2f-e0f04675141f
« IMMAGINE: http://rebstein.files.wordpress.com/2009/02/constance-dowling1.jpg » Il 27 agosto 1950 Cesare Pavese si tolse la vita. Si e' detto molto sul "mestiere di vivere", sul "male di vivere" del...
Post
28/08/2011 03:46:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Prendete l'Arte e mettetela da Parte

19 agosto 2011 ore 20:19 segnala
E' necessario precisare che oggi nel 2011, ed e' cosi ormai da decenni, l'arte non e' piu da intendere come hanno fatto i nostri antenati. In una societa' capitalista che basa la sua essenza nei consumi e quindi nella mercificazione, non c'e' piu posto per l'arte. Il suo significato nobile non esiste piu' perche' nulla puo sopravvivere se non puo essere venduta, consumata gettata e sostituita con altra.

Questo vale nel cinema, dove l'emblema della mercificazione e' hollywood, grandi colossal, film spettacolari per soddisfare i palati meno esigenti, le menti atrofizzate dai media, e qui incappiamo nei serial televisivi ora dette fiction produzioni patinate una la copia dell'altra. CSI e tutti i fratelli Miami , NY, oppure lost o dr house. Programmi che hanno rubato la possibilita' di sognare, fantasticare, che utilizzano un linguaggio piatto, omologato, referente di una hollywood che nella relata' non esiste ma e' manipolatrice di modelli ai quali gli individui fanno riferimento.
Ecco perche e' importante che ci siano dei finanziamenti per film prodotti autonomamente,che vadano oltre al successo immediato, che producano film di qualita' , che facciano riflettere, che si spingano oltre la immediatezza , il divertimento pacchiano, anche se non vendono tantissimo.

Nella pittura gia andy wharol negli anni 60 diede un idea di quello che sarebbe accaduto con la pop art ma il meglio , o il peggio secondo me e' nella letteratura. Oggi e' praticamente impossibile riuscire ad individuare uno scrittore che abbia qualita', che riesca a cogliere aspetti della societa' e della realta' prima degli altri, di fare una denuncia, di anticipare correnti, filosofie.Siamo rimasti agli anni 50 con gadda calvino, pasolini, per alcuni anche Eco.

Le case editrici sono interessate solamente a fare soldi non a caso sfruttano i nomi noti, popolari per pubblicare, stampare libri, romanzi saggi, invece di pubblicare scrittori capaci, arguti ma sconosciuti o poco famosi. Ed ecco allora che un tipo come vespa e' in testa alle vendite oppure, altro eclatante esempio faletti.
Le case editrici inoltre , quelle importanti mondadori etc gestiscono i premi strega , bancarella e si suddividono le vittorie come le vendite.

Purtroppo questa e' la realtà, ma almeno e' necessario esserne consapevoli
41ff8049-2f67-4588-9aac-1a2ca48d5474
« IMMAGINE: http://www.menostress.com/wp-content/uploads/2011/01/menos01_manzoni2.jpg » E' necessario precisare che oggi nel 2011, ed e' cosi ormai da decenni, l'arte non e' piu da intendere come han...
Post
19/08/2011 20:19:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Lost in Translation (dichiarazione del Governo sulla manovra

13 agosto 2011 ore 04:56 segnala
La dichiarazione alla conferenza stampa di Berlusconi e ministro tremonti sul decreto per la manovra economica ha chiarito per quanti ancor4a non l'avessero capito alcuni punti fondamentali:http://www.lost-in-translation.com/images/index/leftImage.jpg

Il premier Silvio Berlusconi ha mentito per quanto riguardava la crisi. ha sostenuto per anni che la crisi era un'invenzione dei giornali, dei comunisti , che tutto andava benissimo e che tutto era sotto controllo.

Il premier Silvio Berlusconi ha mentito per quanto concerne le tasse. Ha sempre sostenuto che non le avrebbe aunmentate facendosi vanto di quanto fatto in passato e promesso (anche in campagna elettorale) che avrebbe ridotto il prelievo fiscale sui redditi

Il premier Silvio Berlusconi mente perche' quando toglie i finanziamenti al welfare per esempio nella scuola pubblica destinandoli a quella privata obbliga i cittadini a pagare doppiamente privilegiando i piu ricchi a scapito meno abbienti

Il premier Silvio Berlusconi mente quando parla di successi dell'economia italiana. Tutte le volte che e' stato presidente del consiglio il debito pubblico e' aumentato .
Anno Debito PIL % sul PIL
2005 1.512.779 1.429.479 105,83%
2006 1.582.009 1.485.377 106,51%
2007 1.602.115 1.546.177 103,60%
2008 1.666.603 1.567.761 106,30%
2009 1.763.864 1.519.702 116,10%
2010 1.843.015 1.548.816 119,00%

L'avvento di Silvio Belrusconi e' stato disastroso per l'Italia. Se ha portato le sue aziende a grandi profitti, ha ridotto l'italia sul lastrico e le conseguenze le pagheranno , come e' sempre stato i dipendenti, chi le tasse le paga regolarmente

Il premier Silvio Berlusconi e' semplicemnte scandaloso se ad imporre una manovra che deve sanare i conti deve essere la bce o l'europa. Come dire che ancora una volta avrebbe agito in maniera suoperficiale, senza affrontare i problemi ma rimandandoli magari ad altri governi

E' ormai chiaro ed evidente che, anche soprassedendo ai comportamenti poco ortodossi per non dire immorali nel fare politica, sorvolando sul conflitto di interesse e le leggi ad personam, lasciando stare come e' arrivato ad arricchirsi con quali finanziamenti, con quali compromessi, dicevo e' ormai chiaro che e' un Grande Incompetente e i risultati parlano chiaro: Non puo guidare il paese anche se in realta lo ha gia affossato
c07868be-e59a-46d8-9f5f-28e1c151c347
La dichiarazione alla conferenza stampa di Berlusconi e ministro tremonti sul decreto per la manovra economica ha chiarito per quanti ancor4a non l'avessero capito alcuni punti...
Post
13/08/2011 04:56:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Umido Bacio

12 agosto 2011 ore 13:14 segnala
Stamane ho letto un articolo sul giornale, culturale, nel quale ci si interrogava sulla spiccata , esagerata attenzione , sensibilita' delle persone, ed e' facilmente riscontrabile su internet facebook u tube e similari, alla vista di teneri cuccioli, di piccoli animali.
La rete e' zeppa di foto , video, e di commenti che si sciologono alla visione di cuccioli teneri ed innocenti.
Oggi vedere gli animali nel loro ambiente naturale e' quasi impossibile, i bambini crescono spesso senza sapere nulla se non quello che la televisione propone nei documentari e cosi non sanno della brutalita'della vita, della sopravvivenza, della ricerca di cibo, della morte.
Cre3do persino che alcune favole che ci/mi venivano raccontate dove protagonisti erano animali non siano piu di moda e siano stati sostituiti da altri dove tutto sembra travisato, come in un cartoon dove invece di una morale educativa il fine sia quello di creare icone per favorire il marketing, la vendita di oggetti seriali, perche' si sa i bambini sono grandi potenziali consumatori.

Mi consolo pensando ai baci. Il bacio , pur essendo un apostrofo rosa, sembra che derivi dal comportamento istintivo di un adulto quando trova un cucciolo affamato:nutrirlo con cibo prematisticato e rigurgitato."Il bacio bagnato" come lo chiama il giornalista , accudimento intimo e sensuale tra esseri umani.