A... I...U...T...O.....

10 agosto 2017 ore 02:01 segnala

L'anima stanotte si perde su di un foglio bianco, striscia di dolore rosso i suoi pensieri trepidanti con fantasia infame, malefica, opprimente ,una fantasia amica del demonio, una fantasia spuria e insolente che dileggia tutta la mia sofferenza. Come un tratto di penna impazzita, riscrive moti di terrore su di un vecchio brogliaccio consumato da tempi moderni ed inutili, così il mio cuore gonfia battiti ritmici e tumultuosi, terribili rappresentazioni di un mostro che non vuol uscire dalla mia gola ,dal mio risibile passato, da uno stanco e impossibile presente,da un improbabile e tremoso futuro . Aiuto cos'è? Non lo so. Aiuto è una parola lontana,è un'eco di grida bruciate da grasse e orribili risate,è un impietoso sguardo così lontano dall'amore da provocarmi brividi ghiacciati che scuotono il mio corpo e lo rendono schiavo di un salvifico ed illusorio tuono di luce,atto Divino maestoso e indifferente,scarica elettrica di vita e virtù. Aiuto è un generoso segno di coraggio ancestrale,atavica fame di verità supreme,gelso immobile nei giardini di uno spirito schiacciato dal tempo...aiuto..
04f54ed9-e37d-4b5e-9ba2-b7e328a83e0d
« immagine » L'anima stanotte si perde su di un foglio bianco, striscia di dolore rosso i suoi pensieri trepidanti con fantasia infame, malefica, opprimente ,una fantasia amica del demonio, una fantasia spuria e insolente che dileggia tutta la mia sofferenza. Come un tratto di penna impazzita, ris...
Post
10/08/2017 02:01:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

LIBERTA'

08 agosto 2017 ore 02:32 segnala
LA FAMIGLIA E' UNA TRAPPOLA NECESSARIA,IMPORTANTE,ACCETTATA,UTILE,MA SPESSO NON DESIDERATA, IDEM DICASI PER QUELLE SCHIERE DI SCOCCIATORI E CONOSCENTI CHE AFFOLLANO LE STRADE DELLE NOSTRE GIORNATE CON COSE CHE NON CI INTERESSANO E CHE FACCIAMO FINTA DI CONDIVIDERE.
LIBERTA' PURA E' FARE CIO' CHE NOI VOGLIAMO,ASSUMENDOCI I RISCHI DEL FALLIMENTO SOCIALE. LA LIBERTA' HA UN PREZZO ALTISSIMO E SPESSO,PER CHI CREDE IN ESSA,DA PAGARE A DOLOROSE RATE; MA E' LIBERTA': ANCHE CON UNA LACRIMA DI SANGUE LUNGO LE GOTE.

AMO LE PERSONE INDIFFERENTI ALLE PROBLEMATICHE SOCIALI,PERCHE' TROPPE VOLTE MI SONO RESO CONTO CHE AIUTARE I PROPRI SIMILI NON SERVE,SE NON A PROCURARSI INUTILI ED INGIUSTE UMILIAZIONI AUTO INFLITTE,PER RISOLVERE PROBLEMI CHE NON CI APPARTENGONO.
OGNUNO DEVE ESSERE IN GRADO DI RISOLVERE I PROPRI CONFLITTI E NON QUELLI DEGLI ALTRI.

AIUTARE GLI ALTRI,SPESSO,SI RISOLVE IN UN ATTO DI MUTILAZIONE PERSONALE,PERCHE' LA COSA PIU' IMPORTANTE CHEUN UOMO HA E' IL TEMPO. IL TEMPO NON TORNA. ERGO,USA IL TEMPO PER TE E NON PER ESSERE VIVENTI LONTANI DAL TUO MONDO.
IO NON SONO MAI STATO EGOISTA MA L'EGOISMO E' LA PIU' ALTA FORMA DI PROTEZIONE DAGLI ATTACCHI ESTERNI,PORTATI DALLA INVIDIA,CONTRABBANDATA DALLA CARITA'.

VIVA GLI SPIRITI SOLITARI,VIVA LA RAPPRESENTAZIONE DI SE' STESSI,VIVA L'INTERESSE PER LA PROPRIA VITA
1e281f03-aa01-4000-af98-2ce8c1f86f81
LA FAMIGLIA E' UNA TRAPPOLA NECESSARIA,IMPORTANTE,ACCETTATA,UTILE,MA SPESSO NON DESIDERATA, IDEM DICASI PER QUELLE SCHIERE DI SCOCCIATORI E CONOSCENTI CHE AFFOLLANO LE STRADE DELLE NOSTRE GIORNATE CON COSE CHE NON CI INTERESSANO E CHE FACCIAMO FINTA DI CONDIVIDERE. LIBERTA' PURA E' FARE CIO' CHE...
Post
08/08/2017 02:32:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

AL DI LA' DEL MIO MURO..

02 agosto 2017 ore 01:11 segnala

Stanno tutti insieme,come topolini nella nicchia, in oscuri pertugi, ricavati nelle mura delle nostre case infilatisi dentro dopo funerali che fanno piangere soltanto noi,ma non loro. Sono Anime accese da un dolore forte,soffocante,intriso di sangue invisibile.Anime sparite dai nostri occhi troppo in fretta e che ci hanno consegnato la necessità improvvisa ed inevitabile di crescere.
Ci sono fasi della vita che tranciano con un roboante fragore il presente dal nostro passato,momenti talmente oscuri da insegnare anche agli incubi la paura.Questi momenti spengono sogni,speranze,vanità,impressioni,stili di esistenza,desiderii,facoltà,virtù e accendono la parte peggiore del ciclo vitale e,di riflesso,di noi stessi: ci serve per reagire. Eppure non perdiamo nulla,poichè l'intero abito mentale sommerso dai pensieri,si trasforma lentamente in qualcosa di diverso,di semi invisibile,di semi impossibile,di incredibilmente poco serio,rispetto al dolore dell'evento: la vita si infila nella vita,in una dimensione autentica e così diversa da apparire un gioco. Così coloro che scompaiono,si insinuano in un piccolo corpicino in tutto simile ad un uomo,vestito secondo le preferenze che,in quel frangente,un Dio vero e simile a mille soli concede di poter scegliere,ed entra in un cunicolo delle nostre case che porta a piccole piazze di piccole città costruite dentro le nostre stanze,i nostri bagni,le nostre sale,per riprendere vita e controllarci da vicino. Una comunità conosciuta di persone ci osserva,mentre noi non ne sappiamo assolutamente nulla e anche se lo sapessimo vero,ne saremmo talmente scettici da non credere ai nostri occhi.
Così chi tu credi sia scomparso fisicamente ma non mentalmente,abita sempre,da sempre,per sempre con te,ti osserva e,mediante invisibili segnali dettati da poteri superiori,concede la possibilità di inviare sempre a te messaggi (intuizioni),creare coincidenze impossibili (combinazioni),spostarti fisicamente dal male(miracoli).
Poi se ne torna nella sua mini città invisibile,fatta di vie strette e pulite,illuminate a giorno da una Luce talmente forte da apparire come vero sguardo di un Dio pietoso e misericordioso,ordinato e puro,che gestisce tutte le nostre emozioni...
0f5a4da9-014c-4309-b774-c82495029b7f
« immagine » Stanno tutti insieme,come topolini nella nicchia, in oscuri pertugi, ricavati nelle mura delle nostre case infilatisi dentro dopo funerali che fanno piangere soltanto noi,ma non loro. Sono Anime accese da un dolore forte,soffocante,intriso di sangue invisibile.Anime sparite dai nostri...
Post
02/08/2017 01:11:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    11

LA VERITA'

01 agosto 2017 ore 14:30 segnala
Disilluso, stanco, scettico, piacevolmente lontano dai contatti con umani, ormai pseudo umani: mi infastidiscono le attenzioni femminili,perché spesso false. I complimenti per la scrittura (rigorosamente esagerati)poi la foto e poi, ovviamente, il pensiero d'amore. Inizia col telefono, poi l'illusione di un cambiamento epocale della propria esistenza ,magari partendo proprio da qui. Come si possa pensare che nasca un incontro inaspettato da qui,senza un contatto,un profumo, un suono, un odore, è tutto dire.
Allora,che faccio? Sto al gioco. Vediamo un po' dove arriva la maschera. Se è vero ciò mi si dice ,dovrebbe essere un sentimento riservato ma unico,soggettivamente isolato da qualsiasi altro contesto. Certo l'amicizia è amicizia.
Giro i commenti,battute fulminanti,riferimenti velati e meno allusivi al sesso con una moltitudine di uomini,di cui alcuni posso ammettere siano molto simpatici. Ma le vostre parole non sono vere,sincere,non sono uniche.

La mia esperienza con le donne di chatta,tutte,nessuna esclusa, è desolante. Un quadro cupo di persone spesso intelligenti,evidentemente sensibili,certo, a volte umane,a volte romanticamente vicine alla realtà,che però smentiscono sulla linea del traguardo una verità suprema : sesso e amore con più uomini. Questa è la drammatica e sconcertante verità. Illuso? Mai. E' una constatazione che si trascina da anni. Volti nuovi,logiche vecchie.
Tutte quelle che ho incontrato (almeno solo queste) sono miseramente simili, se non uguali. E le mie parole sciolgono maschere di cemento che non riuscite a mantenere nemmeno quando vi si fa capire di aver capito il gioco...sporco.
Meglio un amico sincero (ma non sono gay)che questa triste realtà..
Meglio la solitudine
221f56d4-9dd2-4c1e-b11a-ee152adf368c
« immagine » Disilluso, stanco, scettico, piacevolmente lontano dai contatti con umani, ormai pseudo umani: mi infastidiscono le attenzioni femminili,perché spesso false. I complimenti per la scrittura (rigorosamente esagerati)poi la foto e poi, ovviamente, il pensiero d'amore. Inizia col telefono,...
Post
01/08/2017 14:30:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

LE ULTIME PAROLE DI JOBS,SIATE FOLLI,SIATE AFFAMATI

26 luglio 2017 ore 01:04 segnala


Quando avevo 17 anni lessi una citazione che suonava più o meno così: "Se vivrai ogni giorno come se fosse l'ultimo, sicuramente una volta avrai ragione". Mi colpì molto e da allora, per gli ultimi 33 anni, mi sono guardato ogni mattina allo specchio chiedendomi: "Se oggi fosse l'ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?". E ogni qualvolta la risposta è "no" per troppi giorni di fila, capisco che c'è qualcosa che deve essere cambiato. Ricordarsi che morirò presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della vita. Perché quasi tutte le cose - tutte le aspettative di eternità, tutto l'orgoglio, tutti i timori di essere imbarazzati o di fallire - semplicemente svaniscono di fronte all'idea della morte, lasciando solo quello che c'è di realmente importante. Ricordarsi che dobbiamo morire è il modo migliore che io conosca per evitare di cadere nella trappola di chi pensa che avete qualcosa da perdere. Siete già nudi. Non c'è ragione per non seguire il vostro cuore. Più o meno un anno fa mi è stato diagnosticato un cancro. Ho fatto la scansione alle sette e mezzo del mattino e questa ha mostrato chiaramente un tumore nel mio pancreas. Non sapevo Non sapevo neanche che cosa fosse un pancreas. I dottori mi dissero che si trattava di un cancro che era quasi sicuramente di tipo incurabile e che sarebbe stato meglio se avessi messo ordine nei miei affari (che è il codice dei dottori per dirti di prepararti a morire). Questo significa prepararsi a dire ai tuoi figli in pochi mesi tutto quello che pensavi avresti avuto ancora dieci anni di tempo per dirglielo. Questo significa essere sicuri che tutto sia stato organizzato in modo tale che per la tua famiglia sia il più semplice possibile. Questo significa prepararsi a dire i tuoi "addio". Ho vissuto con il responso di quella diagnosi tutto il giorno. La sera tardi è arrivata la biopsia, cioè il risultato dell'analisi effettuata infilando un endoscopio giù per la mia gola, attraverso lo stomaco sino agli intestini per inserire un ago nel mio pancreas e catturare poche cellule del mio tumore. Ero sotto anestesia ma mia moglie - che era là - mi ha detto che quando i medici hanno visto le cellule sotto il microscopio hanno cominciato a gridare, perché è saltato fuori che si trattava di un cancro al pancreas molto raro e curabile con un intervento chirurgico. Ho fatto l'intervento chirurgico e adesso sto bene, Questa è stata la volta in cui sono andato più vicino alla morte e spero che sia anche la più vicina per qualche decennio. Essendoci passato attraverso posso parlarvi adesso con un po' più di cognizione di causa di quando la morte era per me solo un concetto astratto e dirvi: Nessuno vuole morire. Anche le persone che vogliono andare in paradiso non vogliono morire per andarci. E anche che la morte è la destinazione ultima che tutti abbiamo in comune. Nessuno gli è mai sfuggito. Ed è così come deve essere, perché la Morte è con tutta probabilità la più grande invenzione della Vita. E' l'agente di cambiamento della Vita. Spazza via il vecchio per far posto al nuovo. Adesso il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano diventerete gradualmente il vecchio e sarete spazzati via. Mi dispiace essere così drammatico ma è la pura verità. Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. Non fatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione. In qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare. Tutto il resto è secondario.
Quando ero un ragazzo c'era una incredibile rivista che si chiamava The Whole Earth Catalog, praticamente una delle bibbie della mia generazione. E' stata creata da Stewart Brand non molto lontano da qui, a Menlo Park, e Stewart ci ha messo dentro tutto il suo tocco poetico. E' stato alla fine degli anni Sessanta, prima dei personal computer e del desktop publishing, quando tutto era fato con macchine da scrivere, forbici e foto polaroid. E' stata una specie di Google in formato cartaceo tascabile, 35 anni prima che ci fosse Google: era idealistica e sconvolgente, traboccante di concetti chiari e fantastiche nozioni. Stewart e il suo gruppo pubblicarono vari numeri di The Whole Earth Catalog e quando arrivarono alla fine del loro percorso, pubblicarono il numero finale. Era più o meno la metà degli anni Settanta e io avevo la vostra età. Nell'ultima pagina del numero finale c'era una fotografia di una strada di campagna di prima mattina, il tipo di strada dove potreste trovarvi a fare l'autostop se siete dei tipi abbastanza avventurosi. Sotto la foto c'erano le parole: "Stay Hungry. Stay Foolish.", siate affamati, siate folli. Era il loro messaggio di addio. Stay Hungry. Stay Foolish. Io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso che vi laureate per cominciare una nuova vita, lo auguro a voi. Stay Hungry. Stay Foolish. Grazie a tutti.
9f17fe8c-b716-4ef7-9dde-f56a4c5679a6
« immagine » Quando avevo 17 anni lessi una citazione che suonava più o meno così: "Se vivrai ogni giorno come se fosse l'ultimo, sicuramente una volta avrai ragione". Mi colpì molto e da allora, per gli ultimi 33 anni, mi sono guardato ogni mattina allo specchio chiedendomi: "Se oggi fosse l'ult...
Post
26/07/2017 01:04:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

LUCE E BUIO

22 luglio 2017 ore 01:47 segnala
Oscurità e luce si inseguono instancabili e tracciano strade improbabili ;ci sono cose che possono essere illuminate, ce ne sono altre che vivono il mistero del buio,per sempre. Abbiamo il potere di amare a metà,odiare a metà e vivere per intero. Forze estranee spingono i sentimenti nel cuore,ma le passioni vanno mantenute vive,come fiamme ardenti,altrimenti rotolano giù verso la parte bassa dell'anima,verso un destino che segna per sempre di rimanere indifferente alle emozioni.
23c1e740-ab11-456e-bb65-b1f3d0899522
Oscurità e luce si inseguono instancabili e tracciano strade improbabili ;ci sono cose che possono essere illuminate, ce ne sono altre che vivono il mistero del buio,per sempre. Abbiamo il potere di amare a metà,odiare a metà e vivere per intero. Forze estranee spingono i sentimenti nel cuore,ma le...
Post
22/07/2017 01:47:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

VUOTO

29 maggio 2017 ore 01:31 segnala

VUOTO

MASCHERE

27 maggio 2017 ore 01:28 segnala

Maschere di ferro che il cuore non può scalfire,maschere terribili e infrangibili che seguono la pelle del viso e ne inventano nuove e terribili forme,linee sagomate dall'indifferenza del mondo che gira attorno ai nostri occhi tristi per antichi e introvabili anni di amori profondi,impossibili,incorreggibile realtà,ritrovata fantasia,urli gravi dietro il mio volto tumefatto da un tempo arcigno che,passando come un turbine violento,uragano incontrollabile di cinici amori,ha segnato per sempre quel che resta di me stesso,pezzi di vita frantumati da ignobili creature,scomparse prima di bruciarmi l'anima..per sempre...
e8a800c4-3045-497d-a45c-60f3888ea6b9
« immagine » Maschere di ferro che il cuore non può scalfire,maschere terribili e infrangibili che seguono la pelle del viso e ne inventano nuove e terribili forme,linee sagomate dall'indifferenza del mondo che gira attorno ai nostri occhi tristi per antichi e introvabili anni di amori profondi,im...
Post
27/05/2017 01:28:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

ALLA MENSA DEL SIGNORE

23 maggio 2017 ore 01:11 segnala
E' durissima la lotta con me stesso : implacabile; ne esco quasi sempre sconfitto e chiedo a Dio di Castigare le mie incapacità. Dio è buono e silenzioso. Dio è un racconto strepitoso sul confine della vita. Io sono uno stolto peccatore incapace di sedere alla Sua maestosa mensa...
48ed66e0-add3-4401-9710-8f33592e1e65
« immagine » E' durissima la lotta con me stesso : implacabile; ne esco quasi sempre sconfitto e chiedo a Dio di Castigare le mie incapacità. Dio è buono e silenzioso. Dio è un racconto strepitoso sul confine della vita. Io sono uno stolto peccatore incapace di sedere alla Sua maestosa mensa...
Post
23/05/2017 01:11:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    5

IL TUO ANGELO

05 maggio 2017 ore 22:35 segnala

Ti ho vista piangere stanotte, nel silenzio immane dell'oscurità primitiva, gemiti dolorosi di un cuore spezzato da una tremenda illusione, cupa solitudine di ghiaccio, lacrime bollenti invadevano le gote e poi strapazzavano le labbra, mentre i pugni protesi verso il cielo chiedevano un perdono, chiedevano un nuovo amore finale , cercavano la Dignità di un Dio nuovo che trasformasse il ricordo in una nuova realtà, per vincere la nuvola di improbabile dolore di un'assenza improvvisa che si faceva ormai tormento..Ed io piangevo con te ma tu non mi potevi vedere.

Ti ho visto alzarti, barcollare incerta verso un nuovo mattino, credere ancora di poter vincere una nuova luce ,cadere e poi di nuovo sollevarti intrepida, indomita, decisa mentre la lotta col tuo diavolo divampava e dentro di te lo scontro era totale,mentre l'incerto esito di un violento combattimento segnava per sempre la tua voglia di vincere oppure quella di morire... Ed io ero accanto a te,soffrivo con te,combattevo con te ma tu non mi potevi sentire..

Ora ti vedo vittoriosa di un'impari sfida d'amore , libera e radiosa, slanciata verso un nuovo e folgorante sentiero d'amore dipinto da matite dolci e definitive ,con gli occhi trionfanti e pieni di speranza, di forza , di nuovi colori,, di nuovi progetti e di tremenda e vivacissima vita e piango di gioia insieme a te,ma non mi puoi abbracciare,sono il tuo angelo non te lo scordare
c0b186c1-95ed-4955-9a6f-0e6420f492f4
Ti ho vista piangere stanotte, nel silenzio immane dell'oscurità primitiva, gemiti dolorosi di un cuore spezzato da una tremenda illusione, cupa solitudine di ghiaccio, lacrime bollenti invadevano le gote e poi strapazzavano le labbra, mentre i pugni protesi verso il cielo chiedevano un perdono,...
Post
05/05/2017 22:35:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4