CIO' CHE I LUOGHI RACCONTANO

24 maggio 2019 ore 00:33 segnala

Ci fanno davvero compagnia i luoghi dove grandi amori della nostra vita terminati con un triste distacco,si sono consumati? Come è possibile che il cuore di una persona,si leghi ad un luogo fisico e non ad un essere vivente? Resta davvero "l'amore intorno"?
Penso che un luogo il quale sia stato una concentrazione di amore,ricevuto o donato,conservi in sè stesso la capacità di rinnovare l'amore,attraverso lo sguardo.Spesso però,lo sguardo deve essere consapevole della breve durata del ciclo vitale: tutto questo significa che quando soffriamo per qualcosa o per qualcuno,dobbiamo sempre mantenere salda la capacità di non farci trascinare da sensi di colpa "per aver amato troppo". Pare strano ma, spesso,sentimenti di autoflagellazione,dettati da una concezione penitenziale della esistenza,ci portano a sentire la responsabilità di qualcosa che è finito, come se tutto il male fosse avvenuto per mano nostra.
In fondo al cuore,però,la vista di alcuni posti che ci sono stati cari,ci riscalda forte e ci fa compagnìa,poichè il luogo fisico dell'amore,contiene in sè la forza travolgente di una forte emozione che,nonostante il tempo passi,rinnova la sua potenza,la sua energia vitale,fino ad infonderci la forza di saper convivere con una grande e meravigliosa esperienza ; una grande espressione emotiva della nostra vita che ci serve per continuare a sperare che si possa ripetere in una forma diversa ma altrettanto speciale.
f8ef5ea8-76f2-497b-92bb-a0a0441ed4d1
« immagine » Ci fanno davvero compagnia i luoghi dove grandi amori della nostra vita terminati con un triste distacco,si sono consumati? Come è possibile che il cuore di una persona,si leghi ad un luogo fisico e non ad un essere vivente? Resta davvero "l'amore intorno"? Penso che un luogo il quale...
Post
24/05/2019 00:33:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.