IL NOME DELLA VITA

27 novembre 2017 ore 02:09 segnala

Ci sono cose che non passano,che non si possono smarrire nello scorrere impetuoso del tempo,nel tumultuoso e imprendibile succedersi delle emozioni scandite da colpi brutali di campane interiori,da cupi rintocchi che disturbano i nostri pensieri.
Dobbiamo arrenderci a taluni tipi di tempo presente;dobbiamo subirne i loro effetti come si sopporta il ghiaccio di inverno o il rombo cupo di un tuono.
Non ci chiediamo mai perchè le cose iniziano; ci struggiamo soltanto quando finiscono:è un nostro limite. Viviamo il limbo del destino senza pensare che il pensiero vero è il pensiero totale,cioè la capacità di porci delle domande importanti quando le cose accadono. Invece no. Noi subiamo la volontà del destino anche quando le cose iniziano.
Non siamo pertanto in grado di giustificarne la fine. Tutto ciò ci porta un ingiustificato dolore. Tutto accade. Già...ma perchè accade? Non ci interessa. E' accaduto,è un bene, ci è comodo non spiegarlo. Questo ragionamento è l'inizio della fine.
Ecco perchè dovremmo farci più domande nel momento in cui siamo più lucidi per trovare risposte. Altrimento moriremo con l'incompiuto desiderio di aver voluto dare un nome alla vita senza mai trovare quello giusto..
738c73c0-e6f3-4a15-8e1d-846855f874c0
Ci sono cose che non passano,che non si possono smarrire nello scorrere impetuoso del tempo,nel tumultuoso e imprendibile succedersi delle emozioni scandite da colpi brutali di campane interiori,da cupi rintocchi che disturbano i nostri pensieri. Dobbiamo arrenderci a taluni tipi di tempo...
Post
27/11/2017 02:09:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.