e bbbastaaaaaaa

08 marzo 2018 ore 12:18 segnala
che noia, questa festa, stasera preparo le frittelle di fiori di zucca quelle si!! croccanti, salate al punto giusto, magari se mi viene voglia le ripieno di ricotta e mozzarella filante..e smettiamola con questi mazzettini tristi venduti ad ogni angolo che chiedono pietà per essere state strappate dall'albero che le nutriva e il vento che lasciava i pollini nell'aria, e bastaaaa
Mazzi di fiori di zucca per tutti!
209f83e4-3803-46ff-80f8-838f05a69049
che noia, questa festa, stasera preparo le frittelle di fiori di zucca quelle si!! croccanti, salate al punto giusto, magari se mi viene voglia le ripieno di ricotta e mozzarella filante..e smettiamola con questi mazzettini tristi venduti ad ogni angolo che chiedono pietà per essere state strappate...
Post
08/03/2018 12:18:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

vomito e rabbia

07 marzo 2018 ore 12:10 segnala
salgo con te le cime più difficili, ti porto per mano e ti accudisco, mi preoccupo per te, cerco di non farti mancare nulla di quello che desideri, ti capisco, ti rispetto, ti voglio bene, ti coccolo, ti guardo negli occhi e ti risparmio dolori e fatiche, mi sfogo e mi lascio andare in confidenze che non farei con nessuno, supero ogni tipo di vergogna, so che sei così e oggi ho imparato a farmene una ragione, anche quando dici cose che non avresti dovuto e a fare cose che non avresti dovuto fare,ma ieri ha toccato la mia sensibilità sei stata cattiva,
non hai avuto un briciolo di rispetto per me, e adesso vuoi punirmi restando in silenzio e ritirandoti nelle tue stanze, ma tanto non durerà molto ritorneremo a fare finta che non sia successo nulla,ma dentro di me rimarrà il ricordo di quel gesto che proprio non dovevi farmi...perchè?
b30fcd4b-b9f8-402a-b8cd-3aea0d8434ce
salgo con te la cime più difficili, ti porto per mano e ti accudisco, mi preoccupo per te, cerco di non farti mancare nulla di quello che desideri, ti capisco, ti rispetto, ti voglio bene, ti coccolo, ti guardo negli occhi e ti risparmio dolori e fatiche, mi sfogo e mi lascio andare in confidenze...
Post
07/03/2018 12:10:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    15

è finita l'epoca delle foto rubate!

04 marzo 2018 ore 09:12 segnala
google ha deciso di non farmi copiaincollare l'URL delle immagini...e va bè me ne farò una ragione, però è un ingiustizia che CHATTA non mi espone il blog nella pagina dei blog, solo perchè mancante di foto..comunque...bloginprogress.
buon tutto a tutti!!
7ee40013-d420-4fb7-87a9-1bc7a16b27fb
google ha deciso di non farmi copiaincollare l'URL delle immagini...e va bè me ne farò una ragione, però è un ingiustizia che CHATTA non mi espone il blog nella pagina dei blog, solo perchè mancante di foto..comunque...bloginprogress. buon tutto a tutti!!
Post
04/03/2018 09:12:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

bello il mio blog!

03 marzo 2018 ore 18:28 segnala
Ammazza quanto è bello il mi blog! ultimamente sto scrivendo intensamente e con uno stile veramente affascinante, dai che mi sto facendo grande, sinuosa, morbida,che dire...scesi le famose scale con l'atto firmato, serata buia e tempestosa,ma dopo un anno di travaglio scesi leggiadra come foglia caduta,
il giorno dopo mi svegliai con la sensazione che ...con la sensazione che...non avevo finalmente più nulla da spartire con quella terra..la terra, quella terra odiata amata sudata calpestata, violentata adesso era nostra a metà e stava tutta in due pezzettini colorati che il giorno dopo sarebbero diventati altri zeri in banca, e il giorno dopo ancora altri zeri sul conto di qualcun altro.
Vietato lamentarsi..ma come posso, mi giro e vuoto assoluto, non mi lamento ma non posso non sentirmi sola, lei mi guarda con occhietti piccoli e spaurito, le sue orecchie non sono in grado di reggere una conversazione e si sforza di leggermi il labiale, è stanca ma si fa tanta forza, deve terminare le ultime cose, dannata vita piena di cose....vorrei non aver paura e risparmiarti quest'ultima fatica, ma mi avete insegnato a temere la persona che dovrebbe essere il prolungamento di questa famiglia che piano piano si sta consumando, e così contano le carte, le firme, le date i conti, i notai, gli avvocati, e io prego prego prego, e sai cosa...ho fede e come sempre mi sarà accanto la luce e nella luce vedrò tutto con chiarezza e non avrò paura, e con me nessuno avrà paura aprirò la porta e guarderò tutti in faccia alla luce del l'unico vero bene: L'AMORE.

lilla e pippi

15 febbraio 2018 ore 17:13 segnala
Lilla era bella veloce e sveglia, occhi neri e riccioli al vento, Pippi era un ragazzino intelligente, curioso e pieno di sogni, quando si videro per la prima volta..fu subito sfida, e così tra le onde del mare, all'ombra del bar del lido, tra un cono gelato e una pizzetta, con i GreenDay che urlavano "boulevard of broken dreams " cominciarono a posare l'ascia di guerra e ad impugnare le mani che si intrecciarono per poi stringersi, e furono baci, furono corpi, furono calore e brividi, furono corse per l'ultimo treno, voli per terre lontane, contro tutto e contro tutti.
Lilla cresceva, Pippi osservava sempre più il suo mondo da un microscopio, Lilla esultava per traguardi agognati, foglie di alloro e fiocchi rossi,le stesse foglie e fiocchi di Pippi, lilla correva, Pippi restava al suo micromondo, e furono case, e furono letti, e furono calici e brindisi, ma Lilla non era felice, e furono viaggi, traguardi e stipendi, fu libertà, ma Lilla non era felice, Lilla non era felice, e Pippi lo sapeva.
Furono silenzi, furono grida furono scelte.
Oggi Lilla è tornata, il suo letto, la sua casa, la sua mamma, la sua colazione, il suo treno delle sette, il suo ritorno.
Pippi è rimasto al suo posto, la sua casa, il suo micromondo, le sue cellule su di un vetrino opaco...ciao pippi buon tutto....però potevi essere più sveglio!
Lilla ti ha fatto un regalo, ha scelto di rinunciare a te sapendo che avresti dovuto farlo tu da un pezzo.
Ciao Pippi, la mamma di Lilla!!!!

60d55584-9ae0-4849-a549-2f42997c160f
Lilla era bella veloce e sveglia, occhi neri e riccioli al vento, Pippi era un ragazzino intelligente, curioso e pieno di sogni, quando si videro per la prima volta..fu subito sfida, e così tra le onde del mare, all'ombra del bar del lido, tra un cono gelato e una pizzetta, con i GreenDay che...
Post
15/02/2018 17:13:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

sogni e maschere

11 febbraio 2018 ore 18:14 segnala
Scesi dalla macchina dandoti la destra, passo svelto, tacco comodo ma altissimo, il biondo del taglio era uno spettacolo, stringevo la borsa con grazia e stile e mi chiedevo dove mai avessi imparato quell'andatura, tu alto avvolto nel tuo cappotto nero, capello brizzolato al punto giusto occhi neri e sfuggenti fiero di te e di tenermi accanto,
finalmente dopo settimane, mesi di nuovo insieme, ci passava accanto varia umanità,
e io tu ci specchiavamo nelle vetrine...eppure quella ero io, la io che c'è dentro di me, e tu felice apprezzavi..io meno, perchè sapevo che quello accanto a me e dentro di te era il vero tu, e non apprezzavo!
Concetto difficile, ma che importa l'ho capito e lo scrivo solo per me.
Hai ammazzato quella che sarei potuta diventare, io invece ho tirato su un fantoccio...sembravi un intellettuale del cazzo, un architetto dei miei stivali,
un politico senza scrupoli, un professionista sprezzante del vento e delle mani che mendicavano quattro spicci.
Mi schermavo dietro i miei occhiali, sicura che qualcuno avrebbe visto dietro tanta sofferenza...passi su passi, vetrine su vetrine, un solo caffè, guardavo tutto e tutti, nel silenzio mi sembrava di ascoltare i pensieri della folla, tutti tristi,
ma erano solo i miei pensieri, pensieri di una che sarebbe potuta...ma...i sogni si spezzano e l'anestetico non basta, le ferite si ricuciono, ma i punti restano.
Tornati in macchina...ho cominciato a sognare..ho sognato un altra vita, da quanto non sognavo...è vero i sogni aiutano e tal volta si avverano, poco poco ,ma si avverano, i miei si sono avverati per metà, poi frantumati in fondo ad un mare in tempesta, ma la tempesta finirà.. e allora dovrò ricominciare a sognare, a riprenderli da dove si erano schiantati, riconoscerli, selezionarli, salvare il salvabile.... perchè?????

6221d265-1e84-4621-bf91-ed5312c354f3
Scesi dalla macchina dandoti la destra, passo svelto, tacco comodo ma altissimo, il biondo del taglio era uno spettacolo, stringevo la borsa con grazia e stile e mi chiedevo dove mai avessi imparato quell'andatura, tu alto avvolto nel tuo cappotto nero, capello brizzolato al punto giusto occhi neri...
Post
11/02/2018 18:14:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

sono stanca

05 febbraio 2018 ore 12:14 segnala
Ti svegli e ti ricordi che è lunedì e devi andare in piscina, ti svegli e ti ricordi che l'appuntamento l'ennesimo appuntamento per il benedetto atto sicuramente salterà,
ti svegli e ti ricordi di quel cavolo di messaggio arrivato ieri a cui avresti voluto rispondere, ma che non lo hai fatto perchè non ci voleva proprio, ti svegli salti su e ti ritrovi sola in mezzo a tanti, cammini pensi stringi il Rosario tra le mani ma non ti viene su nessuna preghiera, anzi alzi gli occhi al cielo e chiedi qualcosa, non ricordi neanche cosa, ma chiedi a chi sta lassù di farti capire.
Nello spogliatoio ti sfili gli abiti e ti scopri nello specchio come non sei stata mai, sembri una ragazzina piccola e magra, ti butti in acqua intanto i pensieri galleggiano insieme a te, ci sei abituata, hai sempre sperato che qualcosa cambiasse, torni su, ti butti sotto la doccia, fai pipì sperando che dalla doccia accanto non se ne accorgano, lo fai sempre forse è l'unica trasgressione che ti concedi in quello spogliatoio pieno di donne diverse da te, tu sei una ragazzina che aspetta ancora la sua occasione, loro sono donne vecchie che stanno la per perdere le occasioni, che tu invece cerchi, man mano che lo spogliatoio si svuota resti sola ad infilarti i calzini, ti guardi lo smalto blu e ti dici che hai fatto bene a scegliere quel colore che tanto si abbina alle ciabatte, ma tanto che ti frega, non lo vedrà nessuno è inverno. Alzi lo sguardo e ti senti chiamare la tua compagna di corso ti guarda, si è accorta che sono un po di giorni che non sei la stessa, ma tanto hai deciso di non parlare di non confidarti, sai bene che non serve a nulla, ma lei ti chiede, con gli occhi cerca dentro te cosa non va,allora per non essere sgarbata dici che è un periodo e che passerà, ma lei si ostina a scavarti dentro con gli occhi, e tu ti chiedi chi sa perchè si interessa tanto a te
Lo sai perchè si interessano a te, la tua vita il tuo modo di fare silenzioso e riservato ha sempre attirato attenzione, ma sai bene che sotto sotto non c'è nessun mistero, ma c'è solo tanta voglia di restare sola, libera e senza paure.
dd02ba53-cdae-478b-b795-0771462b72cc
Ti svegli e ti ricordi che è lunedì e devi andare in piscina, ti svegli e ti ricordi che l'appuntamento l'ennesimo appuntamento per il benedetto atto sicuramente salterà, ti svegli e ti ricordi di quel cavolo di messaggio arrivato ieri a cui avresti voluto rispondere, ma che non lo hai fatto...
Post
05/02/2018 12:14:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

chi sa che avranno pensato...

05 gennaio 2018 ore 16:15 segnala
Quando la smetterò di farmi tutte queste paranoie forse comincerò anche a smaltire tutti gli auguri mancati che anche quest'anno non ho fatto, ma andiamo per ordine:
avete presente quei banalissimi gruppi buongiornissimo caffè?
avete presente quelli che tutte le vigilie copincollazzano messaggi e video tremendamenete lesivi dell'intelligenza altrui?
avete presente quelli che spulciano la rubrica con l'ansia di non aver dimenticato nessuno?
avete presente?
Io, invece, me ne fotto, me ne fotto altamente, anzi se potessi vorrei inviare un solo messaggio, quale?
Carissimi contatti, e si contatti, perchè tanto...ma chi vi conosce, dicevo, cari contatti, ma lo sapete che dopo aver cliccato e inviato questo cavolo di messaggio vi siete solamente messi a posto la coscienza? e magari detto fra noi non ve ne importa un fico secco di me di voi e di chi che sia?
che orribile post, vado di fretta devo scollare da qui devo fare tante cose ..per cui..fate un po voi!
899ffc22-ca72-4129-a326-d523581b320c
Quando la smetterò di farmi tutte queste paranoie forse comincerò anche a smaltire tutti gli auguri mancati che anche quest'anno non ho fatto, ma andiamo per ordine: avete presente quei banalissimi gruppi buongiornissimo caffè? avete presente quelli che tutte le vigilie copincollazzano messaggi e...
Post
05/01/2018 16:15:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

così inizio...

02 gennaio 2018 ore 12:32 segnala
Fino a ieri erano tutti sorrisi e strette di mano, passi frettolosi e braccia cariche di pacchi, tappi di prosecco e champagne che saltavano, bollicine che davano alla testa. Stamattina vuoto cosmico, accorgersi che è l'ennesimo giorno, e che importa se 2018 o 2017, quello che importa è che oggi è martedì...che fare che ho fatto e che devo fare, innanzitutto spegnere la sveglia, restare ancora a letto e illudersi che il tour de force è finito, basta tirare fuori tovaglie, lucidare posate, smacchiare cristalli da lavaggi imperfetti di una lavastoviglie che chiede tregua agitando bandiera bianca,basta fare conti su porzioni e invitati, distruggersi con il dilemma di sempre: meglio qualcosa in più o fare il giusto senza strafare?
Intanto scorrono le immagini dell'ennesimo tripudio di giorni inutili ma che per tradizione si devono onorare.
Intanto oggi non sai come cominciare questa sonnecchiosa e ventosa giornata, lui mi dorme ancora accanto e io che sogno il mio latte e caffè caldo da bere in perfetta solitudine come faccio sempre tutte le mattine, finalmente oggi non devo fare presto.
Così mi alzo e mi viene una gran voglia di scrivere, prendo il diario e mi accorgo che non scrivo da tanto, quest'anno non ho molto, ma oggi voglio riassumere tutto e scrivere a penna...comincio.
Finalmente le mie famose pagine croccanti, si croccanti, perchè quando scrivo godo, prendo la penna e la spingo sul foglio come se stessi solcando un terreno gonfio, scrivo e lascio che l'inchiostro scenda denso e morbido sulla riga bianca che aspetta di essere bagnata, scrivo fino a sfinirmi, assaporo la penna rotonda e grossa tra le dita, quasi mi stanco e penso che non scrivevo da tanto sul mio libro della vira...sfinita mi accorgo che è mezzogiorno, intanto intorno a me sono tutti svegli e quasi con vergogna mi ritrovo in mezzo a loro senza pudore, quasi nuda io e il mio diario, e non mi importa se hanno sbirciato...chiudo, mi sento appagata, ma non ho finito..continuo domani..mi piace avevo dimenticato il piacere che si prova a solcare le pagine bianche con l'inchiostro caldo.
Sarà che non sono ancora sazia...ma volevo scriverlo anche qui danzando questa volta sui tasti..
Buon anno a tutti!
ef5ad285-5307-4c01-a193-a045bd5bc4c3
Fino a ieri erano tutti sorrisi e strette di mano, passi frettolosi e braccia cariche di pacchi, tappi di prosecco e champagne che saltavano, bollicine che davano alla testa. Stamattina vuoto cosmico, accorgersi che è l'ennesimo giorno, e che importa se 2018 o 2017, quello che importa è che oggi è...
Post
02/01/2018 12:32:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

finisco così

28 dicembre 2017 ore 11:56 segnala
Basta,
lo so è l'ennesima tentazione, non ci sei riuscito e adesso ci provi con i ricordi in soffitta, ma mettiti comodo e ascolta:
per me non sei nessuno, anzi sei quello finito schiacciato da un tallone, e che tallone, non s'è presa neanche la briga di sporcarsi con tutto il piede, ma ti ha finito con un angolo di tallone, e smettila di tirare fuori i denti il fumo le lusinghe le carezze lascive,con me non attacca, non ho paura o almeno ho capito che non hai argomenti. Che ridicolo che sei, hai tirato in ballo storie di anni e anni fa,
che avevo chiuso negli scatoloni della memoria, è vero è stato bello, è vero ogni tanto lo penso, è vero a volte mi chiedo se anche lui mi pensa, ma è verissimo che tu sei nulla di fronte all'amore che mi attende, per cui come ti dicevo all'inizio,
mettiti in angolo e pensa a quanto triste banale vuota è la tua esistenza senza AMORE!

6e7d204f-f21d-4bd8-82db-f0f55a46a8f3
Basta, lo so è l'ennesima tentazione, non ci sei riuscito e adesso ci provi con i ricordi in soffitta, ma mettiti comodo e ascolta: per me non sei nessuno, anzi sei quello finito schiacciato da un tallone, e che tallone, non s'è presa neanche la briga di sporcarsi con tutto il piede, ma ti ha...
Post
28/12/2017 11:56:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1