astinenza da scrittura

09 aprile 2016 ore 19:57 segnala
ma ve l'ho detto che sono uscita fuori dal gruppo?
ebbene, si sono uscita sbattendo la porta e me ne sono andata, è seguita una fase di riposo di pensieri vari, di letture accantonate e mai riprese..poi improvvisamente...una notifica su WA, come stai, come va...
se vuoi ti invio gli ultimi lavori, ci tengo ad una tua opinione critica.. etc etc.
e così, mi sono ritrovata di nuovo nel progetto, solo che sta volta leggevo dallo spioncino, mi inviava capitoli segreti e rivedevo personaggi, colori sapori, che avevo cercato di dimenticare.
- ma dimmi, il mio personaggio come sta?
- Bhè il tuo personaggio è stato preso da due scrittori, sai tu sei unica, e tenerti il passo è stata dura, e così si è deciso di sezionarlo e assegnarlo a due tra i migliori del gruppo.....
- e dimmi, sta bene, ha mantenuto lo smalto che le ho dato nelle prime pagine?
- ti ho detto che ti invio i capitoli, stai tranquilla, ma adesso leggiti il mio e dimmi che te ne pare.

e così eccomi qua, ho letto ho gratificato chi me lo ha mandato e mi sono chiesta: perchè è successo tutto questo?
e poi, ho fatto bene a farmi mandare un lavoro che non è più il mio?
e adesso che faccio?
c099500b-fa39-4b44-904f-88d62c75f1b2
ma ve l'ho detto che sono uscita fuori dal gruppo? ebbene, si sono uscita sbattendo la porta e me ne sono andata, è seguita una fase di riposo di pensieri vari, di letture accantonate e mai riprese..poi improvvisamente...una notifica su WA, come stai, come va... se vuoi ti invio gli ultimi lavori,...
Post
09/04/2016 19:57:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

sporcarsi le mani

16 marzo 2016 ore 11:11 segnala
qualche mese fa in analisi la mia terapista mi consigliò di darmi da fare,e se avessi veramente desiderato lasciare ogni comodità, mi sarei dovuta sporcare le mani.
Avevo perso mio padre da circa un anno e vivevo un periodo molto complesso, ero giunta in analisi per cambiare la mia vita, ma di fronte avevo soltanto una sterile psicologa che parlava per frasi fatte.
Io le mani me le sporcavo tutti i giorni, per non parlare della forza che la malattia di mio padre mi aveva dato nei mesi addietro.
In quel periodo avevo toccato "di tutto", avevo dialogato con la sua anima, avevo deterso le sue lacrime e accarezzato i suoi sorrisi, tra le mie mani mio padre era tornato bambino, ecco cosa avevo imparato e quale era il mio posto.
Oggi sto ancora dove ero qualche tempo fa, non mi sono sporcata le mani nel senso che intendeva quella stupida psicologa, e così la lasciai appena intuii che avevo di fronte a me una donna non abituata a dialogare con le anime!
09f3cf23-b6f2-437b-96a0-3266f4fdc94d
qualche mese fa in analisi la mia terapista mi consigliò di darmi da fare,e se avessi veramente desiderato lasciare ogni comodità, mi sarei dovuta sporcare le mani. Avevo perso mio padre da circa un anno e vivevo un periodo molto complesso, ero giunta in analisi per cambiare la mia vita, ma di...
Post
16/03/2016 11:11:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    10

lunedì

14 marzo 2016 ore 11:51 segnala
Lunedì, sono incazzata nera, ma non si vede tranquilli, lo so soltanto io il mio cuore che va a mille, poi si ferma, poi riprende, insomma se la suona e se la canta come vuole, e io sto qua, in balia dei suoi battiti e non solo, in balia delle giornate che si dipanano come gomitoli, in balia di eventi che non avvengono mai nonostante mi dico che bisogno credere nei sogni affinché si avverino, ma lasciamo perdere, e torniamo alle balie.
Dicevo, in balia, in balia di pensieri che mi scuotono per poi ritornare calma, in balia di improvvisi rossori che mi ricordano che sto entrando in menopausa.. e chi se ne frega.
Il punto è un altro, come si può abbandonare una persona e cadere nell'oblio?
Poi mi chiedono perchè non credo nell'amicizia, eccerto, non ci credo perché l'amicizie non esiste, o se esiste deve fare i conti con i compromessi, dire le cose a metà, ignorare realtà che farebbero male, insomma, io non credo nell'amicizia perchè voglio essere libera!!!!
Mi hai tampinata per due anni, ho accettato anche il tuo modo superficiale di trattare le persone, come ho elogiato la tua sensibilità, mi sono sciroppata tutte le tue storie ingarbugliate, più per come le raccontavi che per quelle che erano, alla fine, "hai ragione, hai ragione dici bene dici bene, sei una donna in gamba, ti ammiro", e poi sei sparita... neanche una telefonata....ti sei offesa perché ti ho detto la verità?
hai fatto di tutto per fartela dire, e poi, ho creduto di aprirti gli occhi, ma mi sa che hai cambiato soltanto la montatura degli occhiali, perchè hai voluto continuare a vedere quello che ti faceva comodo!
Ma va bene così, ti rispetto, non dovevi seguirmi a tutti i costi,... però una telefonata potevi pure farla, me ne hai fatte tante quando avevi bisogno di me!!!!
Ciao Fel. mi hai deluso tantissimo!
2fca0da5-6d87-4b14-a817-04fae349c3d3
Lunedì, sono incazzata nera, ma non si vede tranquilli, lo so soltanto io il mio cuor che va a mille, poi si ferma, poi riprende, insomma se la suona e se la canta come vuole, e io sto qua, in balia dei suoi battiti e non solo, in balia delle giornate che si dipanano come gomitoli, in balia di...
Post
14/03/2016 11:51:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    6

amici carissimi...

08 marzo 2016 ore 14:53 segnala
Non so come non so quando, ma all'improvviso tutto intorno a me ha cominciato a prendere forma, e mentre questo accadeva, il coraggio diventava sempre più prepotente,e sapevo finalmente chi ero dov'ero e che volevo.
con un comunicato stampa ho salutato tutti i colleghi di scrittura, topo compreso, e me ne sono andata.
qualcuno ha detto che dovevo rimanere, qualcuno ha detto che infondo ho fatto quello che molti non hanno il coraggio di fare, qualcuno ha detto che si è perso un valore prezioso.
Non mi interessa, so solamente che andando via da quel posto che era diventato troppo stretto per me, stavo finalmente dando un calcio a tutte quelle occasioni della vita che ho sempre subito per quieto vivere,finalmente avevo scelto una posizione e non mi importava chiarire, parlare, mettermi in discussione l'importante per me era rinascere a nuova vita.
Il collettivo di scrittura mi era servito, ero uscita finalmente fuori e sapevo finalmente cosa cercavo.
Non butto tutto alle ortiche, sicuramente mi restano le belle serate passate a scrivere decidere, fantasticare finali,ma ancora di più mi resta la consapevolezza di aver capito che i gruppi funzionano quando si decide con una testa condivisa, e non con tante teste che vanno per conto proprio, perciò.. buona vita a tutti e al prossimo romanzo!
eb46444e-27e6-46f8-bfc3-51016156d615
Non so come non so quando, ma all'improvviso tutto intorno a me ha cominciato a prendere forma, e mentre questo accadeva, il coraggio diventava sempre più prepotente,e sapevo finalmente chi ero dov'ero e che volevo. con un comunicato stampa ho salutato tutti i colleghi di scrittura, topo compreso,...
Post
08/03/2016 14:53:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    18

perplessa, ma non troppo

21 febbraio 2016 ore 18:18 segnala
che settimana orrenda ho appena trascorso.
Colonna sonora è stato il mio mal di testa, ma questo è scontato, poi c'è stato il corso di scrittura creativa, e che ve lo dico a fare, una delusione atomica.
stiamo scrivendo il secondo romanzo da pubblicare, e a differenza del primo...questo detto tra noi, è partito con i migliori auspici, siamo al sesto capitolo, e le cose sono precipitate in modo irreversibile, solo perchè il " topo" ha deciso che le rane, si le rane, fanno eccitare, si fanno eccitare, avete letto bene.
Ma andiamo avanti, sono arrivata alla conclusione che prima di cominciare questo percorso creativo scrivevo molto meglio, e chi se ne frega se a leggere non avevo un editor, adesso l'editor che mi legge e mi corregge, credo mi abbia fatto fare un passo indietro.
Mi è venuta meno l'ispirazione, non riesco ad amalgamarmi al gruppo, ma nonostante tutto non ho perso la stima di me stessa,credo di essere una brava scrittrice.....
poi sempre della serie questa settimana, ho fatto una visita neurologica, starete pensando : era ora.. questa pazza se ne è accorta di avere seri problemi, vi rispondo tosto, Si! me ne sono accorta!
Poi ho presenziato ad una presentazione di un libro, gran bella serata, bella gente, panorama variegato, media età 70 anni, ad abbassare la media c'ero io il figlio della scrittrice e credo la proprietaria della libreria..ma comunque mi sono divertita e mi sono chiesta:
se io per prima non ho comprato il libro chi mai acquisterà sti benedetti libri?
comunque mercoledì giornata relax, e lunedì prossimo... ma questa è un altra storia..la racconterò poi!
b4754dd5-4068-47ba-b729-d06fe3f21306
che settimana orrenda ho appena trascorso. Colonna sonora è stato il mio mal di testa, ma questo è scontato, poi c'è stato il corso di scrittura creativa, e che ve lo dico a fare, una delusione atomica. stiamo scrivendo il secondo romanzo da pubblicare, e a differenza del primo...questo detto tra...
Post
21/02/2016 18:18:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

cosa devo ancora sapere....

09 febbraio 2016 ore 11:17 segnala
Lo faccio adesso, no adesso lo farei di corsa e con il fiato sul collo,.
lo faccio dopo, e se dopo succede che non posso?
comincio adesso e poi dopo continuo, e se poi mi passa l'ispirazione?
veramente non è che ho tutta questa ispirazione...magari scrivo un pensiero nel blog, tanto quello che li logge?
quattro gatti, che magari ti leggono e alla fine si scordano pure quello che hanno letto, se va bene, ma se va male ti leggono a metà e visto che non ci sono frasi forti, parolacce imprecazioni varie, chiudono e passano oltre.
allora scrivo per me, scrivo perché ho bisogno di scrivere questo pensiero che mi è passato per la mente guardando lo schermo del PC.
ebbene, perché quando devo fare una cosa cerco sempre il posto il tempo e la voglia giusta?
facendo così rischio sempre di non cominciare nulla, e devo ammettere che tutte le cose che ho cominciato senza progettarle mi sono sempre riuscite alla grande, e allora... che faccio adesso?
mi faccio la doccia mi vesto e comincio seriamente a produrre, oppure ancora così, mezza scombinata e scompigliata mi butto nel progetto e giovedì finalmente avrò la mia brava produzione e dovrò solamente imbastire e dedicarmi alla presentazione verbale del progetto che abbiamo deciso di portare avanti?
domande domande domande.....
signori cari..giovedì vi saprò dire come sono andate le cose.. per adesso beccatevi lo screen del PC


f382de9f-de86-4c75-b1b9-cf53410f0d2c
Lo faccio adesso, no adesso lo farei di corsa e con il fiato sul collo,. lo faccio dopo, e se dopo succede che non posso? comincio adesso e poi dopo continuo, e se poi mi passa l'ispirazione? veramente non è che ho tutta questa ispirazione...magari scrivo un pensiero nel blog, tanto quello che li...
Post
09/02/2016 11:17:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

nervosaaaaa

02 febbraio 2016 ore 14:44 segnala
oggi l'inquietudine mi sovrasta, nulla di importante, ma seduta sul cesso e guardando come splende il piatto doccia, mi chiedevo cosa avessi mangiato e se ero in linea con il programma alimentare che mi sono scaricata da internet, che poi che cazzo devo dimagrire.. ma comunque è importante tenere il peso sotto controllo dopo aver sfiorato l'anoressia travestita da depressione. dicevo, mentre ero seduta sul gia detto, ho cominciato a ripensare al maesto, e si ormai ve l'ho fatto conoscere, è uno stronzo, piccolino secco, pelato, due occhietti da topo, e tanta saccenza.
ebbene, pretendere da me un tipo di scrittura che mi ha caratterizzato nell'età dell'adolescenza è troppo, e quel che è troppo è troppo.
mentre formulavo queste idee, mi sono ricordata di aver lasciato mio figlio in cucina a mangiare da solo, proprio solo no, con lui c'è la balivo il tg3 e credo la frutta, perchè è passato un bel po e dal bagno sono passata al pc, lavandomi la mani si intende!
comunque in tutto questo c'è un martello pneumatico che mi rimbomba sulla testa, grazie ai lavori di ristrutturazione del proprietario del piano di sopra, e per finire i sensi di colpa che mi assalgono tutte le volte che mi viene l'ispirazione di scrivere con una cucina sporca e piatti da lavare, al prossimo libro con i ricavi assolderò una colf solo ed esclusivamente per sparecchiare e apparecchiare.
poi un giorno vi parlerò della colf che ho già e che viene da me per fare psicoterapia, e il bello è che la pago anche..io a lei, quando dovrebbe essere il contrario....
3991f7d4-a36f-430f-b59f-38eca75dcf6d
oggi l'inquietudine mi sovrasta, nulla di importante, ma seduta sul cesso e guardando come splende il piatto doccia, mi chiedevo cosa avessi mangiato e se ero in linea con il programma alimentare che mi sono scaricata da internet, che poi che cazzo devo dimagrire.. ma comunque è importante tenere...
Post
02/02/2016 14:44:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

vai con lo sfogo...

26 gennaio 2016 ore 18:41 segnala
maestro de che.. maestro di questa minchi@, sei uno squallido non hai i numeri per fare quello che credi di fare bene, ok, siamo al secondo anno, e sono appena all'inizio , ma è in momenti come questi che ti direi a muso duro che mi stai sulle palle, va bene la buona educazione, va bene la mia pazienza, come tu stesso hai sostenuto nei giudizi che hai dato lo scorso anno, ma non potevi sprecarti di più e dirmi se ti piacevo o no?
perchè non dire4 tutto quello che pensavi e pensi, invece di guardarmi con quegli occhietti da topo e restare tutte le volte in silenzio, perchè non dici quello che in quella mente perversa, perchè io lo so tu sei perverso.. perchè non dici una volota e per tutte che io ti faccio schifo! ti stimerei di più, giuro!
non sono tagliata per le scene cruente, per il sangue e per le cene con delitto..vuoi sfidarmi? stasera sto pensando di abbandonare la nave , di non fare più parte dell'equipaggio, voglio scendereee.
Sarebbe più facile presentarmi in studio e fare scena muta, ma non è nel mio stile, dire che non ci sono riuscita, mi è morto il gatto, mia nonna in ospedale, queste scuse nemmeno in prima media le ho mai dette.
non lo so come andrà a finire tra noi due, ma sta di fatto che oggi sto con un piede dentro e uno fuori...vedremo...malefico topo!
7fde1c70-2567-4a6a-bdf2-cd484ec3d2ea
maestro de che.. maestro di questa minchi@, sei uno squallido non hai i numeri per fare quello che credi di fare bene, ok, siamo al secondo anno, e sono appena all'inizio , ma è in momenti come questi che ti direi a muso duro che mi stai sulle palle, va bene la buona educazione, va bene la mia...
Post
26/01/2016 18:41:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

sentirsi fuori luogo

21 gennaio 2016 ore 15:45 segnala
Sentirsi fuori luogo, ecco è così che mi sento,oggi la mia testa vuole tutt'altre cose, invece io mi ostino a fare sempre le stesse dannatissime cose.
sentirsi altrove è un lusso, fissare un punto e concentrarsi sul respiro è un altro lusso, bighellonare nelle vite altrui spiando attraverso le foto che si ostinano a pubblicare è di un triste infinito, eppure a volte mi ipnotizzo sul cazzo di fb a guardare come gli altri perdono il loro tempo illudendosi di stare sulla cresta dell'onda solo perchè hanno presenziato ad una festa hanno elargito sorrisi ammiccando sguardi e tenendo in dentro le pance.
devo prepararmi tra poco ho un appuntamento importante ma oggi proprio non mi va di programmare nulla, ultimamente tutto ciò che riguarda la casa, l'ordine, la spesa le varie mansioni, vorrei che non fossero di mia competenza, eppure, più le schifo e più mi accanisco ad essere perfetta e maniacale, ultima mania? tenere lucido il cesso.. riderete, ma è così, mi sono fissata con le ceramiche del bagno, mi sono fissata e ho deciso che la signora delle pulizie mi deve far pulire il cesso come dico e quando voglio io..praticamente due volte al giorno, e se non lo faccio mi sento male!
intanto l'emicrania va per conto suo, le spalle scricchiolano e adesso devo proprio andare.. alla prox!

ea2737fa-7f86-4471-847b-8cdf44756149
Sentirsi fuori luogo, ecco è così che mi sento,oggi la mia testa vuole tutt'altre cose, invece io mi ostino a fare sempre le stesse dannatissime cose. sentirsi altrove è un lusso, fissare un punto e concentrarsi sul respiro è un altro lusso, bighellonare nelle vite altrui spiando attraverso le foto...
Post
21/01/2016 15:45:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    6

noia mortale

19 gennaio 2016 ore 17:40 segnala
la noia mi assale, siamo alle solite, incontri preliminari con l'editor, divergenze di opinioni circa trame personaggi e componenti del gruppo, a volte mi chiedo che ci faccio li dentro,poi mi basta un cenno del capo, e mi rendo conto che tutto sommato non è da buttare la mia idea.
Del resto lo scorso romanzo fu premiata la mia idea di finale, e quest'anno è stata presa in considerazione l'idea di un mio personaggio, per cui anche se non sono quella scrittrice eccelsa che vorrebbe il capo, deve ammettere che senza di me mancherebbe la finezza nel gruppo.
Mi ritengo elegante nella forma, non sono sboccata, e non ho bisogno di descrivere scene esplicite di sesso per rendere il racconto eccitante, credo di eccitare in modo diverso il mio lettore.
Sta di fatto che qui dentro mi sfogo e manifesto le mie perplessità, a volte mi sento un incompetente di fronte a tutti gli altri quando ci riuniamo e dobbiamo decidere in due ore il capitolo, mi sento impreparata, quando cominciano ad elencare tutto lo scibile umano sui libri più strani che; ammetto, non ho mai letto ne mi è mai venuta idea di leggerli.
Quando scrivo qui dentro non me ne frega un cavolo di chi mi legge e che pensa, ma quando sto in riunione con il capo pondero pure le virgole, e puntualmente l'editor mi elimina come minimo un centinaio di battute alle mie produzioni, che poi a dirla tutta sono anche le mie preferite... bho?! Che dire... a maggio esce il libro ed in produzione ne sta nascendo un altro.. staremo a vedere!
0ea2baa7-e7dd-478e-ba03-799ea49a0dd1
la noia mi assale, siamo alle solite, incontri preliminari con l'editor, divergenze di opinioni circa trame personaggi e componenti del gruppo, a volte mi chiedo che ci faccio li dentro,poi mi basta un cenno del capo, e mi rendo conto che tutto sommato non è da buttare la mia idea. Del resto lo...
Post
19/01/2016 17:40:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1