Sedicesima Puntata: Divagare

26 gennaio 2016 ore 23:01 segnala
Io sono la persona meno adatta a fare discorsi diretti. Per quanto con te, voi, noi, io, cercò di essere chiara e diretta, divago. Divago troppo. Sembro sempre impacciata ad affrontare discorsi precisi o la prendo alla larga o alla larghissima. Non esiste mai una via diretta, fissa.
Quando mi trovò alle stretta molte volte cercò di divagare di proposito.
È come se essere diretta mi facesse stare male come il lattosio. Non fraintendiamoci. Non sono una persona che non affronta i discorsi o i problemi. Li affrontò a modo mio.
Tergiversare è un arte da poco, la mia è illustre con una puntina di divagare, giusto mix e ricetta per affrontare i discorsi.
Non vi faccio un elenco o un esempio, se volete commentare con una domanda diretta vi darò un sano, genuino, assaggio.
Quando me lo fanno notare è peggio. Divago ancora di più. È come se fossi su di un grosso gommone su un fiume, il discorso,rafting, poi? Il fiume diventa meno impervio, diretto, liscio, calmo, perché? Perché divago? E sopratutto perché dico di non voler usare esempio e poi lo faccio?
Perché prendo sempre la via peggiore, raffiche, scossoni, tumulti, ti senti a disagio, inadeguato, bagnato fino all'osso di una strana forma di codardia liquida. Acqua di codardia.
Ma appena le raffiche finiscono e devi fermare il gommone ti accorgi che gira e rigira devi affrontare la cosa, l'acqua è finita, le rapide, tutto. Devi arrivare al dunque. Forse anche nei miei vecchi scritti ho divagato dalla meta. Ma sono una piccola Alice in the gnegnerland e tu mi insegni che nella storia originale, Alice si perde, cosi io nei miei discorsi, credo, no?
Sappiate che ognuno di voi, chiunque, effettivamente, riesca a essere diretto ha con se la mia invidia. Vi odio, tutti.
Oggi è così raro che io non divaghi. Io personalmente sono una divagatrice seriale!
Riuscirò a non tergiversare così? Affronterò mai un discorso, dritto per dritto?
Questo mio divagare molte volte mi porta a ripetere molte volte le stesse cose per "farmi comprendere meglio" rendetevi conto di questo mio aspetto altresì definito con una parola, una sola, unica, logorroica.
Adesso che ho divagato anche qui abbastanza ti lascio a pregevoli letture..non le mie.
Ti ringrazio sempre, Naoko.
82a100f9-54e9-4bbf-ac16-6657bd58e341
Io sono la persona meno adatta a fare discorsi diretti. Per quanto con te, voi, noi, io, cercò di essere chiara e diretta, divago. Divago troppo. Sembro sempre impacciata ad affrontare discorsi precisi o la prendo alla larga o alla larghissima. Non esiste mai una via diretta, fissa. Quando mi trovò...
Post
26/01/2016 23:01:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. RoxyAlica 27 gennaio 2016 ore 17:00
    :sbong già temo le altre puntate, ma partirò dalla prima...
  2. Naoko 27 gennaio 2016 ore 20:56
    guarda pure gli altri post =)
  3. CiNESCAUS86 15 febbraio 2016 ore 19:34
    Divagare è un'arte che può tornare utile in momenti di difficoltà... Basta che tu butti un occhio alla nostra classe politica per capire quanto sia utile questa forma di "dispersione mediatica"...
  4. cuginaItt 23 febbraio 2016 ore 18:23
    Straordinaria ;)
  5. Naoko 23 febbraio 2016 ore 18:46
    Grazie mille. Spero che anche il resto del blog ti piaccia.
  6. cuginaItt 23 febbraio 2016 ore 18:48
    Ho letto tutto che tu ci creda o no ;)
  7. Naoko 23 febbraio 2016 ore 18:49
    *___* grazie ci tengo. Critiche e complimenti sono ben accetti! voglio sempre scrivere di meglio! XD
  8. cuginaItt 23 febbraio 2016 ore 18:52
    Mi hai fatto tornare la voglia di scrivere, ed è piacevole questo :), Sei diretta nello scrivere anche se ti sembra di divagare.
    Brava ;)
  9. Naoko 23 febbraio 2016 ore 18:54
    Ancora grazie oggi mi hai rallegrato la giornata! =)
  10. cuginaItt 23 febbraio 2016 ore 18:58
    È stato reciproco credimi, non devi ringraziarmi orsù sono semplicemente oggettiva.
    Grazie a te.
  11. Naoko 23 febbraio 2016 ore 19:00
    grazie ancora *_* buona serata!
  12. finalmenteriammesso 25 agosto 2018 ore 18:15
    Divagare non è un pregio ne un difetto, forse è un sistema di autodifesa, una caratteristica che una persona può avere, può piacere o meno, a te o agli altri, cosi come l'esprimersi, a parole o scrivendo, ed è scrivendo che probabilmente te ti senti più sicura. Avercene di logorroiche come te.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.