VORREI UN'ALTRO CUORE

21 settembre 2010 ore 11:55 segnala

Avrei tanto voluto regalare il tuo sorriso alla luna perchè chi la guarda possa pensare a te.Avrei tanto voluto portarti davanti all'altare di dio e pronuciare quella frase:si lo voglio!.Ti avrei amata per tutta la vita e adesso che mi rimane? un ricordo un ricordo indelebile per tutta la vita .Ho sempre il tuo ricordo davanti ai mie occhi ogni posto ogni odore ogni sguardo di qualsiasi persona.Potrei baciare tante persone ma ogni volta che mi sdraio sul mio letto penso sempre alla persona che amo cioe te!Dicono che per amore non si muore e allora a me cosa succede? me lo sapete spiegare? L'unica cosa che posso fare e cancelarti ci vorrebe un'altro cuore e sai perche? perche quello che mi appartienne non lo sa fare.L'unica cosa che fa e amare  te e battere forte quando ti vede e dice sempre T I A M O !

ki sei?

20 settembre 2010 ore 11:11 segnala

Non ti riconosco più sei cambiata all'improviso,io ti avrei dato l'anima.Tutto all'improviso...non sai quanto male mi hai fatto,quante notti ho passato a pensare a te,per farmi una ragione per capire perche mi hai lasciato.Io ancora non ho capito,oppure non voglio capire ma io ti amo ancora anche se sto facendo finta che non ti penso più e solo una mia difesa nei tuoi confronti..ogni volta che ci incontriamo io faccio finta di niente che sto bene e mi diverto.Ma non e vero, io sto male perche so che io e te non potremo mai piu tornare la coppia di una volta,che ci amavamo, ridevami e scherzavamo come due bambini.Stanne certa che io non ti dimenticherò mai e poi mai...

Amici,pezzi di cuore

10 settembre 2010 ore 07:46 segnala

I veri amici amano condividere momenti preziosi che la vita riserva a loro,come le piccole cose dell' esistenza per cui vale la pena vivere ogni giorno.....Lo splendore dell'amicizia non e la mano tesa nè il sorriso gentile nè la gioia della compagnia:è l'ispirazione spirituale quando scoprimo che qualcuno crede in noi ed è disposto a fidarsi di noi.

ki e stato lasciato

10 settembre 2010 ore 07:30 segnala

Mi riferisco principalmente all'amore. Sento troppo spesso di storie fallimentari e di ragazzi che, per paura di tornare a soffrire, non amano più. Non esiste errore più grande. Ve lo dice uno che ultimamente di batoste ne ha prese. Sono stato lasciato diverse volte per vari motivi, ognuno dei quali era concettualmente corretto. Questo non vuol dire che non abbia sofferto... E' naturale soffrire alla fine di una storia d'amore, specie se si è dalla parte di chi è stato lasciato. La sofferenza di chi lascia sta esclusivamente nel fatto di sentirsi in debito con chi li ama ancora. Chi lascia si sente un traditore, anche se non ha tradito. Questo pensiero passa nella mente e sfiora il cuore di striscio. Lo ferisce lievemente e se ne va. Chi lascia sente dentro il desiderio di cambiare, si convince che ha fatto la cosa migliore, sta bene con se stesso... Chi viene lasciato invece non ha nulla a cui aggrapparsi. Non ha presente, non ha futuro. Si attacca cosi al treno del passato e comincia il suo viaggio. Comincia a tartassare la sua mente con inutili 'perchè', ad avere paura di guardare in faccia la semplice realtà che l'altra persona non lo ama più. Pensa che se avesse agito in un altro modo sarebbe stato tutto diverso. Questo pensiero passa nella mente e colpisce in pieno il suo cuore, togliendogli la forza di tornare a battere.  Chi viene lasciato cerca di fare dell'altro, ma a cadenze regolari torna a pensare che ora è solo, e che non può fare nulla per cambiare le cose. Guarda in continuazione il cellulare, sperando in uno squillo. Controlla continuamente la mail per vedere se ci sono lettere per lui. Niente. Chi viene lasciato soffre un dolore che chi lascia non può capire.

Cosi, a poco a poco, si smette di amare, forse per paura di soffrire ancora.Ma e sbagliato..la vita e fatto di amore.

le parole di quella canzone colpivano cm pugnalate

29 agosto 2010 ore 08:19 segnala

Ricordo i momenti di un tempo ormai passato,ricordo quando il cuore era leggero,quando i sorrisi sbocciavano naturalmente come i fiori al mattino.Ricordo le giornate spensierate,ricordo quando sentii quella canzone per la prima volta.Chiamatemi masochista, ma io l'ascolto ancora.T I A M O