Racconto di un cuore, nel cuore della notte...

21 novembre 2017 ore 00:58 segnala

Arriva un momento nella notte in cui il mio desiderio di te si spinge oltre il limite del buio che si scioglie intorno; e' l'attimo in cui le mie mani ti cercano vibranti, cieche del tuo essere altrove ...lontano.

E anche in questa notte, in cui la tue parole mi hanno appena abbracciato e il cuore ti ha portata vicino, sento il sottile dolore per la mancanza del contatto dei nostri corpi, del loro fondersi alla ricerca di quella totalità che prima si delinea nella mente, ma che si frantuma poco dopo nella distanza.


Non e' solo il pensiero di fare l'amore con te che mi eccita: la mia fantasia si sfama di ogni più piccola cosa che in qualche modo ti identifichi come unicità nel mondo, come preziosità per me...
E allora non e' più solo il mio corpo, ma la mia mente ad essere eccitata, e quando il pensiero riesce a viverti in quelle mille situazioni e momenti del giorno,e della notte, io ti raggiungo: ed e' lo zenit ...il climax mentale.

Una forma di piacere che e' anche mancanza, una forma di piacere che scuote e tormenta, composto di nostre compresenze immaginate, sfiorate dalla punta delle dita...Pensarti nei gesti più normali e quotidiani mi riempie di tenerezza .. e, pensare che anche tu in quei momenti, tra lavoro e un conflitto dell'anima, tra una telefonata e un vaffa , mi ascolti, mi gonfia gli occhi e il cuore...

Sei importante, quanto inaspettata.

Non sò darti un tempo: ancestrale, infinito, fantastico, relativo o semplicemente, terreno ...ma tutto quello che sono trova spazio in te.

E vorrei che tu ti fidassi di me, del mio amore che saprebbe essere anche bene, comprensione, abbraccio, scambio, comunicazione.
E ancora: ti vorrei dire un'infinità di altre cose, ma milioni di chilometri di parole non trovano e non potrebbero, il piccolo spazio di una sintesi.

Si, Ti amo, e adesso ti vorrei qui a farci l'amore , vorrei tenerti dentro di me nel corpo, si proprio "tenerti", come sento sei nell'anima, vorrei che le mie mani passeggiassero sul tuo corpo fino alla pazzia, e che la mia bocca ti procurasse i brividi e le sensazioni più inconfessabili ...vorrei tu fossi vestita solo di me, ricoperta solo della tenerezza di baci e carezze. Sì, vorrei...

Si, Ti amo, la mia gioia è proprio dirtelo, anche se nel silenzio di queste righe, e sentire quanto sia vero; credere in te, vento nuovo che mi piega e' credere ancora e, in questo momento mi sento cosi vicino all'essenza di te, che tutto il resto scompare e non e' neppure un resto, ...è il nulla.
7888a7cb-d28b-4b80-b454-25748adf85be
Arriva un momento nella notte in cui il mio desiderio di te si spinge oltre il limite del buio che si scioglie intorno; e' l'attimo in cui le mie mani ti cercano vibranti, cieche del tuo essere altrove...lontano. E anche in questa notte, in cui la tue parole mi ha appena abbracciato e il cuore ti...
Post
21/11/2017 00:58:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. FASHIONgirl1987 22 novembre 2017 ore 20:24
    Fortunata colei a quale hai dedicato queste bellissime parole . Sei un grande poeta amico mio :-* :-* :-*
  2. rebell.song 10 dicembre 2017 ore 10:30
    :cuore
  3. p.arnassius2 11 dicembre 2017 ore 22:25
    :rosa :rosa :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.