Vieni? No, resto qua!

12 ottobre 2017 ore 18:39 segnala
Le pare sessuali degli uomini sono sempre state le solite:
durare un sacco, far urlare la propria partner durante la sco**ta e avere un attrezzo grosso.

Per l’ultimo punto, li se la natura è stata avara c’è poco da fare.
Si, ci sono operazioni di falloplastica ma sono più quelle che ti fanno ritrovare con un’appendice bitorzoluta e bluastra di quelle che risolvono il problema.

È innegabile che il maschio abbia sempre pensato che il livello di piacere sessuale della donna lo si misura a seconda di quanto urla o mugola.
Ricordo un mio amico, ora ricoverato in un centro di igiene mentale: andò in depressione perché tutti noi raccontavamo di donne che ululavano di piacere.
Ebbene si, anche io, in gioventù, avevo donne che venivano in macchina con me, sco**vano con me e ululavano grazie a me.
E ti credo, se ti ritrovi la leva del freno a mano nel c**o...a meno di non essere una Dea dell'anal...altroché se ululi.
Ma al di la dei trucchetti subdoli, tutti noi ci vantavamo di questo.
Lui sembrava soffrire la cosa, si sentiva inferiore a noi per quello che era la potenza e la bravura sessuale.
Aveva una ragazza da un po’ di mesi, molto carina e dolce.
Si narra che le tentò tutte: lesse il Kamasutra, il Tantra, le ricette di Suor Germana, ma nulla. Scop**ano ma non c’era verso che la sua ragazza dimostrasse di gradire emettendo latrati, ululati, nemmeno una bestemmia.
Lui non ce la fece più, il cervello gli andò in vacca e dovettero ricoverarlo dopo che aveva tentato il suicidio ingerendo sette chili di ciccioli.
Solo dopo si scoprì che la sua ragazza era muta.

Come dicevamo, anche la durata ha – secondo il cervelletto grosso come un cappero che caratterizza i maschi – la sua importanza.
Beh, logico: se tu appena vedi la tua donna nuda...vieni, ti giri dall’altra parte nel letto e istantaneamente ti addormenti con rivolo di saliva e bolla al naso, la lady potrebbe un po’ inca**arsi.
Ma è anche vero che se una donna non è pluri-orgasmica, continuare a pompare come un dannato non serve.
Ma noi, illusi che più si durasse e meglio era, ecco che studiavamo le tecniche per durare di più.
C’era chi sco**va ubriaco perso…dopo un po’ doveva aprire la portiera, vomitare e farsi accompagnare dalla poveretta a casa.
Altri facevano uso di sostanze strane…sigarette truccate per esempio.
E li duravi si…eri fulminato e non capivi nulla di quello che stavi facendo.
Iniziavi a fare sesso…non provavi nulla…andavi avanti e indietro e pensavi ad altro.
Tornavi alla realtà quando sentivi la tua partner russare.
Allora scendevi, la portavi a casa, la svegliavi e vi salutavate.

Io invece avevo un sistema sano ed economico:
quando sapevo che avrei fatto sesso, un po’ prima mi facevo una...beh mi masturbavo.
In teoria funzionava, in pratica, visto che ormai il mio "Sad Song" aveva dato, non si rizzava più. E quindi, dopo che la tipa aveva applicato tutte le tecniche di sua conoscenza per farmelo venire duro, sia manuali che orali, passava a quelle scritte, ovvero, scendeva dalla macchina indispettita e con un chiodo incideva sulla portiera della mia macchina "NON TI TIRA" a lette cubitali.
Non potete immaginare i soldi che ho speso dai carrozzieri.

Per risparmiare, quindi, decisi di andare a zo**ole…che almeno li che vengano o no, che tu sia superdotato o meno, nessun problema: le paghi e non rompono.

b6a10ec8-cb7a-44d5-b07e-ee3596866d23
Le pare sessuali degli uomini sono sempre state le solite: durare un sacco, far urlare la propria partner durante la sco**ta e avere un attrezzo grosso. Per l’ultimo punto, li se la natura è stata avara c’è poco da fare. Si, ci sono operazioni di falloplastica ma sono più quelle che ti fanno...
Post
12/10/2017 18:39:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.