Importante - MINACCIA GLOBALE

07 novembre 2016 ore 00:54 segnala

Video prorogato fino alle 22 di mart.8 nov.2016 è qui disponibile in streaming gratuito(per poi togliere da youtube e presentare nei cinema). Dopo la prima assoluta del 30 ottobre su National Geographic Channel, Before the Flood/Punto di non ritorno, il documentario sui cambiamenti climatici e disastri ambientali prodotto e interpretato da Leonardo DiCaprio.
VEDERE QUESTO DOCUMENTARIO, CI FA CAPIRE CHE TUTTI NOI POSSIAMO COLLABORARE AL CAMBIAMENTO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI. NON E' UN FILM MA LA DURA REALTA' PER NON ARRIVARE AL PUNTO DI NON RITORNO.


Quali sono le cause del riscaldamento globale? Siamo ancora in tempo per invertire il processo? In qualità di messaggero di pace delle Nazioni Unite con delega al clima, Leonardo DiCaprio ci racconta l’impatto devastante del cambiamento climatico sul nostro pianeta con Before The Flood, un evento televisivo prodotto da Martin Scorsese. In viaggio nel mondo per documentarci con capi di stato, scienziati e il nostro amato Papa Francesco, ecc...
https://www.youtube.com/watch?v=qluqp4xmkqI&oref=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3Dqluqp4xmkqI&has_verified=1
Pubblicato il 30 ott 2016
Data di uscita 2016 - Durata 1:35:38 - Lingua Italiano - Director Martin Scorsese -
Sceneggiatore Leonardo Di Caprio - Categoria Documentari - Licenza-Licenza YouTube standard http://natgeotv.it


5fb0e45c-9ff6-441d-847f-fb995b91c073
« immagine » Video prorogato fino alle 22 di mart.8 nov.2016 è qui disponibile in streaming gratuito(per poi togliere da youtube e presentare nei cinema). Dopo la prima assoluta del 30 ottobre su National Geographic Channel, Before the Flood/Punto di non ritorno, il documentario sui cambiamenti cl...
Post
07/11/2016 00:54:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. alienman 08 novembre 2016 ore 00:47
    :alien Ciao, ho visto con grande interesse il video di L. Di Caprio su You Tube che naturalmente condivido pienamente. Premetto che sono un naturalista da sempre, amo la natura in tutte le sue manifestazioni preferendola al naturale senza alcuna manipolazione. Adesso esprimerò un pensiero che potrà sembrare poco credibile , inattuabile…utopico ma sicuramente penso che l’uomo nel giro di qualche centinaio di anni distruggerà questo pianeta. La tecnologia di cui ci nutriamo corre troppo veloce consumando ed erodendo tutte le materie prime ma anche l’evoluzione dell’essere umano in tutte le sue sfaccettature non fa altro che correre verso la bramosia del piacere e dell’agio spogliandosi e dimenticando tutti i bellissimi valori che si sono conquistati fin dalla sua creazione sulla terra. Apparentemente l’uomo è la macchina più perfetta su questo pianeta rapportato a tutto il mondo vivente sulla terra, ma purtroppo resta una macchina molto primitiva nata da esperimenti extraterrestri….siamo un corpo a circolo chiuso…difatti abbiamo bisogno di bere, mangiare, respirare, defecare, urinare per poter vivere. Esistono altre forme di vita molto evolute che non hanno bisogno di queste cose per vivere. Ritornando al tema primario per me si dovrebbe ritornare indietro di qualche centinaio di anni per vivere nel rispetto della natura ma questo non sarà possibile e quindi la distruzione della terra sarà inevitabile nonostante i buoni propositi e gli aggiustamenti proposti. :kissy :clap
  2. crenabog 08 novembre 2016 ore 13:37
    grazie della info, lo avevo già notato in internet, appena avrò un momento - e la linea ben funzionante - me lo vedrò con calma. :bye
  3. tecerco 08 novembre 2016 ore 14:57
    Molto molto interessante. Complimenti a te, per aver postato un argomento così importante che riguarda le sorti dell'intera Umanità...
    Un saluto caro. :flower
  4. ninfeadelnilo 08 novembre 2016 ore 16:18
    @alienman: Franco, purtroppo restano 40/50 anni forse meno no un centinaio di anni e lo stiamo vedendo da tutti questi cataclismi. I grandi della terra dovrebbero dettarci delle regole importanti di vita sana, così come ci impartiscono a volte leggi assurde e non risolvibili, perchè possano dirigere verso il benessere nostro e della natura. Applicare leggi giuste eliminando tutto ciò che inquina riducendo e vietando l'abbattimento di foreste, il commercio di tutto ciò che può farci male, sigarette, cibo contaminato di carni rosse, olio di palma che ormai fa parte di tutto quello che mangiamo e ci intossica, troppi repellenti, carburanti che rovinano l'aria che respiriamo portando il surriscaldamento della nostra atmosfera terrestre, sciogliendo i ghiacciai che eliminano tante le specie viventi per l'equilibrio dell'ecosistema che riproduce la vita. Così riduciamo il nostro pianeta alla distruzione con siccità, aridità, innalzamento delle acque che sommergono gran parte della terra. Purtroppo la situazione è complessa e si sta perdendo troppo tempo. Lo stiamo già vivendo da troppi decenni con tutte queste calamità naturali e ci restano si e no 40/50 forse meno e no un centinaio di anni per cambiare le cose. Poi sarà troppo tardi e lasceremo un pianeta malato e morente ai nostri figli. Ad esempio evitando di comprare cibo nocivo, evitando gli sprechi, di acqua, eliminando il superfluo e tutti quei prodotti che inquinano con i loro gas tossici, andare a votare per dire la nostra ai politici, (io sono una di quel 50% che non si reca più alle urne, sbagliando purtroppo, ma i politici su questo non ci hanno aiutato con tutto il marciume che è uscito fuori non si sa più in chi credere). Quindi tutti noi dobbiamo cambiare sistema di vita e da qualche parte dobbiamo pure iniziare. Invece di aumentare i costi perché così la gente non compra dovrebbero proprio abbattere ciò che fa male no lasciarlo solo a chi già è ricco e lo diventa sempre di più. Dobbiamo impegnarci nel nostro piccolo, io tornerei alla carrozza e usare la tecnologia solo per necessità vera. Intanto divulghiamo con il passa parola, sperando che il messaggio venga recepito e non ignorato come sempre.
    Vedere questo video fino in fondo, mi ha portata a capire profondamente e decisamente ciò che tutti già sappiamo ma che ci fa scrollare le spalle dicendo a noi stessi; ma io da solo cosa posso fare? Soprattutto essere positivi come l'astronauta del video prima che sia troppo tardi. Un bacio
  5. ninfeadelnilo 08 novembre 2016 ore 16:39
    http://www.nationalgeographic.it/ambiente/ (questo è anche il link della national geographic
    No Marco, non perderlo questo video, guardalo fino in fondo per capire e non con calma ma subito entro le 22 di questa sera in forma gratuita, poi non lo troverai più lo ritireranno forse per proiettarlo nei cinema. Vedrai che capirai così come ti ho scritto nel tuo blog. Già divulgando tutti noi possiamo iniziare a fare qualcosa. Un bacio
  6. ninfeadelnilo 08 novembre 2016 ore 16:44
    @crenabog: IL COMMENTO QUI SOPRA CON IL LINK DEL NATIONAL GEOGRAPHIC E' PER TE. LEGGILO
  7. ninfeadelnilo 08 novembre 2016 ore 16:48
    @tecerco: Per noi tutti è importante vederlo tutto fino in fondo per capire ciò che già sappiamo ma ancora scettici. Parlarne e diffondere la notizia è compito di tutti
    Guardati anche le notizie della national geographic http://www.nationalgeographic.it/ambiente/Un abbraccio caro.
  8. alienman 09 novembre 2016 ore 10:16
    :rosa :bacio :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.