Origini e storia dei Re Magi e la Befana-Cosa li accomuna?

06 gennaio 2018 ore 03:04 segnala


Mi sono chiesta come nasce l'accostamento tra Befana, e Re Magi.
Secondo me in comune hanno solo i doni per i bambini. La curiosità mi ha portata a fare una piccola ricerca.
La vera storia della Befana per bambini e dei Re Magi nel mondo: tra leggenda e racconto biblico, ecco qual’è il significato della festa dell’epifania e le origini del 6 gennaio.
L’Epifania è una ricorrenza in cui si celebra la visita da parte dei Magi a Gesù Bambino. Ma è anche la festa in cui la Befana porta dolciumi e caramelle a tutti bambini. Ma qual è la correlazione tra queste due storie?


Qual è l'origine della Befana?
Su l’origine di questa figura leggendaria è difficile risalire in quanto si tratta di un personaggio sul quale confluiscono tradizioni magiche pagane e precristiana.
La parola Befana deriva dal greco “epifania” e significa “apparizione”. Nel l’immaginario popolare la Befana è rappresentata come una vecchietta dal naso lungo e che viaggia su una scopa di notte per portare e per riempire le calze ai bambini durante la notte tra il 5 ed il 6 gennaio.
Infatti tradizione vuole che la Befana sia raffigurata con un sacco pieno di giocattoli, cioccolatini e caramelle. Immancabile poi anche il carbone, destinato a tutti i bambini che non si sono comportati bene durante l’anno.

Probabilmente la sua origine è legata ai riti propiziatori che risalgono fino al X secolo a.C. Si tratta di una figura che è legata alle celebrazioni e riti propiziatori che i contadini nella antichità facevano in favore dell’agricoltura. Gli antichi romani adottano questi riti che vengono inseriti a l’interno del loro calendario la 12^ notte dopo il solstizio invernale, il calendario romano prevedeva la celebrazione della morte rinascita della natura, personificata in Madre Natura. I romani credevano che durante queste 12 notti alcune figure femminili volassero sui campi coltivati per propiziare la fertilità dei futuri raccolti.
La storia della Befana quindi deriverebbe da queste antiche credenze pagane, che successivamente la chiesa si impegnò a condannare. Madre Natura invecchia e rinasce, è quindi poi stata personificata nella Befana. Oggi questa vecchina è rappresentata in maniera affettuosa, sempre in sella ad una scopa volante, ricordando divinità propiziatorie degli antichi contadini.






I Re Magi invece vengono raffigurati mentre seguono la stella cometa per arrivare da Gesù Bambino. Sulla sella dei loro cammelli, viaggiano giorno e notte. Vengono da paesi lontani, affrontano un lungo viaggio per fare visita al piccolo Gesù, nato in una mangiatoia a Betlemme. I re Magi e la Befana sono tradizionalmente i protagonisti della festa del 6 gennaio, giorno dell’Epifania. Vediamo qual è la leggenda o la favola che racconta la loro storia.

La tradizione popolare cristiana li ha spesso identificati come i tre saggi o i tre re e ha assegnato loro i nomi di Melchiorre, Baldassarre e Gaspare.
Solo il Vangelo di Matteo ne parla. Essi giunsero da oriente a Gerusalemme, li precedeva la stella ché si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.
Lo adorarono e poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra.

Leggendo qua e la ci sono varie differenze; però, se osserviamo bene, si tratta di particolari che la tradizione ha aggiunto proprio perché non riusciva a spiegarsi il racconto tanto misterioso secondo il quale personalità ricche e potenti giungono da molto lontano per adorare addirittura un neonato sconosciuto e poverissimo. Ma allora chi sono davvero questi magi? Un po' indovini un po' scienziati. I magi del Vangelo non sono un’illusione.
Nella antichità greca si definivano magi alcuni saggi della Persia, molto esperti in astronomia (infatti hanno saputo seguire il movimento di una stella fino a Gerusalemme). Questi sapienti però non erano soltanto scienziati ma anche un po’ sacerdoti, soltanto loro sapevano interpretare certi segni che vedevano nel cielo come profezie oppure annunci di sciagure e per questo erano molto ascoltati dal popolo, che chiedeva loro di prevedere il futuro.
Può darsi dunque che alcuni di tali studiosi, avendo scoperto qualcosa di insolito tra le costellazioni e dopo aver consultato i libri sacri che ne parlavano in collegamento con la nascita di qualche sovrano o condottiero, siano partiti «da oriente» per essere i primi a incontrarlo e a rendergli omaggio: magari per farselo amico, in vista della sua futura importanza. E che cosa si porta a una personalità destinata a essere grande e potente? Ovviamente dei doni degni di un re: uno scrigno d’oro, incenso come profumo e mirra, una costosa pomata che a quei tempi si usava per guarire le malattie o curare le ferite.
Quello che il Vangelo descrive si può dunque spiegare in questo modo; anche se avremmo voluto che Matteo ci spiegasse qualcosa di più.

E comunque c'è una storia che li accomuna, molto diffusa e popolare,
che cerca di fornire una spiegazione cristiana alle celebrazioni legate al 6 gennaio giorno dell’Epifania. Questa favola può essere raccontata ai bambini per spiegare chi sono i Magi e chi è la Befana.


"Secondo il racconto, in una notte freddissima d’inverno Baldassarre, Gaspare e Melchiorre, nel lungo viaggio per arrivare a Betlemme da Gesù Bambino, si persero. Ad un certo punto chiesero informazioni ad una vecchietta che abitava nei paraggi. La vecchietta subito rispose ed indicò ai Magi qual era la strada per raggiungere il Bambinello. I saggi sapienti allora invitarono la donna ad unirsi a loro, ma questa, nonostante le insistenze, rifiutò. Quando i Magi furono andati via, la vecchina si pentì di non averli seguiti e decise di preparare un sacco pieno di dolci e si mise a cercarli.La vecchietta però non riusciva a trovarli. Iniziò a bussare di porta in porta regalando ad ogni bambino che incontrava dei dolcetti, nella speranza che uno di loro fosse proprio Gesù Bambino. In Italia la figura della Befana è abbastanza popolare, mentre negli altri paesi l’usanza di riempire le calze il 6 gennaio è poco diffusa".

Auguri a tutti. Raffy

a8da97ca-514b-4683-9150-d4d504545ad8
« immagine » « immagine » Mi sono chiesta come nasce l'accostamento tra Befana, e Re Magi. Secondo me in comune hanno solo i doni per i bambini. La curiosità mi ha portata a fare una piccola ricerca. La vera storia della Befana per bambini e dei Re Magi nel mondo: tra leggenda e racconto biblico...
Post
06/01/2018 03:04:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Relax.Beach 06 gennaio 2018 ore 21:06
    Grazie a te :rosa :rosa

    Dolce Serata
  2. evasione1955 07 gennaio 2018 ore 07:10
    @ninfeadelnilo ... grazie a te, buona domenica... :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.