La prima volta

10 aprile 2017 ore 14:07 segnala


Lo aspettava, stava seduta li, guardandosi le mani, le sudavano e non capitava mai .
La porta della sua camera si aprì, non si voltò a guardare, sapeva che era lui .
Lo avevano pianificato nei loro sogni, tante volte al telefono nei loro letti ne avevano parlato e scherzato timidamente, uno di quei sogni che a pensarci sembrano così distanti ed ora invece era li,
d'avanti ai loro occhi, qualcosa da poter toccare.
Erano solo loro due, e quel momento così immaginato pieno d'euforia, ora era fatto di paura ed imbarazzo,
il sogno di una bambina ormai quasi donna che all'improvviso sembra un enorme muro invalicabile.
Le mani di lui si posarono sulle sue spalle, non l'afferravano, anzi si posavano leggerissime, poteva sentirlo tremare, questo inspiegabilmente le diede tranquillità, sentire che anche lui aveva paura la rassicurava,
la faceva sentire meno inadeguata, si era chiesta spesso se lo amasse davvero, ma come si può distinguere l'amore quando non si sa bene che forma abbia?
Così aveva semplicemente deciso che quella, per ora, era la forma giusta e non ci aveva pensato più.
Si scoprì ancora a studiarsi le mani , mentre lui le sfiorava il collo con le labbra, un brivido le attraversò la schiena ed ora le mani si aprirono sulle sue gambe e sentì il proprio corpo reagire, i capezzoli presero forma piccoli e turgidi, sentì il suo bacio, chiuse gli occhi e decise che avrebbe memorizzato tutto, tutto quello che sarebbe accaduto dopo, voleva che fosse perfetto come tutte lo sognano, ma in realtà non aveva idea di cosa perfetto non era, e si lasciò andare .
2f00dd09-b1dc-4594-90bf-274cfe425033
« immagine » Lo aspettava, stava seduta li, guardandosi le mani, le sudavano e non capitava mai . La porta della sua camera si aprì, non si voltò a guardare, sapeva che era lui . Lo avevano pianificato nei loro sogni, tante volte al telefono nei loro letti ne avevano parlato e scherzato timidamen...
Post
10/04/2017 14:07:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.