NEMMENO UNA PAROLA

15 aprile 2017 ore 23:00 segnala


Lui prese il suo volto tra le mani, la guardò a pochi centimetri da lei che poteva sentire il suo respiro , la
stringeva così forte che le guance si affollavano nelle sue mani, butto gli occhi in quelli di lei senza dire una parola .
Faceva freddo, il mare danzava e combatteva contro gli scogli, i loro corpi contro una ringhiera che perdeva pezzi di vernice che gli rimanevano incollati sui cappotti, nemmeno una parola, gli occhi di lei tramavano, quelli di lui erano immobili, poi lei mise le sue mani su quelle di lui per esorcizzare quella posizione buffa, ed un po per impedirgli di andare via .
Il suo calore si scambio con quello di lui, così vicini, quasi un unica cosa per l'ultima volta, lei vide passare i giorni futuri senza di lui, provò ad immaginarsi accanto ad un altro uomo, un nuovo amore, ma i pensieri le scivolavano addosso senza riuscire ad imprimersi nella sua mente. Provò a reggersi contro di lui, a cercare il suo corpo, ma sentì che gli avrebbe fatto ancora più male .
Non poteva lasciarlo andare, non voleva lasciarlo andare, le sue mani si strinsero contro quelle di lui e sperò che i suoi pensieri potessero attraversarle per raggiungere il suo cuore .
Lui sentì che lo stringeva, allentò la presa contro il suo viso e furono mani nelle mani, voleva parlare, voleva spiegare, dire tante cose, aveva preparato quel momento nella sua mente, l'aveva vista arrivare al bar mentre gli veniva in contro sotto una pioggia leggera, il suo corpo sinuoso non si lasciava vedere sotto il cappotto lungo che la preservava dal freddo, ma lui lo conosceva, sapeva ogni centimetro della sua pelle, poteva vederlo disegnato sotto le forme, poi metro dopo metro la distanza era stata colmata, ma così più si avvicinavano tanto più erano pronti a dividersi .
Credeva, credeva fosse pronto, ma non lo era, ora nessuna di quelle parole aveva più la stessa forza, nessuna di quelle parole aveva più senso .
SI avvicinò sfiorando le sue labbra con le proprie, poi sentì il contatto, lei chiuse gli occhi e un accenno di sorriso comparve sul suo volto, come se lo stesse aspettando, come se quello potesse servire a tornare indietro, come se guarisse tutti i mali .
Lui non chiuse gli occhi , ma vide chiudere quelli di lei, le labbra si incollarono, poi si schiusero piano .
Durò un secondo eterno poi si allontanarono e il sorriso di lei svanì .
Lui si alzò, lei restò seduta ma non per volontà, le gambe erano assenti, tremavano, lui le passò una mano tra i capelli e la guardò ancora, ora anche i suoi occhi tremavano come se le onde che sbattevano forte ne fossero responsabili, poi si voltò, nemmeno una parola .
f5ac7401-332c-4e9b-938b-41286e3068fc
« immagine » Lui prese il suo volto tra le mani, la guardò a pochi centimetri da lei che poteva sentire il suo respiro , la stringeva così forte che le guance si affollavano nelle sue mani, butto gli occhi in quelli di lei senza dire una parola . Faceva freddo, il mare danzava e combatteva contro...
Post
15/04/2017 23:00:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.