Quello che avreste sempre voluto sapere sulla felicità..4tu

24 agosto 2011 ore 13:40 segnala
Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla felicità …ma non avete mai osato chiedere…..che dire se al posto di felicità mentalmente avete messo “sesso” vuol dire solo 4 cose..1): avete avuto una vita anche nell’era pre – internet 2)siete maschi (le donne di solito dicono..”io mica leggevo queste cose) e conoscete bene Carol alt, renee simmonson e per voi vanessa paradis è e resterà sempre una cantante..(un secondo di raccoglimento in onore di “joe le taxi”)
3)ogni volta che in tv danno “sapore di sale” e film nostalgici vari non ve li perdete…
4)…avete letto questo famoso libretto….
Già il famoso libretto..perchè una volta mica accendevi internet e avevi davanti un mare di “sapere illustrato”…no, una volta era tutto più complicato! C’erano le leggende metropolitane che galoppavano(alcune che adesso farebbero ridere..ma all’epoca magari ci credevi anche….) e per non rischiare di arrivare impreparati a qualche tipo di “evento”…bisogna informarsi di nascosto…..perchè da qualche parte perso in molte case o nelle biblioteche c’era appunto questo libro che era una specie di bibbia per ogni adolescente ….io ovviamente a 11 anni lo sapevo già a memoria (mi sentivo un “criminale” mentre lo leggevo.. ..), anzi vi dirò di più avevo anche fatto un futuro piano d’attacco…allora, se lei fa A..io risponderò con B…..incomincio con un E e lei dovrebbe rispondere con un F…e via dicendo…insomma mi sentivo invincibile, informatissimo e preparato a tutto….tranne a quello che sarebbe successo ovviamente…perché solo dopo mi sono reso conto che era tutto in via teorica…un conto è la teoria e lì cazzo se ero ferrato…un conto era la pratica…e lì tutto cambia…un po’ come per la felicità…
Sento di tanti che vorrebbero insegnarti a essere felice, anzi..ti promettono loro stessi che ti renderanno tali…”fai questo…fai quell’altro..”e vedrai che tutto diventerà bello…ma non funziona così..la felicità non è quello che gli altri vorrebbero per te…ma è quello che è già dentro di te..il problema è solamente tirarla fuori…….ma non c’è un segreto, non c’è una pozione magica, non c’è una via da percorrere…una porta da aprire…la felicità per me è mettere in pratica il proprio essere..farlo diventare adulto fuori restando bambino dentro…la felicità è quel calcio a caso al pallone di quando eri piccolo e non sognavi ancora di diventare un calciatore professionista..ma seguivi la traettoria del pallone e lì speravi….lì sorridevi…lì iniziava e finiva il tuo mondo….lì eri felice….ecco…svegliarsi la mattina con quel sorriso, fregarsene se hai poco o tanto ma dire mi basta…. per me questo è essere felici….4tu
(tratto dal mio libro una notte a frugare nelle mie tasche)
bac1839d-40d7-4d10-a8d3-be246db7306f
Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla felicità …ma non avete mai osato chiedere…..che dire se al posto di felicità mentalmente avete messo “sesso” vuol dire solo 4 cose..1): avete avuto...
Post
24/08/2011 13:40:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

il rimpianto...4tu

24 agosto 2011 ore 01:38 segnala
Il rimpianto è un bell'abito cucito su misura , lavato e che sa sempre di fresco... tu ci stai comodo dentro e stai sempre
attento a non sporcarlo...e se poi cresci, lui ti crescerà appresso come fosse una seconda pelle impermeabile al mondo...ed è proprio questo il problema finchè non ti andrà stretto non te lo leverai mai d'addosso....4tu
dal mio libro: 4tu- 22.50/ 8.01 .....una notte a frugare nelle mie tasche

è l'amore....4tu

24 agosto 2011 ore 01:11 segnala
E' l'amore per i soldi, per il potere , per "arrivare" e per "l'esserci" a far girare il mondo...ma è quando ti manca l'amore di un'altra persona che capisci quello che nel frattempo hai perso....4tu
(tratto dal mio libro "Una notte a frugare nelle mie tasche")

4tu - c'è che a volte hai paura (monologo)

22 agosto 2011 ore 15:55 segnala

c’è che a volte hai paura..e quel “niente” che dici scocciato a chi ti chiede cos’hai è in realtà un mondo sommerso di domande che ormai conosci a memoria senza neanche averle “studiate..” c’è che hai paura di deludere le aspettative…che poi dovremo fregarcene del giudizio degli altri ce lo diciamo spesso, ma a parole siamo tutti dottori istruiti, ne fatti tutti ripetenti patentati…c’è che hai paura del futuro..già..hai sempre detto domani domani domani ma un giorno ti accorgi che quel domani l’hai passato da un pezzo ma tu chissà come mai, hai sempre lo stesso vestito addosso.. prima o poi tornerà di moda, te lo ripeti spesso..ci credi?mica tanto…c’è che non capisci perchè il modo va in un senso e tu invece sempre consapevolmente dal lato opposto…c’è che è strano pensare che da bambino non vedi l’ora di diventare adulto, avere una macchina, essere indipendente e quando lo sei…vorresti tornare indietro all’istante o bloccare il tempo ..perchè tutt’ora dipendiamo da tutto…solo che allora non ci presentavano mai il conto..ora invece ti dicono che sognare ha un suo prezzo…e lo paghi facendo un mutuo con la vita… tu le dai in pegno la tua felicità e lei in cambio ti mette davanti una lunga salita…e c’è che qualche volta ti capita di pensare che mica hai fatto un grande affare..e smetti di correre ..per un secondo..giusto il tempo di dire “Non mollo!” ..e succede che una mattina ti svegli sorridente e quel “perchè?” con cui hai preso sonno si trasforma in un CHE..già, pensi CHE finalmente c’è un bel sole ..anzi,c’è sempre stato anche quando non lo vedevi ,eri troppo impegnato a lamentarti per capire che bastava solo che ti girassi… pensi CHE a volte se non trovi le risposte è semplicemente perchè non ci sono …”va così” e basta..cosa? la vita!ma se passi troppo tempo a capirla smetti anche di amarla…smetti anche di amarti e questo è il problema…pensi CHE non ti importa più se è giusto o sbagliato…è successo!stop!..hai perso?certo..fin troppo tempo! hai vinto?si, un giorno nuovo in cui di volere la ragione dalla mia parte ho smesso…mi prendo senza problemi tutto il torto e torno a usare la fantasia nell’unico modo corretto…per costruire il futuro invece che correggere il passato…alla fine penso CHE è solo questione di “accenti” messi nel posto sbagliato…parole simili, significato diverso….non più PERCHè…ma solo PER…me stesso!!


…e si riprende il viaggio verso la luna….cari sognatori, ci vedremo in cima….
ade6e30e-1d0e-4134-9e62-d3b5b434a173
« VIDEO: gUOS9KM0Y38 » c’è che a volte hai paura..e quel “niente” che dici scocciato a chi ti chiede cos’hai è in realtà un mondo sommerso di domande che ormai conosci a memoria senza neanche averle ...
Post
22/08/2011 15:55:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

4tu - correre per vivere (monologo)

22 agosto 2011 ore 15:50 segnala

Correre è fare un passo e poi un altro…e un po’ alla volta prendere coraggio…e non aspettarti il tappeto rosso, ma molte buche e qualche bel sasso!E arriveranno da ogni dove…perché chi va piano mal sopporta chi fa a meno….delle cinture!

E potranno anche farci male..e riempirci di botte..Ma per noi che andiamo forte lo sfregio è arrivare alla fine sani ……mica la morte….

Correre è la voglia che devi avere di stare in piedi sempre e comunque!…che seduti si sta solo al cesso!E lo so che stai bene lì …signorino, comodo e al caldo ..ma alza il culo perché il mondo va preso di petto!E con lo sguardo fisso e fiero guarderemo sempre avanti..perchè a noi nessuno….nessuno potrà mai fermarci…!!

E di schivare gli ostacoli non c’ abbiamo nessuna voglia..Noi del resto li abbattiamo tutti interi e un giorno questo sarà storia ma solo per voi che avete bisogno di una memoria…non per chi è come me…e per la gente che sogna..perché di ricordarmi chi ero ieri no,non m’ importa…di sapere chi sono oggi…beh..è una bella domanda…

e domani? A domani ci penserò un’altra volta…

Per ora ti dico che non voglio ne mete ne destinazioni…Non è importante sapere quando il viaggio è iniziato, ma sperare solo che non debba mai finire…..e a te che ancora non ti fidi…dico che forse non lo sai ma se attaccato a dei fili…e l’unico modo per poterti staccare…è fare un bel salto…per scoprire così che sapevi già volare…

hai imparato a farlo metro dopo metro..anno dopo anno…e col cielo a un palmo di naso…te ne sei finalmente reso conto…

correre è guardare il mondo da un’altra prospettiva…fallo e vivrai davvero..vivrai come non l’hai mai fatto prima…

4tu - amare è

22 agosto 2011 ore 15:47 segnala


Ci son cose che non finiranno mai, anche se magari non continuano ... amare è lasciarsi in silenzio...senza dirsi addio, così l'ultima parola che ricorderemo sarà un ciao ....e chiederti un secondo in più di noi così da poterlo levare al resto della mia vita ..senza...e son mille le domande e duemila le risposte, e in tutte di dai ragione...ma di una ragione poi che te ne fai..se quando apro gli occhi so che non ci sei.....amare è averti detto di amo...nonostante tutto....e dirti buonanotte ora, guardando le stelle..ovunque tu sia......

Ci son cose che non finiranno mai, anche se magari non continuano..come il fuoco di un falò d'estate che all'alba si inchina al mare..e lui paziente ne raccoglie le briciole così avrà un'altra storia da raccontare..e intanto una chitarra lenta sale....

amare è dare tutto, anche troppo se necessario ma il poco lo lascio volentieti agli altri..non distinguere più cosa sia giusto o sbaglio l'odio dall'amore...l'ossessione dal rimpianto..
amaee è non riuscire a immaginare un futuro assieme..ma come farò a far senza di te ora....
e chiedere un secondo in più di noi...così da poterlo levare al resto della mia vita senza...
amare è lasciarsi in silenzio..il tempo farà il resto..oppure mandarti affanculo, dire che non mi meriti....non mi hai mai meritato..
eppure stai sempre lì ad amare..ciò che vuoi dimenticare...
e son mille le domande e duemila le risposte e in tutte ti dai una ragione...
ma di una ragione poi che te ne fai se quando apro gli occhi so che non ci sei..
amare è averti detto ti amo nonostante tutto..e dirti buonanotte guardando le stelle..
ovunque tu sia....
ovunque tu sia....

4tu - mi hanno detto che

22 agosto 2011 ore 15:38 segnala
Mi hanno detto devo imparare a ridere a essere felice a farmi da mangiare e a dormire..il tutto con moderazione..senza esagerare, senza far rumore perché se sveglio la mia coscienza quella mi verrà a cercare e son cazzi…

Mi hanno detto che ognuno di noi ha quello che da…ok ..vuol dire che avanzo qualcosa senza sapere cos’è ma sò che è li fuori da qualche parte e andrò a prendermela prima o poi….

Mi hanno detto che le botte di culo servono si, ma anche le botte e basta vanno prese e incassate perché a farti crescere ragazzo son quelle che ricevi non quelle che dai e i lividi vanno colorati per non dimenticarli mai…e bisogna allenarsi a cadere perché solo così ci si potrà rialzare e mi raccomando senza farsi aiutare perché è da soli che ce la dobbiam fare perché mica gli altri ti stanno ad aspettare..

E resteremo immobili sotto la tempesta ma col sole in fronte correremo sempre più veloci, più veloci come un’onda che travolge quel che tocca e poco importa se mai impareremo a volare del resto cosa ce ne frega del cielo è qui, proprio qui che vogliamo stare….

Ieri giovani, domani uomini..ma oggi in cerca perenne di un brivido che tutto possa cambiare, che valga una stagione o al limite di un manuale di distruzione perché una vita intera è troppo luna e un secondo, quello giusto, ci può bastare…o al limite datemi gli occhi di un bambino che il mondo sa ancora guardare..che il mondo sa ancora ascoltare….

Forse sono un pazzo ma ho soltanto capito che anche se non ho vinto almeno non ho mai mollato, non ho solamente partecipato..e adesso a te che mi dirai non sei nessuno ricordati che io un nome ce l’ho e saprò sempre chi sono..e se amare è un reato tu condannami pure perché è il mio unico peccato…

Eh già..perchè mi hanno anche detto che amare è un reato e da allora lo giuro…lo giuro..non mi sono più svegliato…

nella notte..4tu

22 agosto 2011 ore 15:32 segnala
a volte hai dentro una solitudine che è difficile da spiegare...la stessa solitudine che ti fa ascoltare in macchina certe canzoni che in condizioni normali neanche sai di conoscere..anzi ti rifiuti di sapere....ma quando sei ubriaco di emzioni strane ti ritrovi con il finestrino aperto aperto a cantare..e rallenti sempre di più perchè a casa non ci vuoi andare...non riesci a dare un nome a queste sensazioni, ma sai che hanno tutte lo stesso cognome...sono figlie dell'insoddisfazione..o forse è solo la nostalgia di un domani che stenta ad arrivare...te l'eri costruito diverso forse, l'immaginavi pieno di parole che avevi già scritto e assieme stravano proprio bene...poi è come se fosse venuto a mancare il soggetto..o un complemento...e la frase ha perso il suo significato....e a questo servono le notti come queste ...a trovarci un nuovo senso........4tu
70a50b73-5fb5-4430-ba15-43b9cf9be9e3
a volte hai dentro una solitudine che è difficile da spiegare...la stessa solitudine che ti fa ascoltare in macchina certe canzoni che in condizioni normali neanche sai di conoscere..anzi ti rifiuti...
Post
22/08/2011 15:32:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment