3 dicembre" Giornata internazionale disabilità"

03 dicembre 2016 ore 18:11 segnala

Il fiore della vita Frida kahlo

Quando gli occhi sono aperti,
il risultato è la vista.
Quando la mente è aperta,
il risultato è la sapienza.
Quando è aperto lo spirito,
il risultato è l’Amore.
Proverbio cinese





:rosa
“Per quanto difficile possa essere la vita, c’è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi”...

“Il più grande nemico della Conoscenza non è l’ignoranza, ma l’illusione della Conoscenza.”
Stephen Hawking
:rosa
La disabilità non è una coraggiosa lotta o il coraggio di affrontare le avversità. La disabilità è un’arte. È un modo ingegnoso di vivere”.
Neil Marcus, drammaturgo americano.



Stesso cuore in diversa abilità

Mi domando perché tu e non io
in questa terra a volte straniera
sotto questo cielo a volte in lacrime
ma spesso chiaro nello stupore.
Quante volte hai sorriso alla gente
quante volte hai chiamato tua madre nel sonno piangendo.
Come me ammiri il tramonto
come me sogni un domani che racconti.
Cosa vorresti fare nelle sere fredde
quando magari riusciresti a creare
un momento sereno guardando altri occhi.
Sei una luce rabbiosa e mite
in un prato da mille colori giochi come un bambino
e non hai paura di chi ha paura di te,
attendendo la mia stessa risposta.
Mi domando perché tu e non io

Dante Pagnanelli
da poesie e racconti.it



Sedia a rotelle

Sono immobile eppure mi muovo,
corro, volo, salto,
m’innalzo con la mia fantasia
e raggiungo vette altissime.

Da lì vedo la mia voglia di rivincite,
l’autenticità di essere me stesso,
lontano da quel che sono
ma vicino alla mia pura sensibilità.

A volte vedo gli altri
correre da fermi con i pensieri inariditi,
che fingono di capirmi
con il loro falso compianto
di chi non vola più o, peggio, non ha mai volato.

Dalla mia sedia a ruote spuntano le ali,
faccio capriole nella mente,
mi piaccio e capisco:
che è meglio avere un corpo senza corpo
che una testa senza testa.
Ermanno Eandi


Mondo surreale di Jacek Yerka

Ti porterei nel mio mondo

dove il bene è una sfumatura del male
ove vi è una guerra perenne tra demoni e angeli
dove la luce dell’insicurezza illumina i paesaggi
dove la luce delle stelle illumina le notti
questo mondo è dentro me

Ti porterei con me
per farti vedere che anche nel mio mondo crescono fiori
per farti sentire i pianti dei bambini che nascono anche qui
per mostrarti che anche un angelo ed un demone possono amarsi
per mostrarti quel che c’è dentro me
solo dentro me

Ti porterei con me
per farti sentire il freddo di questo mondo
per farti vedere le distese di ghiaccio di qui
per farti vedere che in queste lande ghiacciate una fiaccola c’è
una piccola luce di speranza c’è
il tepore di questo piccolo fuoco ti farei assaporare
il tepore che è dentro me
solo dentro me

Non potrai mai spegnerlo
perché è dentro me
solo dentro me…


Queste due poesie sono state tratte
dal sito : abilitychannel per una disabilità positiva .

"Non si nomina mai più volentieri, né più volentieri si sente nominare in altro modo chiunque ha qualche riconosciuto difetto o corporale o morale, che pel nome dello stesso difetto. Il sordo, il zoppo, il gobbo, il matto tale. Anzi queste persone non sono ordinariamente chiamate se non con questi nomi, o chiamandole pel nome loro fuor della loro presenza, è ben raro che non vi si ponga quel tale aggiunto. Chiamandole o udendole chiamar così, pare agli uomini d’esser superiori a questi tali, godono dell’immagine del loro difetto, sentono e si ammoniscono in certo modo della propria superiorità, l’amor proprio n’è lusingato e se ne compiace."
Giacomo Leopardi, Zibaldone.

Spesso un handicap, proprio perché impedisce ai sensi d’intromettersi, finisce col dare più spazio all'immaginazione. Valgono per tutti gli esempi di cantanti non vedenti quali Ray Charles o Steevie Wonder, o di musicisti immensi, come Beethoven, che era addirittura sordo quando si accinse a comporre la Nona sinfonia.
Luciano De Crescenzo

Sono poche le famiglie italiane che non abbiano o non abbiano avuto tra i loro parenti una persona disabile o un anziano non autosufficiente. Perciò non impegnarsi a costruire un habitat giuridico, fisico e culturale amico della disabilità significa ignorare una grande questione di umanità e civiltà....
Le persone con disabilità non devono solo superare barriere materiali e pratiche, ma anche barriere di indifferenza e di ignoranza, devono affrontare anche esplicite offese e persino aggressioni fisiche. È importante impegnarci ad abbattere tutte le barriere materiali ed immateriali di questa discriminazione.

Giorgio Napolitano, discorso per la Giornata Internazionale delle persone con disabilità, Roma, 2007

657a4568-73e0-4371-bed9-e35dbc395bae
« immagine » Il fiore della vita Frida kahlo Quando gli occhi sono aperti, il risultato è la vista. Quando la mente è aperta, il risultato è la sapienza. Quando è aperto lo spirito, il risultato è l’Amore. Proverbio cinese « video » « immagine » :rosa “Per quanto difficile possa essere ...
Post
03/12/2016 18:11:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Una stella cade

10 agosto 2016 ore 23:58 segnala


“Per quanto mi riguarda non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare" ”V.Van Ghog



"Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell'universo."
Salvador Dalí

"Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell’infinito."
Confucio

"L’anima è piena di stelle cadenti."
Victor Hugò

"Perdersi con lo sguardo fra le stelle, è come cominciare a camminare nella propria anima, esplorando passo dopo passo pensieri, sentimenti, desideri perdersi con lo sguardo fra le stelle a volte fa ritrovare parti di se che neppur credevamo di avere o conservare."
Anton Vanligt, Mai troppo folle

"Corro sotto il cielo e patisco per i mie 5 sensi che non mi bastano. Di sicuro qualche stella lassù possiede, da prima della mia nascita, i miei restanti 695 sensi e come una bambina dispettosa non me li vuole restituire."
Fabrizio Caramagna

"Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché l’universo esiste. Siate curiosi."
Stephen Hawking

"Il mare che ci circonda, il sole che ci dà vita, la luna e le stelle che brillano nel cielo sono vere ricchezze. Sono tesori senza tempo e ci sono stati regalati per ricordarci a ogni istante la magia dell’esistere, sono la testimonianza di un mondo pieno di miracoli, e basta guardarsi intorno per realizzare i sogni."
Sergio Bambarén, Il Delfino


Stella, mia unica stella,
nella povertà della notte sola,
per me, solo, rifulgi,
nella mia solitudine rifulgi;
ma, per me, stella
che mai non finirai d’illuminare,
un tempo ti è concesso troppo breve,
mi elargisci una luce
che la disperazione in me
non fa che acuire.
Giuseppe Ungaretti

Stelle cadenti

Nelle notti d' autunno, vagando per la città
Guardo il cielo con desiderio,
perchè se cade una stella
ed esprimo un voto, si avvererà.
Ragazzi, i miei desideri son sempre gli stessi:
Quando cade una stella, allora, emozionato,
Chiedo che tu m'ami,
E che da lontano tu pensi a me
E' una chimera, ahimè! Ma voglio crederci,
Non ho altro per consolarmi.
Ma ecco l'inverno, la notte diventa nera,
E non vedo più stelle cadere.
François Coppé

Una stella cade

C’è una stella su nel ciel
che ogni sogno può appagar
e la gioia più serena sà donar
e se a lei tu schiudi il cuor
con fiducia con amor
quella stella nel ciel ti ascolterà
il destin
le mire esaudirà
l’amore porterà
nel tuo domani
essa legge nel pensier
ogni cuore sà scrutar
ed il sogno tuo sincero
appagherà!
Dal film Pinocchio Walt Disney

24796001-43dc-402a-9cfb-76fb833042fe
« immagine » “Per quanto mi riguarda non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare" ”V.Van Ghog « video » "Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell'universo." Salvador Dalí « immagine » "Le stelle son...
Post
10/08/2016 23:58:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Agosto...

03 agosto 2016 ore 17:13 segnala


"Non c’è un mese in tutto l’anno in cui la natura si adorni di più bella veste come nel mese di Agosto." Charles Dickens

"Tutto puo’ succedere ad agosto, la natura vibra alla luce del sole e il cuore si concede di osare. Vola, canta, respira … balla la tua melodia. Quella che esce dal cuore. Ad agosto, in un mese così, tutto è concesso."Stephen Littleword

“Mischiati insieme odori, gusti, musiche
compongono un policromo ventaglio.
Mi fa fresco sul prato, nelle sere d’agosto
in attesa del settimo amore.” Maria Luisa Spaziani

“ Ricordai agosto, quelle sere lunghe e attonite in cui ci lasciavamo morire sotto il peso dell’ora, con i vestiti appiccicati al corpo per il sudore, mentre sentivamo fuori il ronzio insistente e sordo dell’ora che mai trascorreva.” Gabriel García Márquez

“ Una notte di agosto, di quelle agitate da un vento tiepido e tempestoso, camminavamo sul marciapiede indugiando e scambiando rade parole. Il vento che ci faceva carezze improvvise, m’impresse su guance e labbra un’ondata odorosa, poi continuò i suoi mulinelli tra le foglie già secche del viale. Ora, non so se quel tepore sapesse di donna o di foglie estive, ma il cuore mi traboccò improvvisamente, tanto che mi fermai.” Cesare Pavese

Agosto: l’ultimo fiore del fuoco d’artificio fa appassire l’estate.
Fabrizio Caramagna

Agosto,
controluce a tramonti
di pesca e zucchero
e il sole dentro la sera
come il nocciolo nel frutto.
La pannocchia serba intatto
il suo riso giallo e duro.
Agosto.
I bambini mangiano
pane scuro e saporita luna.
Federico Garcia Lorca


Mese di pendole immobili (in agosto è lesta
solo la mosca nella brocca secca).
Sui quadranti si incrociano le cifre
come fari antiaerei in cerca di un serafino.
Mese di tende abbassate, di sedie con le foderine,
del tuo doppio sudato che guarda dallo specchio,
di api che dimenticano l’ordine delle celle
e vanno al mare a spalmarsi di miele.
Josif Brodskij



“Nelle azzurre sere d’estate, andrò per i sentieri,

punzecchiato dal grano, a pestar l’erba tenera:

trasognato sentirò la frescura sotto i piedi

e lascerò che il vento mi bagni il capo nudo.


io non parlerò, non penserò più a nulla:

ma l’amore infinito mi salirà nell’anima,

e me ne andrò lontano, molto lontano come uno zingaro,

nella Natura, lieto come con una donna.”

Arthur Rimbaud
00cd44f4-00f8-4ade-9855-f9111c0c29d3
« immagine » "Non c’è un mese in tutto l’anno in cui la natura si adorni di più bella veste come nel mese di Agosto." Charles Dickens "Tutto puo’ succedere ad agosto, la natura vibra alla luce del sole e il cuore si concede di osare. Vola, canta, respira … balla la tua melodia. Quella che esce d...
Post
03/08/2016 17:13:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Con il mio amore nel cuore....

15 luglio 2016 ore 00:09 segnala

Buon Compleanno Dolce Amore di mamma!!
Mi sembra ieri,quando ti ho guardato negli occhi la prima volta, un sogno atteso e realizzato. Oggi sei grande e puoi comminare anche senza di me,però ricorda che Mamma è per sempre; ti sarò accanto ogni giorno,anche solo con il pensiero, se sarai lontano, l’ho promesso nel momento in cui le nostre vite si sono incrociate. Sono molto orgogliosa di te, della splendida persona che sei diventata; Sei e sarai sempre il mio bambino,nonostante il passare degli anni. Auguri, figlio mio! Ti amo tanto.


“Ogni volta che ti affaccerai alla finestra della vita ci sarà sempre quel qualcosa di nuovo che entrando dalla porta del cuore ti strapperà un sorriso o una lacrima. Nessun attimo è uguale ad un altro ma in ogni attimo c'è tutto il valore della vita. Vivi quest'attimo con la felicità nel cuore e l'intensità delle cose irripetibili.” MenaLamb

La cosa migliore che tu possa fare è credere in te stesso.
Non aver paura di tentare. Non aver paura di cadere.
E se capitasse, levati la polvere di dosso, rialzati e prova ancora!
Judy Green Herbistreit

Non sono gli anni che contano nella vita, è la vita che metti in quegli anni.
Abraham Lincoln



Non rimpiangere mai gli anni che passano,
perché son quelli che ti hanno fatto crescere,
ti hanno dato esperienze, gioie, emozioni...
certo, anche dolori,
ma anche quelli fanno parte della vita
e ti insegnano a viverla,
ti insegnano come rialzarti quando cadi
e ti danno la possibilità
di farti diventare quello che ora sei...
Cinzia Coppola

Gli anni passano e lasciano il segno
non solo sul nostro corpo,
ma nel cuore che, ogni giorno,
si arricchisce di cose nuove, di nuove esperienze.

Ogni attimo rende importante la nostra vita.
Ogni attimo è un dono che noi facciamo agli altri
e che gli altri fanno a noi,
nonostante le esperienze spesso dure
che inevitabilmente affollano la nostra esistenza.

Ogni giorno è un miracolo,
vivilo con intensità amore e forza.

Nel giorno del tuo compleanno voglio augurarti,
oltre a tutto il bene possibile,
che tu possa avere sempre il sorriso, il coraggio,
la saggezza, ma soprattutto che non ti manchi mai
l’amore che guida tutte le altre cose.
Tantissimi Auguri!



La cose che ho imparato

Che crescere non significa solo fare l'anniversario
Che il silenzio è la miglior risposta quando si sente una stupidaggine
Che lavorare non significa solo guadagnare soldi
Che gli amici si conquistano mostrando chi realmente siamo
Che i veri amici stanno con noi fino alla fine
Che le cose peggiori spesso si nascondono attraverso una buona apparenza
Che la natura è la cosa più bella di questa vita
Che quando penso di sapere tutto ancora non so niente
Che un solo giorno può essere più importante di molti anni
Che si può conversare con le stelle
Che ci si può confessare alla luna
Che si può viaggiare nell'infinito
Che è salutare sentire buone parole
Che anche ad essere gentili fa bene alla salute
Che è necessario sognare
Che si può essere bambini tutta la vita
Che il nostro essere è libero
Che Dio non vieta nulla in nome dell'amore
Che giudicarsi non è importante; quanto realmente importa è la pace
interiore
E finalmente ho appreso... che non si può morire per imparare a vivere.
William Shakespeare



La poesia della vita

Bisogna essere felici di nulla,
magari di una goccia d’acqua
oppure di un filo di vento.
Di un animaletto che si posa
sul tuo braccio o del profumo
che viene dal giardino.
Bisogna camminare su questa terra
con le braccia tese
verso qualcosa che verrà
e avere occhi sereni
per tutte le incertezze del destino.
Bisogna saper contare le stelle,
amare tutti i palpiti del cielo
e ricordarsi sempre di chi ci vuole bene.
Solo così il tempo passerà senza rimpianti
e un giorno potremo raccontare
di aver avuto tutto dalla vita.
Manolo Alvarez


Klimt gravisanza

C'è stato un minuto, o forse di più,
in cui ti ho considerato condanna
in cui mi sentivo rinchiusa in una gabbia
in cui io avrei voluto tu non ci fossi.

È stato un minuto di cui oggi mi vergogno
che a volte mi toglie il respiro
mi rende povera, mi fa sentire indegna
di averti avuto in dono.

Ma è stato un minuto,
solo il tempo di poter comprendere
che tu eri un dono
e che avrei potuto vincere
qualunque battaglia insieme a te.

Io e te figlio mio siamo "vita"
una forza unica.
Io sono il tuo ieri, tu il mio domani
ma insieme siamo il presente.
Non riesco nemmeno ad immaginare
un presente che non sia con te.

Perdonami figlio mio
se ho avuto anche un solo dubbio.
Ricordati sempre che sei stato
e sarai sempre "amore".
Grazie di esistere figlio mio.
Silvana Stremiz


Il frutto dell'amore Margarita Sikorskaia

Figlio

Sai da dove vieni?
... vicino all'acqua d'inverno
io e lei sollevammo un rosso fuoco
consumandoci le labbra
baciandoci l'anima,
gettando al fuoco tutto,
bruciandoci la vita.
Così venisti al mondo.
Ma lei per vedermi
e per vederti un giorno
attraversò i mari
ed io per abbracciare
il suo fianco sottile
tutta la terra percorsi,
con guerre e montagne,
con arene e spine.
Così venisti al mondo.
Da tanti luoghi vieni,
dall'acqua e dalla terra,
dal fuoco e dalla neve,
da così lungi cammini
verso noi due,
dall'amore che ci ha incatenati,
che vogliamo sapere
come sei, che ci dici,
perché tu sai di più
del mondo che ti demmo.
Come una gran tempesta
noi scuotemmo
l'albero della vita
fino alle più occulte
fibre delle radici
ed ora appari
cantando nel fogliame,
sul più alto ramo
che con te raggiungemmo.
Pablo Neruda



A mio figlio

Ti ho generato col solo pensiero figlio
e non sei mai sceso nel mio corpo come una buona rugiada.
Però sei diventato un’ape laboriosa, hai fecondato tutto il mio corpo
e a mia volta son diventato tuo figlio, figlio del tuo pensiero.
Forse, quando morirò, partorirò tutta la dolcezza che mi hai messo nel primo sguardo
perché figlio, ti ho guardato a lungo, ma non ti ho mai conosciuto.
Figlio figlio mio sognato, figlio ti ho solo pensato
non sei mai sceso nel corpo come una buona rugiada
ti ho guardato a lungo, ma non ti ho conosciuto mai.
Alda Merini





Con il mio amore nel cuore

Non so dove andrai, cosa farai, chi amerai.
Ma io sarò lì, pronta ad approvarti.
Caro figlio, mi piaci, ti voglio bene, così come sei. Ma serbo nel cuore tutti i figli che sei stato negli anni. e mi piacciono e li amo tutti.
Io condivido le tue scelte e ti sono sempre vicina.
Hai portato con te il mio amore in luoghi che io non vedrò mai, in situazioni che non conoscerò mai.
Così l'amore vince il tempo.
Fai qualcosa anche per me. Qualcosa che io non sono stata capace di fare.
Scopri i luoghi che io non ho mai visto. Scopri ciò che è al di là della mia capacità di comprensione.
Speriamo figlio, che non ti serva un'uscita di emergenza. Ma, nel caso, ci saremo noi.
Naturalmente ricordo quando eri molto piccolo, ho immagazzinato tutte le cose che hai detto e fatto e le custodirò per sempre come un tesoro. Ti amavo tanto allora e tanto di amo adesso. E sempre ti amerò, per quanto lontano tu possa andare, per quanto tu possa sentirti giù e per quanto tu possa cambiare.
Per tutta la mia vita.
Pam Brow
86def53a-61bf-4ce7-aaed-236793305c8f
« immagine » Buon Compleanno Dolce Amore di mamma!! Mi sembra ieri,quando ti ho guardato negli occhi la prima volta, un sogno atteso e realizzato. Oggi sei grande e puoi comminare anche senza di me,però ricorda che Mamma è per sempre; ti sarò accanto ogni giorno,anche solo con il pensiero, se sara...
Post
15/07/2016 00:09:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Seconde Nozze ...

14 luglio 2016 ore 22:52 segnala


Seconde nozze;tra pochi giorni convolerai a seconde nozze con la tua nuova compagna di vita, invece dei soliti discorsi di rito, ho pensato di dedicarvi questa raccolta di poesie.Tanti Auguri!!



Il matrimonio è il trionfo dell'immaginazione sull'intelligenza. Le seconde nozze sono il trionfo della speranza sull'esperienza.
Samuel Johnson
:rosa
Il matrimonio è un viaggio verso una destinazione ignota, è la scoperta che i partecipanti dovranno condividere non soltanto ciò che non conoscono l’uno dell’altro, ma anche ciò che non conoscono di se stessi.
Micheal Ventura
:rosa
Un segreto per un buon matrimonio è il dialogo, non smettere di sognare, tanto amore ed affetto sono gli ingredienti giusti per vivere felicemente insieme per tutta l'eternità.
:rosa
Perché un matrimonio sia ben riuscito bisogna innamorarsi molte volte. Sempre della stessa persona. M.McLaughlin

La vita in due

Quando un uomo e una donna
diventano uno nel matrimonio
non appaiono più come creature terrestri
ma sono l'immagine stessa di Dio.

Così uniti
non hanno paura di niente.

Con la concordia,
l'amore e la pace
l'uomo e la donna
sono padroni
di tutte le bellezze del mondo.
San Giovanni Crisostomo

:rosa
Compresi che l’amore racchiudeva tutte le vocazioni, che era tutto, che abbracciava tutti i tempi e tutti i luoghi. La mia vocazione finalmente l’ho trovata … è l’amore!. Madre Teresa di Calcutta



Forza dell'amore

Non c’è niente in questa vita
Più grande dell’amore.
Se Dio non ha misura,
L’amore è ancora più grande …
L’amore è ancora più grande,
Più grande del mare, del cielo:
Ma, tra gli altri amori,
Il mio è ancora più grande.

L’amato più amato,
È quello mio.
Egli è la chiave
Che ha aperto il mio cielo …
L’amato più bello
È quello
Che mi vuole …
Se io lo perdo,
Arriverà la morte …

Oh forza dell’amore,
Apri la mia ala in fiore!
Fammi raggiungere il cielo
Per guardare Nostro Signore,
Per chiedergli il seme
Di un amore come il mio,
Per poterlo regalare a tutti,
Perché tutti conoscano il cielo!
Eugenio Tavares



Al matrimonio di due menti non sarò certo io
a trovare impedimenti: non è amor l’amore
che cambia quando trova un cambiamento,
che si allontana quando l’altro si allontana.
O no: è un faro fisso per sempre,
che guarda la tempesta senza esserne scosso;
l’amore è la stella di ogni nave vagabonda
e il suo valore è ignoto, per quanto il sestante la misuri.
Non è zimbello del tempo, sebbene rosse guance e labbra
finiscano per piegarsi alla sua falce che gira;
l’amore non cambia in brevi ore o settimane,
ma tiene la rotta fino all'orlo del Giudizio: se qualcuno dimostra
che tutto ciò è sbagliato,
allora è vero, io non ho mai scritto, e nessun uomo ha mai amato.
W. Shakespeare ,Sonetto CXVI


Non ti pare meraviglioso?

Non ti pare meraviglioso?
Io non ti conoscevo,
tu ignoravi la mia esistenza.
Pensa; e se le strade della vita
sulle quali noi camminiamo
non si fossero mai incontrate?
Una inezia, un ostacolo qualunque,
e noi saremmo rimasti lontani,
non ci saremmo conosciuti mai.
Sono talmente convinto
che era necessario che noi ci incontrassimo
che questo pensiero mi fa paura.
Dovevamo incontrarci,
perché Qualcuno ci guidava.
Pieter Van Der Meer


Certo, me ne sarei andato già lontano,
lontano fin dove s'apre il mondo,
se non mi sovrastassero stelle prepotenti
che hanno legato il mio destino al tuo,
così che solo in te mi riconosco.
Poesia, ambizione, speranza e desideri,
tutto urge verso te e il tuo essere,
la mia via solo alla tua si regge.
Ghoete


Per te

Il tuo cuore lo porto con me
Lo porto nel mio
Non me ne divido mai.
Dove vado io, vieni anche tu, mia amata;
qualsiasi cosa sia fatta da me,
la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
perchè il mio fato sei tu, mia dolce.
Non voglio il mondo, perchè il mio,
il più bello, il più vero sei tu.
Questo è il nostro segreto profondo
radice di tutte le radici
germoglio di tutti i germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita,
che cresce più alto
di quanto l'anima spera,
e la mente nasconde.,
Questa è la meraviglia che le stelle separa.
Il tuo cuore lo porto con me,
lo porto nel mio.
E. E. Cummings
:rosa
'Sposo beato, le nozze dei tuoi sogni
sono compiute è tua la fanciulla che ami.
O sposa, tu sei tutta grazia:
i tuoi occhi son dolci,
il bel viso è tutto amore...
O sposo, felice sposo,
noi fanciulle canteremo
questa notte,
il tuo amore e la tua sposa
profumata di viola,
canteremo questa notte'...
Saffo


Un patto d'amore

Oggi la fusione delle nostre anime
Del nostro cuore e dei nostri sogni.
Il nostro "Noi".

Per sempre "noi",
nella buona e nella cattiva sorte
in salute e in malattia
in ricchezza e in povertà,
non perché promesso
davanti a Dio o agli uomini,
ma perché in noi credo,
perché tu sei parte di me
e io sono parte di te

Sfilerò al tempo la noia
nutrirò di amore i dubbi
scaccerò ogni paura.
Combatterò da guerriera
ogni avversità,
abbatteremo insieme ogni ostacolo.

Sarò la più passionale delle amanti
la più fedele delle compagne
e darò frutto al nostro amore.

Quando il tempo scorrendo "spegnerà"
la passione io con "passione"
e amore ti starò accanto.
Insieme cammineremo
verso l'eterno domani.

Perché nessun tempo
e nessuna tempesta
può cancellare l'inciso dell'anima.
Non finisce ciò che era "grande"
ma finisce solo ciò che non "Era"
e noi siamo.
Silvana Stremiz



Tu sei la nuvola della sera che vaga nel cielo dei miei sogni. Io ti dipingo e ti modello con i miei desideri d'amore. Tu sei mia, solo mia, l'abitatrice dei miei sogni infiniti! I tuoi piedi sono rosso-rosati per la vampa del mio desiderio, spigolatrice dei miei canti al tramonto! Le tue labbra sono dolci-amare del sapore del mio vino di dolore. Tu sei mia, solo mia, abitatrice dei miei sogni solitari! Ho oscurato i tuoi occhi con l'ombra della mia passione, frequentatrice della profondità del mio sguardo! T'ho presa e ti stringo, amore mio, nella rete della mia musica. Tu sei mia, solo mia, abitatrice dei miei sogni immortali!
Tagore

Due amanti felici

Due amanti felici fanno un solo pane,
una sola goccia di luna nell'erba,
lascian camminando due ombre che s'unisco,
lasciano un solo sole vuoto in un letto.
Di tutte le verità scelsero il giorno:
non s'uccisero con fili, ma con un aroma
e non spezzarono la pace né le parole.
E' la felicità una torre trasparente.
L'aria, il vino vanno coi due amanti,
gli regala la notte i suoi petali felici,
hanno diritto a tutti i garofani.
Due amanti felici non hanno fine né morte,
nascono e muoiono più volte vivendo,
hanno l'eternità della natura.
Pablo Neruda

Tocco la tua bocca

Tocco la tua bocca, con il dito tocco il bordo della tua bocca, la disegno come se uscisse dalla mia mano, come se per la prima volta la tua bocca si aprisse, e mi basta chiudere gli occhi per rifarlo tutto e ricominciare, faccio nascere ogni volta la bocca che desidero, la bocca che la mia mano sceglie e ti disegna sulla faccia, una bocca scelta tra tutte, con sovrana libertá scelta da me per disegnarla con la mia mano sulla tua faccia, e che per un caso che non cerco di comprendere coincide esattamente con la tua bocca che sorride da sotto la mia mano che ti disegna.

Mi guardi, da vicino mi guardi, sempre piú da vicino, e allora giochiamo al ciclope, ci guardiamo ogni volta piú da vicino e gli occhi si ingrandiscono, si avvicinano, si sovrappongono, ed i ciclopi si guardano, respirando confusi, le bocche si incontrano e lottano debolmente mordendosi le labbra, appoggiando appena la lingua tra i denti, giocando nei suoi recinti dove un’aria pesante va e viene con un profumo vecchio e un silenzio.

Allora le mie mani cercano di fondersi nei tuoi capelli, accarezzare lentamente la profonditá dei tuoi capelli mentre ci baciamo come se avessimo la bocca piena di fiori e di pesci, di movimenti vivi, di fragranza oscura. E se ci mordiamo il dolore é dolce, e se ci affoghiamo in un breve e terribile assorbire simultaneo dell’alito, questa istantanea morte é bella.

E c’é una sola saliva ed un solo sapore di frutta matura, ed io ti sento tremare contro di me come una luna nell’acqua.
Julio Cortázar
da Il gioco del mondo,Rayuela, Capitolo VII
tratto da leggo e rifletto



Ormai sei mia

Ormai sei mia. Riposa coi tuo sonno nel mio sonno.
Amore, dolore, affanni, ora devono dormire.
Gira la notte sulle sue ruote invisibili
presso me sei pura come l’ambra addormentata.
Nessuna più, amore, dormirà con i miei sogni.

Andrai, andremo insieme per le acque del tempo.
Nessuna viaggerà per l’ombra con me,
solo tu, sempre viva, sempre sole, sempre luna.
Ormai le tue mani aprirono i pugni delicati
e lasciarono cadere dolci segni senza rotta,
i tuoi occhi si chiusero come due ali grige,
mentr’io seguo l’acqua che porti e che mi porta:
la notte, il mondo, il vento dipanano il loro destino,
e senza te ormai non sono che il tuo sogno solo.
Neruda
:rosa
Quando due persone crescono insieme, molte volte accadrà che si ritroveranno distanti, perché non possono tenere la stessa andatura; ognuno ha la sua velocità, il suo ritmo di crescita. Ma se ami, puoi aspettare un po' fino a quando l'altro arriva, per poi proseguire mano nella mano.
Osho

Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l’eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.
Kahil Gibran


Quando sarai vecchia

Quando sarai vecchia e grigia e di sonno onusta,
e sonnecchierai vicino al fuoco, prendi questo libro
e lenta leggi, e sogna il dolce sguardo
che avevano un tempo i tuoi occhi, e la loro ombra profonda.

In molti amarono i tuoi attimi di felice grazia
e amarono la tua bellezza con amore falso o vero,
ma un uomo solo amò la tua anima pellegrina,
e amò le pene del viso tuo che incessante mutava.

Piegati ora accanto all'ardente griglia del camino
e sussurra, con qualche tristezza, come l'amore scomparve,
e vagò alto sopra le montagne,
e nascose il suo viso in uno sciame di stelle.
William Butler Yeats






3b95a468-e8d6-4d90-ba5b-76021f46309d
« immagine » Seconde nozze;tra pochi giorni convolerai a seconde nozze con la tua nuova compagna di vita, invece dei soliti discorsi di rito, ho pensato di dedicarvi questa raccolta di poesie.Tanti Auguri!! « immagine » Il matrimonio è il trionfo dell'immaginazione sull'intelligenza. Le secon...
Post
14/07/2016 22:52:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    4

La ragazza nella scatola

09 luglio 2016 ore 22:59 segnala


La ragazza nella scatola

C'era una volta una ragazza chiusa a chiave
in una scatola di metallo.
La gente le chiedeva:
"Da dove vieni? Chi sei?"
E la ragazza rispondeva
con tristezza e con dolore...
E la gente la inquadrava, la indagava
e la chiudeva di nuovo
a chiave nella scatola.
E lei piangeva
e si dibatteva
e lottava
per uscirne
ma nessuno la ascoltava,
ma nessuno la liberava.
Passò un giorno
un vagabondo
un eremita
o un poeta
e interrogò la ragazza:
"Da dove vieni? Chi sei?"
"Vengo dal mondo"
rispose lei questa volta
"il mio nome è libertà."
"Vengo dal mondo"
ripetè lui
"il mio nome è libertà...
seguimi se vuoi,
non so dove vado,
non ho meta,
né casa,
né confini...
ma fermarmi non posso,
non voglio..."
La ragazza fuggì
dalla scatola di metallo
e lo seguì
per le strade del mondo.
Non sapeva dove,
né come
né perché.
Ma se ne andò lontano,
tanto lontano
che nessuno mai più
riuscì a raggiungerla,
ad afferrarla
e a chiuderla di nuovo
a chiave nella scatola.
E a chi ora le chiede:
"Da dove vieni? Chi sei?"
lei sempre
prontamente risponde:
"Vengo dal mondo
il mio nome è libertà!" da web



L' uomo libero

L'uomo Libero non ha confini,
il suo limite è l'infinito,
le sue vie sono sempre aperte
come le porte di un tempio invisibile
è lui, il sacerdote dell'ignoto

L'uomo Libero spregia le catene
ma non si lascia travolgere dalla lotta,
il suo campo di battaglia è la vita,
la prima preoccupazione, l'Amore.

L'uomo Libero è vento:
accende le ceneri addormentate,
spettina le foglie degli alberi,
grida dall'alba del sole
al tramonto della luna
per ricordare al mondo
una sola parola: libertà!
Domenico Turco

Non invocare libertà,vivila!

Non invocare la libertà, vivila!
È questo il solo modo
per onorare coloro che caddero
sotto gli acri strali della tirannide,
o che vissero lottando una vita
per annunciare un po di verità,
tessere la seta di un nuovo mondo
e di una nuova umanità

Domenico Turco



Ti ho chiamato
nelle notti di solitudine
pronunciando il tuo nome.

Sono andato
nei giorni del cammino
pronunciando il tuo nome.

Ho aspettato
sulle spiagge l’onda
pronunciando il tuo nome.

Sulle pagine bianche di un quaderno
ho scritto il tuo nome
e alla gente ho parlato di te
e l’ipocrisia e l’egoismo che vivo
ho combattuto
pronunciando il tuo nome.

Ho voluto credere
perché nulla è più importante del fatto
che vivo e sono un uomo:
libertà!
Giovenale Nino Sassi



La libertà

La libertà non verrà
oggi, quest'anno
o mai
tramite il compromesso e la paura.
Io ho gli stessi diritti
di chiunque altro
di camminare
con le mie gambe
e possedere la terra.
Sono stufo di sentirmi ripetere
"Lascia correre.
Domani è un altro giorno"
Non mi serve la libertà da morto.
Non posso vivere del pane di domani.
La libertà
è un seme robusto
seminato
nella grande necessità.
Io pure vivo qui.
E voglio la libertà
esattamente come te.
Langston Hughes



Aforismi:

:cuore
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
Ignazio Silone
:cuore
Mi dicono: se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà. Ed io rispondo: se trovi uno schiavo addormentato, sveglialo e parlagli della libertà.
Khalil Gibran
:cuore
Se sei libero sei tu che crei il mondo; se non sei libero il mondo crea te!
Efim Tarlapan
:cuore
La libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare.
Piero Calamandrei
:cuore
Le persone credono di essere libere, ma sono solo libere di crederlo.
Jim Morrison
:cuore
La maggiore minaccia per la libertà non sta nel lasciarsela togliere , perché chi se l’è lasciata togliere può sempre riconquistarla , ma nel disimparare ad amarla.
George Bernanos
:cuore
Chiudete tutte librerie, se volete; ma non c’è nessun cancello, nessuna serratura, nessun bullone che potete regolare sulla libertà della mia mente.
Virginia Wolf
:cuore
L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.
Osho
:cuore
Solo chi ha superato le sue paure sarà veramente libero.
Aristotele
:cuore
La parola ebraica timshel : “tu puoi” implica una scelta. Potrebbe essere la parola più importante del mondo. Significa che la via è aperta. Rimette tutto all'uomo. Perché se “tu puoi”, è anche vero che “tu non puoi”.
John Steinbeck




N.B. Le immagini ed i testi sono state reperiti nel web e quindi considerate di pubblico dominio; qualora violino i diritti di terzi, si prega di scrivermi e provvederò alla loro rimozione ,grazie
f1c5a7bd-84e1-4d2f-bc83-9dc5b591052f
« immagine » La ragazza nella scatola C'era una volta una ragazza chiusa a chiave in una scatola di metallo. La gente le chiedeva: "Da dove vieni? Chi sei?" E la ragazza rispondeva con tristezza e con dolore... E la gente la inquadrava, la indagava e la chiudeva di nuovo a chiave nella scatola. ...
Post
09/07/2016 22:59:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

C'è tempo

30 maggio 2016 ore 02:00 segnala

Come farti capire?

Come farti capire che c'è sempre tempo?
Che uno deve solo cercarlo e darselo,
Che nessuno stabilisce norme salvo la vita,
Che la vita senza certe norme perde forma,
Che la forma non si perde con l'aprirci,
Che aprirci non è amare indiscriminatamente,
Che non è proibito amare,
Che si può anche odiare,
Che l'odio e l'amore sono affetti,
Che l'aggressione è perché sì ferisce molto,
Che le ferite si rimarginano,
Che le porte non devono chiudersi,
Che la maggiore porta è l'affetto,
Che gli affetti ci definiscono,
Che definirsi non è remare contro corrente,
Che non quanto più forte si fa il segno più lo si scorge,
Che cercare un equilibrio non implica essere tiepido,
Che negare parole implica aprire distanze,
Che trovarsi è molto bello,
Che il sesso fa parte del bello della vita,
Che la vita parte dal sesso,
Che il "perché" dei bambini ha un perché,
Che voler sapere di qualcuno non è solo curiosità,
Che volere sapere tutto di tutti è curiosità malsana,
Che non c'è nulla di meglio che ringraziare,
Che l'autodeterminazione non è fare le cose da solo,
Che nessuno vuole essere solo,
Che per non essere solo devi dare,
Che per dare dovemmo prima ricevere,
Che affinché ci dìano bisogna sapere anche come chiedere,
Che sapere chiedere non è regalarsi,
Che regalarsi è, in definitiva, non amarsi,
Che affinché ci vogliano dobbiamo dimostrare che cosa siamo,
Che affinché qualcuno "sia" bisogna aiutarlo,
Che aiutare è potere incoraggiare ed appoggiare,
Che adulare non è aiutare,
Che adulare è tanto pernicioso come girare la faccia,
Che faccia a faccia le cose sono oneste,
Che nessuno è onesto perché non ruba,
Che quello che ruba non è ladro per suo piacere,
Che quando non c'è piacere nelle cose non si sta vivendo,
Che non ci si deve dimenticare che esiste la morte,
Che si può essere morto in vita,
Che si sente col corpo e la mente,
Che si ascolta con le orecchie,
Che costa essere sensibile e non ferirsi,
Che ferirsi non è dissanguarsi,
Che alziamo muri per non essere feriti,
Che chi semina muri non raccoglie niente,
Che quasi tutti siamo muratori di muri,
Che sarebbe meglio costruire ponti,
Che su di essi si va all'altro lato e si torna anche,
Che ritornare non implica retrocedere,
Che retrocedere può essere anche avanzare,
Che non per il molto portarsi avanti si leva prima il sole,
Come farti sapere che nessuno stabilisce norme salvo la vita?
Come farti sapere che c'è sempre tempo?
Mario Benedetti


:cuore
La farfalla non conta mesi ma momenti, e ha tempo a sufficienza.
Rabindranath Tagore
:cuore
Perduto è tutto il tempo che in amor non si spende.
Torquato Tasso
:cuore
Si vive solo il tempo in cui si ama.
Claude-Adrien Helvetius
:cuore
Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l'ho scordato.
Walt Whitman
Il mio cuore continuerà a battere anche quando si sarà fermato
Eduardo de Filippo tratti da un pensieroalgiorno.com

"Quella notte Carl incontrò il suo destino ed io il mio. Dicono che quando uno incontra l'amore della sua vita il tempo si ferma. Ed è vero. Quello che non dicono è che quando il tempo si rimette in moto va a doppia velocità per recuperare" dal film The big fish

:cuore
L'amore non ha sesso, né età, né religione, né paese, né distanza, né tantomeno razza o colore … è universale e poliglotta, si trova ovunque e parla la lingua del cuore.
Jean-Paul Malfatti
:cuore
Nessuna bellezza primaverile o estiva
ha la grazia che ho visto
su un volto autunnale.
John Donne, Elegia autunnale


“Perfino così tardi avviene:
l’amore che arriva, la luce che viene.
Ti svegli e le candele si sono accese forse da sé,
le stelle accorrono, i sogni entrano a fiotti nel cuscino,
sprigionano caldi bouquet d’aria.
Perfino così tardi gli ossi del corpo splendono
e la polvere del domani s’incendia in respiro.”
Mark Strand

Marc Chagall ritratto di Valentina Brodsky, sua compagna della maturità

“Con te io sono giovane
Quando laggiù gli alberi minacciano
E il cielo svanisce in lontananza
I tuoi occhi mi toccano
Quando ogni passo si perde sull'erba
Quando ogni passo sfiora le acque
Quando le onde mi fervono in testa
E dall'azzurro qualcuno mi chiama
Con te io sono giovane
Cadono i miei anni come foglie
E qualcuno colora le mie tele
Allora esse brillano di te
E sul tuo volto il sorriso è radioso
Più chiaro assai delle nubi più chiare
Allora io corro dove sei
Dove mi pensi e dove mi attendi”
Marc Chagall
Traduzione di Plinio Acquabona sito canto delle sirene
:cuore
Le sue carezze

Le Sue carezze:
se il tempo terrestre
non me le concederà
chiederò il favore alle mani
dell'Eternità
Vivian Lamarque

Nelle nostre vite c'è un solo colore che dona senso all’arte e alla vita stessa. Il colore dell’amore.
Marc Chagall



Il colore dell’amore
e’ un arcobaleno astratto
di sogni e speranze
musica e poesia
di silenzi e dolcezze
di sole che sorge
al mattino
splendore di vita
e un tramonto cobalto
di un’erotica luna.
L’amore bianco rosso giallo
diverso quanto uguale
ma sempre amore
che tale sia immortale …
nella memoria dei sogni ….
tratto da momenti colorati
0126aaa9-4ac5-4c15-94cd-6997a493cf89
« video » Come farti capire? Come farti capire che c'è sempre tempo? Che uno deve solo cercarlo e darselo, Che nessuno stabilisce norme salvo la vita, Che la vita senza certe norme perde forma, Che la forma non si perde con l'aprirci, Che aprirci non è amare indiscriminatamente, Che non è p...
Post
30/05/2016 02:00:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Contra spem spero! Lesja Ukrainka

28 maggio 2016 ore 10:46 segnala



Lesya Ukrainka

Contra spem spero!

Via, pensieri, voi, nubi autunnali!
Ora è la primavera dorata!
Forse nell’amarezza, nel pianto
Passeranno gli anni della giovinezza?

No, voglio ridere attraverso le lacrime,
Intonare canzoni nel dolore,
Sperare comunque senza speranze,
Voglio vivere! Via, pensieri tristi!

In un triste campo desolato
Seminerò fiori variopinti,
Seminerò fiori nel gelo,
Verserò su di essi lacrime amare.

E per queste lacrime cocenti si dissolverà
Quella possente crosta di ghiaccio,
Forse i fiori cresceranno e giungerà
Anche per me l’allegra primavera.

Trasporterò un pesante masso
In cima a un’erta montagna sassosa
E, portando questo tremendo fardello,
Intonerò un’allegra canzone.

Nella lunga notte buia, impenetrabile
Non chiuderò gli occhi per un attimo,
Cercherò la stella polare,
La chiara sovrana delle notti buie.

Sì! Riderò attraverso le lacrime,
Intonerò canzoni nel dolore,
Spererò comunque senza speranze,
Vivrò! Via, pensieri tristi!
Lesja Ukrainka maggio 1890



Lavrenko


La quiete marina

Nella calura del mezzodì
Guardo alla piccola finestra:
Il cielo chiaro, il mare chiaro,
Le nuvolette chiare, il sole chiaro.
Certo, è una landa di luce
E di un’azzurrità dorata,
Qui, certo, non hanno mai sentito
Che al mondo esiste la sventura!
La quiete marina … il mare
Muove appena le onde;
Le vele bianche sulle barche
Non s’agitano per il vento.
Con un lieve sciabordio si slancia
Verso riva una piccola onda perlacea;
Qualcuno governa un’esile barchetta,
Si snoda una sentierino dorato.
Qualcuno governa un’esile barchetta,
Sollevando lentamente i remi,
E sembra che dal piccolo remo
Discenda oro puro.
Come vorrei ora salire
A bordo dell’esile barchetta
E navigare su una via dorata
Lontano sino al tramonto del sole!
Navigherei sino al tramonto,
E dal tramonto all’alba,
Sulla via che il sole luminoso
Ha steso tra le acque.
Non mi spaventano i venti,
Né le pietre sott’acqua,
Non me ne ricorderei
Nella landa dei raggi eterni.
Evpatorija, 16 agosto 1890



Mare" Dipinto a olio su tela 50x60 galleria Dipintinmovimento



per approfondimenti :
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=36517
c6f3f410-2b53-448d-8dee-5ca7b551a8df
« video » « immagine » Lesya Ukrainka Contra spem spero! Via, pensieri, voi, nubi autunnali! Ora è la primavera dorata! Forse nell’amarezza, nel pianto Passeranno gli anni della giovinezza? No, voglio ridere attraverso le lacrime, Intonare canzoni nel dolore, Sperare comunque senza sp...
Post
28/05/2016 10:46:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Ho smesso di cercarti

26 maggio 2016 ore 19:12 segnala

Anonimo, Bijin che guarda la luna, 1670 circa, Museo d’Arte Moderna della Prefettura di Gunma. tratto da sito di Valentina Meloni

Neanche stanotte luna piena.
Ne manca una parte.
Il tuo bacio.
Ghiannis Ritsos

L’assenza dell’oggetto amato fece sì che l’amore si estinguesse, un po’ alla volta. Il rimpianto fu soffocato dall’abitudine e quella luce d’incendio che imporporava il suo pallido cielo si coprì sempre più d’ombra e gradatamente scomparve
Gustave Flaubert


"Ho smesso di cercarti quando ho capito che non c'eri"
Silavana Stremiz

"Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno."
Emily Dickinson

"Se tu fossi stato con me t’avrei chiesto scusa. Oppure aiuto. Invece non c’eri; incredibile come gli altri manchino sempre nei momenti in cui se ne ha bisogno; passi giorni, mesi, anni interi con qualcuno a cui non hai da dir nulla e nel momento in cui hai da dirgli qualcosa, magari scusami, aiuto, lui non c’è e tu sei solo."
Oriana Fallaci

"Volevo imparare a non soffrire per la sua assenza; lasciavo vagare nella mia testa i pensieri di cuore come leggere condensazioni di umori, li spingevo e li soffiavo dentro di me, li lasciavo girare e circolare, permettevo loro di espandersi ed estinguersi. Non offrivo resistenze, non li volevo trattenere, non mi volevo arrestare in loro. Stavo cercando di non soffrire. Solo così potevo evitare una tempesta."
Pier Vittorio Tondelli


Magritte Rene Love from a distance

Assenza

Io lascerò che muoia in me
il desiderio di amare i tuoi occhi
che sono dolci
perché nulla potrei darti
tranne la pena di vedermi eternamente esausto.
Eppure la tua presenza
è una cosa qualunque come la luce e vita...
... eppure io sento che nel mio gesto esiste il tuo gesto
e nella mia voce la tua voce
Io ti lascerò
tu andrai,
e accosterai il tuo viso a un'altro viso
le tue dita allacceranno altre dita
e tu sboccerai verso l'aurora
ma non saprai che a coglierti sono stato io
perche io sono il grande intimo della notte..
Perché ho accostato il mio viso al viso della notte
e ho sentito il tuo bisbiglio amoroso
e ho portato fino a me la misteriosa essenza
del tuo abbandono disordinato.
Io resterò solo come veliero nei porti silenziosi
ma ti possiederò più di chiunque
perche potrò partire..
E tutti i lamenti del mare del vento del cielo degli uccelli
delle stelle saranno la tua voce presente
la tua voce assente
la tua voce rasserenata.
Vinicius De Moraes


Ennio Montariello

Lenimento dell’anima

La speranza che ho sognato era un sogno,

soltanto un sogno, mi risveglio ora,

sconfortata, esausta e vecchia,

per un sogno.

Appendo la mia arpa a un albero,

un salice piangente in un lago:

lì appendo l’arpa ammutolita, logora e spaccata,

per un sogno.

Sta’ quieto, sta’ quieto, cuore infranto,

cuore silenzioso, stai quieto e spezzati:

la vita e il mondo sono cambiati, ed io stessa,

per un sogno.
Christina Rossetti



Se io capissi

Se io capissi
quel che vuole dire
non vederti più
credo che la mia vita
qui finirebbe.
Ma per me la terra
è soltanto la zolla che calpesto
e l'altra
che calpesti tu:
il resto
è aria
in cui zattere sciolte navighiamo
a incontrarci.
Nel cielo limpido infatti
sorgono a volte piccole nubi,
fili di lana
o piume distanti
e chi guarda di lì a pochi istanti
vede una nuvola sola
che si allontana.
Antonia Pozzi


Estasi e Passione Franco Farina

Verso il mare della dimenticanza
“Non è necessario che tu mi ascolti, non è importante che tu senta le mie parole,
no, non è importante, ma io ti scrivo lo stesso
(eppure sapessi com’è strano, per me, scriverti di nuovo,
com’è bizzarro rivivere un addio … )
Ciao, sono io che entro nel tuo silenzio.

Che vuoi che sia se non potrai vedere come qui ritorna primavera
mentre un uccello scuro ricomincia a frequentare questi rami,
proprio quando il vento riappare tra i lampioni, sotto i quali passavi in solitudine.
Torna anche il giorno e con lui il silenzio del tuo amore.

Io sono qui, ancora a passare le ore in quel luogo chiaro che ti vide amare e soffrire …

Difendo in me il ricordo del tuo volto, così inquietamente vinto;
so bene quanto questo ti sia indifferente, e non per cattiveria, bensì solo per la tenerezza
della tua solitudine, per la tua coriacea fermezza,
per il tuo imbarazzo, per quella tua silenziosa gioventù che non perdona.

Tutto quello che valichi e rimuovi
tutto quello che lambisci e poi nascondi,
tutto quello che è stato e ancora è, tutto quello che cancellerai in un colpo
di sera, di mattina, d’inverno, d’estate o a primavera
o sugli spenti prati autunnali tutto resterà sempre con me.

Io accolgo il tuo regalo, il tuo mai spedito, leggero regalo,
un semplice peccato rimosso che permette però alla mia vita di aprirsi in centinaia di varchi
sull’amicizia che hai voluto concedermi
e che ti restituisco affinché tu non abbia a perderti.

Arrivederci, o magari addio.
Lìbrati, impossèssati del cielo con le ali del silenzio
oppure conquista, con il vascello dell’oblio, il vasto mare della dimenticanza.”

Iosif Aleksandrovic Brodskij



La tua assenza

La tua assenza è diversa dalle altre
spalanca abissi sterminati di tristezza
e malinconia, depotenzia il desiderio
di esistere, mi priva del piacere di annusare
l’aria profumata che spargi intorno
ogni qualvolta ti mostri.

La tua assenza è dispetto alla natura
nasconde il sole
mostra le nubi gonfie di rabbia,
tinge di livido il cielo turchino.

La tua assenza non è melodia,non è
armonia
è una nota stonata come stridula voce
in un concerto di voci bianche.

La tua assenza grava come
una sentenza severa
in cui non vi è appello
che sa d’ergastolo e privazione.

La tua assenza è colpevole sordità
perché mi priva del piacere della tua voce
e delle tue parole e mi abitua
ad un cupo silenzio.

La tua assenza è come un bisturi che incide
nella carne molle e procura lacrime
di sangue.

La tua assenza è una moneta con una faccia:
non ha testa ma solo croce.
Ludovico Criacci da Pensieri e parole.



L'Assente

Anche se non ci sei più,
Continui ad essere,
nel ricordo di quelli che t'han visto,
In quelli che so io...
Ai quali chiedo un'entrata
Attraverso i loro occhi
Per potermi acquistare
La tua presenza.
Anche se non sei più qui,
Continui ad essere
Con il corpo
Diviso in mille corpi...
In questo il tuo sguardo,
In quello la tua voce
In quell'altro il tuo profilo.
Per me eri tutto
E tutto era parte di te:
La terra, l'aria, gli uccelli e i fiori...
Come se il mondo fosse un tuo vestito,
Perché continui ad essere...
L'intero paesaggio che contemplo
Con l'aria, la terra, i fiori e gli uccelli,
Ma senza carne umana:
La sola parte di te che resta assente!
Manuel Altolaguirre



9ab8b83c-65f7-49f4-aeba-f89cc4ae7c0b
« immagine » Anonimo, Bijin che guarda la luna, 1670 circa, Museo d’Arte Moderna della Prefettura di Gunma. tratto da sito di Valentina Meloni Neanche stanotte luna piena. Ne manca una parte. Il tuo bacio. Ghiannis Ritsos L’assenza dell’oggetto amato fece sì che l’amore si estinguesse, un po’ al...
Post
26/05/2016 19:12:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Che cos'è una mamma ?

01 maggio 2016 ore 23:24 segnala


Rititì lo vuoi saper tu

Che cosa è una mamma?
Nessuno, nessuno dei bimbi lo sa.
Un bimbo nasce e … va.
Lo sanno, ma forse, ma tardi
quelli che non l’hanno più.
Rititì che pensi e mi guardi,
Rititì lo vuoi saper tu?
Una mamma è come un albero grande
che tutti i suoi frutti ti da:
per quanti gliene domandi
sempre uno ne troverà.
Ti da il frutto, il fiore, la foglia,
per te di tutto si spoglia,
anche i rami si taglierà.
Una mamma è come un albero grande
Una mamma è come una sorgente.
Più ne toglie acqua e più ne getta.
Nel suo fondo non vedi belletta:
sempre fresca, sempre lucente,
nell’ombra e nel sol è corrente.
Non sgorga che per dissetarti,
se arrivi ride, piange se parti.
Una mamma è come una sorgente.
Una mamma è come il mare.
Non c’è tesori che non nasconda,
continuamente con l’onda ti culla
e ti viene a baciare.
Con la ferita più profonda
non potrai farlo sanguinare,
subito ritorna ad azzurreggiare.
Una mamma è come il mare.
Una mamma è questo mistero:
tutto comprende tutto perdona,
tutto soffre, tutto dona,
non coglie fiore per la sua corona.
Puoi passare da lei come straniero,
puoi farle male in tutta la persona.
Ti dirà: “Buon cammino bel cavaliero!”
Una mamma è questo mistero.
Francesco Pastonchi



“Mamma” la parola più bella sulle labbra dell’umanità.
Kahlil Gibran



Mia madre è una poesia
che non sarò mai in grado di scrivere,
anche se tutto quello che scrivo
è una poesia a mia madre.
Sharon Doubiago



Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino.
Enzo Biagi



Nel momento in cui un bambino nasce anche una madre sta nascendo.
Lei non è mai esistita prima.
La donna esisteva, ma la madre, mai.
Una madre è qualcosa di assolutamente nuovo.
Osho Rajnees


Frederick Leighton – Madre e figlia

L'angelo della famiglia

Vuoi sapere, bambino mio, quale fu per
la tua mamma il più bel giorno della sua vita?
Fu quello in cui, una mattina, ella si avvicinò
dolcemente alla tua culla e sollevò
piano piano i veli che ti coprivano.
Tu le tendesti i tuoi braccini rosa e per
la prima volta balbettasti: Mamma
C. Juranville



Tanti anni fa ho conosciuto una donna, non l'avevo mai vista prima di allora e nemmeno lei, ma lei già mi amava di un amore infinito... incondizionato... non importava se fossi bello o brutto... simpatico o antipatico... affabile o lunatico... amava e basta... soffriva quando io soffrivo, era felice quando io ero felice non le importava nulla di se stessa perché io venivo prima di tutto, un'unica anima in due corpi... mi ci volle qualche anno per capire chi fosse questa donna che ancora ad oggi non mi ha mai tradito e mai ha smesso di amarmi come il primo giorno che venni al mondo...
Il mondo sarebbe migliore se tutti amassimo come una madre ama il proprio figlio... sinceramente...
C. Cassani da web



La parola più bella
sulle labbra del genere umano è “Madre”,
e la più bella invocazione è “Madre mia”.
E’ la fonte dell’amore, della misericordia,
della comprensione, del perdono.
Ogni cosa in natura parla della madre.
Kahlil Gibran



Io sono una mamma gatta

La mia bambina dorme vicino a me:
che felicità.
La mia bambina sospira le gioie del sonno,
calda come una bestiolina,
felice come una bestiolina.

Mi abbraccia nel sonno
io sono una mamma gatta,
e lei è una gattina.
Io sono una mamma cane
e lei è una cucciolina.

Nella tana calda del nostro letto
la nostra felicità notturna fa le fusa
e sospira.
Swir Anna da "Un salto e tocchi il cielo" a cura di F. Waters – Einaudi



Se fossi pittore

Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni:
mia madre ha sessant'anni,
e più la guardo e più mi sembra bella.
Non ha un accenno, un guardo, un riso, un atto
che non mi tocchi dolcemente il core;
ah, se fossi pittore,
farei tutta la vita il suo ritratto!
Vorrei ritrarla quando china il viso
perch'io le baci la sua treccia bianca,
o quando, inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Pur; se fosse il mio priego in ciel accolto,
non chiederei di Raffael da Urbino
il pennello divino
per coronar di gloria il suo bel volto;
vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei,
veder me vecchio, e lei
dal sacrificio mio ringiovanita.
De Amicis Edmondo



Il sogno della madre

Se state guardando una madre che dorme in poltrona
in un qualsiasi dopopranzo invernale
con il televisore temporanemente spento
e con in casa l'imperiosa pace
di una raggiunta storia di famiglia,
restate lì, non ve ne andate
e copritela con uno scialle.
Dal Bianco Stefano


Grazie, mamma!

Grazie mamma
perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma!
Judith Bond



I figli

I tuoi figli non sono figli tuoi.
Sono i figli e le figlie della vita stessa.
Tu li metti al mondo ma non li crei.
Sono vicini a te, ma non sono cosa tua.
Puoi dar loro tutto il tuo amore,
ma non le tue idee.
Perché loro hanno le proprie idee.
Tu puoi dare dimora al loro corpo,
non alla loro anima.
Perché la loro anima abita nella casa dell’avvenire,
dove a te non è dato di entrare,
neppure col sogno.
Puoi cercare di somigliare a loro
ma non volere che essi somiglino a te.
Perché la vita non ritorna indietro,
e non si ferma a ieri.
Tu sei l’arco che lancia i figli verso il domani.
Khalil Gibran


Vladimir Volegov

Il Sorriso.....dedicata a mio figlio

Tu sai perchè sorrido...
quando osservo il tuo viso e la felicità traspare
nei tuoi occhi sereni,
e, una piccola smorfia appare sulle carnose labbra;
sorrido.....quando il vento scompiglia i tuoi capelli,
così folti e belli...come fili di seta che brillano nel sole;
sorrido....quando sento la tua voce
che teneramente dice: "Mamma ti voglio bene!"
Allora lascio le amarezze...le angosce....le tristezze
in un angolo sperduto,
dimentico il passato...tuffandomi in un sorriso
plasmato dalla tua gioventù;
tu sai perchè sorrido......
nonostante le fatiche....le pene....i sogni ormai perduti che non tornano più,
perchè nel mio sorriso tu trovi uno spiraglio
un'ancora sicura...che affronta la tempesta...tenace
forte e salda,
un'umile fiammella che tiene acceso il cuore;
sorrido....quando penso che l'universo è immenso
e al di là del cielo c'è un posto anche per me!
Sorrido......perchè è bello vederti camminare,
andare incontro al mondo ...mentre io mi allontano
cammini lentamente....e con fare deciso,
e hai sulle labbra ..........l'ombra di un sorriso.
Laura da web



Auguri a te
mamma che attendi
una telefonata, un messaggio
una parola o un abbraccio.
A te che da tempo piangi
un nome che non c'è più.
A te che lotti
per un futuro migliore,
che troppo stanca
ti stai arrendendo
ai troppi dolori della vita.
A te che hai in grembo
una nuova vita
o che hai adottato,
che sei madre di parto
o madre per solo amore.
A te che regali un sorriso
o che dietro una lacrima
celi un mondo d'amore.
Auguri a tutte le mamme del mondo.
Silvana Stremiz

f746dfcd-0c8a-46d2-a09b-4ffc169d347c
« immagine » Rititì lo vuoi saper tu Che cosa è una mamma? Nessuno, nessuno dei bimbi lo sa. Un bimbo nasce e … va. Lo sanno, ma forse, ma tardi quelli che non l’hanno più. Rititì che pensi e mi guardi, Rititì lo vuoi saper tu? Una mamma è come un albero grande che tutti i suoi frutti ti da: per...
Post
01/05/2016 23:24:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    6