Aprile

09 aprile 2016 ore 21:03 segnala


Aprile è il mese più crudele, genera
Lillà dalla terra morta, mescola
Memoria e desiderio, stimola
Le sopite radici con la pioggia di primavera.
Thomas Stearns Eliot



Il più crudele d’ogni mese, aprile,
travaglia il grembo della terra, esplode
in geyser e profezie nei meandri
che la storia non sfiora, e smuove e morde
il sonno cristallino
Maria Luisa Spaziani


La siepe Giovanni De Caro

È verde la pianura
al sole dell’aprile,
ha quella verde fiamma,
la vita che non pesa;
e l’anima pensa ad una farfalla
del mondo atlante e sogna.
Antonio Machado


Siepe di biancospino Giovanni Papandrea

Prato d'aprile

C'era un prato: con folte erbe, frammiste
a bianchi fiori, e gialli, e violetti;
e fra esse un brusio di mille piccole
vite felici; e se sull'erbe e i fiori
spirava il vento, con piegar di steli
tutto il prato nel sol trascolorava.

E volavan farfalle, uguali a petali
sciolti dai gambi; e si perdean rapidi
i miei pensieri in quell'aerea danza
ove l'ala era il fiore e il fiore l'ala.
Ada Negri


Lettura sull'erba Calide

Sotto il cielo di aprile la mia pace
è incerta. I verdi chiari ora si muovono
sotto il vento a capriccio. Ancora dormono
l’acque ma, sembra, come ad occhi aperti.
Ragazzi corrono sull’erba, e pare
che li disperda il vento. Ma disperso
è solo il mio cuore cui rimane un lampo
vivido (oh giovinezza) delle loro
bianche camicie stampate sul verde.
Sandro Penna


Primavera al ruscello Laura Marcaccio acquarello

Ma c’è una cosa, una cosa soltanto che
non mi stanco mai di guardare;
il ruscello d’aprile, che scorre su sassi,
e bisbiglia, passate le rocce.
Po Chu-J



Per sapere la gioia dell'Aprile

Per sapere la gioia dell'aprile,
bisogna, amici, uscir per i sobborghi,
mirare il cielo, le vie dorate e gli orti,
e i colli che traspaiono laggiù.

Serenità divina! azzurro e azzurro! ...
I carrettieri passano cantando;
si rincorrono i bimbi strepitando;
Stan sull'uscio le donne a comarò.

Una gallina ci attraversa il passo,
e becca ai nostri piedi un verme rosso;
gli anitroccoli biondi accanto al fosso
si spulciano con gaia alacrità...

Prime foglie tremanti su la rama
nuda, o lucenti sulla terra bruna!
Si vorrebbe baciarle ad una ad una,
piangendo di dolcezza e di bontà.

Ecco un pèsco fiorito, più soave
di soave fanciulla adolescente,
ecco un ciliegio più forte e splendente
dell'uomo arriso dalla gioventù.

Una distesa d'orti. In primo piano:
selvette d'insalata ricciolina,
viali d'aglio, qualche testolina
di fagiolo che spunta a far cucù;

dietro: tappeti di varia verdura
distesi in simmetria, tende pezzate,
molli trapunte scure fiocchettate
di verze gialle e cavolfiori blu;

nello sfondo: robinie che la guazza
ha ingioiellato di puri diamanti,
un filare di pioppi palpitanti...
e il cielo azzurro... la serenità!

Si va col passo dei conquistatori,
col cuore acceso nell'aperta mano.
Vogliam gettarlo, amici, al ciel lontano,
o al balcone che primo s'aprirà?
Diego Valeri


78e9f543-3634-4ed8-b8af-a9542b480c6b
« immagine » Aprile è il mese più crudele, genera Lillà dalla terra morta, mescola Memoria e desiderio, stimola Le sopite radici con la pioggia di primavera. Thomas Stearns Eliot « immagine » Il più crudele d’ogni mese, aprile, travaglia il grembo della terra, esplode in geyser e profezie nei...
Post
09/04/2016 21:03:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.