Giornata Mondiale delle Felicità

20 marzo 2019 ore 11:30 segnala

( illustratrice giapponese Maori Sakai )
:rosa

L’Onu stabilisce nel provvedimento (la risoluzione A/RES/66/281) che: “L’Assemblea generale decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità “



La felicità è un sentimento segreto, esclusivo,
inquisitorio, dolcissimo e supremamente crudele.
Vi si sta arroccati come in un palazzo di ferro e cemento, dalle grandi vetrate;
nello stesso tempo è un riflesso sull’acqua che non solo la brezza,
ma l’ombra di un passante può alterare… La felicità non si narra.
Si può appena, come la pioggia scorrendo a rivoli sui vetri traccia e scancella delle figurazioni,
annotare i momenti salienti che ci consentono di intravederla.
E un’altra cosa so della felicità: che essa è muta.
Vasco Pratolini



Amo l’inizio di ogni cosa,
lo sguardo prima della carezza,
le parole prima di un abbraccio.
Il sussulto prima di un bacio,
la tenerezza prima della passione.
Amo il gesto omesso che poi esplode,
l’entusiasmo prima dell’abitudine,
l’idea prima del progetto,
il sogno prima della realtà.
Amo la notte prima dell’alba,
la fatica prima del riposo,
il sole prima del vento
e la goccia prima del diluvio.
Amo la prima parola di una lettera,
il primo ti amo,
le prime note di una melodia.
Amo i primi giorni d’estate
e gli ultimi d’inverno.
Michela Salzillo

:cuore

Sono un incurabile romantico

Sono un incurabile romantico
Credo nella speranza nei sogni e nella decenza
Credo nell'amore nella bontà credo nell'umanità
Credo nello spirito universale
Credo nella manna dal cielo che cade sulle acque
Sono ammaliato dalle immagini delle montagne innevate
Dalla vastità degli oceani
Sono intenerito da una coppia di innamorati di qualsiasi età
Che si stringe le mani durante una passeggiata
Lungo le strade di una città
Una creatura nel dolore mi fa rabbrividire dal dolore
Il grido di un gabbiano mi travolge con un senso di mistero
Un fiume o un ruscello mi fa commuovere fino alle lacrime
Come un nido in una vallata mi porta alla pace
Spero per tutta l'umanità la gioia pura che abbiamo trovato insieme
So che sarà così e allora festeggeremo.
Festeggeremo il vino e il frutto
Festeggeremo l'alba e il tramonto il freddo e il caldo
I suoni e i silenzi le voci dei bambini
Festeggeremo i sogni le speranze che hanno riempito le anime
Di tutti gli uomini e delle donne decenti
Innalzeremo i calici e brinderemo con lacrime di gioia
Leonard Nimoy


La Felicità

Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva.
Tutto accade per la prima volta.
Ho visto una cosa bianca in cielo. Mi dicono che è la luna, ma
Che posso fare con una parola e con una mitologia?
Gli alberi mi fanno un poco paura. Sono così belli.
I tranquilli animali si avvicinano perché io gli dica il loro nome.
I libri della biblioteca sono senza lettere. Se li apro appaiono.
Sfogliando l'Atlante progetto la forma di Sumatra.
Chi accende un fiammifero al buio sta inventando il fuoco.
Nello specchio c'è un altro che spia.
Chi guarda il mare vede l'Inghilterra.
Chi pronuncia un verso di Liliencron partecipa alla battaglia.
Ho sognato Cartagine e le legioni che desolarono Cartagine.
Ho sognato la spada e la bilancia.
Sia lodato l'amore che non ha né possessore né posseduta, ma entrambi si donano.
Sia lodato l'incubo che ci rivela che possiamo creare l'Inferno.
Chi si bagna in un fiume si bagna nel Gange.
Chi guarda una clessidra vede la dissoluzione di un impero.
Chi maneggia un pugnale prevede la morte di Cesare.
Chi dorme è tutti gli uomini.
Ho visto nel deserto la giovane Sfinge appena scolpita.
Non c'è nulla di antico sotto il sole.
Tutto accade per la prima volta, ma in un modo eterno.
Chi legge le mie parole sta inventandole.
Jorge Luis Borges

7dc32fd4-078c-4fcb-9ec7-c1f226b96c11
« immagine » ( illustratrice giapponese Maori Sakai ) :rosa L’Onu stabilisce nel provvedimento (la risoluzione A/RES/66/281) che: “L’Assemblea generale decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale ...
Post
20/03/2019 11:30:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. EtruscanLady 20 marzo 2019 ore 13:40
    la felicità è quello stato d'animo che mi prende ogni mattina quando mi sveglio rendendomi conto di fare ancora parte di questo mondo. Che volere di più? :rosa
  2. trenolento 20 marzo 2019 ore 15:14
    @EtruscanLady concordo :rosa
  3. trenolento 20 marzo 2019 ore 15:14
    Felicità
    Fin quando dai la caccia alla felicità,
    non sei maturo per essere felice,
    anche se quello che più ami è già tuo.

    Fin quando ti lamenti del perduto
    ed hai solo mete e nessuna quiete,
    non conosci ancora cos’è pace.

    Solo quando rinunci ad ogni desiderio
    e non conosci né meta né brama
    e non chiami per nome la felicità,

    Allora le onde dell’accadere non ti raggiungono più
    e il tuo cuore e la tua anima hanno pace.

    Hesse

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.