Pulizie di primavera in ritardo...

02 agosto 2018 ore 04:18 segnala
È notte fonda, dormono tutti o quasi. C’è chi dorme il sonno dei giusti, chi invece si rivolta tra le lenzuola zuppe di sudore, per il gran caldo, sì, ma anche per i pensieri...
sono queste persone che, non trovando pace nell’incoscienza del sonno, la cercano nell’oblio di uno schermo, nel vuoto pacificatore di un social.
Una pace momentanea, effimera, ma pur sempre confortante.
E mi chiedo se ed in che misura io occupi i tuoi pensieri, quale angolo del tuo cervello e del tuo cuore tu mi abbia riservato, posto che tu l’abbia fatto.
Tu, purtroppo, sei una specie infestante, hai fagocitato spazi che non ti erano destinati e nemmeno necessari.
Neppure li volevi quegli spazi, te li ho concessi io come una stupida...ma è giunto il tempo di riprendermeli.
Non c’è nessuno cui debba destinarli, se è ciò che stai pensando, ma ne ho bisogno per me.
Devo immagazzinarci tonnellate di amor proprio mai utilizzato, di autostima mai provata, di rispetto per me stessa e per la persona straordinaria che non sapevo di essere.
Così, mentre tutti dormono, tranne te e me, io faccio spazio nel mio cuore, uno scatolone alla volta, un ricordo alla volta, un dolore alla volta.
f514bc40-393b-483b-8b08-ca9b4eb1257c
È notte fonda, dormono tutti o quasi. C’è chi dorme il sonno dei giusti, chi invece si rivolta tra le lenzuola zuppe di sudore, per il gran caldo, sì, ma anche per i pensieri... sono queste persone che, non trovando pace nell’incoscienza del sonno, la cercano nell’oblio di uno schermo, nel vuoto...
Post
02/08/2018 04:18:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. Offline74 02 agosto 2018 ore 12:37
    Altro che pulizie di primavera in ritardo, chi legge questo post, e ha un minimo di intelletto percepisce che non stai bene, sai, io mi son chiesto tante volte come si arriva a star bene. è una domanda che spesso mi pongo per trovare qualche risposta valida che mi tolga questa curiosità. Sono arrivato a capire che, la fase complicata è l'intero percorso. Per stare bene ci vogliono impegno, sacrifici, volontà... Ma non basta nemmeno questo.
    Essere contro tutti implica un enorme sforzo, sentirsi vuoti e senza mani pronte ad afferrarci, ci fa sentire tristi. Ci porta a buttarci giù. Non esiste nessuno che stia bene nel gioire da solo.
    Buona giornata Angelo.
  2. com.menta 10 agosto 2018 ore 22:54
    sto leggendo "Lettere di una monaca portoghese" ... cinque lettere in tutto, sono arrivato alla terza . Ci sono le stesse cose che scrivi tu , le stesse cose che hanno scritto altri: cose del mondo e non cambiano mai. Quello che succede a te è successo a tanti e, forse, le stesse cose, sono successe o succederanno anche a lui. Non è una consolazione sapere di essere normale e che normalmente passa , perchè passa, a tutti.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.