Demone

04 novembre 2018 ore 20:42 segnala
Soffochi la mia voce, inutilmente, mi cacci, mi allontano di poco, mi accuccio ai piedi di un pino. Non mi vedi, non mi hai mai vista, cieca simbiosi, sentore di pericolo, di salvezza, della fine.
I tuoi lunghi capelli intrecciati di vento e sabbia mi rapiscono almeno quanto i pensieri. Non li controllo, non li confondo, liberi sospiri di cuore e d'onda.
Il tuo corpo ad un istante dal nostro baratro, la memoria arresa, torturata da insanabili ferite... miasmi d'agonia e terrore della carne in vendita, fetore della feccia che gode dell'innocente sangue di cerbiatti... nausea d'alcol, diazepam, compromessi, menzogne, processi sommari... sputi di rabbia, solitudine, vergogna... rivoli di tristezza persi tra le anse di labbra che ripudiano il Sole.
L'abisso freme, puttana d'ingannevole luce, illude, brama le sue vittime. Invano.
Indietreggi, volgi lo sguardo al bosco, a me, invisibile ombra d'argento. Ti lasci alle spalle la sconfitta, sussurri il nostro nome, una volta ancora m'aggomitolo all'anima. Fieri, liquidi cristalli di sale lambiscono le tue ciglia, illuminano il mio canto alla Luna.
c1f8c599-63fc-4ed0-90d0-7bb662ce3cf5
Soffochi la mia voce, inutilmente, mi cacci, mi allontano di poco, mi accuccio ai piedi di un pino. Non mi vedi, non mi hai mai vista, cieca simbiosi, sentore di pericolo, di salvezza, della fine. I tuoi lunghi capelli intrecciati di vento e sabbia mi rapiscono almeno quanto i pensieri. Non li...
Post
04/11/2018 20:42:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15

Commenti

  1. CavaliereArcano 04 novembre 2018 ore 21:56
    In noi vive un demone, che possiamo accettare o ripudiare, ma lui sarà sempre al nostro cospetto. Credo sia sbagliato rifiutare quella parte della nostra personalità, dobbiamo accettarla e, se necessario, affrontarla, ma con la consapevolezza che fa parte della nostra anima.
  2. ombra.dargento 04 novembre 2018 ore 22:04
    a me lo dici?! ;) ... l'ombra d'argento è l'unica parte di me che salverei!

    nell'abisso ci butterei te piuttosto! :-D
  3. CavaliereArcano 04 novembre 2018 ore 22:10
    bastarda! :rosa :bacio
  4. ombra.dargento 04 novembre 2018 ore 22:12
    stronzo! :rosa :bacio
  5. leggendolamano 05 novembre 2018 ore 12:16
    tutto ma le benzodiazepine no
  6. ombra.dargento 05 novembre 2018 ore 12:22
    "solo al bisogno!" ;)
  7. leggendolamano 05 novembre 2018 ore 12:29
    esistono metodi alternativi... una bella passeggiata, una cantata, un giro in bicicletta...attività sessuale appagante....solo imbarazzo della scelta...
  8. ombra.dargento 05 novembre 2018 ore 12:35
    grazie per la dritta! :-D
  9. Moscan.sx 07 novembre 2018 ore 02:16
    Quando il mistero sfida le parole...e le trasforma in poemi superbi...ciao Lupa
  10. ombra.dargento 07 novembre 2018 ore 06:27
    caccio ombra d'argento, lupa, il mio demone d'irrazionalità ed istinto. mi rimane comunque vicino, mi racconta, mi sorprende... una volta ancora s'aggomitola all'anima.

    grazie caro Moscan :)
  11. Luce0scura 09 novembre 2018 ore 11:58
    Ci sono zone del proprio essere in cui giace l'oscurità più profonda; quella che lontano dal cuore si nutre di tutto ciò che ci lacera ed infine ci distrugge... E' un demone che viene a sussurrarci nell'orecchio principalmente di notte, e di notte ci dice parole che al giorno non sono udibili... Con una sorta di ninna nanna questo demone ci ipnotizza con le sue parole e, se gli permettiamo di farlo, ad un certo punto i nostri occhi inizieranno a farsi pesanti e cadremo nell'incubo che per noi ha diabolicamente creato e dove, ad un certo punto, se sosteremo troppo a lungo in esso, perderemo per sempre la strada del risveglio... Buona giornata ombra.dargento..
  12. ombra.dargento 09 novembre 2018 ore 12:51
    sì, credo al demone di cui parli, credo esista, alla sua pericolosità e al bisogno di sconfiggerlo. credo però anche ad altri demoni che ci mostrano chi siamo e c'insegnano ad accettarci, così diversi da chi non conosce l'oscurità, ma non per questo peggiori, inevitabilmente sottoposti al giudizio, condannati a priori.
    ho tentato di scacciare il mio demone tante volte, ma altrettante mi sono resa conto che non potrei mai vivere senza la mia "ombra a quattro zampe", le sue sofferenze, la sua carica vitale, senza quel collegamento tra la parte di realtà che detesto e la dimensione che amo, tra natura, istinto e sogno.

    grazie di cuore Luce0scura :)
  13. kamiokande 12 novembre 2018 ore 11:39
    Ho visto un cervo nobile con palchi d'argento, che timido ti guarda nascosto dietro un larice.
    Non so se sia il tuo demone. Ma era bellissimo.
  14. ombra.dargento 12 novembre 2018 ore 19:35
    potrebbe esserlo, potrebbe esserlo di chiunque, disfatta o salvezza, disfatta e salvezza. il bosco pullula d'anime, bellissime...

    grazie kamiokande :)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.