Fotografia

25 novembre 2018 ore 22:11 segnala
Il bagliore la spaventò, pochi veloci passi e scomparve, lontana dalla vista, distante dal sogno, inghiottita dalle ombre del tramonto. Mi inginocchiai, lasciai cadere la fotocamera tra fili d'erba e aghi di pino, sentii l'umidità penetrarmi le ossa, il gelo del cuore affievolirne i battiti, lacrime rigarmi il viso.
All'improvviso fruscio di foglie tra i cespugli, trattenni il fiato e ogni più piccolo movimento. Solo gli occhi velati di pianto, avidi della poca luce, cercarono e trovarono altri occhi, pupille, buie voragini, iridi ambra screziate di cenere come primule selvatiche sorprese dalla bruma. Qualche metro e ataviche paure mi separavano da quel manto trapunto d'argento. Sollevai di poco il braccio, la mano aperta... si avvicinò, protese il collo e annusò l'aria, le mie dita senza sfiorarle. Il suo sguardo mi rapì ancora l'anima, mi donò uno struggente saluto. Sparì tra gli alberi, mentre dalla foresta si levavano ululati, la voce del suo branco, la sua famiglia che attendeva il suo ritorno.
Mi alzai incredula, frastornata, appagata. Sarei potuta morire di felicità, ma di gioia si vive, me lo ripeto ancora oggi, a distanza di molti anni da quell'incontro, sorridendo a quell'unico ritratto della mia lupa. Lei che mia non è mai stata, stupenda creatura selvaggia messaggera di libertà, dell'invidiato, bramato privilegio che gli umani non comprenderanno mai.
So che l'incontrerò ancora, non in questa vita, dopo, oltre, quando attraverserò il confine, la linea tra questo mondo e l'altro, l'universo dove non esistono fucili e uomini e lupi sono fratelli. Quando ogni attimo impresso nella memoria profumerà di resina, di funghi, di petali, di ginepro, di fragoline... commuoverà come cuccioli sazi addormentati tra le mammelle... ristorerà come fredda acqua di torrente... incanterà come la picchiata del falco, la danza della farfalla, il ruglio dell'orso. Nell'istante in cui immortali emozioni complici del tempo intrecceranno l'urlo del vento al silenzio ed abbracceranno l'eternità.
059a5c91-28d3-4fc5-b5ff-d26d984ff197
Il bagliore la spaventò, pochi veloci passi e scomparve, lontana dalla vista, distante dal sogno, inghiottita dalle ombre del tramonto. Mi inginocchiai, lasciai cadere la fotocamera tra fili d'erba e aghi di pino, sentii l'umidità penetrarmi le ossa, il gelo del cuore affievolirne i battiti,...
Post
25/11/2018 22:11:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. CavaliereArcano 25 novembre 2018 ore 22:32
    La natura e il suo respiro, la natura con le sue regole imperscrutabili e la sua magia. L'amore incondizionato che solo le altre specie possono donare poiché scevre da meri interessi materiali. Eternamente alla ricerca di un miracolo che possa salvare la nostra anima, spesso non riusciamo a dare il giusto valore alla vita, non riusciamo a sentire l'emozione più grande: la natura stessa e il suo creato. Non esiste un dio che possa reggerne il confronto e io mi inchino dinanzi ad essa per porgerle il mio omaggio.

    Lupacchiotta... :rosa
  2. ombra.dargento 25 novembre 2018 ore 22:38
    non sono più una lupacchiotta, bensì una vecchia lupa né più riflessiva né più saggia di una cucciola. avverto il trascorrere delle stagioni della vita, ma continuo a sentire quell'emozione, l'ululato dell'anima, il richiamo del bosco e delle sue creature... e non potrei mai farne a meno.

    grazie orsetto (vecchio orso :-) )... :rosa
  3. Luce0scura 27 novembre 2018 ore 12:59
    Ciò che avrei voluto dire, seppur in maniera diversa, l'ha già detto CavaliereArcano... Però una cosa ancora ci tenevo a dirtela: il tuo modo di scrivere è davvero incantevole... Hai la capacità di trasformare le parole in immagini che sanno suscitare in chi le legge emozioni... E non è cosa comune al giorno d'oggi, quindi complimenti sinceri, Ombra.dargento... Buona giornata.. :-)
  4. ombra.dargento 27 novembre 2018 ore 21:07
    tutte le più belle e sentite parole del mondo non sarebbero sufficienti a trasmettere emozioni se i destinatari non fossero muniti di "antenna", sensibilità, empatia, apertura mentale. e, al giorno d'oggi, anche tali doti sono merce rara.

    grazie di cuore Luce0scura :-)
  5. Epi.centro 28 novembre 2018 ore 08:53
    Chissà che quel giorno non ci incontreremo... la lupa... tu .. il cavaliere... io... accarezzando quei cuccioli... guardando il mare... :rosa

    Grazie del pensiero....

    Semper FIdelis
  6. ombra.dargento 28 novembre 2018 ore 19:58
    è l'unica mia convinzione, l'ho sempre avuta, forse è nata con me o forse prima ancora. incontreremo chi avremmo voluto prendere per mano in questo mondo e chi non avremmo mai voluto veder andar via... e sì, ci saranno tanti visi e musi che amiamo, cuccioli, il mare, il bosco e tante nuove, bianche pagine da scrivere.

    ti abbraccio forte forte :rosa
  7. Luce0scura 08 dicembre 2018 ore 17:18
    Visto che non hai pubblicato nessun nuovo post, ne approfitto comunque per farti un saluto ed augurarti un buon weekend, ombra.dargento.. :-)
  8. ombra.dargento 09 dicembre 2018 ore 22:05
    ombra d'argento ed io non amiamo le feste comandate, staremo rintanate fino a gennaio... :-))

    grazie della visita Luce0scura :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.